• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4
  1. #1
    Ospite non registrato

    Impresa l'italia sarà ancora competitiva? o sarà necessario sempre emigrare?

    Ciao a tutti

    Innanzitutto ringrazio tutti voi per essere stati partecipi sempre numerosi ai 3d da me iniziati, nella speranza che possano rappresentare uno spunto di riflessione ed uno strumento di confronto civile tra di noi, inizio un'altro 3d..

    L'Italia continuerà ad essere competitiva in Europa e nel mondo oppure il made in Italy sarà destinato ad essere dimenticato?

    L'euro a messo in ginocchio tutti in un paese come il nostro in cui lo sviluppo industriale ed la costruzione di un'efficiente rete di trasporti reso difficile da una serie di realtà anche geografiche che non consentono un modernizzione.. delle infrastrutture etc...

    La mia domanda sarà è sempre necessario emigrare verso il nord italia oppure saremo costretti addiritura a scegliere mete diverse come l'europa? in cui l'integrazione e la conseguente mobilità sociale è ostruita da vari aspetti cittadinanza lingua parlata scritta, integrazione culturale etc?

    Qual'è la vostra opinione in merito?

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di marcheseblu
    Data registrazione
    27-10-2004
    Residenza
    Roma - SudTirol
    Messaggi
    1,635

    Re: Impresa l'italia sarà ancora competitiva? o sarà necessario sempre emigrare?

    Originariamente postato da MD^_^
    L'euro a messo in ginocchio tutti in un paese come il nostro in cui lo sviluppo industriale ed la costruzione di un'efficiente rete di trasporti reso difficile da una serie di realtà anche geografiche che non consentono un modernizzione.. delle infrastrutture etc...
    Mah... più che dell'euro (che comunque era naturale che sconvolgesse l'intero sistema economico purtroppo ) penso che il vero problema sia la Cina.
    Ormai l'economia cinese sta prendendo piede con una rapidità impressionante.
    I negozi cinesi vendono la merce a poco prezzo ed i lavoratori cinesi lavorano come schiavi per due lire.
    Hanno un economia al contrario... tanto è vero che nel loro sistema aziendale la liquidazione è il dipendente a darla all'azienda

    La Cina è davvero una questione da risolvere... Forse l'unica buona idea della Lega Nord è la questione dei Dazi alla Cina; difatti ora sia la sinistra che la destra di Governo hanno intenzione di provvedere al più presto al tamponamento dell'espansione del mercato Cinese in Europa...
    "La voce dell'intelligenza è una voce sommessa, ma non tace finché non trova ascolto"

    Hai dato un'occhiata al Regolamento di Ops? Clicca [Quì] o [Quì]

    *Die schöpferische Gestaltung des Ganzen ist mehr als die Summe der einzelnen Teile*


    *Il mio spazio* sulla "Cucina Giapponese"
    Visita il sito di Altra Psicologia

  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di ghiretto
    Data registrazione
    15-11-2004
    Residenza
    nell'orbita di Anarres
    Messaggi
    3,359
    A mio avviso il problema è ben più complesso, scaricare alla Cina tutta la responsabilità mi sembra eccessivo, gli usa no? E noi no?

    E' vero che la cina sta impetuosamene affacciandosi ai mercati mondiali in modo aggressivo, ma questo è dovuto alla discrasia palese tra il suo sistema economico che viaggia a livelli occidentali e il suo sistema sociale che è di tipo arcaico. In cina i diritti dei lavoratori sono quasi inesistenti, rammento che abbia il numero più elevato di esecuzioni capitali, e questo falsa i rapporti costi/ricavi/guadagni. Probabilmente non è a livello macroeconomico il bandolo della matassa, ma a livello politico internazionale, finchè ci saranno luoghi ove le europee italiane e statunitensi aziende potranno delocalizzare le produzioni per abbattere i costi, il problema sarà oggi la cina domani la somalia e dopodomani il cuccurucù.

    Altri dilemmi mi perseguitano:
    ma perchè dovrei comprare un marchio italiano, per scriverci made in italy basta che l'ultimo bottone ad esempio sia stato cucito in italia, che però è stato prodotto in romania, dove un operaio guadagna 100 euro mese e pagarlo come se fosse stato fatto in italia?

    ma perchè 2 giorni di paga di un calciatore (è un esempio non me ne vogliano i tifosi, potrebbe essere benissimo un cantante una show girl o un attore) devono equivalere la paga annua di un impiegato tipo?
    faccio un po' di matematica elementare se il soggetto in questione putacaso guadagnasse anzichè 10.000 euro giorno la metà, sarebbe meno ricco sicuramente, ma la qualità della sua vita sarebbe messa in pericolo? e con gli altri 5.000 euro giorno avremmo pagato 5 impiegati per un mese, due psicologi (faccio campanilismo) mese e via discorrendo...e sebbene io sia una impenitente comunista non credo che mi si possa accusare di voler abbattere la proprietà privata....

    L'Euro, che per inciso ha massacrato il potere di acquisto di tutti i lavoratori a stipendio fisso, forse ci ha temporaneamente salvato da una fine come quella argentina, che però ancora ci alita sul collo....

    Per concludere questo papello, credo che singolarmente le uniche vie percorribili siano quelle di:
    interessarci di politica, le scelte fatte si ripercuotono su noi nella nostra quotidianità
    implementare il nostro sapere, cioè studiare, leggere, informarsi...
    aumentare la nostra nostra capacità di fare
    aprirci al mondo, che è stupendo, e considerarci suoi cittadini.
    " E se scruti a lungo un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te" Nietzsche


    dai un'occhiata a questo sito www.altrapsicologia.it

    per usufruire del servizio contattare la scrivente per pattuire il compenso

  4. #4
    Partecipante Super Figo L'avatar di marcheseblu
    Data registrazione
    27-10-2004
    Residenza
    Roma - SudTirol
    Messaggi
    1,635
    Originariamente postato da ghiretto
    Altri dilemmi mi perseguitano:

    ma perchè 2 giorni di paga di un calciatore (è un esempio non me ne vogliano i tifosi, potrebbe essere benissimo un cantante una show girl o un attore) devono equivalere la paga annua di un impiegato tipo?
    Su questo siamo in perfetta sintonia
    Io sono addirittura un estremista sotto quest'ottica... proporrei per i calciatori una paga decente e giusta se bravi... ed i lavori forzati per quelli che, pur guadagnando miliardi, si comportano in campo come nelle zuffe da bar
    Chiudo l'OT...
    Cmq hai fatto un'ottima panoramica sulle varie tipologie di problema
    Io mi sono limitato a parlare della Cina ma in effetti ci sono tantissime situazioni che andrebbero considerate e risolte...
    ... c'è solo da augurarsi che chi ci governa provveda ma sono - come ho detto spesso - "moooooolto" sfiduciato in merito
    "La voce dell'intelligenza è una voce sommessa, ma non tace finché non trova ascolto"

    Hai dato un'occhiata al Regolamento di Ops? Clicca [Quì] o [Quì]

    *Die schöpferische Gestaltung des Ganzen ist mehr als die Summe der einzelnen Teile*


    *Il mio spazio* sulla "Cucina Giapponese"
    Visita il sito di Altra Psicologia

Privacy Policy