• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 24
  1. #1
    alberag
    Ospite non registrato

    Iniezione letale troppo crudele

    Vi invito a leggere http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2005/04_Aprile/14/lancet.shtml articolo sul sito del corriere.
    Si sostiene che l'esecuzione mediante iniezione è crudele perchè in molti casi viene dato poco anestetico e il condannato soffre.
    C'è qualcun altro che pensa che la pena di morte in quanto tale sia una pratica che provoca sofferenza e disperazione?
    ciao
    alb

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Io, e con tutte le mie forze! Ingusta, disumana, crudele e inutile...
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  3. #3
    Angelus
    Ospite non registrato
    beh cavolo, una puntura!!!!! Tutto quell'ago da infilare nel braccio, tutta quella sofferenza!

    meglio una camera a gas o una sedia elettrica.
    Si soffre sicuramente di meno.


















    ma un bel Baffanculo ce lo mettiamo?

  4. #4
    Partecipante Super Figo L'avatar di marcheseblu
    Data registrazione
    27-10-2004
    Residenza
    Roma - SudTirol
    Messaggi
    1,635

    Re: Iniezione letale troppo crudele

    Originariamente postato da alberag
    C'è qualcun altro che pensa che la pena di morte in quanto tale sia una pratica che provoca sofferenza e disperazione?
    ciao
    alb
    Tempo fa avevo postato questo indirizzo
    E' il link alla firma on line contro la pena di morte dell'associazione "Nessuno Tocchi Caino".
    La Pena di morte è una barbarie ignobile ed è scontato che provochi sofferenza al condannato...
    Del resto - come molti esperti hanno affermato - l'anestetico per l'iniezione letale, serve solo per "atrofizzare" la muscolatura affinché la sofferenza del soggetto non sia manifesta... ma di fatto soffrono indicibilmente...
    Molti, ancora oggi, per giustificare la "condanna a morte" hanno pensato bene di poter classificare i metodi d'esecuzione da "più cruenti" a "meno cruenti"...
    ... E la sedia elettrica - in tal modo - è divenuta il metodo più barbaro d'esecuzione... mentre... l'iniezione letale viene definita come "dolce pratica" come se qualcuno fosse tornato indietro a dire: "No non ho sofferto, come sono grato al Governo per essere stato condannato all'iniezione letale"
    Nessuno ha il diritto di togliere la vita a qualcun altro, ed in questo caso lo "Stato" stesso commette il medesimo errore del condannato!
    La mentalità forcaiola và di pari passo con la mentalità guerrafondaia (Bush docet... ). Fortunatamente l'Italia - tra le varie contraddizioni che la caratterizzano - è ormai un paese civile sotto questo punto di vista.
    "La voce dell'intelligenza è una voce sommessa, ma non tace finché non trova ascolto"

    Hai dato un'occhiata al Regolamento di Ops? Clicca [Quì] o [Quì]

    *Die schöpferische Gestaltung des Ganzen ist mehr als die Summe der einzelnen Teile*


    *Il mio spazio* sulla "Cucina Giapponese"
    Visita il sito di Altra Psicologia

  5. #5
    Partecipante L'avatar di pollianna
    Data registrazione
    19-10-2004
    Residenza
    Monterotondo - Roma
    Messaggi
    47

    Re: Re: Iniezione letale troppo crudele

    Originariamente postato da marcheseblu
    Fortunatamente l'Italia - tra le varie contraddizioni che la caratterizzano - è ormai un paese civile sotto questo punto di vista.
    Vero, per fortuna. Ma purtroppo ci sono ancora molti italiani favorevoli alla pena di morte. Passi indietro di certo non se ne faranno, ma pensare che una cultura di questo tipo circoli anche dalle nostre parti mi spaventa.
    E mi spaventa dovere per l'ennesima volta affronatre un nuovo interlocutore schierato a favore di tale pratica e cercare di giustificare il mio pensiero senza passare per un istigatrice al delitto e per una buonista a tutti i costi...proprio frustrante!!

  6. #6
    Partecipante Assiduo L'avatar di Amarilly
    Data registrazione
    01-11-2004
    Residenza
    Vicenza
    Messaggi
    186
    Sono davvero disgustata... L'America crede di essere il paese democratico che porterà la libertà nel mondo... E poi? Contraddizioni a non finire, che non hanno alcuna giustificazione... Credo che lo Stato, legittimando la pena di morte si metta al pari dei criminali stessi, senza contare che non alcun senso al fine di diminuire la criminalità... Lo provano le statistiche. La pena di morte è solo un primitivo esempio di come appagare i sentimenti di vendetta, quindi andrebbe categoricamente abolità in un paese che si proclama DEMOCRATICO per eccellenza...

  7. #7
    Ospite non registrato
    io l'ho letto qui

    tra l'altro in questo sito vi sono articoli correlati che mi sembrano molto interessanti

  8. #8
    Ospite non registrato
    Ma secondo me la pena di morte non è solo ingiusta ma è anche un capro espiatorio per scaricare la frustazione di non aver mai saputo fronteggiare la criminalità e sconfiggerla!


    L'iniezione letale non è solo un ago cannula grosso ma sono 2 gli aghi che vengono messe in entrambe le braccia..



    le inizieno sono divise in tre parti:

    1) un anestico
    2) una soluzione che blocca i polmoni
    3) una soluzione che blocca il cuore!


  9. #9
    artid
    Ospite non registrato
    edit edit edit
    Ultima modifica di artid : 09-02-2008 alle ore 19.53.47

  10. #10
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di el loco
    Data registrazione
    24-08-2004
    Residenza
    Lecce - Milano - Parma- Figline
    Messaggi
    1,032
    Blog Entries
    8

    frequentare il proprio cervello

    dalla disperazione
    ...pensavo a questo proposito che i prigionieri del braccio della morte dovrebbero essere fatti morire di risate!!!
    a furia di fargi il solletico..altro che iniezioni con l'ossido di nitrosio, roba da principianti!...
    vuoi mettere invece.. vai in grande con solletico sotto i piedi, le ascelle, soffiare nelle orecchie e poi ancora.. dagli con le barze sporche...ca**o, così si muore.
    "... per favore Dio, per favore Knut Hamsun, non abbandonatemi adesso." (J. Fante)



    http://youtube.com/watch?v=jjXyqcx-mYY

  11. #11
    artid
    Ospite non registrato
    edit edit edit
    Ultima modifica di artid : 09-02-2008 alle ore 19.53.55

  12. #12
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di el loco
    Data registrazione
    24-08-2004
    Residenza
    Lecce - Milano - Parma- Figline
    Messaggi
    1,032
    Blog Entries
    8

    frequently asked questioni

    grazie..a te per la compenetrazione nel precedente!
    "... per favore Dio, per favore Knut Hamsun, non abbandonatemi adesso." (J. Fante)



    http://youtube.com/watch?v=jjXyqcx-mYY

  13. #13
    Ospite non registrato
    se avete qcosa da dirvi fatelo in pvt please....


  14. #14
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Dampyr
    Data registrazione
    08-05-2004
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    1,320
    E' la pena di morte ad essere sbagliata a prescindere dal dolore o no...che diritto ha un uomo di togliere la vita...????????????

  15. #15
    alberag
    Ospite non registrato

    quantificare il dolore??

    Al di là dei dubbi sulla quantificazione del dolore, che è tanto arbitraria quanto l'esito di un reattivo psicologico, forse meno, che senso ha quantificare e limitare il dolore ad una persona che non potrà comunque venire a raccontartelo? Ma soprattutto per quanto riguarda la sofferenza psicologica, la paura, l'angoscia che può sperimentare una persona che sa esattamente ciò che gli accadrà entro un mese, una settimana, un'ora, dieci minuti, cinque minuti o pochi secondi? Per questa sofferenza, che idee ci sono?

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy