• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8

Discussione: Venezia 2005

  1. #1
    kiky
    Ospite non registrato

    Venezia 2005

    da http://www.venezia.net/

    Per il 2005, il direttore Marco Müller presenterà una selezione ufficiale di non più di 60 film.

    È questa la linea già proposta dallo stesso Müller all'indomani dell'ultima Mostra. Si è cercato il più possibile di alleggerire il programma della Mostra e quindi vi saranno solo tre sezioni principali: Concorso, Fuori Concorso e Orizzonti.

    La Mostra, quest’anno, punterà i riflettori sul cinema dell’estremo oriente. Difatti il Leone d'oro alla carriera andrà al maestro giapponese dell'animazione Hayao Miyazaki. Il premio sarà consegnato al grande artista venerdì 9 settembre, nel corso di una "giornata Miyazaki", in cui verranno proiettati alcuni suoi film ancora inediti in Italia e in Europa. Inoltre una parte della Mostra sarà dedicata alla Storia segreta del Cinema asiatico con due sottosezioni che approfondiranno la conoscenza sia del cinema cinese che di quello giapponese.


    E' proprio al cinema "classico" cinese e a quello "di genere" giapponese, tornati "invisibili" dopo le"

    riscoperte" degli anni Ottanta e Novanta, che viene dedicata questa sezione di restauri e riproposte curata quest'anno personalmente dal Direttore della Mostra. Il progetto continua la collaborazione tra la Biennale di Venezia, la Fondazione Prada, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e la Cineteca Nazionale, con il supporto della Japan Foundation e del National Film Center (Tokyo), e sarà presentato a Venezia da un gruppo selezionatissimo di "padrini" quali, tra gli altri, Xie Jin e John Woo, Tsukamoto Shinya e Miike Takashi.

    Infine sarà proprio Qi Jian (Seven Swords/Sette spade), il nuovissimo film di Tsui Hark, uno dei maggiori rappresentanti del nuovo cinema asiatico da molti definito lo 'Spielberg d'Oriente", l'evento di apertura della 62. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica. Alla serata inaugurale della 62. Mostra, mercoledì 31 agosto, saranno presenti nella Sala Grande del Palazzo del Cinema il regista Tsui Hark, il produttore Nansun Shi e gli interpreti principali del film. Si è deciso di inaugurarla con questo film anche perchè Tsui Hark, il regista, nella sua lunga carriera in cui ha vestito i panni oltre che del regista anche del produttore e a volte dell'attore ha esplorato ogni genere (una filmografia di più di 50 film)e ha lanciato personaggi del calibro di John Woo e Jet Li. Qi Jian (Seven Swords/Sette spade), è tratto da un piccolo capolavoro della letteratura popolare contemporanea, Qi Jian Xia Tianshan (I sette spadaccini del Tianshan) di Liang Yusheng, ed è ambientato in Cina nel diciassettesimo secolo.

    Gli abitanti della Manciuria, con la dinastia Qing, hanno esteso il loro dominio a tutto il Paese. Mentre i maestri di arti marziali si riuniscono per preparare sommosse nazionaliste, il nuovo governo - per mantenere l'ordine - emette un bando che probisce le arti marziali.

    Grande è l’attesa per l'evento della serata di gala di sabato 3 settembre: verrà difatti proiettato in prima mondiale il film Casanova del regista svedese Lasse Hallström, interpretato da Heath Ledger (Casanova), Jeremy Irons, Lena Olin e Sienna Miller. Casanova è, dopo un intervallo di almeno

    trent'anni, il primo film di una major girato interamente in Italia (e più particolarmente a Venezia).
    Casanova di Lasse Hallström (Chocolat, Le regole della casa del sidro) è stato girato quasi

    interamente in esterni ed interni a Venezia: dieci mesi di presenza complessiva della produzione in città, quattro mesi di riprese, dieci location fra palazzi ed esterni (inclusi una Piazzetta San Marco "settecentesca" percorsa da carrozze a cavalli e affollata da cinquecento comparse, e un finale con il Canal Grande attraversato da decine di imbarcazioni d'epoca), duecento persone assunte nella troupe di cui il 70% veneziani, duemila comparse formate in gran parte da giovani e studenti. Quattro giorni di acqua alta non hanno fermato le riprese di questa commedia romantica d'azione, che ripropone sullo schermo il seduttore più famoso del mondo, stavolta sotto la luce inedita della sua più grande "avventura": quando si innamora davvero.

    Alla serata di gala di sabato 3 settembre, saranno presenti nella Sala Grande del Palazzo del Cinema il regista del film Lasse Hallström, i produttori Mark Gordon, Betsy Beers e Leslie Holleran e gli interpreti principali Heath Ledger, Jeremy Irons, Lena Olin e Sienna Miller

    LEONE ALLA CARRIERA A STEFANIA SANDRELLI

    Il Cda della Biennale di Venezia, presieduto da Davide Croff, ha accolto la proposta del Direttore Marco Müller di attribuire all’attrice italiana Stefania Sandrelli il Leone d'Oro alla carriera in onore dei suoi 45 anni di carriera.
    Il premio sarà consegnato a Stefania Sandrelli nell’ambito della cerimonia di premiazione, la sera di sabato 10 settembre. La madrina della serata di chiusura e di quella di apertura della 62. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica sarà l’attrice spagnola Inés Sastre, che ha lavorato più volte per il cinema e per la televisione in Italia. Le serate saranno trasmesse da Rai Sat dalla Sala Grande del Palazzo del Cinema. Il premio ad Hayao Miyazaki sarà consegnato invece venerdì 9 settembre, nel corso di una “giornata Miyazaki” in cui verranno proiettati i suoi film ancora inediti in Italia e in Europa



    FILM IN CONCORSO

    Pupi AVATI La seconda notte di nozze Italia 103’
    Antonio Albanese, Katia Ricciarelli, Neri Marcorè
    João BOTELHO O Fatalista Portogallo/Francia 99’
    Rogério Samora, André Gomes, Rita Blanco
    Laurent CANTET Vers le sud Francia/Canada 105’
    Charlotte Rampling, Karen Young, Louise Portal
    Patrice CHÉREAU Gabrielle Francia/Italia 90’
    Isabelle Huppert, Pascal Greggory, Thierry Hancisse
    George CLOONEY Good Night, and Good Luck. Usa 90’
    David Strathairn, George Clooney, Jeff Daniels, Robert Downey Jr, Patricia Clarkson
    Cristina COMENCINI La bestia nel cuore Italia 112’
    Giovanna Mezzogiorno, Luigi Lo Cascio, Alessio Boni, Stefania Rocca, Angela Finocchiaro
    Roberto FAENZA I giorni dell’abbandono Italia 96’
    Margherita Buy, Luca Zingaretti, Goran Bregovic
    Abel FERRARA Mary Italia/Usa 83’
    Juliette Binoche, Matthew Modine, Forest Whitaker
    Philippe GARREL Les Amants réguliers Francia/Italia 178’
    Louis Garrel, Clothilde Hesme, Julien Lucas
    Aleksey GERMAN JR Garpastum Russia 114’
    Chulpan Khamatova, Evgeny Pronin, Danila Kozlovsky
    Terry GILLIAM The Brothers Grimm Gran Bretagna 120’
    Matt Damon, Heath Ledger, Jonathan Pryce, Monica Bellucci
    Stanley KWAN Changhen ge Cina/Hong Kong 120’
    Sammi Cheng, Tony Ka Fai Leung, Jun Hu
    Ang LEE Brokeback Mountain Usa 134’
    Jake Gyllenhaal, Heath Ledger, Michelle Williams, Anne Hathaway
    John MADDEN Proof Gran Bretagna/Usa 100’
    Gwyneth Paltrow, Jake Gyllenhaal, Anthony Hopkins
    Fernando MEIRELLES The Constant Gardener Gran Bretagna/Kenya/Germania 128’
    Ralph Fiennes, Rachel Weisz, Hubert Koundé, Sidede Onyulo
    Manoel de OLIVEIRA Espelho magico Portogallo 137’
    Michel Piccoli, Marisa Paredes, Leonor Silveira, Ricardo Trepa
    PARK Chan-wook Chin-jeol-han Geum-ja-ssi (Sympathy for Lady Vengeance) Corea 112’
    Lee Young-ae, Choi Min-sik, Kwon Yea-young, Kim Si-hu, Nam Il-woo
    John TURTURRO Romance & Cigarettes Usa 115’
    James Gandolfini, Kate Winslet, Susan Sarandon, Christopher Walken
    Krzysztof ZANUSSI Persona non grata Polonia/Russia/Italia 110’
    Zbigniew Zapasiewicz, Nikita Mikhalkov, Jerzy Stuhr, Remo Girone

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di PoPpY1974
    Data registrazione
    07-10-2003
    Residenza
    Da qualche parte nella Rete
    Messaggi
    3,035
    Devo dire che il premio alla carriera per Miyazaky ci voleva proprio...un pò meno quello alla Sandrelli, ma che ce voi fà...

    Ieri ho assistito (in Tvo, af course) alla serata d'apertura, con tanto di manifestazione dei no-global...
    *Inviata Speciale* del Cinema di Ops *Incoronatrice Ufficiale*del King of Movies!


    (\_/)
    (°_°)
    (> <)
    This is Bunny. Copy Bunny into your signature to help him on his way to world domination!
    [Bunny Rulez! ]


  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di PoPpY1974
    Data registrazione
    07-10-2003
    Residenza
    Da qualche parte nella Rete
    Messaggi
    3,035
    Approfitto del thread sulla mostra del cinema di Venezia per sottoporvi una questione:
    In che stato è il cinema italiano? Quanto lo seguite? Vi piace?
    *Inviata Speciale* del Cinema di Ops *Incoronatrice Ufficiale*del King of Movies!


    (\_/)
    (°_°)
    (> <)
    This is Bunny. Copy Bunny into your signature to help him on his way to world domination!
    [Bunny Rulez! ]


  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di 81junior
    Data registrazione
    20-01-2005
    Residenza
    Macondo
    Messaggi
    198
    "Revendico absolutamente el derecho al vagabundeo,
    a la ventura,
    alla utopia
    y al romanticismo,
    porque es l' esencia del Che."(Luis Sepulveda)


    "Certo eravamo giovani,
    eravamo arroganti,
    eravamo ridicoli,
    eravamo eccessivi,
    eravamo avventati,
    ma avevamo ragione."(Abbie Hoffman)

  5. #5
    kiky
    Ospite non registrato
    A Venezia vince il nuovo West di Ang Lee
    Alla fine, al festival di Venezia, ha vinto il western visto dall'occhio orientale e dissacrante del regista Ang Lee (nella foto Ansa). Il film «Brokeback mountain» ha conquistato il Leone d'oro. Si tratta di una vittoria clamorosa per un film che racconta l'amore omosessuale tra due cowboy, dando una spallata allo stereotipo del western.

    VENEZIA - Ang Lee ha così sorpassato in dirittura d'arrivo lo strafavoritissimo e applaudito film di George Clooney, «Good night, and good luck» che però ha di che consolarsi: il protagonista del film, David Strathairn, si è infatti aggiudicato la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile e lo stesso Clooney, assieme allo sceneggiatore Grant Heslov, ha ricevuto un Osella per la miglior sceneggiatura.
    MIGLIOR ATTRICE GIOVANNA MEZZOGIORNO - Anche l'Italia celebrerebbe il suo successo: Giovanna Mezzogiorno è la destinataria della Coppa Volpi. L'attrice del film di Cristina Comencini «La bestia nel cuore» è tornata apposta al Lido da Parigi dove è impegnata sul set per le riprese di «Les Murs porteurs» di Cyril Gelblat interpretato con Charles Berling e Miou-Miou.
    Un'altra soddisfazione per il film «Mary» di Abel Ferrara, di produzione italiana, che si aggiudica il Gran Premio della Giuria alla 62esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica.
    LEONE D'ARGENTO AL FRANCESE GARREL - Il Leone d'Argento come miglior regista è stato assegnato al francese Philippe Garrel per il suo film «Les amants reguliers».
    http://www.corriere.it/Speciali/Extr...i/leone1.shtml


    Il maestro giapponese dei cartoon riceve il Leone d'oro alla carriera
    Miyazaki: con me vince tutto il cinema animato

    VENEZIA - Oggi alla Mostra per la prima volta il Leone d'oro viene consegnato da Ines Sastre a un grande del cinema animato, il giapponese Hayao Miyazaki, autore di capolavori come La città incantata e Il castello errante di Howl

    Fa parte di quei registi invisibili come Rohmer e Woody Allen, non è andato neanche a ritirare l'Oscar, ma qui viene «anche se sono lontano dallo spirito dei festival, ma il premio mi fa piacere perché aiuta la diffusione del cinema di animazione». Intransigente con la pubblicità che rifiuta, non si considera il Disney giapponese anche se ha da anni uno studio avviatissimo come il «Ghibli» e ora anche un suo parco divertimenti.
    Della sua carriera, in cui ha amato disegnare donne pensando spesso alla madre, ricorda come un incubo l'anno passato a lavorare per i 52 telefilm della serie Heidi, da cui poi è fuggito. E del lavoro fa una divisione gastronomica: «Il film lungo è un pasto, il corto uno spuntino, il serial tv un fast food». Ha disegnato anche in Italia, con Pagot, ma non del tutto disinteressatamente lamenta che la Rai è stata molto lenta nei pagamenti.
    Velocissima invece la tecnologia che sta cambiando il mondo dei cartoni: «Sono tradizionale, continuo con l'animazione bidimensionale non in 3D non al computer; poi deciderà il pubblico». Vero che i suoi film hanno una lettura politica? «Sì, Howl racconta di oggi e dell'Iraq: ma non sempre il pubblico se ne accorge».

  6. #6
    _NyUcKeM_
    Ospite non registrato
    Clooney è il vero trionfatore per me

  7. #7
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    Originariamente postato da kiky
    [B]MIGLIOR ATTRICE GIOVANNA MEZZOGIORNO

    di questo sono stata molto felice

  8. #8
    albertodid
    Ospite non registrato
    Io ho letto il libro della Proulx (Gente del Wyoming) da cui è stato tratto Brokeback mountain........ semplicemente splendido. 50 pagine che si leggono tutte d'un fiato. Ve lo consiglio!!!

Privacy Policy