• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 16
  1. #1
    Partecipante L'avatar di rossella5
    Data registrazione
    07-01-2005
    Residenza
    Matera
    Messaggi
    59

    psicologia clinica = psicoterapia??

    Ciao a tutti!
    sono laureata in psicologia clinica e di comunità, e da settembre sto svolgendo il tirocinio post- laurea in un'Azienda ospedaliera romana, dove si svolge molta attività clinica, ci fannno assostere ai colloqui, alle consulenze in reparto ecc...
    ebbene, credo che sto cominciando a scoprire che la mia "vocazione" non sia la psicoterapia...come invece credevo nel corso degli studi universitari...mi interessano di più attività come la formazione, la comunicazione, la pubblicità, la psicologia dell'emergenza, la prevenzione, il counselling....
    quando ne parlo ai miei "colleghi" non mi capiscono, c'è una fortissima identificazione dello psicologo con lo psicoterapeuta, e questo è evidenziato anche dalla fiorente presenza di scuole di specializzazione con cui si diventa psicoterapeuti... tutti sono indecisi su quale specializzazione prendere, di quale orientamento, ma io non voglio fare la psicologa delle psicopatologie e del DSM IV!!!
    ma per lavorare come psicologo clinico, invece, cosa bisogna fare? per fare counselling? psicologo dell'emergenza? prevenzione? forse dei master "abilitanti"? ne conoscete qualcuno? o dei posti in cui formarsi in questi campi?
    grazie mille a chi vorrà aiutarmi!!!!!
    ro
    "In questo mondo non vediamo le cose come sono. Le vediamo come siamo, perchè ciò che vediamo dipende principalmente da ciò che stiamo cercando"
    John Lubbock

  2. #2
    veziosavoia
    Ospite non registrato
    Ciao Rossella
    sono anch'io uno psicologo clinico. Sto svolgendo il tirocinio post-lauream presso una a.s.l. Sono rimasto particolarmente colpito dalla tua mail perchè riporta una storia molto simile alla mia. Anch'io fino a qualche tempo fa ero convinto che la mia "vocazione" fosse la psicoterapia ma, dal giorno in cui ho messo piede nel centro nel quale lavoro "rigorosamente" gratis, più passa il tempo e più mi convinco che in realtà non è così..In riferimento alla tua mail, dovresti distinguere tra attività di counselling propria dello psicologo clinico (specializzato in psicologia clinica) ed attività di formazione. In questo secondo caso potresti frequentare dei corsi o master per formatori. Mi auguro di averti dato il mio piccolo contributo. Ciao Vezio

  3. #3
    Ospite non registrato

    psicologo = psicoterapeuta

    Sono contenta che finalmente ci sia una maggiore consapevolezza sulla attività professionale dello psicologo. Tuttavia mi rendo conto che questo deriva in parte da una carenza di posti di lavoro nel clinico.
    Da psicologa del lavoro ( che sta frequentando una scuola di psicoterapia psicoanalitica) ti posso suggerire le seguenti strade:
    informati presso le agenzie formative sulla disponibilità ad accogliere formatori Junior, che vogliono crescere, pensa a qualche progetto da proporre a qualche ente così puoi approfondire e proporre le aree che ti piacciono di più , consulta le agenzie interinali ( propongono spesso dei corsi e sono sempre in cerca di docenti)
    Per quanto rigurda la psicologia dell'emergenza , sta andando di moda, ma non vi sono molte occasioni di lavoro ( se le trovi fammelo sapere)

    Il counselling è attività ancora strettamente dello psicologo clinico, nelle aziende lo psicologo non esercità tale attività in quanto non prevista e poco richiesta.

    Spero di esseti ststa d'aiuto.
    Se hai bisogno di altro.......scrivi

  4. #4
    Ospite non registrato
    Ciao,
    Anch'io sto facendo un tirocinio post lauream presso il dipartimento di Salute Mentale...super clinico...mi sono resa conto che la formazione universitaria è proprio OUT!!!
    Abbiamo bisogno di molte più conoscenze nel campo bio-fisiologico...

    So che adesso si sta privilegiando la specializzazione in psicologia clinica, piuttosto che in psicoterapia!Avrà molta più valenza in ambito concorsuale: verifica la notizia però!!

  5. #5
    Partecipante L'avatar di rossella5
    Data registrazione
    07-01-2005
    Residenza
    Matera
    Messaggi
    59
    Per inerzia
    "In questo mondo non vediamo le cose come sono. Le vediamo come siamo, perchè ciò che vediamo dipende principalmente da ciò che stiamo cercando"
    John Lubbock

  6. #6
    Partecipante L'avatar di rossella5
    Data registrazione
    07-01-2005
    Residenza
    Matera
    Messaggi
    59
    Per Inerzia:

    conosci per caso qualche agenzia formativa? per agenzia formativa cosa intendi? magari essendo una psicologa del lavoro ne sai molto più di me....cmq grazie, mi sei stata d'aiuto....

    come anche Vezio!
    Avevo già pensato a dei master per counselor, mi ero informata ad esempio riguardo a quelli organizzati dall'ASPIC in gestalt counselor, ecc. ma la cosa che mi spaventa di più è che sono master aperti a tutti, anche a coloro che non hanno una laurea....mi sembra come di "buttare al vento" la fatica di 5 anni più la tesi, più l'anno di tirocinio....trovandomi con un titolo che anche un diplomato può avere...In proposito, conosci per caso altri master/corsi per psicologi che vogliono formarsi nel counselling?
    visto che anche tu hai scoperto di non avere la "vocazione" per la psicoterapia, come pensi di andare avanti nel tuo futuro?
    "In questo mondo non vediamo le cose come sono. Le vediamo come siamo, perchè ciò che vediamo dipende principalmente da ciò che stiamo cercando"
    John Lubbock

  7. #7
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    16-10-2004
    Messaggi
    74
    CIAO ROSSELLA,
    Finalmente qualcuno con i miei stessi pensieri per la testa!!!!!
    Purtroppo la scuola di psicoterapia ci darebbe la possibilità di fare concorsi pubblici anche per settori in cui non servirebbe, in realtà, essere psicoterapeuti(così ho sentito)
    Se facessimo solo il master potremmo solo sperare nei privati e non potremmo fare i concorsi pubblici(se non è cosi qualcuno mi smentisca!!lo vorrei tanto).
    Io non so ancora cosa fare del mio futuro, Master o specializzazione? Sto per iniziare il 2' semestre di tirocinio e mi accorgo di adorare la prevenzione, comunicazione, promozione, pubblicità, strategie di marketing!Qualcuno mi dice che forse dovevo fare psicologia del lavoro ma non penso che sia giusto, quando mai avrei pensato all'importanza della prevenzione e riabilitazione magari proprio tramite la comunicazione? CMQ sulla comunicazione ci sono dei corsi della PNL e per il couseling vai sul sito dell'ordine degli psicologi, ci sono le liste di tutti i centri che ne fanno in Italia.

  8. #8
    Partecipante L'avatar di rossella5
    Data registrazione
    07-01-2005
    Residenza
    Matera
    Messaggi
    59
    Ciao, sissis, ricevere il tuo mesg mi ha fatto un immenso piacere...mi sono praticamente specchiata in te! anche a me tutti dicono che ho sbsgliato corso di laurea, che dovevo fare la psicologa del lavoro, tuttavia io penso che proprio studiare nell'ambito del clinico mi abbia permesso di ampliare e valutare l'importanza anche di una figura professionale di psicologo che non sia solo psicoterapeuta!
    Per quanto riguarda la scuola di specializzazione di psicologia della salute, anche io ci avevo fatto un pensierino (è l'unica delle scuole di spec finora conosciute che mi ha destato interesse), però è una scuola pubblica (conosco solo quella di Orvieto, tu ne conosci qualche altra?), e ci sono solamente 20 posti all'anno...potrei provarci l'anno prossimo,ma...se non mi prendono?
    Anche io ho sentito parlare di alcuni corsi sulla PNL, ma più che altro si tratta di corsi on line...cmq potrei infirmarmi meglio, visto che il mio tutor di tirocinio è appassionato di PNL!
    Cmq mi farebbe piacere continuare a tenerci in contatto....chissà quale futuro professionale costruiremo? un abbraccio!
    "In questo mondo non vediamo le cose come sono. Le vediamo come siamo, perchè ciò che vediamo dipende principalmente da ciò che stiamo cercando"
    John Lubbock

  9. #9
    violli
    Ospite non registrato
    Ciao ragazze vedo che i messaggi che vi siete scambiate sono relativamente recenti e allora sfrutto l onda (anche se dopo il macello successo forse è di cattivo gusto l immagine.. :-( )per qualche domanda.
    Nello specifico mi chiedevo quale fosse la differenza fra psicologo clinico e psicoterapeuta: nn sono due titoli che si equipollono?
    Se potete spiegatemi bene, nn danno entrembe le scuole la possibilita di iscriversi all albo degli psicoterapeuti?

  10. #10
    Partecipante L'avatar di rossella5
    Data registrazione
    07-01-2005
    Residenza
    Matera
    Messaggi
    59
    Ciao violli.
    La situazione non è neanche definita benissimo, a dir la verità: in pratica lo psicoterapeuta è quel laureato in psicologia o medicina e iscritto all'albo, che ha frequentato una scuola di specializzazione post-lauream che gli ha conferito l'abilitazione alla pratica psicoterapeutica. Il suo lavoro può comprendere anche la psicoterapia con il paziente, e può essere di vario orientamento, a seconda della scuola scelta (ad esempio cognitivo comportamentale, umanistico rogersiano, integrato, gestalt ecc...). Lo psicologo clinico è......(e qui c'è la sorpresa) il laureato in psicologia iscritto all'albo degli psicologi.
    Ovvero, in teoria uno psicologo laureato e iscritto all'albo pouò lavorare. Il problema è: in quale campo? con quali competenze? con quelle acquisite all'università o durante il tirocinio. Il lavoro dello psicologo clinico però non può comprendere la psicoterapia (per quello bisogna essere specializzati).
    Però può, ad esempio, fare delle consulenze, delle valutazioni e....il resto non lo so neanche io...perchè prioprio di qui nasce il mio problema: mentre per diventare psicoterapeuti la strada da seguire è chiara (leggi iscrizione a scuole di specializzazione), per fare lo psicologo e non lo psicoterapeuta, non si capisce cosa bisogna fare....io sinceramente non mi sento pronta, le competenze acquisite con l'università e d il tirocinio non mi sono sufficienti. Ecco perchè ero interessata a corsi sul counselling, o anche sul coaching....perchè per fare questo lavoro non c'è bisogno della specializzazione. comunque se hai informazioni in merito, te ne sarei grata!!!!! un bacione!
    ps. può darsi che abbia scritto delle inesattezze...in questo caso perdonami, ti8 ho parlato in base alla mia esperienza e alle mie info!!!!
    "In questo mondo non vediamo le cose come sono. Le vediamo come siamo, perchè ciò che vediamo dipende principalmente da ciò che stiamo cercando"
    John Lubbock

  11. #11
    Matricola L'avatar di margot
    Data registrazione
    24-10-2002
    Messaggi
    28

    quale psicologo clinico?

    Ciao a tutti! io volevo chiedervi cosa intendevate per psicologo clinico...quello che ha preso al triennio l'indirizzo clinico e di comunità? (vecchio ordinamento)
    Perchè se è così è vero quello che dite ma se intendete colui che vien fuori da una scuola di specializzazione (quadriennale) in psicologia clinica allora credo che le cose stiano diversamente. Infatti io so che chi fa questa scuola, anche quella pubblica de "la Sapienza" del prof. Zavattini, alla fine dei quattro anni oltre ad avere il titolo di psicologo clinico, ha anche quello di psicoterapeuta...spero di non sbagliarmi anche perchè io ho anche fatto il concorso 2 sett. fa consapevole di questo altrimenti ne avrei fatto a meno! Voi sapete qualcosa in merito?...bacioni

  12. #12
    sabrinadark
    Ospite non registrato

    personale per rossella 5 aiutami

    mi chiamo sabrina sei una psicologa e io ne ho bisogno ti chiedo solo se pui parlare chattare piu' precisamente con mee la emaile': sabrina_thelove_s@yahoo.it

  13. #13
    Partecipante
    Data registrazione
    19-02-2005
    Messaggi
    42
    per Margot

    Sì, hai ragione tu, con la specializzazione in psicologia clinica puoi chieder al termine della scuola l'iscrizione nella lista degli psicoterapeuti presso il tuo ordine.
    In bocca al lupo per l'esame di ammissione

  14. #14
    Partecipante Assiduo L'avatar di shiningwitch
    Data registrazione
    24-04-2005
    Messaggi
    145
    Sui siti degli Ordini professionali degli psicologi dovrebbe esserci l'elenco dei corsi e master accreditati che danno il titolo aggiuntivo di "esperto in....".

    Sono corsi generalmente privati attivati delle varie scuole/istituti/società di durata variabile (fino ad un massimo di due anni).
    Rigurdano tutti gli indirizzi della psicologia, dall'evolutiva alla clinica.

    Sul sito dell'Ordine della Lombardia c'è l'elenco, penso che ne esista comunque uno per ogni Ordine.

    ATTENZIONE: non fate i corsi (tipo quelli di counseling) che sono aperti anche a non psicologi.
    In teoria dovreste denunciare all'Ordine l'ente che promuove questi corsi.
    Per fare counseling è necessaria la laurea in psicologia, perchè è considerata disciplina psicologica, è un abusivismo fare il conselor senza la laurea.
    Di questo sono assolutamente certa perchè mi sono informata un mese fa all'ordine.
    Purtroppo sono tanti gli enti che aprono corsi e master di counseling rivolgendoli a tutti (considerando la consultazione come qualcosa che non necessita la laurea) ma non è affatto così.

  15. #15
    Angela82
    Ospite non registrato

    psicologo clinico

    Salve io son laureata da poco in psicologia clinica vecchio ordinamento...e dallo studio dai libri non ho mai ben capito il lavoro che uno psicologo clinico è chiamato a svolgere anche io credevo che fosse equivalente allo psicoterapia ma penso che nn sia cosi...ed ora me ne sto sempre più convincendo anche leggendo i vostri interventi che mi sono molto di aiuto in questo periodo di crisi post-laurea...

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy