• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 25

Discussione: Il dolore più atroce

  1. #1
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di LaRoby
    Data registrazione
    29-12-2002
    Residenza
    vagabondando alla ricerca di me stessa...
    Messaggi
    1,348

    Il dolore più atroce

    Questa notte ho avuto l'incubo peggiore della mia vita....
    Ero in casa con la mia famiglia (mamma, papà, fratello, cognata e nipotino) ed ero incinta. Il mio nipotino voleva andare sul balcone così io lo prendevo in braccio e ce lo portavo... poi lo lasciavo e lui si dirigeva verso la ringhiera e faceva un salto e volava via giù attraverso le fessure della ringhiera... tutto in meno di un secondo... io iniziavo un lamento di dolore straziante, avvisavo mio fratello e mia cognata e mentre ci precipitavamo giù per le scale io urlavo "vi do il mio, vi do il mio" (intendendo che gli avrei dato il mio bambino).... E poi quando arrivavamo giù lo trovavamo vivo, ma con il visino tutto sporco di sangue e con le gambe priva di ogni sensibilità e io gli parlavo a voce alta con tutta la calma possibile per non farlo agitare, per farlo stare sereno...
    Poi mi sono svegliata per fortuna... ho sentito per un attimo un dolore al cuore come se si lacerasse (e giuro che non sono parole esagerate) e ho iniziato a pregare....
    "Anche a me piacerebbe condividere il resto della vita con una persona, ma non riesco a farlo con uno che non amo, solo perchè non c'è di meglio. La medaglia d'argento. Conosco un sacco di persone che stanno con la medaglia d'argento, la seconda classificata, piuttosto che star sole." (Il giorno in più - F. Volo)

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    mi è parso particolare quando dici: volava via giù dalle fessure delle ringhiere
    ho pensato: è fuggito via volando da una gabbia di sbarre (la ringhiera)
    Vuoi dare il tuo bambino in cambio, ti senti in colpa per averlo fatto fuggire ... alla fine del volo non è morto ma ha perso "sensibilità" ...
    Credo davvero sia stato un sogno straziante.
    Ti abbraccio
    Pat
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di LaRoby
    Data registrazione
    29-12-2002
    Residenza
    vagabondando alla ricerca di me stessa...
    Messaggi
    1,348
    Originariamente postato da alea
    mi è parso particolare quando dici: volava via giù dalle fessure delle ringhiere
    ho pensato: è fuggito via volando da una gabbia di sbarre (la ringhiera)
    Vuoi dare il tuo bambino in cambio, ti senti in colpa per averlo fatto fuggire ... alla fine del volo non è morto ma ha perso "sensibilità" ...
    Credo davvero sia stato un sogno straziante.
    Ti abbraccio
    Pat

    Sai cosa mi viene in mente adesso? Chissà che non sia anche "io" il bambino che cade e quello che porto in grembo.... sono io che mi sento in colpa, sono io che cado e perdo la sensibilità, sono io che "voglio sostituirmi" ad un affetto....
    Cmq al di là dell'interpretazione... si è stato davvero davvero brutto... a distanza di un mese ancora riesco a vedere come scivolava via e le gambe molli prive di vita...
    "Anche a me piacerebbe condividere il resto della vita con una persona, ma non riesco a farlo con uno che non amo, solo perchè non c'è di meglio. La medaglia d'argento. Conosco un sacco di persone che stanno con la medaglia d'argento, la seconda classificata, piuttosto che star sole." (Il giorno in più - F. Volo)

  4. #4
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    ho avuto anch'io questa sensazione, pensavo a Te. Tu il bambino che vola-fugge via dalla gabbia e per questo volo "perde" la sensibilità ... solo tu ne puoi dare una chiave di lettura. Io ho solo sentito molto dolore.
    Ti abbraccio forte forte forte
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  5. #5
    Angelus
    Ospite non registrato
    Ci penso io piccola

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di LaRoby
    Data registrazione
    29-12-2002
    Residenza
    vagabondando alla ricerca di me stessa...
    Messaggi
    1,348
    Si sono proprio io. Mi riconosco anche nei tentativi di "auto-rassicurarmi".

    Abbraccio entrambi
    "Anche a me piacerebbe condividere il resto della vita con una persona, ma non riesco a farlo con uno che non amo, solo perchè non c'è di meglio. La medaglia d'argento. Conosco un sacco di persone che stanno con la medaglia d'argento, la seconda classificata, piuttosto che star sole." (Il giorno in più - F. Volo)

  7. #7
    agex
    Ospite non registrato
    "Questa notte ho avuto l'incubo peggiore della mia vita....
    Ero in casa con la mia famiglia (mamma, papà, fratello, cognata e nipotino) ed ero incinta. Il mio nipotino voleva andare sul balcone così io lo prendevo in braccio e ce lo portavo... poi lo lasciavo e lui si dirigeva verso la ringhiera e faceva un salto e volava via giù attraverso le fessure della ringhiera... tutto in meno di un secondo... io iniziavo un lamento di dolore straziante, avvisavo mio fratello e mia cognata e mentre ci precipitavamo giù per le scale io urlavo "vi do il mio, vi do il mio" (intendendo che gli avrei dato il mio bambino).... E poi quando arrivavamo giù lo trovavamo vivo, ma con il visino tutto sporco di sangue e con le gambe priva di ogni sensibilità e io gli parlavo a voce alta con tutta la calma possibile per non farlo agitare, per farlo stare sereno...Poi mi sono svegliata per fortuna... ho sentito per un attimo un dolore al cuore come se si lacerasse (e giuro che non sono parole esagerate) e ho iniziato a pregare...."

    Ehmm...possiamo intervenire?? Sogno: segnale di pericolo nei confronti di un desiderio rimosso!! Proviamo ad applicare ora il modello..prego.

  8. #8
    io mordo
    Ospite non registrato
    Forse il sogno cerca di avvisara la Roby che paradossalmente le piace combinare casini con la sua nipotina perchè probabilmente è invidiosa della figlia del fratello... infatti è anche in cinta...

  9. #9
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di LaRoby
    Data registrazione
    29-12-2002
    Residenza
    vagabondando alla ricerca di me stessa...
    Messaggi
    1,348
    Originariamente postato da agex
    Ehmm...possiamo intervenire??
    Certamente.

    Sogno: segnale di pericolo nei confronti di un desiderio rimosso!!
    Questa credo d'averla imparata a memoria ormai...

    Proviamo ad applicare ora il modello..prego. [/B]
    Questa frase fa molto Prof. che interroga l'alunna... l'alunna è impreparata .... Insomma ci dovrei riflettere un attimo...
    Cmq ripeto... sono io il bambino che vola giù e che perde la sensibilità... lo so perchè si collega alla mia esperienza reale.

    Forse il sogno cerca di avvisara la Roby che paradossalmente le piace combinare casini con la sua nipotina perchè probabilmente è invidiosa della figlia del fratello... infatti è anche in cinta...
    Lo escludo.
    "Anche a me piacerebbe condividere il resto della vita con una persona, ma non riesco a farlo con uno che non amo, solo perchè non c'è di meglio. La medaglia d'argento. Conosco un sacco di persone che stanno con la medaglia d'argento, la seconda classificata, piuttosto che star sole." (Il giorno in più - F. Volo)

  10. #10
    io mordo
    Ospite non registrato
    Ok

  11. #11
    agex
    Ospite non registrato
    Ottenuta l'autorizzazione proviamo a parlarne. Primo assunto: il sogno essendo un segnale nei confronti di un desiderio rimosso rappresenta uno scenario simbolico che appartiene totalmente al conflitto interno della personalità del sognatore.
    "Il dolore più atroce: "Questa notte ho avuto l'incubo peggiore della mia vita....
    Ero in casa con la mia famiglia (mamma, papà, fratello, cognata e nipotino) ed ero incinta."

    Incinta? Desideri essere incinta e rimanere a casa in famiglia, senza il padre del bambino.

    "Il mio nipotino voleva andare sul balcone così io lo prendevo in braccio e ce lo portavo... "

    Desideri accontentare tuo nipotino.

    ".poi lo lasciavo e lui si dirigeva verso la ringhiera e faceva un salto e volava via giù attraverso le fessure della ringhiera... tutto in meno di un secondo..."

    hai sbagliato i calcoli, è un bambino e non ha il senso del pericolo e dunque felicemente si butta giù.

    "io iniziavo un lamento di dolore straziante, avvisavo mio fratello e mia cognata"

    il lamento ti dice "che hai fatto di tuo nipotino?" perché il sogno lo fai tu e sei tu che lo fai cadere.

    " e mentre ci precipitavamo giù per le scale io urlavo "vi do il mio, vi do il mio" (intendendo che gli avrei dato il mio bambino)...."

    Dunque il sogno ti segnala che tu sei attratta dai raptus impulsivi, un po' come la donna di Cogne, per intenderci...e dichiari che sei pronta a dare il tuo di figlio in cambio per consolare chi lo ha perso (tolgo e metto), compulsivamente.
    ". E poi quando arrivavamo giù lo trovavamo vivo, ma con il visino tutto sporco di sangue e con le gambe priva di ogni sensibilità e io gli parlavo a voce alta con tutta la calma possibile per non farlo agitare, per farlo stare sereno..."
    Lo scenario è "trucido" con forti conseguenze sempre di chi combina i guai e cerca di riparare con struggimento e miseramente.

    Poi mi sono svegliata per fortuna... ho sentito per un attimo un dolore al cuore come se si lacerasse (e giuro che non sono parole esagerate) e ho iniziato a pregare...."
    Dunque se il sogno è un segnale di pericolo allora possiamo dire che ha svolto la sua funzione: ti ha destato allarme, preoccupazione, e dunque è sano. Crediamo che l'aspetto interessante riguardi proprio la compulsività o istintualità delle azioni, ipotizziamo che è un piacere a cui non intendi rinunciare e per fartelo capire l'inconscio sceglie tuo nipotino e tuo figlio con relativa ringhiera. Il vantaggio del lavoro del sogno è che c'è un lavoro di interfacciamento che avviene proprio nel sogno: interfacciare la tua impulsività piacevole in dolore, così si spera che la prossima volta ci stai più attenta. Dunque ora dovresti fare uno sforzo: a quale evento della veglia antecedente al sogno ritrovi la necessità di formulare un tale segnale???? Grazie: gradiremmo un commento di chi ha portato il sogno.

  12. #12
    Super Postatore Spaziale L'avatar di Accadueo
    Data registrazione
    31-03-2003
    Messaggi
    2,536
    Originariamente postato da agex

    hai sbagliato i calcoli, è un bambino e non ha il senso del pericolo e dunque felicemente si butta giù.

    Immagino che hai prove scientifiche per scrivere una affermazione del genere.. mi piacerebbe che nominassi le ricerche e i testi in proposito. Per adesso mi sto interessando al senso di pericolo del bambino e non ho ancora trovato quello che affermi. Forse volevi dire che nel sogno il bambino non ha il senso del pericolo e dunque felicemente si butta giù?

  13. #13
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di LaRoby
    Data registrazione
    29-12-2002
    Residenza
    vagabondando alla ricerca di me stessa...
    Messaggi
    1,348
    Incinta? Desideri essere incinta e rimanere a casa in famiglia, senza il padre del bambino.

    Non è un desiderio che io abbia mai provato...

    hai sbagliato i calcoli, è un bambino e non ha il senso del pericolo e dunque felicemente si butta giù.

    Ma lui non si butta giù... non è il salto che lo catapulta giù... lui in scivola attraverso la ringhiera in un modo che oltretutto non mi spiego perchè la ringhiera non è così larga da farci passare un bambino.... ma suppongo che non sia questo il punto focale...

    Lo scenario è "trucido" con forti conseguenze sempre di chi combina i guai e cerca di riparare con struggimento e miseramente.

    Eh si l'avevo pensato anche io...

    Dunque se il sogno è un segnale di pericolo allora possiamo dire che ha svolto la sua funzione: ti ha destato allarme, preoccupazione, e dunque è sano. Crediamo che l'aspetto interessante riguardi proprio la compulsività o istintualità delle azioni, ipotizziamo che è un piacere a cui non intendi rinunciare e per fartelo capire l'inconscio sceglie tuo nipotino e tuo figlio con relativa ringhiera. Il vantaggio del lavoro del sogno è che c'è un lavoro di interfacciamento che avviene proprio nel sogno: interfacciare la tua impulsività piacevole in dolore, così si spera che la prossima volta ci stai più attenta. Dunque ora dovresti fare uno sforzo: a quale evento della veglia antecedente al sogno ritrovi la necessità di formulare un tale segnale???? Grazie: gradiremmo un commento di chi ha portato il sogno.

    Io sono l'esatto opposto dell'impulsività... non riesco mai a reagire... vorrei trovare il modo per "sfogare" le emozioni ma non mi riesce...
    Ma forse non riesco a comprendere quello che volete dirmi?
    Purtroppo non riesco a risalire agli eventi della veglia antecedente al sogno..... il sogno l'ho fatto due mesi fà... non lo so davvero quale evento possa averlo determinato... Mi dispiace.
    "Anche a me piacerebbe condividere il resto della vita con una persona, ma non riesco a farlo con uno che non amo, solo perchè non c'è di meglio. La medaglia d'argento. Conosco un sacco di persone che stanno con la medaglia d'argento, la seconda classificata, piuttosto che star sole." (Il giorno in più - F. Volo)

  14. #14
    agex
    Ospite non registrato
    "Originariamente postato da agex hai sbagliato i calcoli, è un bambino e non ha il senso del pericolo e dunque felicemente si butta giù." "Immagino che hai prove scientifiche per scrivere una affermazione del genere.. mi piacerebbe che nominassi le ricerche e i testi in proposito. Per adesso mi sto interessando al senso di pericolo del bambino e non ho ancora trovato quello che affermi. Forse volevi dire che nel sogno il bambino non ha il senso del pericolo e dunque felicemente si butta giù? "

    La prova scientifica relativa al bambino riguarda la stimolazione vestibolare: lanciare in aria un bambino oppure il più banale vola,volaaa stimola l'apparato vestibolare che produce notoriamente la vertigine. La vertigine è un segnale di pericolo che paradossalmente provoca (nel bambino soprattutto) piacere invece di dolore, sino a tre anni è molto pericoloso lasciare un bambino incustodito vicino a una finestra. Per un semplice motivo: si butterebbe di sotto per provare il brivido del vola, volaaa. Non c'è nulla che riguarda la voglia e il bisogno di suicidarsi, il bambino vuole provare il piacere paradossale perché per i livelli di soglia (del cervello) che possiede lo fanno vittima e attratto dallo stesso. Dunque i bambini per provare piacere si buttano per le scale, dalle finestre e forse è meglio che qualcuno glielo impedisca. E quindi vanno custoditi ed educati. Purtroppo non trovi in letteratura certi concetti perchè sono nuovi e appartengono (oltre che al senso comune) al nostro patrimonio di ricerca sul paradosso. "Incinta? Desideri essere incinta e rimanere a casa in famiglia, senza il padre del bambino." "Non è un desiderio che io abbia mai provato..."
    Nella vita quotidiana e sicuramente nella veglia no, ma nel sogno l'inconscio usa tale segnale di desiderio come simbolo del segnale di pericolo.

    "hai sbagliato i calcoli, è un bambino e non ha il senso del pericolo e dunque felicemente si butta giù. "Ma lui non si butta giù... non è il salto che lo catapulta giù... lui in scivola attraverso la ringhiera in un modo che oltretutto non mi spiego perchè la ringhiera non è così larga da farci passare un bambino.... ma suppongo che non sia questo il punto focale..." come vedi il sogno ti fa presente come il tuo gesto di portarlo in terrazzo si traduce in tragedia..ma perché???

    "Lo scenario è "trucido" con forti conseguenze sempre di chi combina i guai e cerca di riparare con struggimento e miseramente.""Eh si l'avevo pensato anche io..." Bene ti realizzi una scena con scacco finale, ecco che portare il bambino sul terrazzo diventa un guaio.

    "Dunque se il sogno è un segnale di pericolo allora possiamo dire che ha svolto la sua funzione: ti ha destato allarme, preoccupazione, e dunque è sano. Crediamo che l'aspetto interessante riguardi proprio la compulsività o istintualità delle azioni, ipotizziamo che è un piacere a cui non intendi rinunciare e per fartelo capire l'inconscio sceglie tuo nipotino e tuo figlio con relativa ringhiera. Il vantaggio del lavoro del sogno è che c'è un lavoro di interfacciamento che avviene proprio nel sogno: interfacciare la tua impulsività piacevole in dolore, così si spera che la prossima volta ci stai più attenta. Dunque ora dovresti fare uno sforzo: a quale evento della veglia antecedente al sogno ritrovi la necessità di formulare un tale segnale???? Grazie: gradiremmo un commento di chi ha portato il sogno." "Io sono l'esatto opposto dell'impulsività... non riesco mai a reagire... vorrei trovare il modo per "sfogare" le emozioni ma non mi riesce..."
    Dunque il sogno svolge al sua funzione: ti frena!!!! Grazie a lui non sei impulsiva. Ma lo vorresti essere, ed ecco la parte psicotica della tua personalità che è controllata dal sogno che ti avverte che tu vorresti "sfogare" le emozioni (in merito dovresti avere un po' di confusione: il cervello non "sfoga"). Certi termini (sfogare) vanno eliminati perché ambigui e fuorvianti. Non è una critica ma crediamo che si tratti di igiene semantica. Noi siamo dell'opinione che tu invece intendevi dire che vorresti "sfogare" la rabbia. Ecco il punto: la rabbia, è un sentimento paradossale (non è un'emozione), paradossale perché è un dolore che diventa piacere.
    "Ma forse non riesco a comprendere quello che volete dirmi?"
    Forse è vero, il linguaggio che utilizziamo è nuovo, è un modello, nuovo ed attuale e tu ci aiuti a migliorarlo. Grazie.

    "Purtroppo non riesco a risalire agli eventi della veglia antecedente al sogno..... il sogno l'ho fatto due mesi fà... non lo so davvero quale evento possa averlo determinato... Mi dispiace."
    Peccato, ma sappi che è buona regola esaminare sempre il sogno in rapporto con gli eventi antecedenti nella veglia, Freud chiamava ciò "libere associazioni" che sono le cose che vengono in mente in relazione all'evento, e servono quanto e forse più del sogno stesso.

  15. #15
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di LaRoby
    Data registrazione
    29-12-2002
    Residenza
    vagabondando alla ricerca di me stessa...
    Messaggi
    1,348
    Domanda: ma se il sogno è un segnale di pericolo rispetto ad un desiderio rimosso... laddove non vi fosse pericolo non dovrebbe esservi il segnale (dunque il sogno)... allora niente sogno= niente pericolo = sanità .... e perchè ho letto (in qualche altro trhead) che l'assenza di sogno è interpretata come preoccupante e come un potenziale sinonimo di patologia? E poi chiedo (perchè non lo so) è stato dimostrato che chi soffre di una patologia psichica non sogna?
    "Anche a me piacerebbe condividere il resto della vita con una persona, ma non riesco a farlo con uno che non amo, solo perchè non c'è di meglio. La medaglia d'argento. Conosco un sacco di persone che stanno con la medaglia d'argento, la seconda classificata, piuttosto che star sole." (Il giorno in più - F. Volo)

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy