• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253

    spesa e scatolette di tonno

    ero in un supermercato a fare spesa, sapevo di essere in un supermercato ma le corsie, la disposizione mi ricordava il negozietto di alimentari sotto casa di quando ero bambina/ragazzina. Facevo la spesa non come al solito spesone, carrello straripante ma solo alcuni pezzi, piccola spesa. compravo una confezione di scatolette di tonno. erano sul tappetino scorrevole della cassa, mi accorgo che una scatoletta è aperta, faccio finta di niente e lascio che la cassiera la metta lo stesso dentro la busta della spesa, mentre mette i vari pezzi dentro il sacchetto ci accorgiamo (sia io che la cassiera) che una seconda scatoletta è aperta, a questo punto non mi sta più bene : pagare e portarmi a casa due scatolette già aperte, non c'è bisogno di protestare, arriva il proprietario/responsabile del negozio che si scusa profondamente e mi dice che non devo pagarle (come se per il solo fatto che fosserò già nella mia borsa della spesa facesse supporre che era normale per tutti, anche per me che io le pagassi). Mi sono svegliata RASSERENATA.
    Bene, mi sono sentita bene al risveglio, la sensazione di una sana e giusta protesta.

    Ipotesi di lavoro?
    Ho già in mente abbozzata una mia "teoria" ma ho davvero bisogno di confronto per cogliere maggiormente punti di vista da angolature "diverse"
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  2. #2
    agex
    Ospite non registrato
    “spesa e scatolette di tonno ero in un supermercato a fare spesa, sapevo di essere in un supermercato ma le corsie, la disposizione mi ricordava il negozietto di alimentari sotto casa di quando ero bambina/ragazzina. Facevo la spesa non come al solito spesone, carrello straripante ma solo alcuni pezzi, piccola spesa. compravo una confezione di scatolette di tonno. erano sul tappetino scorrevole della cassa, mi accorgo che una scatoletta è aperta, faccio finta di niente e lascio che la cassiera la metta lo stesso dentro la busta della spesa, mentre mette i vari pezzi dentro il sacchetto ci accorgiamo (sia io che la cassiera) che una seconda scatoletta è aperta, a questo punto non mi sta più bene : pagare e portarmi a casa due scatolette già aperte, non c'è bisogno di protestare, arriva il proprietario/responsabile del negozio che si scusa profondamente e mi dice che non devo pagarle (come se per il solo fatto che fosserò già nella mia borsa della spesa facesse supporre che era normale per tutti, anche per me che io le pagassi). Mi sono svegliata RASSERENATA.Bene, mi sono sentita bene al risveglio, la sensazione di una sana e giusta protesta.”


    Un danno e una protesta provocata da chi scusa????? Sogno= segnale di pericolo…..


    ”Ipotesi di lavoro?Ho già in mente abbozzata una mia "teoria" ma ho davvero bisogno di confronto per cogliere maggiormente punti di vista da angolature "diverse"”


    Bene le aspettiamo...

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di roberto81
    Data registrazione
    02-02-2005
    Messaggi
    69
    Devi puntare secondo me su cosa rappresenta per tela scatoletta"aperta" che passa inosservata.....e sul ruolo di quello che ti dice il proprietario /responsabile..

    che ne dici??
    But deep in my heart the answer it was in me
    And I made up my mind to find my own destiny...

Privacy Policy