• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 12 di 12

Discussione: psico lavoro:cos'è?

  1. #1
    Neofita L'avatar di Tirocinante77
    Data registrazione
    10-01-2005
    Residenza
    milano
    Messaggi
    12
    Blog Entries
    1

    psico lavoro:cos'è?

    ciao a tutti!
    la mia domanda è rivolta a chi si occupa di psico del lavoro, in particolare formazione. sarei curiosa di avere dei pareri in merito alle varie esperienze su COM'E' lavorare in questo ambito: le soddisfazioni, le frustrazioni, che cosa c'è nel lavoro di "psicologico"-nel senso oltre ai test vari...- che ci sono nel lavoro...e ce n'è di lavoro?
    ...insomma se vi va mi piacerebbe avere racconti e suggerimenti su com'è o com'è stato per voi FARE psico del lavoro, per farmi un'idea di come potrà essere il mio prossimo futuro...
    (sono un po' ansiosa lo so...)
    GRAZIE!

  2. #2
    Ciao

    io mi sono laureato in psi del lavoro nel 2000, e a distanza di 5 anni devo dire di essere soddisfatto della mia scelta.

    diciamo che all'inizio mi sono occupato di tutto: formazione, selezione, attività commerciale (acquisizione di competenze trasversali ), progettazione FSE ed altro.

    Le diverse esperienze fatte mi hanno dato la possibilità di poter effettuare una scelta migliore (per me) rispetto al campo principale nel quale lavorare; attualmente mi occupo di formazione, in particolar modo di formazione a distanza (e-learning) con molto entusiasmo (e un pò di competenza ).

    Beh, cosa c'è di psicologico?...parlando di formazione, necessariamente si parla di apprendimento, di comunicazione, gestione di un gruppo, creazione di un clima emotivo che favorisca l'apprendimento etc. C'entra la psicologia? Penso proprio di si

    Dal punto di vista lavorativo è un pò come in tutti i campi, ovvero nessuno Ti regala nulla e bisogna conquistarsi i propri spazi.

    A presto
    Fabrizio
    Ci sono solo due giorni all'anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l'altro si chiama domani, perciò oggi è il giorno giusto per amare, credere, fare e, principalmente, vivere.
    -- Dalai Lama --

  3. #3
    molly2003
    Ospite non registrato
    Ciao Bixio, anche io mi sono laureata in Psico lavoro a luglio scorso, sto facendo il primo semestre nell'area clinica ma mi ritengo più oreintata alla psicologia del lavoro anche se non ne so molto.
    E' per questo che almeno per ora non penso ad una scuola di specializzazione, sia per il costo sia perchè spero di lavorare, non ne posso più di essere mantenuta dai miei...
    Sto pensando di fare qualche master o corso di formazione o counseling ma non so dove battere la tresta, le informazioni possono anche essere tante il problema è che non so neanche io da dove iniziare o quello che potrebbe piacermi davvero in ambito di lavoro, formazione etc etc...
    Tu sei nell'ambiente da più tempo, potresti darmi qualche dritta???
    Ti ringrazio.
    Ciao molly confusa

  4. #4
    ciao molly,

    è difficile dire cosa potresti fare...

    sicuramente un corso post-lauream (un buon corso) può essere molto utile; la prima cosa su cui puntare nello sciegliere un corso è basarsi sul programma dello stesso (molta pratica poca teoria), e avere informazioni (se possibile) da chi ha già partecipato a qualche altro corso della stessa organizzazione

    prima di tutto dovresti cercare di chiarirti le idee;
    come?
    se non ho capito male hai da giocarti ancora il II semestre di tirocinio.

    Perchè non prendere in considerazione la possibilità di farlo in un'organizzazione che si occupa di formazione e/o selezione in modo da acquisire qualche informazione in più a riguardo?

    Forse ci hai già pensato, ma penso che debba essere tu in prima persona a sperimentarti nei vari contesti.

    A presto
    Fabrizio
    Ci sono solo due giorni all'anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l'altro si chiama domani, perciò oggi è il giorno giusto per amare, credere, fare e, principalmente, vivere.
    -- Dalai Lama --

  5. #5
    molly2003
    Ospite non registrato
    Hai ragione dovrei chiarirmi le idee, ma neanche questo è facile. Devo fare il II semestre che ho trovato un anno fa addirittura ancora prima del primo semestre e lo farò in ambito sociale, non so se posso dire dove qui nel forum, comunque in un ambiente che con le aziende e la formazione ha poco a che fare ma considerando la difficoltà di trovare un luogo anche per fare un tirocinio (almeno a Firenze) non ho potuto scegliere, che c'entra al momento di dire di sì ci ho pensato e sarà comunque un'esperienza ma non nell' ambito in cui vorrò entrare in futuro.
    Un buon corso tu mi consigli? Ma tra corsi di formazione, master, stage e scuole di counseling che differenza c'è? E dove posso informarmi?
    Grazie dei consigli, questo forum è sempre molto utile!!!

  6. #6
    Neofita L'avatar di Tirocinante77
    Data registrazione
    10-01-2005
    Residenza
    milano
    Messaggi
    12
    Blog Entries
    1
    Originariamente postato da Bixio

    Le diverse esperienze fatte mi hanno dato la possibilità di poter effettuare una scelta migliore (per me) rispetto al campo principale nel quale lavorare; attualmente mi occupo di formazione, in particolar modo di formazione a distanza (e-learning) con molto entusiasmo (e un pò di competenza ).

    Beh, cosa c'è di psicologico?...parlando di formazione, necessariamente si parla di apprendimento, di comunicazione, gestione di un gruppo, creazione di un clima emotivo che favorisca l'apprendimento etc. C'entra la psicologia? Penso proprio di si

    hai ragione, di psicologico c'è tanto, forse anch'io in fondo sono ancora legata anche se non voglio ammetterlo alla figura classica di psicologo=lettino dello psicoanalista...

    Dal punto di vista lavorativo è un pò come in tutti i campi, ovvero nessuno Ti regala nulla e bisogna conquistarsi i propri spazi.

    forse in questo settore ancora di più che in altri...ho potuto dare un'occhiata in alcune società (per fare li il mio secondo semestre di tirocinio) e devo dire che si avverte che c'è competizione...cmq ho pensato di andare a vedere e vivere in prima persona questo ambiente...poi si vedrà...
    Grazie della tua risposta!!ciao!

    A presto
    Fabrizio [/B]

  7. #7

    per Fabrizio

    Ciao Fabrizio
    Ho letto che lavori nell'e-learning. Potresti darmi delle informazioni più precise in merito, del tipo di cosa ti occupi di preciso, in che tipo di ente lavori e come hai fatto a entrarci?
    Grazie in anticipo
    Enzo

  8. #8

    Re: per Fabrizio

    Originariamente postato da artale03
    Ciao Fabrizio
    Ho letto che lavori nell'e-learning. Potresti darmi delle informazioni più precise in merito, del tipo di cosa ti occupi di preciso, in che tipo di ente lavori e come hai fatto a entrarci?
    Grazie in anticipo
    Enzo
    Ciao Enzo,

    sono arrivato all'e-learning, non per caso, nel senso che già mi occupavo di formazione tradizionale; successivamente essendo stata un'opportunità di sviluppo per la società per la quale lavoro e spinto dalla curiosità, sono stato uno dei primi ad occuparmene.

    Diciamo che seguo l'intero processo che stà dietro la realizzazione di un progetto e-learning (la società è piccola):

    dalla macro progettazione, (che comprende anche la relazione con gli esperti di contenuto), alla micro (progettazione ipertesto e anche publishing); e infine faccio anche (con grande piacere) il tutor online per i corsi nella quale sono competente in materia.

    E' un settore che in Italia stà prendendo sempre più piede e che offre ancora buone possibilità di lavoro.

    Da un punto di vista formativo, l'ideale è proporsi per uno stage (anche non retribuito) ed imparare sul campo; iniziare a leggere qualche buon libro (soprattutto edizioni Erickson) per non arrivare completamente impreparati.

    A presto
    fabrizio
    Ci sono solo due giorni all'anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l'altro si chiama domani, perciò oggi è il giorno giusto per amare, credere, fare e, principalmente, vivere.
    -- Dalai Lama --

  9. #9
    Grazie Fabrizio, le informazioni che mi hai dato sono proprio quelle che volevo, spero mi siano utili! Pensavo che con la tua esperienza potresti dare un contributo prezioso anche al forum su psicologia e internet, si parla anche di e-learning. A presto.
    Enzo

  10. #10
    Ospite non registrato
    Ciao a tutti, io sto finendo il tirocinio nella clinica e in particolare nell'ambito dello sviluppo; purtroppo le possibilità lavorative sono ben poche anche se ho preso il ramo dei disturbi dell'apprendimento, perchè mi sembra che ancora non sia del tutto saturo (quasi!!).

    Però se dovessi avere problemi vedo che il campo della Psicologia del Lavoro è molto battuto e sono richieste diverse figure professionali di stampo umanistico che se ne occupano. Ho fatto un esame che atteneva a questa area (tecniche dell'Intervista e del questionario) e non mi è sembrato un brutto campo. Pensate che sia possibile, anche con pochi esami attinenti, fare magari un master (tipo gestione risorse umane) e poi avviarsi in questo campo?

    A me piacerebbe fare ricerca sul mobbing, formazione sul lavoro di equipè per migliorare il clima del gruppo, queste cose qui. La selezione del personale un pò mi spaventa: e se mi sbaglio e seleziono "cattivi" lavoratori? Con la crisi lavorativa che c'è ...

    Pensate che sia possibile farsi buona parte dell'esperienza sul campo (previo aver fatto un master che in questo campo, è molto costoso)?

  11. #11
    Partecipante Assiduo L'avatar di ladyghost
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    In giro per l'Italia
    Messaggi
    120
    Originariamente postato da Psicocrea
    Ciao a tutti, io sto finendo il tirocinio nella clinica e in particolare nell'ambito dello sviluppo; purtroppo le possibilità lavorative sono ben poche anche se ho preso il ramo dei disturbi dell'apprendimento, perchè mi sembra che ancora non sia del tutto saturo (quasi!!).

    Però se dovessi avere problemi vedo che il campo della Psicologia del Lavoro è molto battuto e sono richieste diverse figure professionali di stampo umanistico che se ne occupano. Ho fatto un esame che atteneva a questa area (tecniche dell'Intervista e del questionario) e non mi è sembrato un brutto campo. Pensate che sia possibile, anche con pochi esami attinenti, fare magari un master (tipo gestione risorse umane) e poi avviarsi in questo campo?

    A me piacerebbe fare ricerca sul mobbing, formazione sul lavoro di equipè per migliorare il clima del gruppo, queste cose qui. La selezione del personale un pò mi spaventa: e se mi sbaglio e seleziono "cattivi" lavoratori? Con la crisi lavorativa che c'è ...

    Pensate che sia possibile farsi buona parte dell'esperienza sul campo (previo aver fatto un master che in questo campo, è molto costoso)?
    Ciao, io ho studiato psicologia del lavoro, e mi sono occupata sia di ricerca e selezione di personale che di formazione e orientamento. Credo che con il tuo bagaglio di competenze potresti avvicinarti senza troppi traumi all'orientamento al lavoro, soprattutto di giovani disoccupati (per questo potresti magari chiedere ai centri per l'impiego della tua provincia, ogni tanto organizzano tirocini/stage), oppure all'ambito della formazione finanziata FSE (anche per questo puoi chiedere lì, oppure ad associazioni di categoria tipo assindustria, unione artigiani, confcommercio ecc). Qui avresti la possibilità di fare della gavetta da cui capire se è l'ambito che fa per te o no. Per quanto riguarda i corsi di specializzazione non credo ti troveresti in svantaggio rispetto ai colleghi del mio indirizzo, specialmente se approfondissi le dinamiche organizzative e di gruppo. Quanto alla selezione vera e propria non mi sento di consigliartela: si passa dall'estremo delle agenzie interinali, che selezionano per lo più figure di tipo operaio (e si aspettano colloqui di 10 minuti) a quello delle società di selezione, che selezionano figure qualificate, impiegati/quadri/dirigenti: in quest'ultimo caso secondo me potresti sentire più pesantemente di avere delle lacune di base.
    Ovviamente sto generalizzando, sicuramente il panorama è più complesso e articolato, ma spero di esserti comunque stata a utile per formarti un quadro generico della situazione.
    Goodnight,
    LadyG.

  12. #12
    Ospite non registrato
    Grazie tante LadyG.,
    Beh, anche se per altri motivi, ai Centri per l'Impiego ci ero già andata, ma non mi era venuto in mente di provare ... Cercavano una figura da inserire a tempo determinato. Il fatto è che dopo il tirocinio post-laurea avrei voluto prendere un pò di respiro lavorando (anche educatrice, qualunque cosa va bene pur di guadagnare). Comunque sia i tuoi consigli mi sembrano piuttosto centrati rispetto alle mie richieste (soprattutto rispetto alla selezione: mi trovi perfettamente d'accordo!), e per questo ti ringrazio ancora.
    Al di là della clinica, comunque, l'aspetto della testistica mi è sempre interessato molto.
    Ciao ciao.

Privacy Policy