• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 8 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 109
  1. #1
    Wolverine
    Ospite non registrato

    Lavorare come psicologo clinico

    Si può lavorare come psicologo clinico senza essere psicoterapeuta ?

    Questa domanda mi attanaglia da tempo perchè io vorrei farlo...non mi va di regalare soldi (tanti) a una scuola di specializzazione e buttare altri 4 anni di vita, vorrei lavorare in proprio subito, aprirmi lo studio e avere clienti...

    La mia domanda è questa :
    SI PUO' FARE ?
    E COSA POTREI OFFRIRE AI PAZIENTI ?

    C'è qualcuno che già lo fa ?

    Illuminatemi...


  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268
    certo che puoi..
    diagnosi!!!! perchè la sottovalutate così???

    guarda nei 3d orientamento post-laurea e le professioni di psicologo
    ci sono molte info utili...

  3. #3
    silviazero
    Ospite non registrato
    Puoi fare diagnosi e consulenze, ovviamente non potresti accedere alla psicoterapia!

  4. #4
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Dampyr
    Data registrazione
    08-05-2004
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    1,320
    Davvero interessante...
    Quali sono i thread precisi dove prendere le informazioni ?

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590
    già la cosa interesserebbe molto anche me...

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Dampyr
    Data registrazione
    08-05-2004
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    1,320
    Stasera prendo il tariffario e vediamo un pò le cose che si possono fare o no solo con l'abilitazione...

    Quei link ?

  7. #7
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    Ciao. Io sono psicologo (laurea vecchio ordinamento) e non ho ancora iniziato una scuola di psicoterapia. Però sto facendo corsi di formazione a personale addetto all'assistenza domiciliare nei comuni, corsi di educazione all'affettività nelle scuole elementari me li hanno chiesti per settembre e un poco di counsellig psicologico riesco a farlo. Senza pretese. Non ci camperei, se non avessi un lavoro stabile come dipendente. Ma, per aver avuto l'abilitazione solo a gennaio di quest'anno non mi pare male.

    Come psicologo puoi fare un sacco di cose

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  8. #8
    Wolverine
    Ospite non registrato
    Grazie Willy...

  9. #9
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Dampyr
    Data registrazione
    08-05-2004
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    1,320
    Ma in pratica si può fare tutto tranne che psicoterapia... ufficialmente, perchè parliamoci chiaro...poi chi è che ci vieta di farla comunque dentro lo studio senza che si sappia ... sbaglio ???

  10. #10
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590
    Un mio prof dell'uni quando gli avevo chiesto consiglio mi aveva detto "alla fine basta che nn attacchi una targa sulla porta con scritto psicoterapeuta o non scrivi psicoterapia sulla fattura, ma per il resto...."

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  11. #11
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Dampyr
    Data registrazione
    08-05-2004
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    1,320
    Come volevasi dimostrare...

  12. #12
    Wolverine
    Ospite non registrato
    Ma certo che è così !
    E questo dimostra anche l'inutilità delle scuole di psicoterapie, create ad hoc per spillare soldi e basta !!!

  13. #13
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    Originariamente postato da Calethiel
    Un mio prof dell'uni quando gli avevo chiesto consiglio mi aveva detto "alla fine basta che nn attacchi una targa sulla porta con scritto psicoterapeuta o non scrivi psicoterapia sulla fattura, ma per il resto...."
    Su questo, però, permettetemi di esprimere il mio disaccordo.
    Che le differenze tra una psicoterapia ed un percorso psicologico di counselling o di conoscenza di alcuni aspetti di se stesso e delle proprie modalità di relazione siano sottili, è fuor di dubbio. In molti casi, anche in setting diversi da quello tipico degli studi dei professionisti, si va ad intervenire su aspetti "hard" della personalità. Accade nei seminari esperienziali come nei corsi di teatro o, semplicemente, nel rapporto affettivo.
    Quel che le scuole di psicoterapia insegnano, tuttavia, è una serie di tecniche e di modalità di relazione che non possono essere apprese se non attraverso la congiunzione di teoria ed esperienza personale. I libri, per certe cose, non sono sufficienti. L'esperienza personale, da sola, nemmeno.
    A me è capitato, che persone mi si rivolgessero per problemi focali, relativi a aspetti del loro mondo relazionale o dello sviluppo delle loro potenzialità. Ma ad alcuni sono stato obbligato a dire: "Fin qui siamo andati avanti assieme. Da qui in poi, io non posso esserti utile. Perché abbiamo visto che il problema che tu hai portato dipende, probabilmente da una serie di fattori che io non ho la preparazione e le capacità di affrontare. Ti lascio quindi un elenco di psicoterapeuti, dei quali mi fido e che conosco, e ti invito a metterti in contatto con uno/a di loro".

    Le scuole di psicoterapia non sono SOLO una macchina mangiasoldi.
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  14. #14
    HT Sirri
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Calethiel
    Un mio prof dell'uni quando gli avevo chiesto consiglio mi aveva detto "alla fine basta che nn attacchi una targa sulla porta con scritto psicoterapeuta o non scrivi psicoterapia sulla fattura, ma per il resto...."
    Non concordo minimamente e per diversi motivi:

    Etico Proporre una terapia ha senso solo se si è in grado di portarla a termine con buone possibilità di successo.

    Pratico Gli spazi per noi psicologi ci sono, senza dover necessariamente essere terapeuti.

    Non sto parlando certo della diagnosi (cosa che da sola, non ha senso).
    Noi come psicologi possiamo fare un'infinità di cose, inizia per esempio a guardare il tariffario, poi prova a pensare alla crescita personale....

    Giusto per darti un'idea ti lascio questo dato:
    per ogni persona che su internet cerca "curare fobia", ce ne sono 4 che cercano "consulente crescita personale".

    Un abbraccio,

    Stefano

  15. #15
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743
    Chi vi vieta di fare gli psicoterapeuti senza esserlo?
    Forse proprio il fatto di non esserlo....
    Ce la prendiamo se i medici si spacciano per psicologi senza esserlo (magari dopo un corso di psicologia clinica triennale) e poi si pretende di spacciarsi per psicoterapeuti senza nemmeno aver fatto gli psicologi?
    Capisco che a volte sembra che non ci sia gran differenza fra fare sostegno psicologico e fare psicoterapia e che dei confini molto sfumati possano far venire la tentazione di cancellarli completamente ma questa è un'impressione superficiale che viene finchè si è ancora un pò fuori nella pratica clinica.

    Quello che voglio dire è che all'inizio sembra di poter fare tutto proprio perchè magari non si è ancora fatto nulla dal punto di vista pratico e quindi dare dei confini concreti fra patologia e malessere, fra problema focale e di personalità diventa molto difficile e astratto.
    Poi però ti accorgi che sono 4 mesi che vedi la stessa persona e hai l'impressione che le cose vadano indietro invece che avanti o ti ritrovi a dire e fare cose a caso, che ripensandoci ti sembrano poi delle gran cavolate...
    Io ho lavorato come psicologa per quasi 4 anni prima di iniziare una scuola di psicoterapia, fatta non per avere maggiori possibilità lavorative (già lavoravo come psicologa e potevo benissimo continuare così) ma perchè mi rendevo conto che c'erano delle situazioni che semplicemente non ero in grado di gestire: me ne sono accorta col tempo, trovandomele davanti, non lo prevedevo minimamente all'inizio (pensavo di non saper fare nulla, poi mi sono accorta che c'erano cose che sapevo fare, alcune meglio altre un pò meno, ed effettivamente cose che invece davvere non sapevo fare e non avrei mai imparato da sola).

    Le scuole di psicoterapia mangiano soldi a chi le fa tanto per farle, perchè magari spera che la scuola gli trovi un lavoro intendendo "io ti ho pagato tot soldi e tu trovami in cambio un lavoro" senza pensare "io ti ho pagato tot soldi e tu in cambio aiutami a crescere professionalmente, ad imparare nuove cose, a diventare psicoterapeuta".

    A volte ci lamentiamo di avere una scarsa considerazione e che la gente pensi "in fondo cosa ci vuole a fare lo psicologo? Basta ascoltare e dare buoni consigli", quante volte ci siamo sentiti dire dal fruttivendolo o dal meccanico "in fondo anche io sono un pò psicologo"? e poi siamo i primi a mantenere stereotipi del genere cambiando psicologo con psicoterapeuta?
    Senza dimenticare che la nostra professione si basa essenzialmente sul passaparola: se fai delle cose che non sai fare le fai male e difficilmente la gente si rivolge a professionisti che lavorano male.
    Vimae

Pagina 1 di 8 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy