• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1
    wolla
    Ospite non registrato

    l'infanzia nelle periferie (tavola rotonda)

    cari colleghi devo preparare una serie di cinque seminari che confluiranno poi sull' argomento di una tavola rotonda 'l'infanzia nelle periferie'....mi dareste un'idea su cosa fare,dire e creare?

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di grillo parlante
    Data registrazione
    31-03-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    172
    ciao, è un po' poco quello che ci dici...cosa intendi per infanzia nelle periferie? ogni genere da quella felice a quella più infelice?
    mi occupo di psicologia giuridica e criminologia minorile, potresti centrarla su questo!oppure, "senza andare nella devianza" che ne pensi dei classici gruppi adolescenziali del "muretto" e su come il gruppo di pari possa essere utile allo sviluppo di una persona...o ancora, gli oratori del quartiere, i giochi nei parchi che si facevano da piccoli (sarebbe interessante mettere in evidenza come le cose siano cambiate, magari facendo un raffronto fra l'infanzia di adulti e quella di chi la sta vivendo ora, come sono cambiati i rapporti, i giochi, gli spazi...
    come vedi sono tanti gli argomenti...dato che hai a disposizione sei seminari, potresti unire entrambe le infanzie "quella bella e quella brutta che poi sfocia in una devianza"!
    Spero di esserti stata un pochino utile, se mi vuoi dare qualche imput in più sarò lieta di darti un suggerimento per quanto mi è possibile.
    Un ultima cosa, a quali periferie ti riferisci??di quale città, a quali quartieri??

    a presto
    grillo parlante

  3. #3
    wolla
    Ospite non registrato
    la città è Bari il quartiere è periferico definito in malo modo come quartiere 'ghetto'....
    vorrei somministrare dei questionari per poter raccogliere dati sulla qualità di vita e sui bisogni del quartire e di chi ci abita...
    il centro per cui lavoro è un centro giochi messo a disposizione del territorio per poter svolgere prevenzione alla devianza minorile....
    l'utenza è varia abbiamo familgie medio-basse, a famiglie con svantaggi di ogni genere soprattutto economiche....
    se puoi darmi delle dritte grillo parlante ne sarei contenta anche perchè ho un pò le mani legate nel trattare certi temi per via della zona e altro...
    grazie!

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di grillo parlante
    Data registrazione
    31-03-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    172
    L’idea del questionario mi sembra buona, ma stai attenta a non uscire di tema….mi spiego….
    se devi trattare dell’infanzia nelle periferie, dovrai fare domande relative all’argomento, quindi che fare?se il tuo lavoro è mirato all’infanzia dovresti somministrare il questionario a ragazzi del quartiere, o alle famiglie di tali ragazzi in relazione però al vissuto dei figli (potresti farla a tutti e due i soggetti). Da questo potresti ricavare molto materiale, per capire i loro disagi (attenzione non della famiglia, ma dei ragazzi), le loro aspettative, come e in cosa cambierebbero il quartiere, quanto le famiglie aiutano i figli in questi termini, cosa pensano di chi “gestisce” il quartiere, che rapporto hanno con l’autorità, e soprattutto se chi frequenta il centro giochi è soddisfatto (utile per voi per capire cosa va bene e cosa potreste fare per migliorare). La centralità resta quindi ai giovani e alle loro famiglie che riferiscono però dei e sui giovani.
    Questi ragazzi poi, hanno già dato sintomi di devianza??
    Mi hai detto che il centro in cui lavori è per prevenire la devianza …cosa fate, come fate prevenzione?
    Da quello che mi dici il quartiere è ha rischio, quanti frequentano il vostro il centro e quanti no, quanti si sono “abbandonati” alla devianza, e che tipo di devianza???
    Se non hai paura (fatti accompagnare da due baldi ometti) e sei a conoscenza di gruppi adolescenziali devianti del quartiere, intervista loro (non credere…di solito sono ben disposti, basta che gli spieghi tutto quello che vuoi fare, soprattutto gli obiettivi e ascolta con molta attenzione le loro storie e mi raccomando garantisci sempre il loro anonimato), avrai molto materiale e spunti interessanti di discussione.
    Se questo potrebbe interessarti più che il questionario ti consiglio l’intervista semi-strutturata (domande si, ma che lascino ampi spazi di narrativa all’intervistato) o il vero e proprio racconto di vita (due strumenti molto cari e funzionali alla psicologia giuridica e alla criminologia minorile) dove tu dai l’imput (es. stupido!: “come vivi il quartiere”) ed intervieni qua e là... con approfondimenti (poi se vuoi ti do un’intervista tipica sulle carriere deviante).
    Potrei darti altri mille consigli, ma avrei bisogno di più informazioni, sia sul cento che sul quartiere…

    lieta di aiutarti (anche perché la devianza è il mio campo)

    fammi sapere

    a presto

    grillo parlante

  5. #5
    wolla
    Ospite non registrato
    ti ringrazio molto ma ho omesso una cosa molto imortante e cioè il centro e per l'infanzia dai 0 ai 5 anni....molto piccoli quindi!
    il grado di soddisfazione dell'operato del centro l'ho effettuato martedì ed ineffetti sono emerse sia risposte positive per il centro ma di molto negative sugli organi competenti che nn 'prendono a cuore ' quel quartiere!.
    c' è molta delinquenza minorile,il nostro lavoro però nn deve andare troppo oltre....ho eliminato il questionario ed infatti ho utilizzatto l'intervista semi-strutturata...ora dovrò avere dell'idee per il prox incontro con le famiglie del centro,che credimi non sono molpto partecipanti anzi!anche se con delle 'mosse'da buon comunicatore spero di aver attirato per lo meno la loro curiosità...
    ti ringrazio per la collaborazione!

  6. #6
    Partecipante Assiduo L'avatar di grillo parlante
    Data registrazione
    31-03-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    172
    Figurati, ti ringrazio io perché mi hai dato delle idee per il mio prossimo progetto.
    Che tipo di idee stai cercando per il prossimo incontro, qual’ è l’obiettivo??
    Fammi sapere se posso esserti di aiuto
    Buon lavoro

    grillo parlante

  7. #7
    wolla
    Ospite non registrato
    il prox seminario lo svolgerò sul gioco, sempre con domande semistrutturate su gioco e corporeità, gioco e psicomotricità....il mio intento e sapere quanto,quando,come,cosa i genitori intendono e fanno con i loro figli.
    Suggerimenti?

Privacy Policy