• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 11 di 11
  1. #1
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4

    Casi della vita o bravura?

    Il film di Saverio Costanzo è stato designato a rappresentare
    la cinematografia italiana per il miglior film in lingua straniera
    L'Italia candida "Private" nella corsa agli Oscar

    ROMA - Private di Saverio Costanzo, prodotto da Offside, Istituto Luce e Cydonia, è stato designato a rappresentare la cinematografia italiana agli Oscar 2005 per il miglior film in lingua straniera.

    La decisione è stata presa, con la maggioranza dei 4/5 (con il film di Costanzo che ha superato all'ultimo ballottaggio il film di Giovanni Veronesi Manuale d'amore), dal Comitato di selezione istituito
    presso l'Anica, su invito della Academy of Motion Picture Arts and Sciences, composto da Bernardo Bertolucci, Vincenzo Cerami, Dante Ferretti, Fabio Ferzetti e Paola Corvino in qualità di esperti, e dai produttori Pio Angeletti, Filiberto Bandini, Adriano De Micheli, Roberto Di Girolamo, Pietro Innocenzi ed Enrico Vanzina, in rappresentanza dell'Unpf-Anica e Angelo Barbagallo, Donatella Botti, Lionello Cerri, Roberto Cicutto, Rosanna Seregni e Sandro Silvestri in rappresentanza di Api.

    "Sono stato presidente di Giuria a Cannes e a Venezia, ma è la prima volta che mi occupo di un film italiano perché possa partecipare a un premio importante come l'Oscar per il miglior film in lingua straniera. Il risultato mi soddisfa pienamente". E' questa la dichiarazione di Bernardo Bertolucci a conclusione dei lavori del Comitato di Selezione.

    Le nomination per i cinque finalisti all'Oscar per il Miglior Film in lingua straniera, saranno rese note dall'Academy il prossimo 31 gennaio, mentre la premiazione dei 78esimi Academy Awards si svolgerà il 5 marzo 2006 al Kodak Theatre di Hollywood.

    (29 settembre 2005 da Repubblica.it)

    Il primo impatto è stato:"ma tu guarda le coincidenze.. è il figlio di Costanzo che c'ha mezza Roma in mano ed è ammanicato ovunque"

    Il secondo impatto (ragionato) è stato:"Mah.. magari è bravo sul serio.. pensa quanta gente avrà il mio stesso dubbio"

    Che ne pensate?

  2. #2
    alberag
    Ospite non registrato
    Bisognerebbe vedere il film.....

  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di Itsuki
    Data registrazione
    10-12-2004
    Residenza
    ROMA
    Messaggi
    3,057
    non capisco niente di cinema, ma stimando poco costanzo il mio giudizio potrebbe essere imparziale... voglio sperare che sia soltanto bravura, tanto per non far ricadere le colpe dei padri sui figli come al solito...
    cmq propongo una visione più equilibrata, per esempio considerando che ci sia una buona dose di bravura ed impegno da parte del figlio e anche qualche spinta che non fa mai male da parte del padre...così non si fa un torto a nessuno
    Frequentatrice (ormai) molto saltuaria di opsonline!!
    EX-moderatrice della stanza di neuropsicologia e scienze cognitive

    Finalmente ho un sito personale "SERIO"
    + visita il sito scientifico +


    Ho anche un altro sito "demenziale" con gli appunti di psicologia & altre cavolate divertenti...tutto GRATIS!!

    + entra nel sito demenziale +

    My soul is painted like the wings of butterflies, fairy tales of yesterday will grow but never die...I can fly, my friends!

  4. #4
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    Originariamente postato da alberag
    Bisognerebbe vedere il film.....
    si ovvio ma il mio intento era cercare di capire come ci poniamo davanti a questioni analoghe

  5. #5
    alberag
    Ospite non registrato
    Direi che ci poniamo con l'equilibrio di Itsuki....sarà anche bravissimo, il futuro della cinematografia italiana, ma il suo cognome non è indifferente. Un mio amico bocconiano era compagno di corso di una certa signorina Tronchetti.....ad ogni esame riceveva dei gran sorrisi e non veniva mai bocciata: sarà anche brava, ma se tou padre è il patron della Pirelli a Milano ti accolgono bene.

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026
    mah... io voglio pensare che sia uno bravo sul serio e che non abbiano scelto il suo film solo perchè è il figlio di Costanzo perchè ragazzi parliamo della candidatura italiana come miglior film straniero agli Oscar... il cinema italiano già ultimamente non è più quello di una volta, mica ci vogliono far fare 'sta figura de m**da?! mah, io spero che sia un bel film davvero!

    {ovvio che il primo pensiero è stato anche per me "toh guarda che coincidenza" però poi mi son detta "no, non esageriamo, non mandano agli oscar una pippa solo perchè è figlio di Costanzo!" }
    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  7. #7
    Angelus
    Ospite non registrato
    a quando costanzo presidente del consiglio?

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di stillmad
    Data registrazione
    28-07-2004
    Residenza
    peripezie mentali
    Messaggi
    3,577
    Originariamente postato da Angelus
    a quando costanzo presidente del consiglio?
    ce manca solo questa......

    ho letto molte recensioni positive su questo film ..che tra l'altro affronta un argomento abbastanza scomodo...ed è un film di nicchi non proprio da botteghino....
    non l'ho visto....ma nel caso specifico Saverio costanzo non si è mai messo molto in luce.....è un tipi un po' particolra che sta un po' sulle sue....non molto "da riflettori"..sempre da quel poco che ho letto..
    le domade che mi pongo sono:
    ma il figlio magari vuo fare il regista e fare la sua strada e il suo percorso in modo pulito...ma se poi il padre per aiutare il figlio fa na talefonata" eddaglie mario... e damoje sto premio a sto regazzino"....magari pure ad insaputa del figlio...??a me è venuto anche questo pensiero....

    magari lui non chiede niente ( come magari non chiedeva la Tronchetti a Milano)ma è la gente che davanti a certi cognomi si fa piccina..e si mette a 90...altro pensiero.....

    certo la verità non la sapremo mai..ma io propendo molto per quest ultimo approccio...se sei di Roma....ti viene magari naturale avere questo bias .....(comne tronchetti a Milano ecc...)

  9. #9
    Angelus
    Ospite non registrato
    anche io ho letto cose buone del film...

    io sono preoccupato anche da un altro aspetto...
    visto le vene da gran produttore cinematografico di maurizio, che si è messo sulle spalle opere d'arte come troppo belli o l'ultima opera: il film sulla vita di quel ballerino albanese che manco mi ricordo come si chiama, non è che si mette a chiedere favori al figlio e gli fa girare la storia completa della storia d'amore fra maurizio e maria?
    Il drammatico racconto della dieta di maurizio agli ordini di quel dobberman di maria intervallato dai siparietti comici di quando vanno a dormire in camere separate perchè la camicia col baffo russa troppo

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di belanda
    Data registrazione
    25-09-2002
    Residenza
    Il mondo
    Messaggi
    5,261
    Il cinema italiano oramai si sa che é lasciato un pò al tempo che trova...ma questa volta,FORSE,potrebbe essere l'occasione giusta per una nostra rivalsa.
    Ho dato un'occhiata in rete per vedere chi fosse Saverio Costanzo..volevo vedere un attimo la sua biografia..ecco il risultato:
    Nome: Saverio Costanzo
    Data e luogo di nascita: 1975, Roma. Italia
    Figlio del noto uomo di televisione Maurizio Costanzo, Saverio si laurea in sociologia delle comunicazioni alla Sapienza e inizia a lavorare come conduttore radiofonico. Nel 1997 realizza due spot contro la droga per Fabrica, del gruppo Benetton. Nello stesso anno scrive la sceneggiatura del corto Il Numero e di Una famiglia per caso, telefilm prodotto da Rai Uno. La sua prima incursione nel mondo dei documentari risale al 1998, anno in cui lavora, a New York, prima come operatore per la casa di produzione GVG USA, poi come aiuto regista del regista svizzero Reiro Kaduff in The Business of Death. Nel 1999, Caffè Mille Luci, Brooklyn, New York, suo documentario d'esordio in sessanta episodi, descrive la comunità italo-americana partendo dai clienti di un piccolo bar, mentre Sala rossa (2001), una docu-fiction in sei episodi premiata al Festival di Torino, affronta le lotte e le tragedie vissute in un pronto soccorso ospedaliero. È in occasione di un viaggio in Israele che Saverio Costanzo scopre il fatto di cronaca cui si ispirerà per Private. Resterà sei mesi in Israele per scrivere la sceneggiatura, in collaborazione con Sayed Qushua. Il film vincerà il Pardo al Festival di Locarno 2004.

    Non per qualcosa...ma un regista di soli 30 anni ha così tanta esperienza,bravura,ect da poter arrivare agli oscar o..é,effettivamente,tutto grazie al papà?
    Io il film non l'ho visto,quindi non so come sia..adesso dico solamente..:speriamo bene
    E presi coscienza che la forza invincibile che ha spinto il mondo, non sono gli amori felici bensì quelli contrastati.
    (Gabriel García Márquez)

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di belanda
    Data registrazione
    25-09-2002
    Residenza
    Il mondo
    Messaggi
    5,261
    E' fuori!
    L'ho appena sentito alla radio..ma non so il perchè.
    E presi coscienza che la forza invincibile che ha spinto il mondo, non sono gli amori felici bensì quelli contrastati.
    (Gabriel García Márquez)

Privacy Policy