• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 20

Discussione: amore platonico

  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di LaurAt
    Data registrazione
    24-06-2004
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    338

    amore platonico

    secondo voi è:
    - amore...privo di desiderio sessuale ;
    - amore...privo di rapporti sessuali a causa di forze maggiori, tipo la distanza ?

    "Tutti dovremmo preoccuparci del futuro, perché là dobbiamo passare il resto della nostra vita." - C.F. Kettering

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di ghiretto
    Data registrazione
    15-11-2004
    Residenza
    nell'orbita di Anarres
    Messaggi
    3,359
    ...oppure una amore non corrisposto che però nel nostro cuore resta tale, un'emozione quando vedi questa persona e la contentezza di sapere che sta bene ed è felice.
    Ultima modifica di ghiretto : 24-03-2005 alle ore 14.59.52
    " E se scruti a lungo un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te" Nietzsche


    dai un'occhiata a questo sito www.altrapsicologia.it

    per usufruire del servizio contattare la scrivente per pattuire il compenso

  3. #3
    Serendipity
    Ospite non registrato
    forse per una mia personale limitatezza, l'amore senza desiderio sessuale ha qualcosa di "strano" per me,a meno che non si tratti di amicizia.
    tenderei ad essere d'accordo con ghiretto, anche se,credo,si provi desiderio anche quando un amore non è corrisposto

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di RisingStar
    Data registrazione
    19-12-2004
    Residenza
    Far away from Earth
    Messaggi
    16,004
    Originariamente postato da ghiretto
    ...oppure una amore non corrisposto che però nel nostro cuore resta tale, un'emozione quando vedi questa persona e la contetezza di sapere che sta bene ed è felice.

    pure io la penso così...

  5. #5
    Partecipante Affezionato L'avatar di jill
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Madrid
    Messaggi
    88
    l'amicizia, quella vera, potrebbe essere un amore platonico.
    "And you run and you run to catch up with the sun, but it's sinking"
    Pink Floyd, time

  6. #6
    Ospite non registrato
    al massimo possiamo intenderlo come hanno gia' detto:ami una persona,te la vuoi portare a letto,ma non ti fila minimamente.
    altrimenti non esiste

  7. #7
    Serendipity
    Ospite non registrato
    non lo so...non è che se si è innamorati di qualcuno e quello dà il due di picche allora l'amore diventa platonico.
    mi pare più plausibile che il desiderio sessuale non ci sia o al limite si decida di comune accordo di astenersi...

  8. #8
    ***Maya***
    Ospite non registrato
    Secondo me, il fatto che l'amore "non si consumi" non significa affatto che non ci sia desiderio sessuale.
    Anzi!

    A volte l'amore platonico è anche fin troppo idealizzato e si finisce per non vedere i difetti o, peggio, tollerare anche quelli più grossi che, con una visione "normale" dell'amore forse farebbero riflettere.

    Sono perfettamente d'accordo con ghiretto quando scrive:

    ...oppure una amore non corrisposto che però nel nostro cuore resta tale, un'emozione quando vedi questa persona e la contetezza di sapere che sta bene ed è felice.

  9. #9
    Serendipity
    Ospite non registrato
    forse bisogna capire se la definizione di Amore platonico implica presenza di desiderio ma senza rapporti, o anche assenza di desiderio...ho una lieve amnesia in proposito...

  10. #10
    ***Maya***
    Ospite non registrato
    Se andiamo a rileggere iil Simposio e il Fedro, Platone nelle sue forme dell'amore non nega assolutamente la fisicità.
    Per amore Platonico si intende l'amore che porta dalle cose sensibili verso le cose intelligibili, ma senza negare minimamente l'importanza, il carattere fondamentale della sessualità e quindi dell'amore fisico.

    Nell'accezione comune, l'amore platonico viene inteso dai più (a ragione o a torto, ma bisogna cercar di cogliere comunque quello che una persone vuol dire al di là delle definizioni) come quell'amore fortissimo, ma che spesso non viene consumato, magari perchè non corrisposto. Penso che LautAt lo intendesse in questo senso.

    E in questo senso le ho risposto prima, in accorod con ghiretto.

    Se poi lei intendeva qualche altro significato recondito che io non ho colto, chiedo venia da adesso.!

  11. #11
    MarioG
    Ospite non registrato
    Qui fra poco ci si deve inerpicare nella difficile definizione, e quindi identificazione, dell'amore. Perchè poi, in fondo l'amore platonico ne costituisce sempre una parte non necessariamente ridotta.
    Mi spiego meglio, premetto però che ritengo l'amore qualcosa di estremamente soggettivo.
    Il sentimento d'amore porta forti emozioni, il sesso e la fisicità anche, ma diverse (l'insieme ovviamente è qualcosa di meraviglioso). Il concetto d'amore che si sta discutendo qui, penso sia quello che porta le persone, classicamente, a desiderare ed a pensare all'altra/o.
    E quindi, viene fatta una forma di 'investimento emotivo' (brutta parola ma rende l'idea), che non necessita l'essere ricambiati, perchè vengono proiettati i propri desideri, aspirazioni, emozioni, nell'idea che ci si è fatti dell'altra persona.
    Di conseguenza, quell'intensa emozione che si pone in gioco, è tutta dentro i soggetti stessi, fortissima.
    Per cui credo che esista eccome l'amore platonico, che non nega il desiderio, solo che non ha necessità di esaudirlo per sussistere.
    Come sono solito dire, questo è solo il mio pensiero.
    Ciao a tutti


  12. #12
    Partecipante Esperto L'avatar di LaurAt
    Data registrazione
    24-06-2004
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    338
    forse bisogna capire se la definizione di Amore platonico implica presenza di desiderio ma senza rapporti, o anche assenza di desiderio...
    è quello che vorrei capire anch'io: quale sia la giusta definizione.

    uhm ora mi rileggo gli ultimi post che trovo molto interessanti...
    "Tutti dovremmo preoccuparci del futuro, perché là dobbiamo passare il resto della nostra vita." - C.F. Kettering

  13. #13
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Io penso che amori platonici possano essere forme di ammirazione portata all'estremo... tipo quando ti innamori di un professore non so a voi, ma io mi sono spesso "innamorata" di professori che però non mi sarei MAI portata a letto (anche se ne ero attratta, in effetti)...

    E poi, ho avuto un amore platonico per anni, corrisposto, ma che non so proprio perchè sia rimasto non consumato... i casi della vita
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  14. #14
    Io vedo l'amore platonico come AMORE IRREALIZZABILE! Ma non nel senso del non consumare, cosa decisamente materialista per essere la negazione dell'amore platonico... ...intendo l'Amore che non può essere dimostrato, che non può essere vissuto ma che vorrebbe tanto esplodere e sprigionarsi!

    La conseguenza "logica" di Raoul mi sembra proprio l'OPPOSTO dell'Amore (sia Platonico che non): si può amare una persona senza volersela portare a letto... L'andare a letto con la persona che ami è la coronazione dell'Amore, non l'inizio...


  15. #15
    Ospite non registrato
    come al solito non leggi con attenzione psicoivan.

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy