• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4

Discussione: Curiosità

  1. #1
    Ospite non registrato

    Curiosità

    Ciao A tutti stavo dando un'occhiata sul web e mi sono imbattuto, in un master in relazioni industriali qualcuno di voi sa di cosa si tratta con esattezza? e sopratutto può essere utile a chi è laureato in psicologia del lavoro?

  2. #2
    Partecipante Figo L'avatar di Doni
    Data registrazione
    17-12-2002
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    957
    "Nel campo delle scienze sociali, solitamente, per relazioni industriali si intende l’insieme delle norme (formali ed informali) relative all’impiego del lavoro dipendente, nonché i problemi e le controversie che da tale impiego derivano. Questi problemi e queste controversie sono prodotte prevalentemente da attori collettivi più o meno organizzati (sindacati dei lavoratori ed associazioni imprenditoriali), a cui si affianca, sempre più spesso in veste di super partes, l’amministrazione statale. Tra le norme prodotte bisogna distinguere tra norme sostanziali, che regolano le materie del rapporto di lavoro (orario, mansioni, retribuzione), e norme procedurali, che regolano le modalità e le attività dei protagonisti della produzione delle norme stesse (diritti e rappresentanze sindacali, livelli contrattuali, modalità di composizione delle controversie) [Baglioni, 1984]."

    G. Baglioni, Il sistema delle relazioni industriali in Italia: caratteri ed evoluzione storica, in Relazioni industriali. Manuale per l’analisi della esperienza italiana, a cura di G. P. Cella e T. Treu, Bologna, Il Mulino, 1984. pp. 13-42.

    Un master in relaizoni può essere utile per noi psicologi per acquisire gli strumenti giuridici ed economici necessari a gestire appunto le relazioni con il sindacato, ec... Sono struemtni che chiaramente non possediamo.
    Io però mi sento di dirti che generalmente, per occuparsi di questi aspoetti le grandi aziende scelgono laureati in eocnomia o giurisprudenza. Pertanto, io un master simile lo farei solo dopo aver "conquistato" un posto nell'ufficio RU di un'azienda, per assicurarmi maggiori possibilità di crescita/carriera.
    La psicoanalisi è un mito tenuto in vita dall'industria dei divani (W. Allen)

  3. #3
    Ospite non registrato
    Ti ringrazio Doni, però anche per quanto riguarda il master in selezione e risorse umane purtroppo le aziende scelgono i laureati in economia ed in giurisprudenza visto che questi master sono aperti anche a loro, forse costano meno ? quindi che fare ?

  4. #4
    Partecipante Figo L'avatar di Doni
    Data registrazione
    17-12-2002
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    957
    ...E' vero. Posso darti un cosiglio basato sulla mia esperienza: la cosa migliore è formarsi sul campo (prova a cercare stage, ma anche lavoro come selezionatore o addetto alla formazione) poi, per specializzarsi, seguire master.
    Io ho fatto un master in risorse umane e posso dirti che si è trattato soprattutto di ripetere nozioni che possedevo già, quindi secondo me i master è più utile seguirli o come approfondimento/aggiornamento quando si lavora già, oppure anche quando si è alla ricerca del primo impiego, ma per imparare cose completamente nuove.
    Purtroppo, come è già stato detto molte volte in questo forum, frequentare corsi/master non è un metodo efficace per trovare lavoro! E' solo un modo per acquisire nuove conoscenze.
    La psicoanalisi è un mito tenuto in vita dall'industria dei divani (W. Allen)

Privacy Policy