• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1
    swwetfay76
    Ospite non registrato

    libri usati per organizzare corsi

    Dunque dunque... spesso vedo che molti scrivono che per organizzare un corso per scuole, enti, privati ecc hanno usato dei libri che hanno trovato molto utili per informarsi ...
    Molte persone invece vengono sul forum di ops, dicendo che devono organizzare un corso e non sanno che libri leggere per formarsi in quell'ambito...

    Allora mi chiedevo... non vi sembrerebbe una buona idea fare uan lista, scrivendo il corso che avete organizzato e i libri che avete usato come testi di base? Così chi ne avrà bisogno in futuro avrà un punto di riferimento per orientarsi

    E poi, potremmo aggiornare la lista con i nuovi libri suggeriti, man mano che qualcuno dice la sua opinione.

    Vi sembra un'idea utile?

    a presto,

    fay

  2. #2
    kyka78++
    Ospite non registrato
    ciao!
    splendida idea....io ci avevo provato kiedendo consigli sui libri da leggere per corsi di crescita personale...ma nisba! :,(
    sxero che intervengano numerosi!!!!
    ciao!!!

    kyka

  3. #3
    swwetfay76
    Ospite non registrato
    grazie kyka78 :-)
    la tua immensa voglia di fare è contagiosa :-)

    speriamo che contagi anche gli altri a contribuire a questa interessante discussione :-)

    a presto
    fay

  4. #4
    samy
    Ospite non registrato
    spero anch'io che intervengano perchè sono sulla stessa barca...cioè non so dove prepararmi.

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140
    Secondo me però, più che di libri da segbalare, è anche una questione di ''transfert'' di conoscenze!
    Conoscenze e competenze di base per condurre gruppi e corsi le abbiamo già acquisite sudando per anni e anni sui libri. D'accordo che sono competenze ancora da affinare, perfezionare, cesellare, ma le possediamo, solo che non ce ne rendiamo conto. Anche perché se non le abbiamo apprese in 5 anni, figuriamoci se basta un solo libro o 10!

    Voglio dire, una lista di libri rischia di risultare infruttuosa se non si risolve il problema a monte, quello del transfert sulla realtà dei contenuti ''contenuti'' nei libri (scusate il gioco di parole ), e il nostro corso di laurea ha delle potenzialità applicative vastissime. Ad esempio, persino un esame ''bistrattato'' di base come psicologia generale può essere sfruttato per un corso rivolto agli studenti, per discutere con loro su memoria, apprendimento, motivazione, e tutti gli altri aspetti cognitivi-comportamentali che loro tutti i giorni mettono in atto... Alla fine anche i libri di 5 anni di psicologia potrebbero andare a comporre questa lista, la difficoltà sta nell'applicare le conoscenze, nel tirare fuori qualcosa che è dentro, nell'esplicitare qualcosa che già c'è, anche se implicitamente.

    Inoltre, come ci insegna Bandura, si apprende un comportamento anche osservando come viene agìto da altri, ad esempio, un'ottima occasione per vedere all'opera le tecniche di conduzione di un gruppo o di un seminario è quello di parteciparvi. Ops organizza dei seminari interessantissimi e gratuiti, io ad esempio ho partecipato a quello sullo psicodramma ed è stato ''eccezzziunale'', quelle tecniche le avevo studiate all'esame dipsicologia della formazione e a vederle messe in pratica da due conduttori competenti mi si è aperto un mondo nuovo, è stata un'esperienza intensa, emozionante e istruttiva più di 10 manuali! (chiederò parcella a quelli di ops per questa pubblicità progresso )

    Poi ancora, bisogna anche precisare il significato di ''organizzare corsi'', anzi forse meriterebbe persino un thread a sé. Ormai più che ''fare corsi'' si tratta appunto di condurre gruppi, non di salire in cattedra e tenere conferenze davanti a un uditorio passivo che ascolta assonnato o al massimo prende appunti, ma appunto di coinvolgerli e renderli protagosnisti, mettendosi un po' da parte e assumendo un compito meno direttivo di facilitatori. Questo implica un ripensamento molto radicale del ruolo dello psicologo e del formatore che ormai ha perso i tratti autoritari e patriarcale della figura freudiana (mi dispiace per l'industria dei divani ), uns riflessione da compiersi collettivamente in un'agorà piuttosto che rivolgendosi al classico manuale ''come fare un corso in 10 pratici step'', alla pnl e compagnia cantante...

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Dampyr
    Data registrazione
    08-05-2004
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    1,320
    Avete guardato sul thread "Libri per la professione" ?
    Lì qualcosa dovrebbe esserci...

  7. #7
    swwetfay76
    Ospite non registrato
    grazie dampyr

    fay

Privacy Policy