• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1
    giampaolo
    Ospite non registrato

    passaggio da sviluppo a lavoro

    Salve a tutti, sono un nuovo utente!
    Vorrei porvi un mio quesito: sono iscritto, ormai da anni (fuori corso) alla facoltà di psicologia v.o. con indirizzo "dello sviluppo e dell'educazione", e ho sostenuto soltanto pochissimi esami del biennio; siccome intendo ricominciare a studiare, e ho sentito ben parlare dei futuri sbocchi lavorativi dei laureati in psicologia del lavoro, mi piacerebbe sapere se il mio eventuale passaggio (anche al nuovo ordinamento) è una scelta azzardata o fattibile.
    Mi spiego: più di una persona mi ha consigliato di non abbandonare il vecchio ordinamento che, a loro dire, ha più valore, e cmq si pone il problema del percorso di studi che è diverso rispetto a quello che mi piacerebbe intraprendere.
    Ora mi chiedo:è preferibile fare questo eventuale passaggio ora, oppure in un secondo momento passare al nuovo e, dopo avere conseguito la triennale, scegliere la specialistica in "gestione e risorse umane"?
    Scusate la poca chiarezza, vi ringrazio anticipatamente per le risposte!

  2. #2
    Partecipante Affezionato L'avatar di dopocena
    Data registrazione
    07-09-2004
    Residenza
    vicenza
    Messaggi
    111
    ciao! Non mi preoccuperei più di tanto di iscrivermi al nuovo o vecchio ordinamento, io lavoro in azienda da anni (sono uno studente lavoratore) e la cosa importante è ciò che sai o puoi fare. Che poi tu sia laureato al nuovo, vecchio ordinamento, in nazienda conta 0.
    In bocca al lupo.

    Mauro (psy del lavoro Urbino)
    Mauro

    ______________________________
    ... ogni giorno è mattino.

  3. #3
    Partecipante Figo L'avatar di Doni
    Data registrazione
    17-12-2002
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    957

    Re: passaggio da sviluppo a lavoro

    Evitando il discorso sui "fortunati" sbocchi lavorativi degli psicologi del lavoro, dei quali si è discusso a più riprese...
    Io ti consiglierei di passare al nuovo ordinamento, se non altro per ragioni di oridne pratico (ho un amico che è vecchio ordinamento a Filosofia e ha un sacco di problemi perchè orami i programmi sono cambiati, i prof. sono concetrati sul nuovo ord., ecc..).

    Tanto se comunque pensi di fare la spacialistica, puoi appunto specializzarti più avanti... Poi magari ti accorgi che riesci a lavorare senza neanche la specialistica, e ti risparmi ulteriori anni di studio...
    La psicoanalisi è un mito tenuto in vita dall'industria dei divani (W. Allen)

Privacy Policy