• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 32

Discussione: confusione

  1. #1
    Postatore Compulsivo L'avatar di francy1981
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    nel mondo...
    Messaggi
    3,814
    Blog Entries
    1

    confusione

    ciao a tutti sono un pò confusa,la storia è lunga ma cercherò di essere breve:sto con un ragazzo da quasi7 anni,sono innamorata e ricambiata ma ogni tanto mi vengono dei dubbi,motivo?è allergico al dialogo,per lui tutto è un stupidata,ed è meglio evitare il confronto,se io insisto(praticamente sempre)si innervosisce in modo irrazionale e dice cose che feriscono e che fino ad ora ho sempre perdonato,il risultato è che ora ho il terrore ad iniziare un discorso di qualsiasi genere perchè penso alla sua reazione sinceramente non mi piace litigare,lui passa da momenti in cui è tranquillo a momenti che è super nervoso ma in maniera esagerata,se io sono sotto pressione o in crisi per affari miei non posso propio parlargliene perchè lui non vuole che io pianga perchè gli da fastidio....ora io ho scritto le cose molto in breve e solo i lati fastidiosi se no viene lunga...però vi faccio un esempio.se lui vedesse che ho scritto qua queste cose mi farebbe una scenata terribile perchè io le nostre cose non posso dirle a nessuno,quando sono in crisi secondo lui non devo riferire la crisi a un'amica perchè sono solo affari nostri...inoltre lui 9 mesi fà mi ha chiesto di sposarlo e a messo apposto la casa..io ho risp si ma fra un pò visto che devo ancora laurearmi e lui un pò se la è presa perchè vorrebbe che io iniziassi a stare li...da lui...

    come posso comportarmi?


    Se sapessi che questi sono gli ultimi attimi che ti vedo, direi "ti amo" e non darei scioccamente per scontato che già lo sai.

    Nessuno può mostrare troppo a lungo una faccia a sé stesso e un'altra alla gente senza finire col non sapere più
    quale sia quella vera.
    (Nathaniel Hawthorne)

    visita questo sito...per dire ANCHE IO SONO DALLA PARTE DI BAMBINI

    My Blog....venite a trovarmi...

  2. #2
    _NyUcKeM_
    Ospite non registrato
    Personalmente credo che tu debba stilare un elenco di priorità. Io ritengo importante il dialogo in ogni tipo di rapporto e il confronto costruttivo di conseguenza, magari per te non è così importante ma questo sfogo dimostra che un certo peso glielo dai anche tu e il non essere capita nella tua necessità ti far star male. Probabilmente non devi insistere perchè le persone non si cambiano, o almeno non dall'oggi al domani. Ma la domanda è... Tu vuoi sposarlo? Perchè se questo post è stato fatto per capire meglio cosa vuoi dovresti fare un esame di coscienza e decidere se lasciarlo o sposarti. Certo sembra una cosa estrema , ma se per te è importante la "disputatio" potresti adoperarti per fargli capire che non vuoi sposare qualcuno che non vuole discutere con te e che tu non discuta con nessun'altro(magari capisce cos'è davvero importante).
    Davvero in Bocca al lupo(7 anni sono tanti ma non sarai un po' giovane per sposarti mio umile parere)

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724

    Re: confusione

    Premessa: parlo come se fossero cose certe, ma sono soltanto le mie impressioni...

    A me da molto l'idea di un ragazzo innamorato si, ma insicuro, soprattutto che ha molta paura che tu dopo 7 anni ti "evolva" più di lui e si crei un gap tra voi, di qualsiasi tipo. Dai, non vedi che vuole legarti a sè a tutti i costi? Ha paura che tu prenda il volo... e allora si che per lui parlare di voi con altre persone può essere deleterio! A me sembra che il problema sia suo, nel senso che forse ha paura delle sue reazioni, di sentirsi dire cose che non vuole sentire (magari su di voi), di non saper gestire la cosa o non riuscire ad adeguarsi a te (e allora finge di non vedere il problema).

    Sul fatto che le vostre crisi siano fatti vostri in fondo non è che abbia proprio torto però cosa pretende, se per lui sono sciocchezze? Secondo me dovreste parlarne sul serio, a costo di litigare...

    7 anni sono parecchi ma io aspetterei prima di sposarmi... hai una vita davanti! E poi con questi dubbi...
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di francy1981
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    nel mondo...
    Messaggi
    3,814
    Blog Entries
    1
    Ciao,grazie,io ritengo il dialogo molto importante da sempre e in effetti ogni tanto mi chiedo come faccio a stare con una persona che fa cosi fatica ad esprimersi,però se pur tante volte ho pensato che era meglio darci un taglio,non me la sono mai sentita,l'ho conosciuto che avevo 16 anni ho passato tante cose con lui e al pensiero di non stare più con lui mi sembra di cadere in un vuoto terribile,ho provato tante volte anche ad allontanarmi e lui ci sta male,mi chiama dice che non sarà più cosi,per un pò è tutto rose e fiori e poi di nuovo uguale.
    Adesso non voglio sposarmi,di certo voglio laurearmi e fare l'anno di tirocinio,perchè questo è un percorso che voglio fare tranquillamente senza la pressione di un matrimonio,ma anche quando ho detto questo a lui,subito mi ha accusato di tirarmi indietro,che avevo cambiato idea..che lo stavo prendendo in giro..ma non è cosi solo che di certo io quando mi sposerò voglio essere indipendente e contribuire...


    Se sapessi che questi sono gli ultimi attimi che ti vedo, direi "ti amo" e non darei scioccamente per scontato che già lo sai.

    Nessuno può mostrare troppo a lungo una faccia a sé stesso e un'altra alla gente senza finire col non sapere più
    quale sia quella vera.
    (Nathaniel Hawthorne)

    visita questo sito...per dire ANCHE IO SONO DALLA PARTE DI BAMBINI

    My Blog....venite a trovarmi...

  5. #5
    Gladstone
    Ospite non registrato
    Hai mai letto i libri di John Gray? E' un autore che ho trovato molto molto utile in questo settore (per me e per altri)

    Il suo libro più famoso è: "Gli uomini vengono da Marte le donne da Venere " (Sonzogno)

    Da più di tre anni bestseller numero uno in America.
    Ma cosa rende Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere così speciale rispetto agli altri manuali sulla coppia? Il segreto del suo straordinario successo sta proprio nel concetto espresso dal titolo, che l'autore esemplifica attraverso questa parabola: "Tanto tempo fa, i marziani e le venusiane si incontrarono, si innamorarono e vissero felici insieme perché si rispettavano e accettavano le loro differenze. Poi arrivarono sulla terra e furono colti da amnesia: si dimenticarono di prevenire da pianeti diversi".
    Ciò che Gray vuole dirci è che gli uomini e le donne pensano diversamente, vivono diversamente e sopratutto, parlano lingue diverse, per cui comportamenti simili assumono per gli uni e le altre significati opposti. All'uomo piace infatti sentirsi esperto e apprezzato, ma spesso ha bisogno di solitudine mentre le donne vogliono sentirsi amate, adorano i superlativi e vogliono dividere le proprie sensazioni con altri. Ma allora comunicare è impossibile? Assolutamente no, anzi: capirsi può diventare persino un gioco nel momento in cui si è coscienti delle diversità fra uomo e donna.

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Ma perchè poi vuole sposarti così di botto e chioppo? Non so, a me sembra un voler dire "ops, ci sono dei problemi... prima che se ne renda conto uniamoci indissolubilmente" no? Magari no in effetti, ma da quello che dici sembra così. Perchè si dovrebbe arrabbiare se vuoi aspettare? A me sembra che sia per insicurezza... io comunque sto col mio ragazzo da 5 anni e non mi sembra affatto abbastanza per sposarsi nè soprattutto una buona scusa per sposarmi prima di essermi sistemata! Senza contare che per come sono fatta mi sentirei insubordinata in quanto mantenuta... un matrimonio, una casa e una famiglia si fa in due... anche in senso economico...
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di sunflower
    Data registrazione
    28-04-2002
    Residenza
    Taranto
    Messaggi
    3,664
    Blog Entries
    25
    Se vuole può sposare me!

    Scherzi a parte, io e il mio ex ci siamo lasciati per questi motivi. Ho sopportato un pò, ma poi, dato che avevo cose serie di cui voler parlare con lui, perchè è fondamentale qd ami qualcuno, ho capito che non era amore il suo, e che io avevo smesso, per questo di amarlo. E' finita.

    molto in breve.

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di francy1981
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    nel mondo...
    Messaggi
    3,814
    Blog Entries
    1
    davvero grazie a tutti.
    proverò aleggere il libro consigliatomi da Gladstone.
    E' da un pò che lui parlava di matrimonio e più proseguiva il mio percorso universitario e quindi mi avvicinavo alla fine,più lui voleva concretizzare la cosa,molte volte ho pensato come dice Ember che volesse fare un passo cosi per far si che una volta legati poi nonostante i problemi ormai si è legati,però forse non voglio accettare la cosa perchè non voglio pensare che lui me lo chieda per questo motivo,poi io so che lui mi ama a modo suo però ed è questo modo che inizia a starmi stretto,ma davvero il pensiero di trovarmi dopo 7 anni sola mi fa paura,poi io in tutti i modi cerco di farmi capire dialogando ma lui non recepisce i messaggi e io non voglio mandare all'aria una storia di 7 anni poi magari me ne pento..e sarebbe troppo tardi...Avrei bisogno di fare un pò di chiarezza,ma quando glielo detto ha subito pensato alla classica pausa di riflessione che non è mia intenzione,perchè io vorrei cercare di chiarire i dubbi ma insieme a lui..e questo lui non lo vuole capire....


    Se sapessi che questi sono gli ultimi attimi che ti vedo, direi "ti amo" e non darei scioccamente per scontato che già lo sai.

    Nessuno può mostrare troppo a lungo una faccia a sé stesso e un'altra alla gente senza finire col non sapere più
    quale sia quella vera.
    (Nathaniel Hawthorne)

    visita questo sito...per dire ANCHE IO SONO DALLA PARTE DI BAMBINI

    My Blog....venite a trovarmi...

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di darcylia
    Data registrazione
    22-01-2005
    Residenza
    passo dopo passo....su un cavo teso sopra Bologna
    Messaggi
    6,662
    Blog Entries
    202
    Se può aiutarti, ti riporto la mia esperienza personale.
    Io sono stata lasciata (ormai 2 anni fa) dal mio primo vero ragazzo.
    Stavamo assieme da 4 anni. Lui già da due anni aveva cominciato ad avvertire che qualcosa tra me e lui non andava più così bene, ma non ci faceva troppo caso e non gli dava troppo peso perchè in fondo lui mi amava e anche io lo amavo.
    (Premetto che quel "qualcosa" che tra noi 2 non funzionava più riguardava me....ma lui ci passava sopra, non gli dava tanta importanza).
    Lui è sempre stato un ragazzo che parlava poco: i suoi problemi li esternava difficilmente; ero io quella che parlava di più. Spesso dovevo tirargli fuori le parole con le pinze per capire cosa c'era che non andava.
    Morale della favola: una delle tante volte che lo sollecitavo a parlare, a dirmi cosa aveva, ha sputato il rospo. E mi ha detto che non ce la faceva più, che non stava più bene con me (e mi ha spiegato anche il perchè), che mi lasciava.
    Era da 2 anni che non stava più bene con me.
    La mia reazione? --->
    Sono crollata. Piangevo come una disperata.
    E ho passato un periodo piuttosto pesante.....del tipo: chiusa tappata in camera, sempre a letto a dormire, sotto le coperte; quando mi svegliavo piangevo. Mi era passato anche l'appetito.
    La mia è stata una reazione sbagliata, ma penso sia stata dettata anche dal fatto che non mi immaginavo assolutamente che lui mi avrebbe lasciato, che stava male con me.
    E pensare che ci ha messo 2 anni per dirmelo.....o forse di più se non lo avessi "forzato" a parlare.

    Ora, posso capire che ti faccia paura l'idea di restare da sola, ma se devi passare i prossimi giorni e mesi a tenerti tutto dentro, a non parlare di ciò che provi o vivi con lui solo perchè lui non vuole.....beh, secondo me ti conviene "dargli dell'aria" (come diceva mia nonna).
    E' pazzesco: ci son dei problemi (come tu dici) e lui non ne vuole parlare, svicola.....in più ti vieta di parlarne con altri, perchè sono solo problemi vostri.... MA SE LUI NON NE VUOL PARLARE CON CHI NE DOVRESTI PARLARE?????
    Almeno che ti lasci "sfogare" con le tue amiche, con le persone con cui ne vuoi parlare.
    Con tutto il bene che puoi volergli, il suo comportamento è davvero a immaturo.
    Ad ogni modo, ricordati che anche quando credi di essere sola ci sono tante persone che ti stanno vicino e che ti vogliono bene.
    Lo dico io per prima, perchè se me ne fossi accorta prima non mi sarei chiusa in camera per tanto tempo.

    Ciao cara
    DARCYLIA

    Ex-Referente Supremo per il F.E.R.U. nel Libero Comune di Bologna

    "Despite all my rage, I am still just a rat in a cage"
    Smashing Pumpkins, "Bullet with butterfly wings"


    E nonostante tutto....
    Enjoy life, there's plenty of time to be dead
    (la mia inguaribile vena di ottimismo...)

  10. #10
    _NyUcKeM_
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da francy1981
    davvero grazie a tutti.
    proverò aleggere il libro consigliatomi da Gladstone.
    E' da un pò che lui parlava di matrimonio e più proseguiva il mio percorso universitario e quindi mi avvicinavo alla fine,più lui voleva concretizzare la cosa,molte volte ho pensato come dice Ember che volesse fare un passo cosi per far si che una volta legati poi nonostante i problemi ormai si è legati,però forse non voglio accettare la cosa perchè non voglio pensare che lui me lo chieda per questo motivo,poi io so che lui mi ama a modo suo però ed è questo modo che inizia a starmi stretto,ma davvero il pensiero di trovarmi dopo 7 anni sola mi fa paura,poi io in tutti i modi cerco di farmi capire dialogando ma lui non recepisce i messaggi e io non voglio mandare all'aria una storia di 7 anni poi magari me ne pento..e sarebbe troppo tardi...Avrei bisogno di fare un pò di chiarezza,ma quando glielo detto ha subito pensato alla classica pausa di riflessione che non è mia intenzione,perchè io vorrei cercare di chiarire i dubbi ma insieme a lui..e questo lui non lo vuole capire....
    Non far si che 7 anni possano pregiudicare la tua vita futura. Ci sono tante persone che si lasciano anche dopo 10 o 30 e avrebbero voluto farlo prima, se sono gli anni che ti spaventano pensa che potrebbe arrivare un momento in cui non ce la farai più e diventerai unicamente egoista. Forse un po' di sano egoismo a volte ti salva da profonde delusioni. Questa è una mia impressione non conosco affatto le sfaccettature della tua situazione ma da quello che scrivi o sei profondamente in crisi o lui non è il tuo uomo ideale(ripeto mia impressione congetturale)

  11. #11
    _NyUcKeM_
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da darcylia
    .
    E' pazzesco: ci son dei problemi (come tu dici) e lui non ne vuole parlare, svicola.....in più ti vieta di parlarne con altri, perchè sono solo problemi vostri.... MA SE LUI NON NE VUOL PARLARE CON CHI NE DOVRESTI PARLARE?????
    Almeno che ti lasci "sfogare" con le tue amiche, con le persone con cui ne vuoi parlare.
    Con tutto il bene che puoi volergli, il suo comportamento è davvero a immaturo.

    Ciao cara
    Pensaci bene alla fine lui fa i suoi interessi, guarda inq uesto forum tutti dicono la stessa cosa e forse lui ha capito che parlando con altri arriverebbero tutti alla stessa conclusione

  12. #12
    Postatore Compulsivo L'avatar di francy1981
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    nel mondo...
    Messaggi
    3,814
    Blog Entries
    1
    Originariamente postato da darcylia

    MA SE LUI NON NE VUOL PARLARE CON CHI NE DOVRESTI PARLARE?????
    infatti quello che ho sempre cercato di fargli capire,ma non c'è verso e allora io ne parlo con le mie amiche,e a lui non dico nulla,solo che poi una volta mi ero sfogata via mail con una mia amica che poi mi ha risposto,e lui era andato a spiare nella mia posta(lo sò cosa orrenda..ma è successo e l'ho perdonato)e ha letto la lettera di risposta e da li per un pò continuava a dirmi che non si fidava che io facevo le cose di nascosto,e io che penso di non avere fatto nulla di male,ora mi sento in colpa ogni cosa che faccio perchè lui gira e rigira trova sempre il modo per passare come vittima.
    Di certo è un comportamento immaturo il suo,io tante volte ho cercato di fargli capire che tanti comportamenti,sono dannosi per lui nel rapporto con me ma anche con gli altri..perchè lui è cosi con tutti e non ne vuole sapere perchè dice sempre....io ho ragione,sono gli altri a essere in torno,insomma non ha una grande apertura mentale,ora davvero più ne parlo e mi confronto direi che mi rendo conto di cose che sinceramente prima non vedevo...


    Originariamente postato da _NyUcKeM_
    Pensaci bene alla fine lui fa i suoi interessi, guarda inq uesto forum tutti dicono la stessa cosa e forse lui ha capito che parlando con altri arriverebbero tutti alla stessa conclusione
    inizio davvero a pensare che sia proprio cosi....


    Se sapessi che questi sono gli ultimi attimi che ti vedo, direi "ti amo" e non darei scioccamente per scontato che già lo sai.

    Nessuno può mostrare troppo a lungo una faccia a sé stesso e un'altra alla gente senza finire col non sapere più
    quale sia quella vera.
    (Nathaniel Hawthorne)

    visita questo sito...per dire ANCHE IO SONO DALLA PARTE DI BAMBINI

    My Blog....venite a trovarmi...

  13. #13
    Partecipante Super Esperto L'avatar di urd
    Data registrazione
    13-12-2002
    Residenza
    Bari
    Messaggi
    670
    anche il mio ex diceva che i nostri problemi non dovevo dirli a nessuno,erano cose private; lui preferiva tenersi tutto per sè e non confrontarsi mai con un amico o sua sorella (una ragazza davvero in gamba e poco più piccola) che potessero dirgli obbiettivamente le grandi ca****te che faceva con me; morale: le sue scelte erano sempre giuste e non aveva motivo di chiedere pareri.... così non ha saputo affrontare i problemi quando si presentavo, nè capire quanto stavo male per lui . il confronto con gli amici serve
    DE-PRESS (ora meno de-press)

  14. #14
    Partecipante Esperto L'avatar di alyssa85
    Data registrazione
    22-12-2004
    Residenza
    napoli
    Messaggi
    275

    !!!

    devi parlargli apertamente....senza timore di scenate...stai per fare un passo importante...e se adesso la mancanza di dialogo ti pesa....immagina come gestirai la vita matrimoniale!!!!
    Rifletti bene e poi rendilo partecipe del tuo disagio!!!
    Kisses


  15. #15
    _NyUcKeM_
    Ospite non registrato
    io stamperei questa pagina e gli chiederei se tutti noi ci siamo uniti per eseguire un complotto verso la sua persona oppure è lui che sta sbagliando. Ti ripeto davanti al fatto compiuto che potrebbe perderti per questa sua paura forse si sblocca, e se non lo fa forse è meglio che cominci a pensare alla tua vita senza di lui

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy