• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 6 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 78

Discussione: Aprire Uno Studio: ???

  1. #1
    Dylan Dog
    Ospite non registrato

    Aprire Uno Studio: ???

    Ciao Ragazzi, o dovrei dire "compagni di sventura"!
    Sono uno psicologo che avrebbe l'ambizione di aprire finalemente lo studio.
    Il problema è che non so come. Mi potreste dare una indicazione riguardante i seguenti punti? Ve ne sarei davvero grato.
    1) Lo studio dello psicologo deve rispettare delle norme ben precise? Ad esempio, deve avere obligatoriamente delle caratteristiche strutturali (bagno, saletta d'aspetto, essere collocato in una parte dell'appartamento piuttosto che in un'altra etc).
    2) Ma è vero che per aprire uno studio alla fine serve solo partita I.V.A. e soldi? Occorre fare anche richiesta al proprio ordine?

    Grazie infinite e in bocca al lupo a tutti!!!

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di sulinari
    Data registrazione
    11-01-2005
    Residenza
    provincia di Bologna
    Messaggi
    2,954
    Non so darti delle risposte..ma ...vorresti aprire lo studio in casa?
    Forse per iniziare potresti affittare uno studio medico per qualche giorno a settimana...o non ha senso?
    Dubbi dubbi....
    qui ci sono anch'io --> http://internos7.wordpress.com/

    Perfer et obdura. Dolor hic tibi proderit olim.

  3. #3
    Dylan Dog
    Ospite non registrato
    Ciao Sulinari
    Sai, ho riflettuto moltissimo su questo punto e, facendo anche una riflessione su come sono fatto e su quali sono gli elementi che mi agevolano o potrebbero agevolarmi nel mio lavoro, sono arrivato alla conclusione che preferisco aprire uno studio in proprio. So benissimo che è la scelta più dispendiosa da un punto di vista economico, ma personalmente, per come sono fatto io e per come ho imparato a conoscermi in questi anni in cui ho fatto diversi lavori, preferisco fare in questo modo.
    E così vengo nuovamente a chiedere se sai quelle cose che ho messo all'inizio di questo Thread.
    Grazie e un forte abbraccio

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di sulinari
    Data registrazione
    11-01-2005
    Residenza
    provincia di Bologna
    Messaggi
    2,954
    purtroppo non posso aiutarti, miagolo pesantemente nel buio su tutte ste cose!!! anzi se riesci a capirci qualcosa fammi sapere...intanto se scopro notizie te le passo!!!
    qui ci sono anch'io --> http://internos7.wordpress.com/

    Perfer et obdura. Dolor hic tibi proderit olim.

  5. #5
    Dylan Dog
    Ospite non registrato
    Grazie mille!

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Dampyr
    Data registrazione
    08-05-2004
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    1,320
    Dylan anch'io sono più o meno nella tua situazione...come intendi partire tu ?

  7. #7
    Dylan Dog
    Ospite non registrato
    CIao dampyr
    Dunque, io pensavo di fare così: cercare lo studio, ossia un appartamento o una stanza in un locale e fare tutti gli incartamenti per aprire ufficialmente lo studio. Poi iniziare a farmi pubblicità. E qui viene il bello: boh!!!
    Che ne dici?
    Tu avevi pensato qualcosa di diverso?
    Che confusione che ho in testa!

  8. #8
    buonanotte
    Ospite non registrato
    potresti anche informarti per vedere di condividere qc studio in multiproprietà, è la soluzione meno dispendiosa

  9. #9
    Partecipante Affezionato L'avatar di psiche76
    Data registrazione
    18-10-2004
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    92
    Io l'ho appena aperto lo studio,ma ancora devo partire......... Ho preparato dei volantini che distribuisco in giro. Cmq nn ho fatto nulla di particolare. Pago il fitto e lo "divido" con mia sorella,nel senso che lei si occupa di attività coi bambini,ma anche lì dobbiamo ancora partire..............
    A volte mi sento così sfiduciata.............Stavo pensando di contattare l'ordine della mia regione x vedere se loro possono fare pubblicità o qualcosa del genere. Voi cosa pensate?
    Cmq la prtita IVA alla fine nn serve, xchè la professione di spicologo è esente da IVA. Ti serve solo quando fai consulenze alle aziende,xchè poi la scarichi dalle tasse
    fammi sentire il mare.....al centro di questa città.....

  10. #10
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743
    Sì che serve la partita IVA!!!
    Anche se la tua attività è esente da IVA (e questo significa che non devi aggiungere il 20% dell'IVA alle tue prestazioni) devi comunque pagare delle tasse relative alla tua attività...
    E se rilasci fattura per le tue prestazioni se non c'è il tuo numero di partita IVA la fattura non è valida: questo significa che il tuo cliente/paziente non la può scaricare ma soprattutto che, non avendo validità, penserà nel migliore dei casi che non ti intendi molto di alcuni aspetti pratici relativi alla tua professione (e da qui il dubbio "e se non si intendesse anche di altri aspetti relativi alla professione? magari più teorici e strutturali...") e nel peggiore che tu lo stia truffando...
    Informati bene presso l'ordine che sicuramente non può farti pubblicità (sta lì per altro, ancora non si è ben capito cosa ma comunque è ormai chiaro che non si tratta di promozione) ma potrebbe darti delle consulenze legali e burocratiche, almeno il liena di massima poi puoi farti seguire nei dettagli da un commercialista se non ti intendi troppo di "fatti economici".
    Fra l'altro nemmeno tu potresti farti pubblicità in modo così "spudorato" come con i volantini, perchè è la pubblicità è regolamentata: ogni ordine credo abbia una propria normativa ma in linea di massima tu dovresti chiedere il loro assenso per farti pubblicità sulle pagine gialle, per mettere targhe fuori dallo studio e varie.
    So che i volantini di solito non vengono visti di buon occhio, soprattutto per una questione di "decoro": a me, su specifica domanda, una volta avevano risposto che "l'imbianchino lascia i volantini o appende un cartello al palo della luce, lo psicologo con molta discrezione lascia il proprio biglietto da visita ad un altro professionista (medico, avvocato,...)." Ovviamente non una pila di bigliettini a disposizione in sala da attesa ma un biglietto ad personam al medico in modo che possa poi fare invii...
    Informati bene su questi aspetti perchè credo possano essere sanzionabili dalla finanza per le fatture e dall'ordine per la pubblicità.
    Vimae

  11. #11
    Partecipante Assiduo L'avatar di clietta
    Data registrazione
    20-08-2002
    Messaggi
    182
    Concordo con Vimae. Ho parlato con un commercialista riguardo alla possibilità di vedere pazienti rilasciando il "famoso foglietto con marca da bollo" come ricevuta, magari per i primi tempi, per vedere se lo studio decollava, ma lui è stato perentorio: la partita iva non dipende dal contesto in cui lavori, o dal numero di prestazioni che eroghi, ma dal TIPO di lavoro. Se eserciti come psicologo non puoi non avere partita iva.
    Riguardo ai volantini, anche qui ahimé l'ordine è stato perentorio: la pubblicità deve essere approvata da loro ed ha alcune regole, che come diceva Vimae, vanno chieste al proprio Ordine.
    Proprio ora leggevo la discussione "pubblicità professionale", postata da joshnata in cui si diceva che "non è vietato disponendo dell'autorizzazione sanitaria alla pubblicità, affiggere nello studio di un medico una tabella con la propria pubblicità".
    Ignoro cosa siano le autorizzazioni sanitarie alla pubblicità, magari se qualcuno sa cosa siano può rispondere in quella discussione ;-)
    Io e la mia collega volevamo pubblicizzare il nostro studio presso dei medici di base, ma pensavamo più a degli incontri con i medici stessi, munite di biglietti da visita..
    Qualcuno ha già tentato questa via?
    Ciao a tutti!

  12. #12
    buonanotte
    Ospite non registrato
    ma psiche 76, di che ramo della psicologia ti occupi?
    intendo, se come tua sorella segui i bambini la pubblicità dovresti fartela ad hoc, ovvero presso le scuole. altrimenti il medico di base credo sia il metodo migliore.

  13. #13
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Dampyr
    Data registrazione
    08-05-2004
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    1,320
    Quanto costa aprire la partita IVA ?

  14. #14
    maribea
    Ospite non registrato
    Aprirla non costa nulla, è quando cominci a fatturare che si comincia a piangere per i versamenti ENPAP!

  15. #15
    ciao a tutti sono Pascal io mi sono informata presso l'ordine della lombardia e mi hanno risposto che la pubblicità si può fare ma solo se si fanno dei corsi ( orientamento, prevenzione,ecccc!) per i volantini sono stati molto tassativi : assolutamnte no!!!!
    io ho trovato uno studio e mi chiedono veramente poco per l'affitto ma mi piacerebbe intraprendere questa attività con qualcuno della mia zona ( brescia)
    se qualcuno è interessato mi faccia sapere
    ciao

Pagina 1 di 6 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy