• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 23

Discussione: La piccola Denise

  1. #1
    Postatore Epico L'avatar di belanda
    Data registrazione
    25-09-2002
    Residenza
    Il mondo
    Messaggi
    5,261

    La piccola Denise

    Denise, raffica di segnalazioni
    E' polemica sui ritardi delle indagini

    Dopo la "comparsa" delle immagini che ritraggono quella che potrebbe essere Denise Pipitone, la bimba scomparsa a Mazara del Vallo, agli inquirenti sono arrivate nuove segnalazioni. Centinaia di telefonate al 113, tutte in attesa di verifica. Intanto è polemica per il ritardo con il quale sono scattate le indagini dopo il video del vigilante: tre mesi, prima che fosse ordinato di setacciare i campi nomadi milanesi.
    Alcune chiamate sono giunte direttamente sul telefono di Piera Maggio, la madre della bimba, che dice di aver riconosciuto nel video di Felice Grieco la figlia sparita lo scorso settembre. Dopo mesi di silenzio, adesso l'attenzione sul caso è tornata alta. Forse troppo se è vero che a Milano un romeno è stato portato in questura con la figlia perché un uomo per strada l'aveva sentiro chiamare la bambina Denise. Agli agenti arrivati al campo nomadi per i controlli si è presentato un uomo con una piccola solo omonima e nemmeno troppo somigliante alla piccola siciliana.
    Certo è che le indagini sembrano riaver preso impulso dopo il video girato dall'agente di vigilanza. O almeno dopo che l'opinione pubblica è venuta a conoscenza delle immagini. I dubbi, però, riguardano la tempestività con cui si è dato seguito alla denuncia di Grieco. In particolare sembra che ci siano voluti quasi 40' prima che una voltante della polizia arrivasse davanti alla banca dove era stata vista la piccola insieme a un gruppo di nomadi. Mesi prima che le indagini toccassero anche i campi rom della zona. Questo, dicono gli inquirenti, perché la madre non aveva riconosciuto la piccola. Almeno fino a gennaio, quando si è convinta che potesse essere la sua Denise. "Abbiamo la coscienza a posto - ha dichiarato il questore Paolo Scarpis - E' stato fatto tutto ciò che era necessario fare. In quel periodo arrivavano anche dieci segnalazioni al giorno e quella non era più attendibile di tante altre".

    Io nn capisco cosa stiano combinando.X ritrovare questa povera piccola io farei veramente di tutto!Ed effettivamente dal video,ke ho visto ieri x la prima volta in tv,mi sembra proprio lei..speriamo ke la trovino!
    E presi coscienza che la forza invincibile che ha spinto il mondo, non sono gli amori felici bensì quelli contrastati.
    (Gabriel García Márquez)

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di marcheseblu
    Data registrazione
    27-10-2004
    Residenza
    Roma - SudTirol
    Messaggi
    1,635
    Mmmm...
    Se penso a quello che stan passando quei poveri genitori...
    O se - per dire - fosse stata mia sorella, povera piccola.
    Io sono altamente tollerante per natura, però... guarda... per i zingari voglio usare la parolina magica "Razzismo"
    L'Italia è zeppa di campi nomadi! E questa gente viene tutelata e protetta come "Fonomeno Culturale"... ...
    ... Fenomeno Culturale??? ma ci rendiamo conto?
    E' risaputo che la loro "cultura" gli impone di non lavorare e solo i sassi non sanno che i zingari vivono dei furti che compiono!
    E non sarebbe la prima volta che i zingari rapiscono una bambina. Risale a qualche mese fà il ritrovamento di quella bambina scomparsa da diversi anni no? E poi ritrovata adulta e cresciuta fra gli zingari...
    Francamente, aldilà di ogni commento, mi auguro che venga presto ritrovata e riportata a casa. Basti solo pensare al trauma che subirà dopo un avvenimento del genere
    E, soprattutto, mi auguro che quì in Italia ci si inizi a domandare cosa sia realmente un "Fenomeno Culturale".
    Io per fenomeno culturale inteso come espressione libera di tradizioni popolari vedo ad esempio "La festa dei Buskers di Ferrara" Suonatori di strada che si guadagnano onestamente da vivere... e che è un piacere andare a sentire...
    Se poi... anche vivere di Furti e rapimenti sporadici è "cultura" bé... no comment
    "La voce dell'intelligenza è una voce sommessa, ma non tace finché non trova ascolto"

    Hai dato un'occhiata al Regolamento di Ops? Clicca [Quì] o [Quì]

    *Die schöpferische Gestaltung des Ganzen ist mehr als die Summe der einzelnen Teile*


    *Il mio spazio* sulla "Cucina Giapponese"
    Visita il sito di Altra Psicologia

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di belanda
    Data registrazione
    25-09-2002
    Residenza
    Il mondo
    Messaggi
    5,261
    Originariamente postato da marcheseblu
    Mmmm...
    Se penso a quello che stan passando quei poveri genitori...
    O se - per dire - fosse stata mia sorella, povera piccola.
    Io sono altamente tollerante per natura, però... guarda... per i zingari voglio usare la parolina magica "Razzismo"
    L'Italia è zeppa di campi nomadi! E questa gente viene tutelata e protetta come "Fonomeno Culturale"... ...
    ... Fenomeno Culturale??? ma ci rendiamo conto?
    E' risaputo che la loro "cultura" gli impone di non lavorare e solo i sassi non sanno che i zingari vivono dei furti che compiono!
    E non sarebbe la prima volta che i zingari rapiscono una bambina. Risale a qualche mese fà il ritrovamento di quella bambina scomparsa da diversi anni no? E poi ritrovata adulta e cresciuta fra gli zingari...
    Francamente, aldilà di ogni commento, mi auguro che venga presto ritrovata e riportata a casa. Basti solo pensare al trauma che subirà dopo un avvenimento del genere
    E, soprattutto, mi auguro che quì in Italia ci si inizi a domandare cosa sia realmente un "Fenomeno Culturale".
    Io per fenomeno culturale inteso come espressione libera di tradizioni popolari vedo ad esempio "La festa dei Buskers di Ferrara" Suonatori di strada che si guadagnano onestamente da vivere... e che è un piacere andare a sentire...
    Se poi... anche vivere di Furti e rapimenti sporadici è "cultura" bé... no comment
    Hai pienamente ragione!Proprio ieri mi é stato fatto notare come si sia allargato un campo nomadi qui a Rm..ma noi dobbiamo aprire x forza la porta a tutti questi ke entrano in Italia?Cavolacci loro..io li lascerei nei loro paesi,ke diavolo vogliono da noi?Vieni e lavora onestamente altrimenti ritorna da dove sei venuto.Io la vedo così,ma nn solo con gli zingari ma anke con gli albanesi.
    E presi coscienza che la forza invincibile che ha spinto il mondo, non sono gli amori felici bensì quelli contrastati.
    (Gabriel García Márquez)

  4. #4
    Ospite non registrato
    Finalmente qualcuno che ha il coraggio di dire ciò che pensa davvero!!

    Ora,io la penso esattamente come marchese
    Io gli zingari non li tollero proprio....sono maleducati e prepotenti,e non vedo perchè dovrei essere tollerante con delle persone che si scambiano i bambini come se fossero pacchi e li fanno morire di stenti.Avete mai assistito alla scena di un rom che picchia il "proprio bambino" perchè non ha guadagnato bene?
    e poi vivere nella spazzatura si può considerare cultura?

    il problema è che tutti hanno paura di essere additati come razzisti e quindi si lascia fare ai "diversi" quello che vogliono,si garantiscono i loro diritti. Ma i nostri chi li garantisce?

  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di belanda
    Data registrazione
    25-09-2002
    Residenza
    Il mondo
    Messaggi
    5,261
    Cmq,kissà cosa ha provato quella povera mamma nel vedere il video della bambina(ke ripeto..secondo me é all'80% proprio Denise).Nn capisco come mai lei all'inizio ha detto ke nn era la figlia..forse era convinta di averla"xsa"x sempre?Bhu
    E presi coscienza che la forza invincibile che ha spinto il mondo, non sono gli amori felici bensì quelli contrastati.
    (Gabriel García Márquez)

  6. #6
    Ospite non registrato
    Secondo me è difficile dire se quella bambina sia proprio denise,la qualità delle immagini non è ottima e inoltre con quel cappuccio che le copre la testa è ancora più difficile identificarla.
    Comunque io spero davvero tanto che sia lei....

  7. #7
    Postatore Epico L'avatar di RisingStar
    Data registrazione
    19-12-2004
    Residenza
    Far away from Earth
    Messaggi
    16,004
    Originariamente postato da marcheseblu
    Mmmm...
    Se penso a quello che stan passando quei poveri genitori...
    O se - per dire - fosse stata mia sorella, povera piccola.
    Io sono altamente tollerante per natura, però... guarda... per i zingari voglio usare la parolina magica "Razzismo"
    L'Italia è zeppa di campi nomadi! E questa gente viene tutelata e protetta come "Fonomeno Culturale"... ...
    ... Fenomeno Culturale??? ma ci rendiamo conto?
    E' risaputo che la loro "cultura" gli impone di non lavorare e solo i sassi non sanno che i zingari vivono dei furti che compiono!
    E non sarebbe la prima volta che i zingari rapiscono una bambina. Risale a qualche mese fà il ritrovamento di quella bambina scomparsa da diversi anni no? E poi ritrovata adulta e cresciuta fra gli zingari...
    Francamente, aldilà di ogni commento, mi auguro che venga presto ritrovata e riportata a casa. Basti solo pensare al trauma che subirà dopo un avvenimento del genere
    E, soprattutto, mi auguro che quì in Italia ci si inizi a domandare cosa sia realmente un "Fenomeno Culturale".
    Io per fenomeno culturale inteso come espressione libera di tradizioni popolari vedo ad esempio "La festa dei Buskers di Ferrara" Suonatori di strada che si guadagnano onestamente da vivere... e che è un piacere andare a sentire...
    Se poi... anche vivere di Furti e rapimenti sporadici è "cultura" bé... no comment
    quoto pienamente

  8. #8
    evviva gli stereotipi! posto che la parola "zingaro" è priva di significato con la quale raggruppiamo (in modo dispregiativo) popoli diversi con culture diverse: ad esempio, i Sinti non praticano l'elemosina. Ad esempio, molti di quelli che consideriamo zingari sono in realtà persone provenienti ad esempio dalla ex Jugoslavia che avrebbero il diritto di essere considerati rifugiati politici. Ad esempio, la maggior parte degli "zingari" sono cittadini italiani. Ad esempio, dire che la loro cultura gli impone di non lavorare è una generalizzazione bella e buona.
    Per quello che riguarda i comportamenti devianti, come il rubare...gli italiani non rubano? Ovviamente, più un gruppo è spinto ai margini della società, maggiore sarà la probabilità di un coinvolgimento di queste persone in attività altrettanto al margine. Possiamo ritrovare la stessa situazione anche se guardiamo alle zone più disagiate delle nostre città.
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di belanda
    Data registrazione
    25-09-2002
    Residenza
    Il mondo
    Messaggi
    5,261
    Originariamente postato da Mia_Wallace

    Per quello che riguarda i comportamenti devianti, come il rubare...gli italiani non rubano? Ovviamente, più un gruppo è spinto ai margini della società, maggiore sarà la probabilità di un coinvolgimento di queste persone in attività altrettanto al margine. Possiamo ritrovare la stessa situazione anche se guardiamo alle zone più disagiate delle nostre città.
    é vero ke lo fanno tutti..e nn solo loro.Ma vuoi mettere i rom e noi?Oppure fai un confronto cmq tra loro e altri stranieri ke stanno qui in Italia,nn trovi ke loro cazzeggiano troppo mentre altri si spaccano il sedere pur di lavorare?La cultura ovviamente é diversa da un paese all'altro..ma secondo me bisogna adeguarsi al paese ke ti ospita.
    E presi coscienza che la forza invincibile che ha spinto il mondo, non sono gli amori felici bensì quelli contrastati.
    (Gabriel García Márquez)

  10. #10
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Mia_Wallace
    evviva gli stereotipi! posto che la parola "zingaro" è priva di significato con la quale raggruppiamo (in modo dispregiativo) popoli diversi con culture diverse: ad esempio, i Sinti non praticano l'elemosina. Ad esempio, molti di quelli che consideriamo zingari sono in realtà persone provenienti ad esempio dalla ex Jugoslavia che avrebbero il diritto di essere considerati rifugiati politici. Ad esempio, la maggior parte degli "zingari" sono cittadini italiani. Ad esempio, dire che la loro cultura gli impone di non lavorare è una generalizzazione bella e buona.
    Per quello che riguarda i comportamenti devianti, come il rubare...gli italiani non rubano? Ovviamente, più un gruppo è spinto ai margini della società, maggiore sarà la probabilità di un coinvolgimento di queste persone in attività altrettanto al margine. Possiamo ritrovare la stessa situazione anche se guardiamo alle zone più disagiate delle nostre città.
    Cara Mia,chiamali come vuoi tu ma per me la sostanza non cambia!
    La mia impressione è che questa storia del vivere ai margini è presa ormai troppo spesso come alibi per giustificare tutti i comportamenti riprovevoli possibili e immaginabili.

    Se ti trovi alla fermata di un autobus e vedi un ragazzo che mangia,butta la sua spazzatura a terra e per di più ci sputa penseresti:che schifo!è proprio un maleducato!guarda come deve inzozzare!
    Per cui se vedessi invece uno zingaro,o un albenese,o un qualunque pincopallino che fa lo stesso,perchè non dovresti pensare la stessa cosa?solo perchè non è italiano?

    Guarda che io non faccio distinzioni tra zingari(scusa,tu come li chiami?)italiani ,rumeni o slavi.Non mi importa se il traffico di bambini lo fanno gli italiani o i rumeni o le sacerdotesse voodoo dell'africa nera.è un comportamento intollerabile, punto,di qualunque paese tu sia.ma per favore non venirmi a dire che li dobbiamo compatire perchè hanno avuto una storia difficile.


  11. #11
    e su quali dati ti stai basando, nel dire che loro rubano più di noi? non ti starai forse basando su credenze, più che su dati?
    I rom e i sinti che vivono oggi in Italia sono circa 110.000 ‑ 120.000. Di questi, circa 70.000 sono cittadini italiani, il resto è costituito in gran parte da cittadini extracomunitari (soprattutto della ex‑Jugoslavia e rumeni) e in misura minore da cittadini comunitari.
    (i dati li ho presi da qui, è interessante, leggetelo. da qui altri link interessanti.)

    e no, non trovo che cazzeggino, trovo semmai che il pensare comune renda più difficile, per loro, trovare un lavoro. la situazione di discriminazione nella quale vivono, non ci fa certo onore.
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  12. #12
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da belanda
    é vero ke lo fanno tutti..e nn solo loro.Ma vuoi mettere i rom e noi?Oppure fai un confronto cmq tra loro e altri stranieri ke stanno qui in Italia,nn trovi ke loro cazzeggiano troppo mentre altri si spaccano il sedere pur di lavorare?La cultura ovviamente é diversa da un paese all'altro..ma secondo me bisogna adeguarsi al paese ke ti ospita.

  13. #13
    Originariamente postato da isotta80
    Cara Mia,chiamali come vuoi tu ma per me la sostanza non cambia!
    La mia impressione è che questa storia del vivere ai margini è presa ormai troppo spesso come alibi per giustificare tutti i comportamenti riprovevoli possibili e immaginabili.
    [...]
    La sostanza cambia, invece, perché ci troviamo di fronte a più popoli con più culture. Io posso condannare l'atto criminale in sé, e lo condanno, ma non posso generalizzare e attribuire la stessa devianza a tutti gli appartenenti a un popolo. Come dire che gli italiani sono mafiosi perché alcuni di loro lo sono.
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  14. #14
    Ospite non registrato
    Su questo sicuramente mi trovo daccordo con te

  15. #15
    Serendipity
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Mia_Wallace
    evviva gli stereotipi! posto che la parola "zingaro" è priva di significato con la quale raggruppiamo (in modo dispregiativo) popoli diversi con culture diverse: ad esempio, i Sinti non praticano l'elemosina. Ad esempio, molti di quelli che consideriamo zingari sono in realtà persone provenienti ad esempio dalla ex Jugoslavia che avrebbero il diritto di essere considerati rifugiati politici. Ad esempio, la maggior parte degli "zingari" sono cittadini italiani. Ad esempio, dire che la loro cultura gli impone di non lavorare è una generalizzazione bella e buona.
    Per quello che riguarda i comportamenti devianti, come il rubare...gli italiani non rubano? Ovviamente, più un gruppo è spinto ai margini della società, maggiore sarà la probabilità di un coinvolgimento di queste persone in attività altrettanto al margine. Possiamo ritrovare la stessa situazione anche se guardiamo alle zone più disagiate delle nostre città.
    Quoto Mia in pieno e senza riserve.generalizzare è sempre facile,e con altrettanta probabilità inesatto.

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy