• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 30

Discussione: Storie di fantasmi :D

  1. #1
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724

    Storie di fantasmi :D

    Apro questo thread non tanto per discutere sulla veridicità o meno delle storie e leggende di spettri... ammesso (e non concesso, ma facciamo uno sforzo di fantasia) che siano tutte vere, raccontiamo quello che succede dalle nostre parti: vecchie leggende, racconti dei nonni, curiosità...
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  2. #2
    Postatore OGM L'avatar di morrigan
    Data registrazione
    21-12-2004
    Residenza
    seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino
    Messaggi
    4,275
    ma che bel thread, tanto più che ogni posto ha tantissime storie o leggende fosche e macabre.

    una del mio paese racconta di una donna che, dovendosi svegliare molto presto per andare alla messa della vigilia di natale alle 6;00 del mattino, si sveglia a mezzanotte non rendendosi conto dell'effettivo orario. arriva alla chiesetta (ovviamente in campagna), entra e vede tutte persone rivolte verso l'altare, inginocchiate e coperte da fazzoletti. si siede all'ultimo banco e ascolta la messa, verso la fine, al momento della comunione, fa per alzarsi anche lei e mettersi in fila, si volta e riconosce un uomo. a quel punto comincia a tremare! l'uomo è un suo vicino di casa, morto da molti anni, ormai, anche lui si volta a guardarla e, riconoscendola, le chiede allarmato cosa ci faccia lei a quella messa, in quella chiesa, le dice che non è una messa per lei, per le persone come lei; è per i morti e solo i morti vi possono assistere. le dice di andare via subito, perchè se dovesse trovarsi ancora nella chiesa dopo la fine della messa, le porte della chiesa si chiuderebbero e lei non potrebbe mai tornare tra i vivi. la donna scappa via e riesce ad uscire dalla chiesa proprio mentre le porte si stanno chiudendo, sfuggendo alla morte solo per un soffio.
    ...non sono forse un accordo stonato, nella divina sinfonia,
    grazie alla vorace ironia che mi squassa e che mi morde?
    E' dentro la mia voce, come stride!
    E' il mio sangue, questo veleno nero!
    Sono lo specchio sinistro in cui si guarda la megera.
    io sono la piaga e il coltello! Sono lo schiaffo e la gota!
    Sono le membra e la ruota, e la vittima e il carnefice!
    Sono del mio cuore il vampiro,uno di quei grandi derelitti
    condannati all'eterno riso
    e che non possono più sorridere


    my blog
    le mie foto


    Sono un'erinni



  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Wow sembra uno dei miei incubi

    Allora... da me ci sono diverse storie, più o meno ufficiali... il mio cavallo di battaglia nelle notti di plenilunio riguarda un'avventura vissuta dal mio ragazzo che non sto a raccontare... le altre mie preferite sono queste:

    Una è la storia di Azzurrina, è in romagna ma a me inquieta un sacco: http://www.fantasmitalia.it/montebello.htm

    Le altre eccole qui accennate:
    * I custodi del palazzo ducale hanno giurato di vedere nelle notti d'estate, all'interno del cortile, il fantasma di una serva vestita in abiti rinascimentali, che porta con sè un secchio e uno straccio...
    * A Pesaro due bidelli del Conservatorio hanno visto il fantasma di Pedrotti dietro le quinte dell'auditorium Pedrotti, all'orario di chiusura
    * Un mio amico ha comprato un bar che gestisce con la sua famiglia, compreso di casa al piano di sopra: beh, quella casa è infestata! Non sono riusciti ad entrarci perchè gli volano addosso ogni sorta di oggetti, e anche l'esorcista del paese ha detto che non c'era modo di fare niente la porta è ancora chiusa e resterà sempre così... il mio amico è uno stra-scettico ma lo racconta lui stesso (solo se pregato).
    * Una casa appena fuori dalle mura di Urbino è infestata dallo spettro di una ragazza che molti anni prima si era suicidata proprio li dentro. Inizialmente le persone che ci vivevano erano terrorizzate ma l'esorcista (non quello di cui sopra ) ha detto loro che dovevano soltanto imparare a conviverci, e infatti la figlia non ne ha più paura, quando la incontra in una stanza la saluta, e la ragazza le sorride
    Ultima modifica di Ember : 26-09-2005 alle ore 13.38.56
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  4. #4
    Postatore OGM L'avatar di morrigan
    Data registrazione
    21-12-2004
    Residenza
    seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino
    Messaggi
    4,275
    la storia di azzurrina la conoscevo già, è abbastanza famosa e ne fanno spesso riferimento nella trasmissioni che parlano di paranormale...bella, però!

    il mio ex mi raccontava sempre della casa dove viveva la madre da bambina, una casa infestata (a quanto diceva lei) da numerose presenze tra cui: un agnellino nero con cui lei giocava e che nessuno vedeva, ma che mangiava le cose che lei gli metteva da parte;
    un gentiluomo in abiti antichi che compariva in varie stanze;
    fenomeni di poltergeist per cui volavano coltelli, forcine per i capelli, pettini e chiodi.

    quando in questa casa vennero fatte delle modifiche alla struttura, ritrovarono, nella cantinua, gli scheletri di due uomini (o di un uomo e una donna, non ricordo), che vennero, poi, seppelliti in altro e più consono luogo.
    ...non sono forse un accordo stonato, nella divina sinfonia,
    grazie alla vorace ironia che mi squassa e che mi morde?
    E' dentro la mia voce, come stride!
    E' il mio sangue, questo veleno nero!
    Sono lo specchio sinistro in cui si guarda la megera.
    io sono la piaga e il coltello! Sono lo schiaffo e la gota!
    Sono le membra e la ruota, e la vittima e il carnefice!
    Sono del mio cuore il vampiro,uno di quei grandi derelitti
    condannati all'eterno riso
    e che non possono più sorridere


    my blog
    le mie foto


    Sono un'erinni



  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Wow pensa che sotto molte case della mia via (e quindi sicuro anche nel mio fondo ci saranno) sono stati ritrovati teschi minuscoli, infatti questa era una via molto malfamata, dove lavoravano le prostitute e nelle cantine si eseguivano aborti...
    Non ho mai avuto presenze in casa ma la mia vicina (che sta sotto i me) dice che tutta la notte si sentono passi e rumori provenire dal mio appartamento... il che non è così assurdo dato che io e mio babbo siamo nottambuli

    Invece, al conservatorio c'è una stanza (la "sala degli uomini illustri") dove le persone malformate venivano murate vive infatti se ci entri vedi sulle pareti affrescate le impronte venute fuori col tempo di delle mani e un viso... per me quelli si che se ne dovrebbero andare in giro di notte per i corridoi, non il fantasma di Pedrotti!
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  6. #6
    Partecipante Leggendario L'avatar di schizofrenico
    Data registrazione
    24-06-2005
    Residenza
    cagliari
    Messaggi
    2,283
    dei miei amici raccontano sempre(e senza scherzare),che nelle campagne fuori cagliari c'è una casetta dove ci abitava una vecchietta... questa vecchietta un giorno(non era sana di mente),aveva visto un bambino che giocava vicino a casa sua e l'aveva invitato a prendere delle caramelle... il bambino entrò in casa e da allora non l'hanno più trovato(dicono che lei lo abbia ucciso e mangiato)... bè un giorno questi miei amici,trovandosi in macchina da quelle parti,di notte,dicono di aver visto dalla finestra di quella casa(che ora è completamente abbandonata) il bambino,che li guardava con occhi sgranati,appoggiato al vetro della finestra... sono scappati!! io non è che ci creda molto,però una sera all'imbrunire sono andato con questi miei amici e siamo entrati in quella casa abbandonata... vi assicuro che si sentivano rumori provenienti dal piano di sopra,era tutto in disordine,e quando abbiamo sentito un bambino piangere dietro una porta siamo fuggiti subito.... non credo che ci rimetterò piede là dentro,eppure io sono assolutamente scettico per queste cose!!

  7. #7
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Magari era un bambino sequestrato che veniva tenuto nascosto in quella casa, e voi siete fuggiti senza aiutarlo
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  8. #8
    Partecipante Leggendario L'avatar di schizofrenico
    Data registrazione
    24-06-2005
    Residenza
    cagliari
    Messaggi
    2,283
    eh eh eh ,no penso propio di no... non abbiamo avuto il tempo di pensarci su,e siamo scappati come fulmini!! dopo ci abbiamo anche riso sopra,però che strizza!

  9. #9
    Postatore Compulsivo L'avatar di LUTHIEN
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    grosseto
    Messaggi
    3,501
    Inquietante...ne so una marea di queste storie, di una è protagonista anche mia madre, di una io e mio zio.

    Iniziamo con quella di mia madre: era morta la sua nonna da circa una settimana. Una sera mio zio e mia madre erano nella loro stanza da letto, quando ad un certo punto sentono dei passi. Mia madre fa a mio zio: hai sentito? E lui: dei passi vero? Somigliano a quelli della nonna, quando strusciava le ciabatte sul pavimento.
    Così successe per un intera settimana. Il settimo giorno mia madre andò a dormire nel letto della mamma perchè il padre non c'era. Anche quella sera i passi si ripeterono, ma stavolta invece di proseguire lungo il corridoio entrarono nella stanza dove dormiva mia madre. Lei era terrorizzata e si rannicchiò sotto le coperte. Ad un certo punto sentì il materasso accanto a lei abbassarsi come sotto un peso. Sua nonna faceva spesso così quando era viva, mattendosi a sedere accanto a lei sul letto. Ovviamente lei non aprì gli occhi. Ad un certo punto il materasso tornò a posto, come se il corpo si fosse volatilizzato. Da quella sera non successe più niente.


    Ora la mia, ma mi cago un pò addosso a ripensare a queste cose: mio zio lavora al palazzo della Provincia di Grosseto. Una sera ero con lui a casa quando mi disse che doveva andare nel suo ufficio perchè aveva dimenticato dei fogli importanti. Io lo accompagnai. Lo avessi mai fatto. Entrammo, m9io zio accese l'interruttore generale illuminando l'atro e le scale. Salimmo al primo piano dove c'era un corridoio lunghissimo pieno di porte. Il suo ufficio era in fondo. Entrammo e lui si mise a rovistare tra le sue scartoffie. Ad un certo punto sentii dei rumori provenire dal piano di sopra, come di una sedia che si spostava. Chiesi a mio zio se c'era qualcuno al piano di sopra, ma lui mi garantì di no, perchè alle sette lo stabole chiude. Fece finta di niente e continuò a cercare. Dopo poco però si risentì il rumore. A quel punto chiesi a mio zio se aveva ancora molto e lui ha preso i fogli e ce ne siamo andati. Arrivati però alle scale abbiamo cominciato a sentire dei passi netti che sembravano venire dalla rampa di scale sopra la nostra. Come gli stivali a punta che vanno di moda ora, col tacco grosso. A quel punto cominciai davvero ad agitarmi e corsi giù lungo le scale. Arrivata giù però la luce andò via. Non c'era il buio completo perchè arrivava la luce della piazza dalle finestre, ma io non avevo il coraggio di girarmi. Mio zio era rimasto un pò indietro, mi disse di avviarmi alla porta di uscita e dopo poco arrivò lui. Subito fuori da quell'incubo chiesi severamente spiegazioni e tutto mi fu chiaro. Sembra che in quello stabile dimori ormai da secoli un fantasma e tutti hanno oramai imparato a convivervi. Una volta mio zio e un collega si avviarono verso la sala giunta, ma appena arrivati non osarono entrare perchè la porta era chiusa e c'erano delle voci all'interno. Pensarono ci fosse una riunione in corso e andarono a chiedere al custode. Lui disse che non gli risultava proprio che fosse in programma alcuna riunione in sala giunta e controllò nel registro. In effetti non risultava proprio niente. Al che mio zio decise di entrare. Bussò reiterate volte, ma nessuno rispose, nonostante che le voci dentro continuassero. Allora entrò, ma...dentro non c'era proprio nessuno, le sedie ben sistemate tutte intorno al tavolo, la porta di sicurezza ermeticamente chiusa. Questo è solo uno degli aneddoti che hanno coinvolto vari dipendenti della Provincia, ma pewr quanto mi riguarda io non ci metterò più piede dopo la chiusura!

    Via via ne poserò altre.
    "Sono un viandante sullo stretto marciapiede dela terra e non distolgo il pensiero dal Tuo volto, che il mondo non mi svela..." Karol Woitila
    +Luthien Tinuviel+

  10. #10
    Postatore Compulsivo L'avatar di Itsuki
    Data registrazione
    10-12-2004
    Residenza
    ROMA
    Messaggi
    3,057
    brrr... io non ci credo a queste cose, ma sentire i racconti dalle persone che dicono di aver vissuto queste esperienze mi mettono lo stesso addosso una certa agitazione...a me non è mai capitato di essere spettatrice di cose del genere...e mi chiedo sempre come mai capitino sempre agli altri... almeno potrei dire "è vero, l'ho visto coi miei occhi!!"

    mi è piaciuta molto quella di azzurrina, anche se mi ha un po' intristito...

    una cosa...ma come si fa a "convivere" con un fantasma?? allora non sono cattivi come nei film...che devono sempre ammazzare tutti perchè rosicano?? cioè...sono tranquilli (secondo quelli che dicono che bisogna conviverci...)?
    Frequentatrice (ormai) molto saltuaria di opsonline!!
    EX-moderatrice della stanza di neuropsicologia e scienze cognitive

    Finalmente ho un sito personale "SERIO"
    + visita il sito scientifico +


    Ho anche un altro sito "demenziale" con gli appunti di psicologia & altre cavolate divertenti...tutto GRATIS!!

    + entra nel sito demenziale +

    My soul is painted like the wings of butterflies, fairy tales of yesterday will grow but never die...I can fly, my friends!

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di darcylia
    Data registrazione
    22-01-2005
    Residenza
    passo dopo passo....su un cavo teso sopra Bologna
    Messaggi
    6,662
    Blog Entries
    202
    Per quanto riguarda Bologna, vi segnalo che c'è una bella storiella su Villa Clara (vi rimando a questi 2 articoli su un sito:
    http://www.daltramontoallalba.it/luoghi/villaclara.htm
    http://www.daltramontoallalba.it/fan...villaclara.htm ) e più in generale a questo sito per quel che riguarda la regione Emilia-Romagna http://www.daltramontoallalba.it/luo...liaromagna.htm
    Ho trovato la storia di Azzurrina, la casa del vento a San Lazzaro, Villa Samantha (sempre a Bologna).....
    Però non chiedetemi di andarci in questi posti
    DARCYLIA

    Ex-Referente Supremo per il F.E.R.U. nel Libero Comune di Bologna

    "Despite all my rage, I am still just a rat in a cage"
    Smashing Pumpkins, "Bullet with butterfly wings"


    E nonostante tutto....
    Enjoy life, there's plenty of time to be dead
    (la mia inguaribile vena di ottimismo...)

  12. #12
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Dei miei amici sono andati nella rocca di Azzurrina... brrr, sono stati proprio al turno di mezzanotte e mentre la guida faceva sentire loro la registrazione del pianto di Azzurrina (fatta da studiosi dell'Uni di Bologna) uno del gruppo è svenuto

    Poi ha fatto vedere le impronte di piccoli piedi sul soffitto, e infatti uno dei custodi giura di aver visto la bambina camminare a testa in giù... io non è che creda tantissimo a queste cose (cioè, ci saranno altre spiegazioni a noi ignote) ma mi fanno lo stesso veramente paura, io ho anche paura del buio quindi figuriamoci... e poi se gente tipo il mio ragazzo dice che ha visto delle cose, io gli credo (essendo anche lui stra-scettico).

    Itsuki, ci si può convivere benissimo o meno... ad esempio il mio amico non può neanche entrare in quella casa mi fa ridere perchè porello, è una persona un pò sfortunata

    Ma torno alle storie, visto che il mio intento non era aprire un thread "credo/non credo"...

    Urbino, chiesa dell'Annunziata (strana questa, la chiesa avrà si e no 60 anni... non so se prima ci fosse un'altra cosa...
    "Una monaca di clausura, stando a quanto riportano le cronache, nel 1927 sarebbe stata brutalmente assassinata (insieme ad altre consorelle) da alcuni ceffi pronti a tutto pur di scoprire l'esatta locazione in cui il tesoro del monastero era stato riposto.
    Lazarus (così disse di chiamarsi la suora durante una seduta medianica) avrebbe rivelato molto tempo dopo la sua dipartita il luogo in cui il tesoro era custodito ma le ricerche risultarono vane per via dei detriti che impedivano l'accesso ad un cunicolo da cui bisognava per forza passare.
    La monaca pare che sia determinata a presidiare il luogo finché il tesoro non verrà
    riportato in luce."

    A Gradara poi (questo credo sia più leggenda che altro, non penso ci siano stati fatti strani) girerebbe il fantasma di Francesca, quella di Dante che stava all'inferno con Paolo... proprio li sono stati uccisi infatti. Io ci sono andata un sacco di volte e la guida non ha mai detto nulla, anche se Gradara di per sè è inquietante, anche se molto carina


    Ultima modifica di Ember : 28-09-2005 alle ore 22.30.07
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  13. #13
    Postatore Compulsivo L'avatar di LUTHIEN
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    grosseto
    Messaggi
    3,501
    Originariamente postato da Itsuki
    una cosa...ma come si fa a "convivere" con un fantasma?? allora non sono cattivi come nei film...che devono sempre ammazzare tutti perchè rosicano?? cioè...sono tranquilli (secondo quelli che dicono che bisogna conviverci...)?
    Non è per niente facile convivere con loro...generalmente le anime che restano incatenate in terra sono inquiete, in vario grado, fino all'essere addirittura rabbiose. Eccone un paio: dei conoscenti di mia madre avevano da anni e anni una casa in un paese di montagna e in quella stessa casa era morta una loro parente. Da quella volta la casa diventò un vero casino: la notte si accendevano le luci, si aprivano e chiudevano le porte, suonava il pianoforte. E pensare che loro agli spiriti non ci avevano creduto mai e poi mai

    Questa è più inquietate e riguarda un mio amico: la vicenda si svolse nella loro vecchia casa. Quando X era sui 15-16 anni un giorno andò col fratello a rovistare nella cantina e scovò in una cassetta un bel crocifisso, abbastanza grande. Il fratello gli disse di lasciarlo dov'era perchè era tutto polveroso e un pò rovinato. X però lo prese lo stesso e se lo mise sulla cassettiera di camera sua. Fatto inspiegabile, la mattina dopo il crocifisso non c'era più. X arrabbiatissimo andò dal fratello, il quale si difese in tutti i modi dichiarandosi innocente. Stessa cosa risposero i suoi genitori. Accadde così anche la seconda notte... al che X davvero furibondo decise (un pò stupido devo dire...) di chiudersi a chiave in camera. L'avesse mai fatto...ad un certo punto sentì dei passi provenire dal corridoio verso la stanza e disse a mò di sfida "Oh vediamo se ora entri!" Al che vide abbassarsi la maniglia della porta...ad un certo punto prese forma nella stanza una figura trasparente, di sembianze femminili, coi capelli lunghi cadenti lungo il corpo. X era praticamente terrorizzato, se la fece letteralmente sotto (la pipì ), ma il clou venne quando la figura emise un grido così inquietante che X si ricordò solo di aver gridato a sua volta e poi più nulla. I suoi lo richiapparono svenuto dopo aver sentito l'urlo e dopo aver scardinato la serratura per entrare. In seguito chiesero spiegazioni alla padrona di casa (erano in affitto) la quale gli disse che in pratica (dopo vari tentativi di freeclimbing sugli specci ) che in realtà la cosa era successa a lei stessa: quella "persona" era una lontana parente e quelle cose nello scatolone in cantina le appartenevano. Era sempre stata molto attaccata ai beni materiali, tirchia e avara come non mai. La bastarda quindi, vide bene di mettere in affitto la casa tacendo il "piccolo" particolare. Vatti a fidare. Ovviamente X e famiglia videro bene di fare i bagagli e andarsene altrove.

    Ora mi è venuto il cacaccio anche a me...
    "Sono un viandante sullo stretto marciapiede dela terra e non distolgo il pensiero dal Tuo volto, che il mondo non mi svela..." Karol Woitila
    +Luthien Tinuviel+

  14. #14
    Postatore OGM L'avatar di morrigan
    Data registrazione
    21-12-2004
    Residenza
    seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino
    Messaggi
    4,275
    bene, e allora io vi racconto la mia prima e ultima (troppa paura) seduta spiritica della mia vita.
    ero insieme a gente che ne aveva fatte altre precedentemente e così, una sera, decidemmo, sotto mia scettica insistenza, di farne una. prendemmo un tavolino a tre gambe, ci sedemme intorno e unimmo le mani sul tavolino, poggiandovi sopra solo la punta delle dita. rimanemmo in silenzio e dopo un pò il taovlino cominciò a muoversi, come si fa di solito ponemmo delle domande a cui lo "spirito" avrebbe risposto con un colpo per il sì e due colpi per il no. facemmo delle domande come: conosci qualcuno dei presenti? e il taovlino fece un solo colpo; chi? e il tavolino fece tanti colpi per quante sono le lettere del mio nome (cominciai a preoccuparmi), chiedemmo se fosse una persona della mia famiglia: un colpo. chi fosse: tanti colpi quante sono le lettere del nome di mia nonnina; chiedemmo quando era morta, se stesse bene, se volesse dire qualcosa a me: diede tutte le informazioni richieste e mi disse di salutare sua sorella (la mia prozia che, all'epoca era ancora viva), poi andò via. io non ero tanto convinta, le persone che erano con me sapevano quando era morta mia nonna e che aveva una sorella e così via, credevo che spingessero loro il tavolino...mi sbagliavo...fui lasciata da sola con le mani sul tavolo, gli altri tolsero le loro. ho visto (e mi spavento ancora nel raccontarlo) il tavolino incurvarsi fin oltre il proprio baricentro (in altre condizioni sarebbe caduto), camminare a balzi nella stanza, strofinarsi contro le mie gambe (pervertito!!!), oscillare su se stesso mentre le gambe erano ben ferme per terra. non facevo alcuno sforzo con le mie mani, tenevo leggermente appoggiate le punte delle dita, null'altro. cominciai ad aver paura, chiesi di smetterla, il tavolino battè due colpi per terra: no! smise dopo un pò, io ero terrorizzata. quella notte non sono riuscita a dormire e per giorni mi è rimasta appiccicata addosso una paura tremenda. non ho più fatto sedute spiritiche, non so cosa pensarne, ma so che, sia che essi siano spiriti o forze mentali o forze fisiche ancora sconosciute, non mi va di ritrovarmeli ancora così vicini....
    ...non sono forse un accordo stonato, nella divina sinfonia,
    grazie alla vorace ironia che mi squassa e che mi morde?
    E' dentro la mia voce, come stride!
    E' il mio sangue, questo veleno nero!
    Sono lo specchio sinistro in cui si guarda la megera.
    io sono la piaga e il coltello! Sono lo schiaffo e la gota!
    Sono le membra e la ruota, e la vittima e il carnefice!
    Sono del mio cuore il vampiro,uno di quei grandi derelitti
    condannati all'eterno riso
    e che non possono più sorridere


    my blog
    le mie foto


    Sono un'erinni



  15. #15
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Sedute spiritiche... mai fatte e mai ne farò, ma come dicevo Federico ne ha fatta una da ragazzo, e l'esorcista della sua parrocchia gli ha detto di non farne più, perchè per un sacco di ragazzi (soprattutto studenti che la sera non sanno come divertirsi ) era diventata una specie di dipendenza, e molti si ammalavano, e avevano sintomi simil-possessione... lui dice (forse lo avevo già scritto da qualche parte) che l'unica entità che può entrare in contatto con l'uomo e tentarlo sotto mentite spoglie, è il diavolo...
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy