• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 6 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 88
  1. #1
    isaefrenk
    Ospite non registrato

    psicologia dell'insolito

    COMUNICATO STAMPA -
    LA PSICOLOGIA DELL'INSOLITO ARRIVA IN UNIVERSITA'
    Parte oggi, presso la Facolta' di psicologia dell'Universita' di
    Milano, il primo Corso di Psicologia dell'insolito. E' la prima volta
    che l'argomento viene trattato nelle Universita' italiane e come
    docente e' stato chiamato lo psicologo Massimo Polidoro, segretario
    nazionale del CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle
    Affermazioni sul Paranormale), un'organizzazione scientifica ed
    educativa fondata da Piero Angela e da scienziati come Margherita
    Hack, Silvio Garattini, Tullio Regge, Rita Levi Montalcini e Carlo
    Rubbia.
    Di che cosa si tratta? Che cos'e' la psicologia dell'insolito?
    ''Nei paesi anglosassoni si chiama Anomalistic Psychology, cioe'
    Psicologia delle anomalie'' dice Polidoro. ''E' un ramo della
    psicologia che affronta tutte quelle esperienze insolite - sogni
    premonitori, "flash" telepatici, presagi, deja-vu... - che ognuno di
    noi puo' vivere ma che molti ritengono inspiegabili. Si tratta invece
    di esperienze che possono avere una miriade di spiegazioni
    ''normali'' ma che, dato il loro forte impatto emotivo, possono
    apparire come ''paranormali'' a un pubblico che non dispone degli
    strumenti interpretativi necessari''.
    Da dove nasce l'esigenza di questa nuova disciplina?
    ''Chi vive questo tipo di esperienze, non trovando spiegazioni
    facilmente accessibili presso chi dovrebbe fornirgliele - gli
    psicologi, per esempio - si rivolge alla parapsicologia. Qui ottiene
    molte ''spiegazioni'' a base di ESP o PK che, tuttavia, non spiegano
    nulla veramente e lasciano intatto il mistero che circonda
    l'esperienza in questione.
    D'altra parte, gli stessi psicologi non sono immuni da confusione e
    disinformazione. Una serie di sondaggi condotti annualmente dal prof.
    Guido Petter sugli studenti del primo anno di psicologia a Padova
    rivela, per esempio, che ogni anno la percentuale di coloro che
    ritengono la telepatia un fenomeno fondato si aggira intorno al 55
    per cento, mentre solo il 10 per cento si dichiara scettico.
    Da qui la necessita', anche per noi italiani, di riunire sotto un
    unico cappello le conoscenze psicologiche e neuro-psicologiche
    relative a fenomeni considerati anomali, come: esperienze di
    apparente ESP, visioni di fantasmi, ipnosi, esperienze ''fuori dal
    corpo'' ed esperienze ''ai confini della morte''. Oltre a cio' si
    cerca di comprendere anche perche' le persone sono portate a
    interpretare come paranormali questo tipo di esperienze''.
    Perche' e' importante insegnare la psicologia dell'insolito all'Universita'?
    ''Il titolo esatto del corso e' ''Metodo scientifico, pseudoscienze e
    psicologia dell'insolito'': cio' significa che gli studenti di
    psicologia che verranno al corso approfondiranno soprattutto gli
    aspetti metodologici: come funziona la scienza, come applicare il
    metodo scientifico all'esame dell'insolito, come riconoscere una
    pseudoscienza... Sono tutte informazioni che ogni psicologo dovrebbe
    possedere, ma che raramente vengono applicate ad argomenti come la
    parapsicologia e l'insolito in generale. Ed e' importante che almeno
    gli psicologi posseggano questo tipo di competenze per contribuire a
    limitare la disinformazione e il sensazionalismo con cui spesso
    vengono affrontati questi argomenti sui media''.
    Come si articola il corso?
    ''Sono in totale 20 ore di lezione in cui, oltre agli aspetti
    metodologici, approfondiremo argomenti quali l'apparente percezione
    extrasensoriale nella vita quotidiana, i problemi della memoria e i
    falsi ricordi, l'inattendibilita' della testimonianza oculare, la
    fisiologia delle esperienze trascendentali, la medianita' e i
    presunti contatti con l'aldila', la psicologia dell'inganno, le
    tecniche di persuasione usate da maghi e veggenti, i rischi
    dell'autoinganno, le guarigioni misteriose e l'effetto placebo, le
    esperienze insolite legate al sonno e ai sogni... e cosi' via. Alla
    fine ci sara' un esame scritto''.
    Su cosa vertera' l'esame?
    ''Per il momento non esistono testi in italiano sulla Psicologia
    dell'insolito. Ci sto lavorando, ma non siamo riusciti ad avere il
    libro pronto prima del corso: ci sara' per il prossimo anno. Per
    questa volta, quindi, useremo un altro mio libro che affronta gia'
    molti di questi argomenti (Il sesto senso, Edizioni Piemme) e una
    serie di fotocopie che ho predisposto per gli studenti. Ma comunque
    posso assicurare non sara' un esame faticoso: l'argomento e' molto
    intrigante e, per alcune lezioni, ho preparato anche qualche
    esperimento divertente a sorpresa...''


    ////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////


    ma quel che stupisce è l'essersi rivolti al CICAP che si muove in modo illogico:

    Dopo il successo riscosso negli anni passati, il CICAP propone anche per il 2004 il "Corso di indagine scientifica del presunto paranormale". Come sempre i posti sono limitati a 15/16: invitiamo pertanto chi è interessato a partecipare a comunicarci al piu' presto la sua adesione.
    Perché un corso cosi?
    Perché una delle richieste che ci vengono fatte più di frequente è questa: "Vorrei indagare anch’io sui fenomeni paranormali, cosa devo fare?" Condurre indagini sul paranormale, così come dal 1989 fanno gli esperti del CICAP, non è qualcosa che si possa imparare dall’oggi al domani.Sono necessarie, tra l’altro, una buona conoscenza del mondo del paranormale e dell’insolito, uno studio del metodo scientifico e degli aspetti psicologici coinvolti in questo tipo di situazioni oltre, naturalmente, a una conoscenza dei possibili trabocchetti in cui ognuno di noi può cadere (trucchi e autoinganni).
    Sebbene uno studio di questo tipo non sia né agevole né breve, resta il fatto che tante persone, non solo appassionati e curiosi, ma anche insegnanti, giornalisti, scrittori, studiosi... ci hanno più volte espresso il desiderio di approfondire con noi questi argomenti. D’altra parte, il CICAP è sempre in cerca di nuovi esperti e di "investigatori" di misteri. È dunque per venire incontro a questo tipo di richieste che abbiamo elaborato un vero e proprio: "Corso di indagine scientifica sul presunto paranormale".
    L’obiettivo è quello di fornire una "formazione" di base a tutti coloro che desiderino condurre indagini scientifiche sul paranormale, per conto proprio o in collaborazione con il CICAP, ma anche a tutti coloro che semplicemente vogliono saperne di più e approfondire nel modo più articolato possibile argomenti di particolare interesse.
    Il Corso si articola in 7 seminari di approfondimento di due giorni l’uno (come illustrato nel calendario accanto). Verranno affrontati tutti gli aspetti di base (metodologici, scientifici, psicologici...) la cui conoscenza è indispensabile per intraprendere qualunque tipo di indagine o sperimentazione nel campo del paranormale. Un seminario conclusivo si occuperà del "dopo-indagine": pubblicazione dei risultati, contatti con i media, interventi in tv, preparazione di conferenze... Per ogni seminario è previsto un ampio utilizzo di documenti video, dimostrazioni pratiche ed esercitazioni che coinvolgeranno tutti i partecipanti. Tra le occasioni più ghiotte quelle di partecipare ad autentiche sperimentazioni del CICAP su sensitivi.
    Non possiamo certo garantire che al termine del Corso tutti diventeranno degli "Sherlock Holmes del paranormale", ma è certo che alla fine tutti, anche coloro che non hanno mai ricevuto un’educazione scientifica, saranno in grado di condurre indagini ed esperimenti sul paranormale in modo competente e affidabile.


    pretendono di preparare investigatori dell'occulto in 14 giorni quando loro dsi sono fondati nel 1989 e anno compreso poco di ciò che è veramente il paranormale .
    noi siamo del 1991 che ci siamo in mezzo ,non di nostra scelta anche se lo è diventato in seguti proprio per quelli che lo studiano anzichè viverlo.
    abbaimo conosciuto linferno per cercare di comprendere cosa ci stesse .capitando e loro addestrano 2 soldatini per 15 gg, e dichiarano:

    (saranno in grado di condurre indagini ed esperimenti sul paranormale in modo competente e affidabile)

    sono parziali?

    voi che ne dite?


    un abbraccio isaefrenk
    Ultima modifica di isaefrenk : 05-12-2004 alle ore 17.59.55

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739
    apparte che secondo me questa non è la stanza giusta ...

    dei corsi avviati dal CICAP non ne so nulla, ma conosco l'esame che avete citato ...
    vi posso assicurare che nessuno pretende di formare novelli sherlok holmes per sbugiardare i fenomeni paranormali e chi sostiene di viverli...
    è un corso di 20 ore, il libro non so di cosa parla ma ho dato un'occhiata alla dispensa e tratta di situazioni che dichiaratamente non sono esito di esperienze extra-sensoriali, ma imbrogli mostruosi, tipo i guaritori filippini, che è assodato sono dei ciarlatani...
    quell'esame intende più che altro:
    - dare informazioni su tali fenomeni
    - fornire delle basi su quello che è il metodo scientifico (teorie, come si fa a verificarle dal punto di vista statistico ecc ecc)

    poi non so come sono fatti i corsi del cicap, ma credo che l'idea di base è la stessa: dare dele informazioni di base... non certo formare piccoli investigatori (che come effettivamente dicevate, hanno una preparazione di anni e anni alle spalle)


    Chiara
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  3. #3
    isaefrenk
    Ospite non registrato
    arwen
    ciao e grazie della tua risposta.
    questa discussione è stata passata dalla regia, noi l'avevamo messa il psicologia ,penso per via che ci sono indirizzi di siti e numeri di telefono.
    per quello che riguarda il CICAP, è nota la sua diffidenza e pensiero che và più verso un non ammettere il così detto paranormale che quello che cercare prove per ammetterlo.
    vero è che questo è un campo aperto a tutti e quindi entrare nell'intimo dell'essere umano non è facile.
    un giudizio parziale non esiste in nessun centro.

  4. #4
    Effettivamente...nonstarebbe meglio in Attualità e Cronaca???

    Ci penso, mi consulto e poi vi faccio sapre!

    Comunque, arwen, tu che hai dato un'occhio al libre, per caso parla anche dei ciarlatani che leggono le Carte??? Insomma, di quelli come mia cugina che CREDE fermamente di poter prevedere il futuro delle persone leggendo i tarocchi e, ancor più da ridere, affermando che tra cartomanzia e psicologia ci son poche differenze in quanto hanno la stessa capacità predittiva???

  5. #5
    isaefrenk
    Ospite non registrato
    psicoivan83 , ciao, no il libro non labbiamo letto poichè l'attenzione era rivolta al modo in cui dirigono le loro ricerche .
    per quello che riguarda le carte, la vita ci parla continuamente è solo questione di interpretazione,
    lo stesso risultato che si ottengono con le carte lo si può attenere leggendo come la vita si muove attorno a chi è chiamoto in causa, con il minimo di errore.
    grazie ciao

  6. #6
    Postatore Compulsivo
    Data registrazione
    08-12-2001
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3,834
    ciao isa e frenk,

    l'ho spostato io in quanto la stanza sulle Professioni dello Psicologo non era adatta... evidentemente sono andato di fretta e non l'ho letto a sufficienza e di questo me ne scuso

    come detto da invan, lo possiamo spostare in attualità e cronaca

    un saluto ed ancora scusa per la svista
    nicola

  7. #7
    isaefrenk
    Ospite non registrato
    nico, figurati, sappiamo cosa vuol dire stare dietro le quinte.

    volevamo chiederti se è possibile aprire uno spazio per la parapsicologia o paranormale?
    praticamente esperienze insolite

    facci sapere.
    grazie

  8. #8
    Postatore Compulsivo
    Data registrazione
    08-12-2001
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3,834
    beh... intanto potreste provare ad animare questo thread e poi vediamo che ne esce fuori
    oppure a lanciare nuovi stimoli di discussione...

    ciauz,
    nico

  9. #9
    isaefrenk
    Ospite non registrato
    può la scienza da una lacrima provare la provegnenza del sentimento o pensiero che l'ha prodotta?
    Ultima modifica di isaefrenk : 05-12-2004 alle ore 16.18.57

  10. #10
    Partecipante Super Figo L'avatar di Antopsi
    Data registrazione
    26-06-2003
    Residenza
    Ribera (AG)
    Messaggi
    1,711
    Non capisco una cosa. Isaefrank (immagino siete in due) voi credete al paranormale? O alla parapsicologia? Il CICAP ha più volte smascherato truffatori che vivevano alle spalle delle persone grazie a trucchi da prestigiatori, servendosi non solo degli strumenti della scienza (compresa la Psicologia) ma anche degli strumenti dei prestigiatori. Uno di questi è stato per anni Marco Berry (quello delle Iene) che è un ottimo prestigiatore.
    http://s2.bitefight.it/c.php?uid=49195

    Is not dead what it can eaternal live, but in strange eaons even death may die...

    Io ne ho viste cose che vuoi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione... e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. E' tempo di morire.

    Scegliete la vita, scegliete un lavoro, scegliete una carriera, scegliete la famiglia, scegliete un maxitelevisore del cavolo, scegliete lavatrice, macchina, lettore cd e apriscatole elettrici. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza vita; scegliete mutuo a interessi fissi, scegliete una prima casa, scegliete gli amici. Scegliete una moda casual e le valigie in tinta, scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cavolo, scegliete il fai-da-te e il chiedetevi chi siete la domenica mattina. Scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz, mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare. Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio, ridotti a motivo di imbarazzo di stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi. Scegliete il futuro, scegliete la vita. Ma perché dovrei fare una cosa cosí? Io ho scelto di non scegliere la vita. Ho scelto qualcos'altro. Le ragioni? Non ci sono ragioni. Chi ha bisogno di ragioni quando ha l'eroina?

    Il mio blog... Venitemi a trovare.

    Avanguardista del F.E.R.U. e Governatore della provincia di Palermo.
    I GATTI DOMINERANNO IL MONDO!

  11. #11
    isaefrenk
    Ospite non registrato
    Antopsi ,noi abbiamo vissuto esperienze forti, e quello che ci stupisce è il fatto che il CICAP vada a senso unico.
    a nostro avviso è giusto che per la giusta informazione ,sia giusto informare in modo equilibrato.
    vero è che ci sono più falsi che autentici, ma nel caso del CICAP è sempre tutto falso.

    ti vogliamo raccontare una delle tante esperienze, frenk ha incontrato 3 anni prima di conoscere isa, in due sogni, e ora sono da quasi 5 anni assieme.
    per dirti che esiste qualcosa ove la scienza non è ancora arrivata e sicuramente ci arriverà prima la psicologia, e sai perchè affermiamo questo? perchè in tutte l'esperienze che noi abbiamo vissuto vi è la base elementare psicologica in tutto anche su quello che concerne l'invisibile.
    tutto si può spiegare con una logica che non si contraddice poi vengono le prove.
    noi ci stiamo preparando a dimostrare che uno dei poteri umani è quello di spostare consapevolmente la consapevolezza dal piano fisico a quello dei sogni, praticamente i così detti viaggi astrali.
    ora la domanda è questa: è nell'interesse collettivo scoprire che vi è un mondo parallelo a questo? vero è che un organo di visori esperti deve vigere su ciò ma imparzialmente .
    la psicologia ci insegna che se non vi è equilibrio nell'individuo che osserva , anche l'osservato non è equilibrato.
    quindi noi siamo per un'equilibrio in tutte le cose.
    grazie
    Ultima modifica di isaefrenk : 05-12-2004 alle ore 21.16.41

  12. #12
    isaefrenk
    Ospite non registrato
    scusa nico, ma come si fa a correggere i messaggi?
    grazie

  13. #13
    Postatore Compulsivo
    Data registrazione
    08-12-2001
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3,834
    Originariamente postato da isaefrenk
    scusa nico, ma come si fa a correggere i messaggi?
    grazie
    ciao, devi clikkare sul bottoncino "EDIT" in basso al messaggio a destra

  14. #14
    Giurato di Miss & Mister OPs L'avatar di Parsifal
    Data registrazione
    04-03-2002
    Residenza
    Nel buio vicino alle porte di Tannoiser
    Messaggi
    2,719
    Originariamente postato da isaefrenk
    Antopsi ,noi abbiamo vissuto esperienze forti, e quello che ci stupisce è il fatto che il CICAP vada a senso unico.
    a nostro avviso è giusto che per la giusta informazione ,sia giusto informare in modo equilibrato.
    vero è che ci sono più falsi che autentici, ma nel caso del CICAP è sempre tutto falso.

    ti vogliamo raccontare una delle tante esperienze, frenk ha incontrato 3 anni prima di conoscere isa, in due sogni, e ora sono da quasi 5 anni assieme.
    per dirti che esiste qualcosa ove la scienza non è ancora arrivata e sicuramente ci arriverà prima la psicologia, e sai perchè affermiamo questo? perchè in tutte l'esperienze che noi abbiamo vissuto vi è la base elementare psicologica in tutto anche su quello che concerne l'invisibile.
    tutto si può spiegare con una logica che non si contraddice poi vengono le prove.
    noi ci stiamo preparando a dimostrare che uno dei poteri umani è quello di spostare consapevolmente la consapevolezza dal piano fisico a quello dei sogni, praticamente i così detti viaggi astrali.
    ora la domanda è questa: è nell'interesse collettivo scoprire che vi è un mondo parallelo a questo? vero è che un organo di visori esperti deve vigere su ciò ma parzialmente .
    la psicologia ci insegna che se non vi è equilibrio nell'individuo che osserva , anche l'osservato non è equilibrato.
    quindi noi siamo per un'equilibrio in tutte le cose.
    grazie

    Ciao,mi interessa questa cosa;soprattutto mi interessa capire come pensate di compiere questa dimostrazione e che cosa intendete con piano dei sogni,cioè intendete i sogni notturni?Perchè mi sembra complicato!come si fa a vedere se una persona sposta l'attnzione consapevolmente mentre dorme e non può riferire ciò che pensa?
    Penso che abbiate ragione sul fatto che ci sia una certa tendenza dannosa a ritenere di per sè sbagliata la parapsicologia: qualunque teoria in una prima fase del suo sviluppo è facilmente criticabile;è dannoso cercare di distruggere subito una teoria,occorre lasciarla sviluppare e solo dopo vedere se regge.
    fate bene a cercare di compiere questa dimostrazione.
    Mi togliete una curiosità?Perchè avete un account unico?Ok siete una coppia,condividete la volontà di parlare in questo luogo dello stesso tema,però un account solo per du epersone è qualcosa che mi lascia una sensazione strana;se mi spiegate anche questa cosa sarò contento
    Ciao

  15. #15
    isaefrenk
    Ospite non registrato
    parsifal(Ciao,mi interessa questa cosa;soprattutto mi interessa capire come pensate di compiere questa dimostrazione e che cosa intendete con piano dei sogni,cioè intendete i sogni notturni?Perchè mi sembra complicato!come si fa a vedere se una persona sposta l'attnzione consapevolmente mentre dorme e non può riferire ciò che pensa?)


    il piano dei sogni è il piano astrale.
    lo stacco con il corpo astrale da quello fisico lo si fà quando uno vuole , maggiormente la notte e il pomeriggio, poichè il corpo fisico rimane sopito.
    il piano astrale riflette quello fisico, il corpo astrale è quasi , se non identico a quello fisico, con la diferenza che è di materia più sottile, durante la veglia il corpo astrale occupa lo spozio di quello fisico.
    quando si prepara il corpo fisico al ad una spece di trance, si è consapevoli di questo, nell'attimo che la consapevolezza passa dal piano fisico a quello astrale, rimane impresso l'evento come se fosse un'azione vissuta nel piano fisico.
    il rientro è un pò più complicato per via che se non si è esperti può essere traumatico e quindi portare dei danni al corpo fisico.
    i due corpi sono collegati tra loro da un cordone d'argento o filo d'arianna che quando si trapassa viene a mancare.

    se c'è crescita individuale c'è crescita di coppia, premesso questo quando uno dei due è stanco o non c'è momentaneamente per una cosa o per l'altra, gli si prende il posto visto che la crescita ci ha portati a comprendere la stessa logica appresa dalla vita vissuta.
    come in questo caso e cioè nel forum, quello che importa è la parola che deriva dal piano mentale e ha in sè il livello del pensatore.(quello che si è non lo si può nascondere) aldilà di chi scrive.e qui andiamo nel Sentire più profondo dell'individuo.

    esempiao: se ti dico 7 tu sai esattamente che questo numero è collocabile tra il 6 e l'8 perchè conosci la secessione dei numeri stessi quindi questa logica è ormai tua fa parte di te, così la nostra logica è in sucessione e l'esperienza ci ha insegnato come mettere o inserirci in un'espressione di qualsiasi sia la provenienza, praticamente le basi della psicologia, ma a livello più esteso cercando come dici tu di sviluppare tutte le varianti, attraverso l'uso della logica che è ormai in noi.
    naturalmente quando l'evento è nuovo ci sono altri accorgimenti che dobbiamo prendere in considerazione ,ma questo è un discorso che faremo più avanti.

    grazie ciao
    Ultima modifica di isaefrenk : 06-12-2004 alle ore 08.41.03

Pagina 1 di 6 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy