• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7

Discussione: sogno ricorrente

  1. #1
    Postatore OGM L'avatar di blackfox
    Data registrazione
    25-09-2004
    Residenza
    Monfalcone
    Messaggi
    4,909

    sogno ricorrente

    Ultimamente faccio un sogno ricorrente:sono ancora alle superiori e devo andare a lezione, però o sono tremendamente in ritardo(anche di ore, tanto che perdo la giornata scolastica) oppure arrivo in classe ma non ho mai i libri e non so neanche che materie ho e mi sento in ansia perchè non sono preparata o ancora devono interrogarmi e io non apro libro da mesi.
    Qualcuno di voi ha idea di cosa può significare?io no.Sarà un sogno banale ma poichè è ricorrente mi incuriosisce!
    Dany

  2. #2
    Angelus_Laguna
    Ospite non registrato
    mi è capitato spessissimo anche a me, sopratutto quando non avevo esami in vista però...
    Il fatto è che queste sono lezioni del passato che si sta studiando con grande ritardo temo, che si stanno imparando solo molto in avanti dall'averle vissute, e sopratutto sembrano proprio aliene, non ci si sente parte di quel posto e di quel periodo, non si sà cosa fare ne quando.
    Secondo me lo studio c'entra molto incidentalmente, potrebebro essere ben altri discorsi.

  3. #3
    Postatore OGM L'avatar di blackfox
    Data registrazione
    25-09-2004
    Residenza
    Monfalcone
    Messaggi
    4,909
    sono d'accordo, in effetti anche i miei sogni non sono collegati ad esami, uno l'ho fatto durante la vacanza quando ero rilassata...
    Dany

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di Itsuki
    Data registrazione
    10-12-2004
    Residenza
    ROMA
    Messaggi
    3,057
    sogno anch'io spessissimo queste cose...e sono 5 anni che non vado più a scuola... però le paure e l'ansia che provo sono le stesse...se non maggiori...credo che questi sogni ci vengano in momenti in cui ci sentiamo inconsciamente "inadatti" o non in grado di affrontare delle cose che viviamo come "doveri" (com'era quello di andare a scuola) e che ci vede un po' "scoperti" di fronte alle contingenze...quasi inermi...a me succede quando mi sento pressata dagli impegni universitari (anche se non ho esami a breve termine, basta un pensiero al futuro fatto anche il giorno prima a scatenare sensazioni di inadeguatezza), ma credo che valga anche per situazioni familiari un po' stressanti o per il lavoro...
    Frequentatrice (ormai) molto saltuaria di opsonline!!
    EX-moderatrice della stanza di neuropsicologia e scienze cognitive

    Finalmente ho un sito personale "SERIO"
    + visita il sito scientifico +


    Ho anche un altro sito "demenziale" con gli appunti di psicologia & altre cavolate divertenti...tutto GRATIS!!

    + entra nel sito demenziale +

    My soul is painted like the wings of butterflies, fairy tales of yesterday will grow but never die...I can fly, my friends!

  5. #5
    squirrel
    Ospite non registrato
    Quando il sogno è ricorrente il nostro inconscio sta disperatamente cercando di farci capire che c'è qualche nodo non ancora sciolto nella nostra vita e, dato che siamo testoni e non lo capiamo, lui replica! Una volta afferrato il messaggio e fatto il dovuto, il sogno ricorrente scompare "magicamente".
    Nel sogno dici di essere ancora alle superiori, vuol dire che sei già laureato/a? O stai frequentando ancora l'università? E' comunque un ritornare al passato, ad un passato magari più rassicurante rispetto al tuo attuale presente che è forse per te pieno di incognite e privo di certezze, non conoscendoti, tiro ad indovinare...
    L'andare a lezione lo senti come un dovere ma sei in ritardo, qualche resistenza nell'affrontare qualcosa? Ti senti pressato/a a fare qualcosa che senti di non voler o di non poter affrontare?Traspare un senso di inadeguatezza (non hai i libri, non ti senti preparato/a, non sai che materie hai) e vai in ansia... e poi lo hai fatto durante le vacanze... non è che ti sentivi in colpa perchè ti è parso di "rubare" del tempo allo studio od al lavoro?
    Io facevo dei sogni simili quando ero sposata con il mio primo marito, al quale non andava mai bene niente di ciò che facessi o dicessi, una volta separata e divorziata i sogni ricorrenti sono cessati! Ah! E poi ne ho trovato un altro, di marito, che è un sogno lui!!!

  6. #6
    Partecipante Super Figo L'avatar di skarlet82
    Data registrazione
    14-07-2004
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    1,763
    Blog Entries
    10
    Io sogno sempre di andare a scuola al mio vecchio liceo,ma ad un certo punto mi rendo conto di essere in pantofole o in pigiama...l'ho sognato spesso.Oppure sogno di andare a fare un esame e non sapere nemmeno che esame fosse.
    Solo due cose sono infinite,l'universo e la stupidità umana...ma non sono sicuro della prima. A.Einstein

    Lo sai perchè esiste la guerra?
    Perchè il mondo è cominciato senza l'uomo e senza l'uomo deve finire.


    Visitate il mio Blog


  7. #7
    Super Postatore Spaziale L'avatar di sinonimo
    Data registrazione
    21-07-2005
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    2,880
    Blog Entries
    2
    CIAO, ti riporto quanto fattomi notare da un collega in un forum, spero possa esserti di aiuto, Emy.


    Ha scritto Mattioli a proposito dei sogni ricorrenti:


    "per esempio il sogno ricorrente di fare gli esami di terza media. Il desiderio rimosso è la sfida dell'esame che "in illo tempore" ha formato la rimozione (per es. nel cane di Pavlov mangiava la scodella piena di cibo con il cicalino che anticipava il pasto...) si ritrova nella veglia una esperienza simile dove il soggetto reitera la sfida dell'esame e con essa il piacere trucido (ovviamente non per tutti gli esami sono trucidi) per tanto arriva il segnale di pericolo: "stai attento reiteri il piacere della sfida dell'esame di IIIà media" ma il soggetto non elabora e dunque alla prossima volta che reitera la sfida il segnale o sogno ricorrente si ripresenta...per tornare al cane di Pavlov c'è il ritorno del rimosso, e allora quando vede la scodella vuota e sente il cicalino si lascia condizionare, ciò starebbe a signficare che nell'esperienza con la scodella piena il piacere era di sfida e non di soddisfazione del cibo, il condizionamento punta sopratutto sulla memoria del piacere trucido della sfida dove il cicalino ne è il rappresentante riconoscibile , come dire che nel famoso esame di terza media il soggetto l'esame lo ha superato contro voglia (per la componente trucida analogica) perchè gli interessava più il conflitto generazionale che non il superamento "strictu senso" della prova. Ciò comporta un perenne senso di insoddisfazione sulle cose della vita ritenute blande e banalis e non contengono il piacere delal sfida... dunque ciò lo espone continuamente al piacere della sfida diventando così il nucleo centarle dell'esistenza del soggetto...come dire non può fare nulla senza il condimento piccante del trucido...da qui il sogno ricorrente.................... "
    Buona vita a tutti!

Privacy Policy