• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 67

Discussione: bellezza e guerra

  1. #1
    Giurato di Miss & Mister OPs L'avatar di Parsifal
    Data registrazione
    04-03-2002
    Residenza
    Nel buio vicino alle porte di Tannoiser
    Messaggi
    2,719

    bellezza e guerra

    oltre a me qualcuno oggi è stato alla conferenza di Hillman?? ..Puck??..comunque Sfumature e Amuschella voi risponderete vero??se non volete parlare di Hillman voi vado in esilio
    Il tema era interessantissimo:bellezza e guerra appunto
    hillman sosteneva che c'è un profondo legame tra la bellezza ,Afrodite,che è anche l'amore e l'anima e Ares ,la guerra appunto.
    Anche etimologicamente:bello richiama le parole latine bellum,cioè guerra,e belua cioè bestia.Anche nelle armi antiche si vede questa unione..le spade ad es.(che a me piacciono tanto )sono uno strumento di battaglia ,ma spesso sono decorate perchè siano belle e sono perciò frutto dell'opera amorevole di chi le fabbricava.ma bella non è tanto la guerra come vittoria,ma anche la sconfitta;a me personalmente a quel punto è venuto in mente l'episodio dell'Iliade della morte di Ettore e lì davvero anche la disfatta è profondamente bella ed eroica più della vittoria di Achille.e bello è spesso ciò che è terribile,il precipizio vertiginoso che si osse4rva dalla cima di un monte..come la sensazione piacevolmente orribile provata da chi è in mezzo alla battaglia.
    E nella guerra c'è amore,la fratellanza tra i commilitoni ad esempio(come Achille e Patroclo),o l'affetto per la terra che si difende.
    Sono d'accordo insooma anche se penso che il legame tra guerra bellezza e amore sia difficile da capire in modo razionale;a me affascinano molto alcune battaglie..e ne sento profondamente la bellezza,la battaglia di Stalingrado ad esempio, così solenne e decisiva per il corso della Storia.Comunque Hillman poi ha finito e io stavo già iniziando a fantasticare di scontri epici sulle rive del Don quando sono iniziate le domande dei presenti allo studioso e mi è scesa la catena :disappunto: tutti contrari con motivazioni moralistiche..ale quali comunque Hillman ha ruisposto o niente o con battute umoristiche per lo più
    ad es.una donna ha chiesto cosa ci fosse di bello nell'11 settembre,non so io ho ascoltato in tv alcune poesie scritte da un attentatore..erano profondamente mistiche..belle insomma.
    Poi in vari parlavano del fatto che il Cristianesimo fosse contrapposto alla guerra..e su questo H.non ha mai risposto,saggiamente.
    Io penso che non sia vero,la guerra è sì estranea alla morale,ma è fondamentale nella mistica cristiana..che penso sia la parte fondamentale di una fede.Nell'Apocalisse le schiere degli angeli combattono contro i demoni,che tra l'altro sono anch'essi di origine angelica.E la vita e l'amore nascono dalla morte ,basta pensare a Gesù e al significato dell'Eucarestia.
    Insomma la bellicosità è una parte centrale e creativa dell'anima;negarlo vuol dire non rispettare gli esseri umani,anche perchè può essere usata in modo creativo,non necessariamente come distruttività senza scopo.
    C'è qualcuno che oggi era presente,o che anche se era assente vuole parlarne?? ehhh'?

  2. #2
    Ospite non registrato
    butto li un pensiero che mi è venuto leggendo, poi magari ci penso su e scrivo qualcosa di più completo.

    Intorno ad una guerra aleggiano umori di potenza e potere che da
    sempre affascinano le persone; io abito vicino ad Aviano e ricordo
    benissimo le orde di turisti in camper e pulman che venivano ad
    osservare gli aerei in partenza affascinati dalla loro magnificenza.

  3. #3
    agex
    Ospite non registrato
    Parsifal.......
    Non so.....
    Interessante ciò che hai scritto, mi sembra di intuire che non sei
    affatto sciocco.
    Bellezza e guerra.......l'etimologia io la lascerei agli intellettuali,
    il cristianesimo ai religiosi,
    la morale ai filosofi.
    Ti posso solo parlare di vita, della MIA vita.
    Io ho combattuto molto per essere così "bello".
    Nella lotta l'insegnamento, nella sofferenza la crescita,
    nella sconfitta le migliorie, nella vittoria l'avanzata.
    Io solo questo penso.
    L'affare delle grandi guerre lo lascio ai grandi uomini.
    Ciao,
    Ale.

  4. #4
    Giurato di Miss & Mister OPs L'avatar di Parsifal
    Data registrazione
    04-03-2002
    Residenza
    Nel buio vicino alle porte di Tannoiser
    Messaggi
    2,719
    perchè si dovrebbero lasciare ad altri queste cose?
    anche io parlo della mia vita,ma essa è fatta pure di morale,religione e parole anzi sono gli elementi che costiuiscono ciò che siamo,la nostra anima e la nostra vita;quando dici che la sofferenza porta una crescita ,ad esempio, fai un discorso religioso e morale che tu ne sia consapevole o no..e lo fai con le parole.
    Se non fosse così la sofferenza non porterebbe nessuno sviluppo,ma solo immobilità.
    Comunque grazie per il complimento anche io a volte ho questo tipo di intuizione ,ma hai sempre il tempo per cambiare idea

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di sfumature
    Data registrazione
    10-06-2002
    Residenza
    provincia torino
    Messaggi
    1,388
    [color=red:4d633636f1] ciao parsi
    grazie per il prezioso invito a quest'argomento, è piuttosto impegnativo e quindi temo che dovrai aspettare che io dia l'esame prima di sapere il mio pensiero...
    nel frattempo aspetto con piacere amuschella, che scopro "hillmaniana" come me e quanti hanno qualcosa da dire
    sfuma. [/color:4d633636f1]

  6. #6
    agex
    Ospite non registrato
    Infatti già sto cambiando idea,
    dunque sarò molto chiaro.
    E' ovvio che morale, religione e cazzi vari
    sono intimamente legati al nostro essere persone-animali,
    ma quando IO uso le parole per riportare esperienze
    difficilmente dicibili, ti regalo uno squarcio di vita che dovresti
    accettare senza per forza gettarci parole sopra!
    Parole, parole.........tu sei molto vincolato
    a dei limiti che in vita qualcuno ti ha fatto apprendere,
    e spesso la conoscenza di tematiche pompose come la religione
    e la morale divengono, appunto, limiti; sotto questo punto
    di vista sei più limitato tu di chi, moralisticamente, non ascolta
    con piacere la poesia di un attentatore.
    Io ho inviato un input e tu mi rispondi che anche tu parli di vita!
    No....tu vivi nel delirio della guerra.
    A me fanno schifo le guerre e le spade,
    nelle mie parole non c'è religione,
    la mia morale consiste in un trasandato senso di giustizia;
    in altri termini, sono aprioristico.
    Tu invece sei un seguace,
    e tiri giù la catena se qualcuno riporta date come l'11.
    Entrambi forse sbagliate;
    la cosa giusta è versare un pò di lacrime,
    come fanno le persone rette come me,
    e poi andarsene a dormire.
    Insomma, se dalla guerra nascono o si rafforzano amori è cosa plausibile,
    ma la bellezza deve essere un altro affare!
    Ma quando qualcuno ti offre un pò di sè,
    non COMBATTERLO con qualche parolina,
    ascolta la BELLEZZA di ciò che dice!
    Ho detto che dalla mia battaglia personale è nato qualcosa
    di efficientemente sano,
    ma ciò non significa che la guerra sia correlata con la bellezza,
    questa è speculazione che fa scrivere libri che la gente
    legge sperando di placare il senso della propria oscenità,
    una colpa che io non ho.
    Il tuo discorso fila logicamente, devi essere un bravo filosofo.
    In quanto tale devi trattare per forza.
    Ma è il silenzio la grande meta!!!!!!!!

  7. #7
    Giurato di Miss & Mister OPs L'avatar di Parsifal
    Data registrazione
    04-03-2002
    Residenza
    Nel buio vicino alle porte di Tannoiser
    Messaggi
    2,719
    hai ragione Agex,ho sempre sbagliato..è che sono troppo condizionato e seguace(di chi?)...i miei limiti mi hanno portato finora a interessi come la religione che effettivamente non sono che un misero e insulso esercizio retorico..il Cristianesimo,figuriamoci..chiacchiere.
    Ora però la mia ricerca è finita...ho trovato la mia guida:tu Agex.D'ora in avanti ascolterò le tue parole senza perlare,senza ribattere..grazie,ora non dovrò nemmeno più pensare.
    Tra parentesi io non vivo nel delirio della guerra,il mio era un discorso astratto ,filosofico o addirittura religioso,pensa

  8. #8
    Amus
    Ospite non registrato
    Leggo tutto solo oggi e rimango perplessa... nn comprendo l'indignazione di Agex di fronte a quella che poteva essere una più o meno arguta, più o meno intelligente, conversazione fra persone che possono (anzi è questo il bello) pensarla in modo diverso. Neanche io amo la guerra, forse nessuno la ama (non importa che da che l'uomo è sulla terra, fa guerra...), neanche Parsifal credo abbia urlato pro-guerra, e sicuramente idem per Hillman. Io, per quanto mi riguarda, avrei letto il suo discorso in modo più tranquillo. Mi era sembrato che riportasse l'idea, forse bizzarra (???) di Hillman ed invitasse quanti ne avessero voglia a discuterne insieme, perchè dunque scaldarsi tanto? E perchè sprecare tante parole quando "la grande meta è il silenzio"? Ma forse sono io quella che non ha capito nulla.
    Scusate l'intromissione.

  9. #9
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di sfumature
    Data registrazione
    10-06-2002
    Residenza
    provincia torino
    Messaggi
    1,388
    [color=red:455896ad15] grazie amuschella,
    sfuma.[/color:455896ad15]

  10. #10
    agex
    Ospite non registrato
    Ok,
    evidentemente è stato colto un intento bellicoso (tanto per rimanere in tema! ) che non avevo intenzione di stramostrare.
    Ma visto che non solo Parsifal lo ha colto, un motivo ci deve essere!
    Non era mia intenzione essere offensivo, io ho la pessima abitudine di dire ciò che penso!
    Non ho minimamente voluto attaccare il discorso di Parsifal sulla correlazione tra guerra e bellezza, ognuno ha idee in proposito che è giusto che esprima, poichè, come ho in precedenza affermato, si tratta di un argomento quantomeno interessante.
    Lungi da me fungere da guida, come Par. ha ironicamente asserito,
    non andresti molto lontano...........
    Mi ha solo turbato la volontà di connotare la risposta in cui ho vagamente
    riportato un'esperienza personale su cui non cercavo disquisizioni,
    ma di certo il limite in tal caso è stato il mio,
    perchè avrei dovuto astenermi e rimanere sul generico,
    ben conoscendo le mie reazioni quando si "toccano" i miei vissuti!
    Invece che un rimunginarci, avrei gradito un "comprendo",
    ma anche questo è, evidentemente, un mio limite.
    Comunque Parsifal apprezzo la tua conseguente risposta ironica,
    e, consapevole di essere qui un pò fuori luogo,
    riscivolo in "la dolce vita", dove posso giocare.
    Comunque buon proseguimento dell'argomento,
    e scusate voi l'intromissione.
    Ale

  11. #11
    Lorixnt2
    Ospite non registrato
    Non ho letto nulla di Hillman purtroppo e consigliarmi qualcosa sarebbe opera caritatevole. Quello che mi è dato evincere dai vostri post, specialmente da quello iniziale di Parsifal, mi suggerisce però, almeno vagamente, reminiscenze hegeliane (per non voler andar ad altro o più indietro).
    Rispetto ad esse l'estrema antitesi kierkegaardiana conserverebbe la sua validità. Ma il condizionale è d'obbligo perchè sono un vecchio arnese e non ho alcuna idea degli eventuali contenuti poetico-simbolici dell'autore e di come le attuali tendenze si orientino in filosfia e psicologia.
    Comunque mi spiace. Polemicamente ed assiomaticamente difenderò
    il principio che il silenzio non è una meta. Almeno finchè sto in un forum e finchè son vivo. Voi però potete sempre portarmi fiera guerra cercando di dimostrare il contrario.

  12. #12
    Postatore Compulsivo
    Data registrazione
    08-12-2001
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3,834
    [quote:8e8176a6d7="agex"]Non ho minimamente voluto attaccare il discorso di Parsifal sulla correlazione tra guerra e bellezza, ognuno ha idee in proposito che è giusto che esprima, poichè, come ho in precedenza affermato, si tratta di un argomento quantomeno interessante.[/quote:8e8176a6d7]

    Hai perfettamente ragione: ognuno ha le proprie idee ed è giusto, nonché prezioso, esprimerle e poterle esprimere, tuttavia le idee, i sentimenti, le inclinazioni e quant'altro (soprattutto in un forum di discussione) si possono comunicare con il testo scritto e con le emoticon...

    Mi sembra che il tuo post sia andato un pò oltre. Oltre ad esprimere tue idee e stralci di vita hai anche fatto apprezzamenti su di un'altra persona... e non proprio dolci (questo è il mio vissuto).

    Ecco, io penso che è giusto esprimersi e scegliere le proprie modalità tuttavia ciò ritengo vada fatto nel rispetto dell'interlocutore e delle sue idee... posso non essere daccordo, ma sicuramente lo rispetto.

    Riguardo i concetti di libertà e libertà di espressione, ritengo che siano validi sino a quando riescono a convivere e rispettare quelli degli altri... se non riescono in questa difficile impresa allora sono tutte chiacchiere e distintivo... a quel punto forse, come tu dici, è meglio il silenzio

    un saluto,
    nico

  13. #13
    agex
    Ospite non registrato
    Bene.
    Avevo deciso di non scrivere più nel forum, appunto,
    ma visto che vengo chiamato in causa proverò a rispondere,
    nonostante sia offuscato da varie circostanze.
    A Nico: mi sembri molto fuori luogo.
    E' vero, la mia prima risposta a Parsifal era eccessiva, sono stato
    troppo reattivo, ma credi: anche nella vita quotidiana sono molto istintivo,
    talvolta rasento l'aggressività, ma soffoco tutto grazie ad un dolce ritrovato raziocinio. Dunque, in coscienza d'aver ecceduto con Parsifal, ho
    voluto ammetterlo pubblicamente, porgendo motivate scuse.
    Dunque tu che cazzo di rispetto mostri di avere nel momento in cui cerchi di ridare vigore ad una questione già da tempo risolta?

  14. #14
    Lorixnt2
    Ospite non registrato
    Ora nico ed agex vi prego di perdonarmi perchè gli psicologi siete voi.
    Ma, alla luce del fatto che la riesumazione di un thread che sembrava esaurito da un mese ha determinato da parte vostra due risposte quasi immediate nessuna delle quali però strettamente inerente al mio post,
    mi vien fatto di chiedermi se, per caso, non vi fossero invece ancora
    nodi irrisolti.
    Non era certo per suscitare questa reazione e risollevare queste problematiche però che l'ho uppato anche se, a posteriori, potrebbe emergere l'utilità di questo effetto collaterale. In realtà credo che,
    in ogni caso, threads come questo siano sufficientemente rari da motivare
    l'operazione compiuta.
    Sul piano pratico, purtroppo, sono ancora in difficoltà su Hillman perchè
    San Google è disturbato dalla sovrapposizione di molti soggetti con quel nome. La richiesta di qualche piccola indicazione di partenza è sempre valida e pendente Grazie.

  15. #15
    agex
    Ospite non registrato
    Caro Lorixnt2 (spero di non aver sbagliato il nick!)
    non credo si tratti di nodi irrisolti!
    Piuttosto Nico può aver letto questo argomento solo ora,
    occupandosi, se non erro, degli Esami di Stato,
    dove generalmente occupa una posizione decisamente, come ho potuto constatare, moderatrice; dunque in tal caso ha voluto assolvere in piena regola a questa sua funzione, tracciando dettati di inspirata morale.
    Ora: Nico, non ti sto pigliando per il culo, voglio solo dire che il tuo lavoro è quello del moderatore ed è giusto che tu lo svolga come hai sempre ben fatto, ma in tal caso è risultato quantomeno eccessivo, dal momento, e mi ripeto, che avevo già elaborato e chiarito apertamente la veemenza della mia risposta, e son certo che Matteo l'avesse ben compreso!
    Inoltre che male c'è nell'infuocarsi di tanto in tanto, per poi riprendersi, per poi stare zitti, per poi urlare......la morale ed il rispetto non entrano in questione..........
    Ok, fine argomento.
    Lorixnt2, il fatto che siamo psicologi è equivalente al fatto che tu sia un grafomane eccelso che ha superato gli anta: peculiarità individuali che ci portiamo addosso come giacconi griffati da esibire al vasto pubblico.
    Ti svelo un segreto: io in realtà sono innanzitutto uno scrittore di poesie e di saggi allucinati, un compositore di musica, un ex-discreto pugile frenato all'alba da un naso rotto ed operato, un esteta, un ex paranoide persecutorio con crisi ossessivo-compulsive, ed un gran rompi coglioni!
    E riconosco la coscienza, quando ne intravedo una.
    Chissà cosa mi risponderai, caro amico mio......

Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy