• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5

Discussione: Sogno imbarazzante

  1. #1
    Amus
    Ospite non registrato

    Sogno imbarazzante

    Come quello della perdita dei denti o del volare notturno, c'è un altro sogno che, in passato, ho fatto in diverse versioni e che mi è tornato in mente riflettendo sul post di ieri sera (chissà poi che attinenza c'è... )
    Spesso all'inizio del sogno mi trovavo in una situazione sociale abbastanza normale, o nel mio vecchio ambiente di lavoro o, comunque in mezzo a gente poco conosciuta, che so, in strada ad es. Ad un tratto mi rendevo conto di essere poco vestita: una maglietta e niente sotto, una fascia instabile che mi copriva in modo inadeguato o qualcosa di simile. In seguito a tale constatazione, cercavo, inizialmente, di fare l'indifferente sperando che gli altri non notassero ma, via via, il mio disagio cresceva :o e, in modo maldestro, cercavo di coprirmi, magari con le mani, visto che gli indumenti, tirati verso giù scoprivano sù, e viceversa . Come sempre in una tale tipologia di sogni, i miei tentativi erano tutti fallimentari e rimanevo con delle parti del corpo eccessivamente scoperte Le sensazioni associate erano di profonda vergogna e imbarazzo, miste a confusione e movimenti frenetici :specchio:
    Vi è mai accaduto qualcosa di simile?
    Anche questo sogno l'ho riposto, fortunatamente, in "archivio"...

  2. #2
    Ospite non registrato
    si!
    qualche mese fa ho sognato una cosa simile, ero andata in piscina (cosa che io non faccio abitualmente) e dopo essermi fatta la doccia mi sono vestita ma una volta uscita mi sono accorta di essermi "dimenticata" la maglietta e il reggiseno .
    così ho cercato di camminare infretta verso casa e dei ragazzi mi guardavano sbalorditi cercavo di far finta di niente e cercavo di non coprirmi il seno ma di camminare come se nulla fosse con le braccia lungo i fianchi.
    ricordo ancora la sensazione di imbarazzo...


    ciao a presto!

  3. #3
    Amus
    Ospite non registrato
    Il tuo sogno ricalca fedelmente quelli miei tranne che per la situazione di partenza. Da ciò penso che si possa dedurre che di personale ci sia solo il contesto all'interno del quale poi si incastona un comune senso di imbarazzo e un vano tentativo di passare inosservati
    Questo, mettendo a confronto la mia e la tua esperienza. Mi chiedo se sia una mera e isolata coincidenza o se ciò può essere esteso più ampiamente Adesso, chissà che non riusciamo a scovare esperienze simili fra i ns amici e conoscenti, o magari fra gli utenti del sito... sguinzagliamo i cani e indaghiamo? Conto sulla tua collaborazione Anzi, ritengo che lo stesso possa essere fatto relativamente ad altri sogni, in certo modo, ricorrenti fra la popolazione, come quello relativo alla perdita dei denti o al volare.

  4. #4
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    ho ripreso questo post perchè non ricordo più qual'era quello delle scarpe logore di mio figlio ... e forse centra o forse no (sicuramente si altrimenti non avrei ASSOCIATO gli elementi di questo con il sogno che voglio raccontare )
    premessa :
    Tra meno di due setimane il più grande Cliente della ditta dove lavoro verrà a farci visita :cry: :cry: :cry: VERIFICA ISPETTIVA SISTEMA QUALITA' :cry: :cry: :cry: Ovvio abbiamo mille ansie mille paure a livello Gruppale/Organizzazione

    Sogno , è il fatidico giorno, arrivano due o tre SuperTecnici/Manager "perfettini" io mi occupo di portarli in giro per l'azienda (accompagnatrice ????) tutto va alla perfezione sembriamo un Ufficio da Pubblicità (io tra me e me penso alla falsità di questo spettacolo) costruito ad arte per impressionare ... solo dopo molti giri e visite ai vari uffici ai vari responsabili mi accorgo ... di non avere ai piedi le SCARPE sono imbarazzatissima ma mi dico che se non se ne sono accorti fino ad adesso .............
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  5. #5
    Amus
    Ospite non registrato
    Due o tre cose mi vengono in mente, non un ragionamento logico, solo flash. 1) Anche se contesto e situazione sono differenti, ancora scarpe! Lì logore e messe in una "cassa da morto", qui mancanti. 2) E' in programma che, il fatidico giorno, sia effettivamente tu a fare da accompagnatrice? 3) Sento che il tuo imbarazzo (senza scarpe) sia identico al mio (senza vestiti), anche se non so che importanza possa avere dirtelo
    Adesso comincio il mio pomeriggio di doposcuola e stasera rispondo a tutto, ho tanto da dire
    Alea? Mi piace lo sento un pò... mio
    Ti abbraccio.

Privacy Policy