• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10
  1. #1
    Partecipante Figo L'avatar di Aedon
    Data registrazione
    10-05-2002
    Residenza
    L'isola che non c'è
    Messaggi
    830

    Notizie che i tg nascondono: VERGOGNA!!!

    Notizia reale dal Corriere della Sera
    Clicca qui
    Ma in che mani siamo??????
    A che serve studiare come matti quando gli esempi che ci danno sono questi???


    Ente per l’energia, il vicecommissario (con laurea sospetta) che dà lezioni al Nobel
    Enea: l’ingegnere fantasma bocciò Rubbia


    Carlo Rubbia (Ansa)
    Rubbia è un somaro, firmato «el Valvola». Ecco la sintesi, povera Italia, del serrato dibattito scientifico sulle sorti dell'Enea. L'accusa d'esser un «sonoro incompetente » fatta al premio Nobel per la Fisica, ghigliottinato dal governo, parte infatti da un elettricista, già senatore della Lega, promosso per vie misteriose vice-commissario al l'ente per l’energia.

    E benedetto dal titolo di «ingegnere» perfino nel decreto di nomina presidenziale senza che l’Ordine degli ingegneri abbia idea di dove si sia mai laureato.

    Partiamo dalla coda? Siamo a metà luglio. Carlo Rubbia, accusato d’avere un carattere ruvido, di essere insofferente alle osservazioni e di avere fatto traboccare il vaso con un articolo su Repubblica contro il Cda, bollato come «il branco», è sbattuto fuori dall’Enea che, azzerato nei vertici, viene affidato ad una terna. Commissario, su indicazione forzista, è Luigi Paganetto, Preside della Facoltà di Economia a Tor Vergata, vice-commissario Corrado Clini (nell’élite del ministero dell’Ambiente da anni, ben visto da socialisti e An) e l’«ing.» Claudio Regis, appoggiato dal Carroccio. Il quale, trionfante per l’ascesa nell’Olimpo della scienza, liquida il presidente deposto con parole affilate: «Nessuno mette in discussione l e competenze di Rubbia sulle particelle, ma quando parla di ingegneria è un sonoro incompetente ».

    Un giudizio avventato. In linea con la storia dell’uomo. Il quale, quando stava a Palazzo Madama, era stato espulso dall’aula per avere barrito: «Aveva ragione chi invocava la legge Merlin per chiudere questo Parlamento: è un bordello!». Primaancora, andando incontro ad una condanna per vilipendio delle istituzioni, era stato, se possibile, più volgare: «I magistrati sono come i maiali: se ne tocchi uno, si mettono a urlare tutti».

    Ma chi è quest’uomo magrolino che tratta un premio Nobel come Albert Einstein non tratterebbe l’asino della classe? Nato a Biella nel 1944, Regis compare la prima volta agli onori delle cronache, locali, nei dintorni di Telebiella, la prima emittente privata del Paese, nata via cavo nel 1971 per iniziativa di Peppo Sacchi. Era allora, stando ai ricordi dei pionieri della tivù, il rappresentante dell’Ampex, il sistema di registrazione videomagnetica che offriva la possibilità di tagliare i tempi morti. Bravissimo nel risolvere ogni problema elettrico, aveva un nomignolo con cui a Il Biellese ancora lo ricordano: «Valvola».

    Che fosse laureato in ingegneria era ignoto a tutti. Sveglio, però, lo era. E gli amici dell’epoca se ne sarebbero accorti ritrovandoselo prima al comando della Lega biellese. Poi in consiglio comunale. Poi, come dicevamo, a Palazzo Madama. Dove sarebbe stato ricordato solo per una battaglia contro la messa al bando della fabbricazione delle mine anti-uomo («la questione è stata affrontata in modo demagogico, cedendo all’emotività della pubblica opinione! ») e per il curriculum fornito alla Navicella: «Laureato in ingegneria. Imprenditore. Ha studiato presso l’Ecole Polytechnique. Presidente di una società operante nel settore della ricerca aerospaziale. Esperto di relazioni internazionali». Dov’è questa Ecole Polytechnique? Boh... Relazioni internazionali con chi? Boh...

    Fatto sta che per qualche anno l’uomo, non rieletto, esce dalle cronache politiche e resta in quelle giudiziarie. Viene denunciato dai titolari di una ditta edile con la quale aveva fatto un contratto per ristrutturare un palazzetto. E’ rinviato a giudizio per calunnia del segretario della Lega di Vercelli, Francesco Borasio, che aveva accusato di essersi messo in tasca dei soldi in realtà (l’inchiesta aveva accertato tutto) versati regolarmente al partito. Viene condannato perfino, pensa un po’, per essersi «impossessato di una sega per marmi». Insomma: un cursus honorum. Sufficiente al governo attuale per proiettarlo, nel dicembre 2003, su designazione del ministro dell’Istruzione, nel Cda dell’Enea.

    Uomo giusto al posto giusto. Figura nel sito internet dell’ente scientifico come «ing. Regis». Scrive sulla rivista on-line Kosmos articoli sull’«Idrogeno fonte di energia, realtà o mito», firmandosi «Claudio Regis, ingegnere Enea». Partecipa a convegni come quello all’università di Fisica di Pisa tra le reverenze degli astanti: «Buongiorno Ingegnere, prego Ingegnere, dica Ingegnere». Querela gli ex soci definendosi nero su bianco, nell’atto giudiziario, «ing. Regis » e «consigliere del Premio Nobel Rubbia». Finché, caduto il genio scostante che lui «consigliava », Berlusconi lo nomina vice- commissario dell’Enea confermandogli il titolo perfino nel decreto: «ing. Regis».

    Ed è lì che la luminosa carriera s’inceppa. Indispettita per i trionfi dell’uomo che disprezza, l’ex socia Maria Teresa Ramella Scarlatta segnala ciò che sa (a partire da una lettera dell’Ordine degli Ingegneri di Biella secondo cui l’ingegnere non è ingegnere) a Rocco Tritto, segretario dell’Usi/RdB, uno dei sindacati della ricerca. Il quale scrive a tutte, ma proprio a tutte, le sedi provinciali dell’Ordine ottenendo sempre la stessa risposta: non ci risulta. Ma certo, sdrammatizza Regis a Economy che gli dedica 12 righe: non ha studiato in Italia ma alla Ecole Polytechnique di Friburgo. Però, aggiunge, si considera «comunque un ingegnere a tutti gli effetti». Resta da vedere se, dato che non può legalmente fregiarsi del titolo, lo considerino tale almeno a Friburgo, dove la Scuola d’ingegneria risulta esser stata fondata quando il nostro era già in là con gli anni: nel 1978.

    Dettaglio divertente. Com’è curiosa la foto fatta all’indirizzo di Londra dove il fustigatore di Rubbia risulta essere residente: «Sw3 London-30 Beauchamp Place ». Sapete che c’è, a quell’indirizzo? La trattoria «La Verbanella». Specializzata, forse, in fettuccine spaziali e neutroni al ragù.

    Gian Antonio Stella

    02 agosto 2005

    Sostenitore del "Movimento per la riscoperta della lingua italiana"

    My Blog
    -----------------------------------------

    Il dolore di oggi...
    .......fa parte della felicità di ieri


  2. #2
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    richiesta asilo politico

    Egr. Ambasciatore di (inserire un qualsiasi Stato di vostro gradimento)

    Il/la sottoscritto/a................................................. .......
    nato a ............................................ il ..........................
    residente a .................................................. ................

    CHIEDE

    asilo politico presso il Suo stimato paese a causa dei ripetuti attacchi delle autorità italiane ai principi base del'intelligenza e della comunicazione scientifica

    In fede




    N.B.: per questa volta il saluto "buona vita" è sospeso. Non ricorrono le condizioni minime.

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268

    poveri noi...




    MAH...!!!

  4. #4
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268
    scusate ho sbagliato a cliccare era la risp al 3d di aedon...NONER AUN NUOVO 3D...!!!
    non ho parole...!!!

    [edit: lo ho attaccato al thread di aedon (Dreamstalker)]
    Ultima modifica di Dreamstalker : 04-08-2005 alle ore 07.08.32

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268

    che tristezza!!



    (MI SONO SBAGLIATA!
    anzichè risp ho aperto un altro 3d...
    FERIE!!! comincio a dare i numeri!!!)

    non ho parole per l'ennesima dimostrazione che in italia ...se hai le conoscenze giuste...!!! che tristezza!!

  6. #6
    Gladstone
    Ospite non registrato
    sì, è vero, succede anche questo (in Italia come all'estero)

    ma il nostro paese non è tutto qua, credo che faremmo bene tutti a cominciare ad apprezzarlo e valorizzarlo se vogliamo che le cose cambino, se vogliamo che la nostra immagine all'estero cambi (come fa ad essere migliore se noi stessi disprezziamo la nostra stessa casa?)

    le informazioni che ci passano i TG sono quanto di più superficiale possiate desiderare... e quindi?
    chi vuole informarsi e conoscere ha la possibilità di farlo, è solo un po' più faticoso.
    E' molto molto facile puntare il dito, battere i piedi e criticare, lamentarsi, demolire... a quando un atteggiamento costruttivo, propositivo e creativo?!?! troppa fatica?!

    resta il fatto che ciascuno è poi liberissimo di andarsene sbattendo la porta...

  7. #7
    psicorox
    Ospite non registrato
    .......

  8. #8
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    Originariamente postato da Gladstone
    sì, è vero, succede anche questo (in Italia come all'estero)

    ma il nostro paese non è tutto qua, credo che faremmo bene tutti a cominciare ad apprezzarlo e valorizzarlo se vogliamo che le cose cambino, se vogliamo che la nostra immagine all'estero cambi (come fa ad essere migliore se noi stessi disprezziamo la nostra stessa casa?)

    resta il fatto che ciascuno è poi liberissimo di andarsene sbattendo la porta...
    Posso anche essere d'accordo (in parte) con la prima parte del tuo discorso. Ma lo sbattere la porta, la fuga, a mio parere, non è sempre una cosa negativa.

    http://www.griseldaonline.it/formazi...elli_print.htm
    http://www.claudiobisio.it/cinema/cl...p?id=13&pag=05
    http://www.carmillaonline.com/archiv...08/000947.html


    Ciao

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  9. #9
    Ospite non registrato
    chiedo venia se risulto essere ripetitivo, ma questo 3d m'impone d'usare il titole del 3d da me aperto, Meritocrazia utopia o realà?

  10. #10
    Postatore Compulsivo L'avatar di Itsuki
    Data registrazione
    10-12-2004
    Residenza
    ROMA
    Messaggi
    3,057
    beh, questo dimostra che la meritocrazia qui in italia non viene adottata poi tanto...nemmeno come principi di base...

    ragazzi...ma sapete che anch'io sono laureata in ingegneria aerospaziale all'Ecole Polytechnique??? non ve l'avevo mai detto...ma è così quindi chiamatemi ingegnere, per cortesia...
    Frequentatrice (ormai) molto saltuaria di opsonline!!
    EX-moderatrice della stanza di neuropsicologia e scienze cognitive

    Finalmente ho un sito personale "SERIO"
    + visita il sito scientifico +


    Ho anche un altro sito "demenziale" con gli appunti di psicologia & altre cavolate divertenti...tutto GRATIS!!

    + entra nel sito demenziale +

    My soul is painted like the wings of butterflies, fairy tales of yesterday will grow but never die...I can fly, my friends!

Privacy Policy