• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 11 di 11

Discussione: tesi abreve

  1. #1
    incredibile
    Ospite non registrato

    tesi abreve

    ciao a tutti, sono disperata........... ancora non ho scelto l'argomento della tesi. cosa ne pensate delle conseguenze che il lavoro a turni può avere sulla vita di un turnista, sul suo stato psicosociale troverò del materiale vi prego aiutatemi

  2. #2
    Partecipante L'avatar di pollianna
    Data registrazione
    19-10-2004
    Residenza
    Monterotondo - Roma
    Messaggi
    47
    Mmmh...carino, ma ti interessa davvero? cerca di scegliere qualcosa che più si avvicina ai tuoi veri interessi (volontariato, hobby, lavoro?), seguire la tua tesi sarà più divertente e stimolante.
    Su questo argom non saprei consigliarti alcuna fonte, ma sicuramente ce ne saranno, nell'ambito della medicina del lavoro per esempio, stress lavorativo...

    Buon lavoro

  3. #3
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    Re: tesi abreve

    Originariamente postato da incredibile
    ciao a tutti, sono disperata........... ancora non ho scelto l'argomento della tesi. cosa ne pensate delle conseguenze che il lavoro a turni può avere sulla vita di un turnista, sul suo stato psicosociale troverò del materiale vi prego aiutatemi
    Argomento difficile ... ma affascinante. Puoi trovare molte indicazioni presso la Clinica del Lavoro di Milano. Alcune cose stanno sui testi di ergonomia. Io ho da parte un pooc di materiale, ma soprattutto in francese. Ti allego un articolo tratto dalla rivista "Pistes" (Prospettive interdisciplinari sul lavoro e sulla salute) che si occupa dell'organizzazione del lavoro in un collettivo di infermiere su turno notturno. Magari possiamo cercare assieme della bibliografia, se ti interessa ancora l'argomento.

    Ciao e fammi sapere
    Guglielmo
    Ultima modifica di willy61 : 05-11-2007 alle ore 18.23.39
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  4. #4
    incredibile
    Ospite non registrato
    ciao guglielmo,
    mi fa piacere che l'argomento possa interessare. Incontrerò la prof venerdi e proverò a proporle l'argomento anche se ho un po paura di non riuscire a reperire il matreriale bibliografico. ti faccio sapere e se sei ancora disponibile accetto volentieri il tuo aiuto. grazie a presto

  5. #5
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    Per tesi che si occupino di aspetti psicologici dell'attività di lavoro e che abbiano anche una pur minima incidenza sul benessere delle persone che lavorano sono sempre disponibile.
    Unico avvertimento. Su internet, in italiano, non troverai quasi nulla. In francese, e portoghese, invece, trovi delle tesi intere. Spero tu sappia leggere almeno il francese.
    Info, please. La prof. che incontri cosa insegna? Se insegnasse ergonomia, probabilmente le interesserebbe di più. Speriamo.

    Ciao e buon lavoro

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  6. #6
    incredibile
    Ospite non registrato
    purtroppo devo deluderti ma a stento conosco l'inglese quindi penso di non essere in grado di usare quel mqteriale di cui mi hai parlato. anche se sapendo che ci sono tesi intere su questo argomento un po mi dispiace.ciò mi fa riflettere e quindi penso di abbandonare l'idea anche se ne parlerò comunque con la prof. (psicologia sociale)per sapere cosa ne pensa. Volevo avere anche
    un tuo parere a proposito di un altra idea: la sindrome del burnout nelle insegnanti di sostegno o comunque in una qualsiasi altra categoria di social worker.c'è tanto materiale bibliografico anche su internet ed inoltre per la parte sperimentale è abbastanza fattibile.devi sapere che la mia tesi si articola in un primo cap. che deve contere le teorie, in un 2 cap. che prevede la descrizione di una metodologia con la quale fare delle rilevazioni sul campo e un 3 cap. ovvero le conclusioni e l'analisi dei risultati raggiunti.
    scusami se ti ho annoiato ma non pensavo che la tesi mi potessse mettercosì in crisi. speriamo che venerdi mi dia un aiuto la prof. tu stai già facendo tanto. claudia

  7. #7
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    Beh ti capisco. Io ci ho messo anni ad imparare altre lingue oltre al bergamasco. E ancora adesso non me la cavo tanto bene. Tuttavia, il tema è interessante evale la pena di perseguirlo. Non so dove vivi, ma se fossi in te cercherei di mettermi in contatto con la segreteria provinciale della CGIL e della CISL, oltre che con la struttura provinciale di Confindustria e con l'associazione artigiani locale. Questo perché molto del materiale sugli aspetti legali, contrattuali e relativi alla sicurezza sul lavoro collegati con il lavoro a turni lo puoi trovare presso questi enti. Per la CGIL ti posso dare una mano io, dato che sono un dirigente di quel sindacato (a Bergamo). Presso l'Istituto per il Lavoro (www.ipl.it) di Bologna, hanno probabilmente tonnellate di materiale. Potresti anche sentire il dott. Ivar Oddone (il nome è proprio quello), medico del lavoro e psicologo del lavoro, che collabora con la cattedra di ergonomia di Alessandra Re, presso l'Università di Torino.
    Per quanto riguarda l'impostazione della tesi mi sembra OK. La suddivisione è quella classica.
    Se, invece, deciderai di fare un lavoro sul burnout, chiedi alla prof. se riesce a procurarti almeno il Maslach Burnout Inventory in italiano (in inglese, se proprio non te lo trova in italiano). È una biuona scala di misura ed è stata utilizzata in moltissimi studi, quindi potresti usarla e poi paragonare i tuoi risultati con quelli di altri. Anche in questo caso, in ambito sindacale (CGIL e CISL) puoi trovare molto materiale. Potresti sentire anche il dott. David Meghnagi presso l'ISFOL di Roma (o chiedere di lui scrivendo una mail a Luisa Benedettini, dipartimento salute e sicurezza della CGIL nazionale: SALUTEESICUREZZA@mail.cgil.it).
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  8. #8
    incredibile
    Ospite non registrato
    grazie sei stato molto gentile. venerdi mattina ho l'incontro con la prof ti faccio sapere. speriamo bene. incrocia le dita per me. ciao

  9. #9
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    http://catalogo.istat.it/20040712_00...ei-tempi-d.pdf

    Se vai a questo link trovi un documento in formato pdf (lungo! sono quasi 2 Mega e non posso allegarlo) che ti dà tutte le statistiche italiane sull'argoimento

    Il documento si chiama: L'organizzazione dei tempi di lavoro. La diffusione degli orari atipici

    Buon lavoro
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di Megghina
    Data registrazione
    10-11-2003
    Residenza
    Fornacette (Pisa)
    Messaggi
    5,368
    perche' magari non provare a cercare anche qualcosa direttamente dalle scoietra' di lavoro a turni? Io alvoro alla vodafoneche ruota su turni 24h/24h, perche' non provi a trovare qualche trattato o articolo rigurado, ad esempio, alla vodafone, o agli ospedali.. comparando cosi' qualche azienda che apllica turni diversi.
    Se non puoi esser strada, sii sentiero,
    se non puoi esser sole, sii una stella;
    vincere o perdere
    non ha a che vedere con la grandezza
    ma bisogna essere al meglio quello che si è




    docente del corso accelerato di Spigazione
    attendiamo iscritte

  11. #11
    incredibile
    Ospite non registrato
    ciao willy,
    sono stata dalla prof mi ha detto che l'argomento sui turni di lavoro rientra troppo nelle psicologia del lavoro di cui lei non s'intende molto e quindi non può aiutarmi. argomento scartato. ha approvato un argomento di cui non ti avevo parlato e spero tu possa aiutarmi lo stesso. si tratta della gestione della risorsa umana nelle organizzaioni o meglio del processso di selazione del personale, la figura del direttore del personale ecc. sto cercando materiale bibliografico ed inoltre devo pensare ad un idea per laparte pratica accetto idee ciao ciao

Privacy Policy