• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 49
  1. #1

    Psicologo in asilo nido, cosa può fare?

    Ciao a tutti, mi è stato proposto di lavorare part-time in un asilo nido privato, sono in attesa di un colloquio più approfondito con la direttrice la quale si aspetta che le proponga delle attività da svolgere con i bambini. Sono laureata in indirizzo clinico e di comunità ma ho approfondito molto l'ambito dell'età evolutiva e la mia tesi riguardava gli aspetti psicologici della malattia cronica in età evolutiva, avrei voluto svolgere anche il tirocinio nello stesso ambito ma per motivi da me indipendenti non è stato possibile.
    Ora chiedo aiuto a voi tutti, qualcuno che ha informazioni riguardo le attività che una psicologa tirocinante (che adora i bambini) potrebbe svolgere in un asilo nido o chi svolge attività del genere può darmi delle indicazioni per chiarirmi un pò le idee????? Sono in ansia perchè non vorrei perdere un'occasione interessante.....................Grazie grazie grazie

  2. #2

    Lavorare in un asili nido

    Ciao!
    Lavoro da tre anni in un nido privato della mia città e di attività da proporre ce ne sarebbero molte. Tutto dipende dalla disponibilità economica del servizio e dalla volontà del titolare e/o del personale di accettare realmente di lavorare come un gruppo.
    Quando sono partita (davvero molto entusiasta per l'opportunità di cimentarmi proprio nell'ambito che è stato oggetto della mia tesi di laurea) ho portato diverse proposte che ti elenco:
    - incontri tematici serali con i genitori su argomenti relativi alla prima infanzia (l'inserimento, il gioco, il sonno, l'alimentazione, la disciplina, ecc...);
    - riunioni quindicinali di supervisione con il personale educativo;
    - colloqui individualizzati con i genitori;
    - osservazioni nei vari momenti dell giornata, sia per fornire alle educatrici uno specchio rispetto alla loro capacità di gestire la relazione educativa con i piccoli, da discutere durante le supervisioni, sia per raccogliere elementi nel caso di situazioni difficili (bambini problematici, dinamiche di gruppo, ecc.). A dire la verità, però, non sono riuscita a realizzare tutto il mio progetto...
    In bocca al lupo!!!

  3. #3
    Grazie AnnaGiorgia.


    Avrei bisogno di qualche consiglio in più su possibili attività da svolgere solo con i bambini 2 o 3 ore a settimana....c'è qualcun'altro che può aiutarmi? grazie

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di guanciotta
    Data registrazione
    17-05-2005
    Residenza
    cagliari
    Messaggi
    122
    Salve,
    trovo davvero bellissimo il lavoro di AnnaGiorgia.
    Volevo chiederti in quale indirizzo ti sei laureata ,se hai fatto qualche corso o master postlaurea e se lavori a tempo pieno.Mi saresti davvero di grande aiuto.

  5. #5
    76pamy
    Ospite non registrato
    ciao
    anch'io sono laureata in psicologia clinica e di comunità, ma mi interesserebbe tanto lavorare con i bambini.
    che tipo di attività svolge una psicologa con bambini dell'asilo?
    grazie

  6. #6
    francyps
    Ospite non registrato

    Re: Lavorare in un asili nido

    Originariamente postato da AnnaGiorgia
    Ciao!
    Lavoro da tre anni in un nido privato della mia città e di attività da proporre ce ne sarebbero molte. Tutto dipende dalla disponibilità economica del servizio e dalla volontà del titolare e/o del personale di accettare realmente di lavorare come un gruppo.
    Quando sono partita (davvero molto entusiasta per l'opportunità di cimentarmi proprio nell'ambito che è stato oggetto della mia tesi di laurea) ho portato diverse proposte che ti elenco:
    - incontri tematici serali con i genitori su argomenti relativi alla prima infanzia (l'inserimento, il gioco, il sonno, l'alimentazione, la disciplina, ecc...);
    - riunioni quindicinali di supervisione con il personale educativo;
    - colloqui individualizzati con i genitori;
    - osservazioni nei vari momenti dell giornata, sia per fornire alle educatrici uno specchio rispetto alla loro capacità di gestire la relazione educativa con i piccoli, da discutere durante le supervisioni, sia per raccogliere elementi nel caso di situazioni difficili (bambini problematici, dinamiche di gruppo, ecc.). A dire la verità, però, non sono riuscita a realizzare tutto il mio progetto...
    In bocca al lupo!!!



    Trovo interessante il tuo lavoro ma da quale bibliografia prendi spunto ?

  7. #7
    Buona sera a tutte!!!
    Cerco di soddisfare le vostre curiosità: in realtà, che io sappia, non esistono corsi di specializzazione per lavorare nei nidi come psicologo. Per la mia formazione devo tutto al grosso lavoro di osservazioni (più di 50) realizzate in alcuni nidi della mia città e supervisionate dalla psicologa che allora vi lavorava (dipendente dell' ASl, n.b.) dalle quali sono partita per stendere la mia tesi di laurea proprio sugli aspetti educativi dell'asilo nido. Negli anni ho partecipato a diversi convegni sui bisogni dei bambini nei servizi per la prima infanzia. Ora frequento anche una scuola di psicoterapia psicoanalitica dell'età evolutiva che prevede l'osservazione della coppia madre bambino per un anno....insomma, credo che per lavorare in un nido sia indispensabile saper osservare e saper cosa osservare, conoscere lo sviluppo sano del bambino 0-3 anni, conoscere l'organizazione del nido e la programmazione educativa, approfondire anche aspetti di pedagogia e tanta, tanta supervisione con colleghi più "maturi". In più ho potuto sperimentare io stessa i vissuti di disagio o incertezza tipici dei genitori perchè mia figlia ha frequentato il nido!!!

    Alcuni testi di base che vi consiglio (la mia bibbia):

    - Goldschmied E. (1979) IL BAMBINO ALL'ASILO NIDO. GUIDA PER LE EDUCATRICI E I GENITORI, Fabbri Ed.
    - Goldschmied E. (1994) PERSONE DA ZERO A TRE ANNI. CRESCERE E LAVORARE NELL'AMBIENTE DEL NIDO ed. Junior.
    - Noziglia M. et al. (1997) NEL CASTELLO C'E' SPAZIO PER GIOCARE. FORMAZIONE E ORGANIZZAZIONE NEI SERVIZI EDUCATIVI PER L'INFANZIA ed. Junior.
    - Mantovani S. et al. (2003) ATTACCAMENTO E INSERIMENTO. STILI E STORIE DELLE RELAZIONI AL NIDO Franco Angeli

    Alcuni titoli per le serate con i genitori:
    - Fate la nanna (di E. Estivill ed. Mandragora)
    - perchè mio figlio è così aggressivo (di Penthin R. ed. TEA)
    - I NO che aiutano a crescere (ho imprestato il libro e non ricordo l'autore)
    - A piccoli passi (di Vegetti Finzi S. ed. Oscar Mondadori)
    - I fantastici libretti del Centro Tavistock di Psicologia Infantile
    * Mio figlio ha meno di un anno
    * Mio figlio ha un anno
    * Mio figlio ha due anni
    * Mio figlio ha tre anni Armando editore

    In internet è possibile trovare del discreto materiale, in particolare su www.infantiae.org/strumentinido.htm ampio spazio è dedicato alle routines e all'uso educativo degli spazi.

    Non lavoro molte ore al nido (6/8 ore al mese): variano sulla base delle richieste di sportello dei genitori e di osservazioni (ben poche) delle educatrici. Sicuramente ci sarebbe molto di più da fare ma le risorse economiche sono limitate!!

    A presto e buona notte
    AnnaGiorgia


  8. #8
    Partecipante Veramente Figo
    Data registrazione
    11-05-2006
    Messaggi
    1,438

    Riferimento: Psicologo in asilo nido, cosa può fare?

    Ripesco questa discussione...

    io sono abilitata e in attesa di iscrizione all'albo, purtroppo non ho capito bene ancora cosa si può fare...

    Quindi se l'asilo nido ci assume non come educatori ma come psicologi, è necessaria l'iscrizione all'albo?
    Per esempio qualcuno tra le attività che può svolgere uno psicologo al nido proponeva colloqui con i genitori. In questo caso è necessaria l'iscrizione all'albo o i colloqui possono essere svolti come se fosse un "punto di ascolto"?!
    Ogni adulto convive con il bambino che è stato
    S. Freud

  9. #9
    Partecipante Veramente Figo
    Data registrazione
    11-05-2006
    Messaggi
    1,438

    Riferimento: Psicologo in asilo nido, cosa può fare?

    Altra cosa: chi cambia i pannolini in un asilo privato?
    Ogni adulto convive con il bambino che è stato
    S. Freud

  10. #10
    Partecipante Assiduo L'avatar di qualcosadiblu
    Data registrazione
    20-01-2005
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    133

    Riferimento: Psicologo in asilo nido, cosa può fare?

    Citazione Originalmente inviato da marghetta Visualizza messaggio
    Altra cosa: chi cambia i pannolini in un asilo privato?
    nei nidi, privati o pubblici o convenzionati, i pannolini li cambia l'educatrice



    Dr.ssa Francesca Orlando
    Psicologa Psicoterapeuta

  11. #11
    Partecipante Veramente Figo
    Data registrazione
    11-05-2006
    Messaggi
    1,438

    Riferimento: Psicologo in asilo nido, cosa può fare?

    Citazione Originalmente inviato da qualcosadiblu Visualizza messaggio
    nei nidi, privati o pubblici o convenzionati, i pannolini li cambia l'educatrice


    quindi se lo psicologo è assunto come educatore anche in modo da "sfruttare" le sue conoscenze per contribuire alla programmazione o a vari interventi, sarebbe un compito anche dello psicologo...

    qualcuno lavora in un asilo come educatore?!
    Ogni adulto convive con il bambino che è stato
    S. Freud

  12. #12
    Partecipante Assiduo L'avatar di qualcosadiblu
    Data registrazione
    20-01-2005
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    133

    Riferimento: Psicologo in asilo nido, cosa può fare?

    immagino di sì...però dai, tutto fa esperienza....prima o poi



    Dr.ssa Francesca Orlando
    Psicologa Psicoterapeuta

  13. #13
    Partecipante Super Esperto L'avatar di nena2003
    Data registrazione
    25-10-2004
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    632

    Riferimento: Psicologo in asilo nido, cosa può fare?

    Marghetta siamo quasi tutti psicologi a lavorare nei nidi!!!!!

  14. #14
    Partecipante Veramente Figo
    Data registrazione
    11-05-2006
    Messaggi
    1,438

    Riferimento: Psicologo in asilo nido, cosa può fare?

    Quindi tu nena2003 e tu qualcosadiblu lavorate al nido come educatrici?

    Potreste per favore dirmi come si chiama il vostro contratto e che mansioni avete? (anche in privato se pubblicamente non vi va)

    Altra cosa: c'è possibilità, secondo le normative, che le vostre mansioni e il vostro contratto da educatrice con il tempo diventi un contratto di psicologo?

    La figura dello psicologo (abilitato e iscritto all'albo) è obbligatoria negli asili nidi?
    Ultima modifica di marghetta : 09-11-2010 alle ore 13.45.08
    Ogni adulto convive con il bambino che è stato
    S. Freud

  15. #15
    Partecipante Super Esperto L'avatar di nena2003
    Data registrazione
    25-10-2004
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    632

    Riferimento: Psicologo in asilo nido, cosa può fare?

    Citazione Originalmente inviato da marghetta Visualizza messaggio
    Quindi tu nena2003 e tu qualcosadiblu lavorate al nido come educatrici?

    Potreste per favore dirmi come si chiama il vostro contratto e che mansioni avete? (anche in privato se pubblicamente non vi va)

    Altra cosa: c'è possibilità, secondo le normative, che le vostre mansioni e il vostro contratto da educatrice con il tempo diventi un contratto di psicologo?

    La figura dello psicologo (abilitato e iscritto all'albo) è obbligatoria negli asili nidi?
    Io ho lavorato per due anni e mezzo come educatrice in una coop sociale ma non per i nidi, bensì per il servizio educativo domiciliare, ossia il "sostegno" a minori e famiglie con vario tipo di disagio. Il contratto è normale, segue il CCNL, con inquadramento da educatrice.

    Attualmente sono ai nidi sempre come educatrice, logicamente è tutto un altro tipo di lavoro, con tutte altre mansioni. Credo tu sappia cosa fa un educatore al nido, è "la maestra" colei che acclglie il bambino, lo segue nei giochi, lo aiuta nella pappa, nel sonno, lo cambia...

    Per quanto riguarda il passaggio da edu a psico credo sia un'utopia, io sinceramente non ci ho mai sperato, che io sappia la figura di psicologo nei nidi non esiste, almeno in Toscana che è una delle regioni insieme a Emilia ROmagna e Lombardia dove siamo più avanti in questo senso..
    cmq ora spero di entrare fissa ai nidi comunali...il mio sogno è diventare educatrice.

Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy