• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6

Discussione: Intervista

  1. #1
    Partecipante Figo L'avatar di Aimi_Summers
    Data registrazione
    23-02-2003
    Residenza
    Prato
    Messaggi
    780

    Intervista

    Salve a tutti,
    i hanno preso all'interno di una scuola come collaboratrice per un progetto di orientamento e dovrei fare delle interviste di gruppo a dei ragazzi del primo anno. La domanda è: ci vuole un'autorizzazione scritta dai genitori perché i figli (minorenni) partecipino? O basta semplicemente che accettino i ragazzi, in modo ufficioso?

  2. #2
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743
    Secondo me ti conviene averla, eviti un sacco di possibili grane (del tipo "ma io non volevo/sapevo che mio figlio avrebbe visto uno psicologo!") E poi sei pur sempre un'estranea (nel senso che non sei un professore o fai parte del personale della scuola).
    Credo inoltre che possa essere utile anche a livello assicurativo, nel senso che solitamente gli insegnanti sono responsabili di ciò che succede in classe (se per esempio un ragazzino cade e si rompe un dente). Mentre sono con te, fuori dall'aula, di chi è la responsabilità?
    A me in una scuola elementare è successo di dover "saltare" una classe dal progetto perchè un genitore si è rifiutato che suo figlio venisse a contatto con una psicologa!!!
    E in qualche altra classe ho dovuto parlare con alcuni genitori per rassicurarli su cosa avrei fatto in classe e perchè...

    Buon lavoro
    Vimae

  3. #3
    Partecipante Assiduo L'avatar di raffina
    Data registrazione
    25-02-2002
    Residenza
    MILANO
    Messaggi
    123
    credo che oltre a una questione di buon senso si tratti di una questione legale: sono minori e quindi devi chiedere consenso ai genitori... okkio a come ti presenti però...

  4. #4
    acastig
    Ospite non registrato
    credo tu debba assolutamente pretenderla prima di iniziare qualunque tipo di sondaggio nei confronti di un minore, anche se è la scuola a richiedere la tua prestazione.
    Coi tempi che corrono e per quanto va di moda al momento la tutela dei dati personali e della privacy è meglio non rischiare, infatti saresti poi tu il referente di qualsiasi rivalsa in quanto hai personalmente trattato i dati.
    Meglioo aver paura che buscarne!!

    ciao ciao!!

  5. #5
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    09-01-2004
    Residenza
    Prov. Bz (in montagna)
    Messaggi
    74
    Blog Entries
    3
    Infatti, sono d'accordo anche io, e se vuoi agevolarti il lavoro prepara tu un foglio dove spieghi brevemente l'intervista e soprattutto le finalità e spieghi anche per esempio cosa verrà fatto delle risposte (rimangono anonime per il tuo progetto o verranno utilizzate per delle consulenze??). E sotto scrivi già una frase tipo
    (io, xy, genitore/tutore... do l'autorizzazione all'intervista eccecc.)
    con lo spazio per la data, luogo e firma
    e fra una e l'altra ci fai i trattini per farla tagliare.

    Se dai troppo spazio agli studenti (chiedete l'autorizzazione), ti ritroverai che non riuscirai mai a iniziare perchè non tutti la portano, alcuni non avevano capito che era da fare scritta , alcuni non l'hanno firmata ecc.
    Parlo per esperienza, perchè faccio la consulente all'orientamento anche io.

    Sara

  6. #6
    Partecipante Figo L'avatar di Aimi_Summers
    Data registrazione
    23-02-2003
    Residenza
    Prato
    Messaggi
    780
    Grazie mille a tutti per le risposte!

Privacy Policy