• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 30

Discussione: Nuova Rivista

  1. #1
    Neofita L'avatar di Bandler
    Data registrazione
    10-09-2004
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    12

    Nuova Rivista

    Ciao a tutti, questa vi potrebbe sembrare una proposta strana, ma io la reputo un idea.
    All'interno di questa comunità potremmo costruire una rivista reale o virtuale che parli di Psicologia, il titolo ovviamente lo sceglieremo ma pensavo a "psicologia Adesso" un titolo...
    mi è venuta questa idea dato che da ormai 2 anni scrivo articoli professionali, potremmo veramente creare un qualcosa di nuovo, lo so che ci sono troppe riviste spazzatura di psicologia, ma la nostra potrebbe essere quella che fa la differenza, innanzitutto perchè siamo giovani e quindi creativi poi per il fatto che abbiamo tanta voglia di fare (almeno io :-)).
    Ok fatemi sapere cosa ne pensate e vi auguro una splendente giornata (anche se fuori piove)
    Luca Iovane
    Psicologo del Lavoro
    Trainer N.L.P.B.A.
    Emotional Consultant

  2. #2
    Ciao Bandler! Hai avuto una splendida idea...mi piacerebbe moltissimo fare qualcosa in questo sensa...dare un taglio serio, competente e creativo ad una rivista che si occupi di Psicologia a 360°: dall'attualità, alle creatività artistica (musica, pittura, mostre, libri, fotografia...), ognuno contribuendo come meglio sa e può.
    Io ci sono!
    Benedetta
    "io sono Pessoa e...la Quarta...!"
    ....."MORBOSOooo"
    "Amo il rigore Bauhaus...cravattina nera, camicia bianca...stailosisssima"

    "...mi disturbi esteticamente..."

    http://www.radiodd.com

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Dampyr
    Data registrazione
    08-05-2004
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    1,320
    Ok...io ci sto...come ci muoviamo ?

  4. #4
    Postatore Compulsivo
    Data registrazione
    08-12-2001
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3,834
    beh... vi lancio questa chicca

    a parte che a livello di supporto tecnologico con OPs possiamo installare dal semplice blog, sino a sistemi di content management più complessi... tempo fa, pensando ad una rivista psy, ci eravamo mossi per capire anche eventuali costi di stampa e simili... la cosa poi sfumò perché non si trovarono collaboratori

    quindi, fermo restando che tirare su un progetto editoriale solido, comporta una bella dose di lavoro, competenza e collaboratori, da parte nostra saremo più che entusiasti di contribuire alla nascita di una rivista "seria"

    ciauz,
    nic

  5. #5
    Neofita L'avatar di Bandler
    Data registrazione
    10-09-2004
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    12

    ...

    certo, era implicito che anche su ops, ma intedevo una rivista cartacea, conosco parecchi giornalisti che ci potrebbero dare una mano, io non so molto della gestione delle riviste, ma a quanto pare si può fare...quindi supporto ad OPS e rivista sia online che cartacea... l'ideale credo...
    nei prossimi giorni preparo una bozza di progetto editoriale e vi do altre notizie piu certe, per adesso buona serata e grazie per il vostro interesse
    Luca Iovane
    Psicologo del Lavoro
    Trainer N.L.P.B.A.
    Emotional Consultant

  6. #6
    venere23
    Ospite non registrato
    ..la proposta è interessante, aggiornatemi...ciao

  7. #7
    Partecipante Super Esperto L'avatar di valevalens
    Data registrazione
    20-10-2004
    Residenza
    Arezzo
    Messaggi
    651
    Aderisco pienamente e chiedo: come possiamo creare questa rivista in tempi brevi?

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140
    a quale target sarebbe più orientata?
    Se infatti è una rivista rivolta a neopsicologi e studenti di psico, il pubblico potenzialmente convertibile in compratori ci sarebbe già, ed è lo stesso del portal ops. Magari potrebbe essere inviato in abbinamento alla Liberamente card, così trainerebbe anche la Liberamente card , fidelizzerebbe ulteriormente i visitatori e velocizzerebbe i tempi di realizzazione. Magari anche come materiale si può usare come base quello della newsletter e riportare approfondimenti.

    Se invece si tratta di una rivista più divulgativa da distribuire in edicola, si tratterebbe di un investimento più rischioso, nel senso che non è prevedibile come reagirà il target e se ci sarà un target abbastanza numerico da ammortizzare i costi distribuzione, che sono i più elevati nella realizzazione di un giornale o di un libro, più dei costi di stampa che ormai con la stampa digitale si sono ridotti (lo so perché ho lavorato in due redazioni ). Soprattutto c'è l'agguerrita concorrenza delle rivistuole ''alla Morelli'', pseudopicologiche e farcite di banalità e genralizzazioni, in stile ''bisogna essere in amonia con se stessi e con gli altri'' e ca**ate varie commercialmente + vendibili di articoli scientifici un pelino più seri. Ma a quel punto per affermnrsi bisognerebbe contare sull'onnipresenza in tibbù, da Costanzo tutte le domaniche o soffiare il posto da ''moralizzatore'' alla iene (nico, ti ci vedo bene )

  9. #9
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Dampyr
    Data registrazione
    08-05-2004
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    1,320
    Io credo che il target dovrebbe essere il più ampio possibile...si dovrebbe parlare di psicologia in generale, in tutte le sue forme e sviluppi...una rubrica per psicologi ma non solo...una rubrica per tutti ma seria...non come molte di quelle che si trovano ora in edicola...che dite ? Come ci muoviamo ?

  10. #10
    Neofita L'avatar di Bandler
    Data registrazione
    10-09-2004
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    12

    rivista

    Allora,
    sto per il momento strutturando l'idea della rivista, oggi ho chiamato una casa editrice che conosco e la prossima settimana ho l'appuntamento con il responsabile periodici.

    la rivista sostanzialmente è orientata al pubblico tecnico e non, nel senso che il linguaggio è molto formale e soprattutto si identifica nel contesto della ricerca.
    Quindi creare sezioni, di ricerca e di sviluppo
    sezioni (bozza) della rivista.
    -Psicologi attuali
    -Psicologia dello sviluppo
    -Psicologica sperimentale e della ricerca
    -Neuroscienze
    -Psicologia del lavoro
    -Risorse Umane (HR)
    -Associazionismo
    Psicologia clinica e psicoterapie Oggi

    queste in summa le sezioni ancora da ritoccare e da sviluppare, tenete conto che si reggerà sugli sponsor esterni e soprattutto essendo il primo sponsor la casa editrice, tenderanno a propormi cose un po strane... cercherò di portare il meglio.

    Le sezioni conterranno sia articoli che commenti sulle discipline, uno specchio della psicologia attuale.
    Vi sarà inoltre una sezione dedicata agli annunci di ricerca di personale qualificato (non solo per psicologi)...
    insomma... l'idea sta prendendo forma...
    a presto
    Luca
    Luca Iovane
    Psicologo del Lavoro
    Trainer N.L.P.B.A.
    Emotional Consultant

  11. #11
    Luca mi piace sempre di più l'idea anche perchè sento che sei molto motivato organizzato in tal senso
    Buon lavoro intanto! Benedetta
    "io sono Pessoa e...la Quarta...!"
    ....."MORBOSOooo"
    "Amo il rigore Bauhaus...cravattina nera, camicia bianca...stailosisssima"

    "...mi disturbi esteticamente..."

    http://www.radiodd.com

  12. #12
    venere23
    Ospite non registrato
    .....grande mossa Luca...facci sapere quando sI INIZIA!

  13. #13
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Dampyr
    Data registrazione
    08-05-2004
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    1,320
    Si è mosso qualcosa ????

  14. #14
    Spring
    Ospite non registrato

    interessante...

    Ciao a tutti, in particolare a te Luca. Mi dovete scusare ma io, pur essendo una che "frequenta" spesso il sito non ho mai partecipato ad un forum di discussione...curiosando un pò tra gli argomenti però l'idea di Luca non mi è sembrata niente male, e vedendo che è di Roma come me, mi sono detta, perchè no?
    Innanzi tutto vi dico che sono una psicologa clinica, prossima all'esame di stato ( ), ma già specializzata in sessuologia.
    Se pensate che possa dare dei contributi per la nuova rivista mi metto a vostra disposizione.
    L'idea del pubblico assicurato è appunto "rassicurante", ma sono d'accordo anch'io con chi dice che sarebbe meglio avere un pubblico più ampio...a proposito di questo, che vuol dire "il linguaggio sarà molto formale?" Va bene evitare di banalizzare e sparare cavolate aala 'Morelli', ma la gente comune ama il linguaggio semplice, e se vogliamo che le persone abbiano meno paura di rivolgersi ad uno psicologo bisogna pur andare loro incontro...
    Comunque mi intendo poco di strategie di marketing, magari ci sarà qualcuno più bravo di me!
    Un saluto a tutti...risponderà qualcuno al mio primo messaggio su un forum? ... Mah!

  15. #15
    Partecipante Super Esperto L'avatar di valevalens
    Data registrazione
    20-10-2004
    Residenza
    Arezzo
    Messaggi
    651
    ciao Spring,
    credo anche io che sarebbe meglio rivolgersi ad un pubblico più ampio e con un linguaggio comprensibile a molti...penso però che la proposta di "restringere" il campo sia dovuta ad una pura e semplice valutazione dei rischi: conviene addentrarsi in un mercato molto saturo e concorrenziale con il rischio di investire energie e rimetterci molti soldi?
    Per adesso, secondo me conviene lanciare una rivista aperta al nostro settore. Che poi non è detto che non debba arrivare comunque ad ambienti diversi come le scuole, agenzie di formazione, terzo settore, biblioteche...

    A parte questo, a me sarebbe venuta un'altra idea che potrebbe essere portata avanti in parallelo a quella della rivista. Ma per esporla, apro un'altra discussione..
    cià

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy