• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 56

Discussione: Sentite Questa!!!

  1. #1
    Neofita
    Data registrazione
    27-11-2002
    Messaggi
    5

    Sentite Questa!!!

    In una importante azienda italiana sapete chi hanno scelto come consulente esterno per risolvere i conflitti interni e le modalità di comunicazione?

    UNA NATUROPATA!!!!!!!!!!!!!!!!
    Un naturopata non è ne un medico ne un psicologo è una professione di medicina alternativa!!!!!!!
    Questa NATUROPATA ha fatto anni a dietro un corso di PSICOSINTESI e si è costruita una competenza non si sa bene come in un settore così complesso e nettamente da psicologo alla nostra facciazza magari perchè ha curato qualche allergia a un dirigente
    La cigliegina è che nell'azienda la chiamano la PSICOLOGAAAAAAAAAAAAA


    Da un lato penso quanto sia misero il contesto italiano quando oggi il futuro di una azienda europea è la qualità e la ricerca.
    Dall'altro penso a quanto spesso noi psicologi ci sottovalutiamo mentre dovremmo darci una mossa per far capire che se non vendiamo soluzioni magiche è perchè siamo professionisti non fuffoni.

    Forza

    Jack

  2. #2
    Partecipante Affezionato L'avatar di dopocena
    Data registrazione
    07-09-2004
    Residenza
    vicenza
    Messaggi
    111
    questo ti fa capire come in azienda conta di + cosa si sa fare che il titolo di studio. Io sono iscritto al primo anno di psy del lavoro ma da anni mi occupo di formazione.. la realtà del lavoro è così. La laurea non è così discriminante come un tempo...
    In bocca al lupo, jack
    Mauro

    ______________________________
    ... ogni giorno è mattino.

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268
    trist'!!ma l'ordine degli psicologi latita?

  4. #4
    lettore
    Ospite non registrato

    sono stanco di essere svalutato

    dopocena, scusa ma non ci sto, non mi dire che la Laurea non serve!

    Dopo anni di studi e se andrai avanti con i tuoi te ne accorgerai, non mi puoi dire che ho solo perso tempo!


    La realtà è un altra, in italia il mestiere degli psicologi del lavoro viene fatto per la maggiorparte da gente che si è riciclata in questo settore, perchè soprattutto non c'era e non c'è ancora una regolamentazione adeguata.

    Se ci fosse una regolamentazione pari a quella dello Psicologo Clinico e dello Psicoterapeuta col fischio che chiunque potrebbe fare il nostro lavoro.

    Il mondo del lavoro ha bisogno di professionisti nella Selezione , Formazione, Orientamento e gestione del personale che conoscano strumenti, tecniche di indagine che può fornire solo un corso di Laurea .

    Dimmi tu come può essere una selezione del personale fatta da una laureata in lingue, me lo spieghi, tu pensi con la tua esperienza di conoscere meglio di me o di un laureato in psicologia che ha esperienza come si forma una persona?

    La laurea non te la regala nessuno e l'esperienza è prolifica se parte da una base di conoscenze consapevoli di quello che si sta facendo.


    Bye Bye


    P.S.: Se la pensi così che ti sei iscritto a fare? Giusto per il pezzo di carta ?

  5. #5
    boman
    Ospite non registrato
    ehi, lettore, ti sento inquieto... Purtroppo è triste la situazione per noi psicologi, ma è normale che contino di più le conoscenze e il saperci fare . Mi spiego meglio: noi psicologi siamo molto teorici e poco pratici, sappiamo di Freud, sappiamo imbastire un discorso sulla biologia, psicometria ed altro, ma a conti fatti nessuno ci insegna nella pratica, come si faccia una consulenza o un intervento mirato. Magari questo naturopata ci sa fare... O magari semplicemente conosceva il selezionatore...
    Se si pensa di valere, bisogna imparare a farsi apprezzare, se si pensa di non valere, è bene trovare alternative per farsi apprezzare, altrimenti ci si lamenta e basta.
    Ciao
    Ultima modifica di boman : 06-12-2004 alle ore 19.36.41

  6. #6
    lettore
    Ospite non registrato
    no boman io sono incazzato e basta !!!

    non mi lamento, e non sono qui per lamentarmi, ma per difendere la mia professione e il mio sapere, e non è verò che tutti gli psicologi siamo come dici tu, teorici.....
    questo è il modo in cui la vedi tu, è possibile anche che ti sbagli, oppure è il modo in cui noi in modo sbagliato ci rappresentiamo!?

    Io sono un tipo molto pragmatico e ci so anche fare, ho fatto diversi lavori, mi so adattare.
    ma mi rode quando vedo persone non laureate che mi passano davanti appunto per conoscenze ecc

    non sto qua a lamentarmi, io voglio cambiare la situazione ma è altrettanto vero che gli psicologi italiani si devono SVEGLIARE!!!!! e soprattutto ORGANIZZARE e difendere i propri diritti, cominciamo ad essere tantini ed è ora che ci diano qualcosa in più a livello di leggi.

    Ciao a tutti e scusate lo sfogo, ma gli albi dovrebbero farsi sentire di più!!!!!!!!!!!!!!!

  7. #7
    ciao,

    penso che come psicologi del lavoro, bisognerà penare ancora del tempo prima di riuscire a farci apprezzare.

    A mio parere, il discorso è legato sia al marketing, sia alla "immaturità" della nostra professione.

    Legata al mkt in senso che il nostro ordine non si preoccupa di progettare nessuna azione per far conoscere alla società (organizzazioni soprattutto) il nostro profilo di competenze....il cosa possiamo fare per loro.

    Dall'altro, paghiamo ancora il fatto che il nostro indirizzo ha appena 10 anni di vità nel senso che i primi laureati da questo indirizzo sono usciti dall'università intorno al 1994 (+ o -).

    Ciò non toglie che, soprattutto in questa fase storica, siamo noi che dobbiamo essere bravi e saperci proporre alla società con la sicurezza di un bagaglio di competenze unico nel suo genere.

    Contemporaneamente facciamoci valere affinchè, chi deve rappresentarci (vedi ordine), programmi azioni rivolte a favorire gli iscritti di aqualsiasi indirizzo.

    A presto
    Fabrizio
    Ci sono solo due giorni all'anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l'altro si chiama domani, perciò oggi è il giorno giusto per amare, credere, fare e, principalmente, vivere.
    -- Dalai Lama --

  8. #8
    boman
    Ospite non registrato
    Lettore sai quale è la verità secondo me ....? Sai quanto vali SUL MERCATO....? VALI QUANTO GUADAGNI.
    Ti sembrerà triste e non vero, ma per il mercato valiamo poprio quanto guadagnamo; triste ma vero.
    Se l'omeopata guadagna più di te ed è formata meno di te, comunque sul mercato vale più di te. Naturalmente non è rivolto a te singolarmente, dico in generale, quindi non prenderla assolutamente sul personale.
    Baci

  9. #9
    Postatore Compulsivo L'avatar di ghiretto
    Data registrazione
    15-11-2004
    Residenza
    nell'orbita di Anarres
    Messaggi
    3,359
    sai botman a me personalmente di quanto valgo sul mercato non mi inporta un ciufolo, poichè non reputo di essere nè una pentola nè una diamante (per usare oggetti di valori differenti!) cosa valgo come persona è decisamente molto più interessante e come persona intendo chi sono, cosa so fare, su quali competenze teoriche si basa il mio fare, cosa so di altro oltre a quello strettamente indispensabile per il mio lavoro, quanto guadagno con questo c'entra ben poco poichè se fossi stata la figlia di una famiglia ben dotata dal punto di vista socio-economico probabilmente il mio modello unico avrebbe altre cifre, il punto non è dove sei ora ma da dove sei partito, in altre parole, quanta strada hai fatto, il che vuol dire che a identiche cifre possono corrispondere percorsi molto diversi.
    " E se scruti a lungo un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te" Nietzsche


    dai un'occhiata a questo sito www.altrapsicologia.it

    per usufruire del servizio contattare la scrivente per pattuire il compenso

  10. #10
    Postatore Compulsivo L'avatar di ghiretto
    Data registrazione
    15-11-2004
    Residenza
    nell'orbita di Anarres
    Messaggi
    3,359
    importa
    " E se scruti a lungo un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te" Nietzsche


    dai un'occhiata a questo sito www.altrapsicologia.it

    per usufruire del servizio contattare la scrivente per pattuire il compenso

  11. #11
    lettore
    Ospite non registrato
    Scusa Boman ma non riesco a capire cosa c'entra cosa valiamo o meno, con quello che stavamo dicendo all'inizio, Einstein ha parlato di teoria della relatività, e sinceramente il tuo parere è molto relativo, mi dispiace per te che la pensi così, nel mercato in cui sono io, e in cui è molto difficile inserirsi non è così.

    Io dico soltanto, in perfetto accordo con quello che dice Bixio, dato che l'ho vissuto sulla mia pelle, sono del 1999, che bisogna difendersi, bisogna organizzarsi in modo tale da essere più visibili, abbiamo perso una opportunità incredibile in questi anni, sia perchè la nostra professione non è conosciuta, sia perchè sinceramente la formazione che ho avuto non era molto pratica e subito spendibile.

    Appena laureato col massimo dei voti, mi sono dovuto scontrare con una realtà ben diversa da quella Universitaria, gli unici che conoscevano che cos'è uno psicologo del lavoro erano gli altri laureati do psi del lav, l'ho sapete cosa fanno i miei compagni di corso, allora chi si è buttato sull'informatica e fa siti web, chi fa l'educatore, chi per conoscenze e non per la propria laurea è entrato nelle agenzie interinali,( enorme opportunità persa per noi psi del lav, dove troviamo più laureati in economia , letteratura, scienze politiche, lingue!! che fanno i "selezionatori").
    Vorrei che tutto questo cambiasse, almeno che avessimo
    più visibilità, che l'ordine invece di cercare l'improbabile utilizzo di farmaci anche per gli psicologi clinici, difendessero e facessero avere più diritti agli psi del lav, sennò che c'è a fare il corso di laurea, lo togliessero!!

    Uniamoci e facciamoci valere!!

    Bixio conosci qualche associazione psicologi del lavoro?

    Grazie e ciao

  12. #12
    lettore
    Ospite non registrato
    Scusate un altra cosa, della serie meno male che siamo psicologi, le parole sono importanti, cosi come le etichette, possono addirittura creare delle malattie: es la IAD o l'omossessualità.

    Bè il corso di laurea di Psicologia di Bologna cosa fa!, nel rinominare i corsi di laure per il nuovo ordinamento, fedele alla sua decennale originalità e lungimiranza, chiama i corsi esattamente come prima: Psicologia delle organizzazioni e dei servizi, scusate che significa? ma chi mai ci darà il posto nei servizi sociali ?
    , mentre la facoltà di scienze della formazione, chiama i propri corsi:
    Formatore (promozione e sviluppo risorse umane)
    Responsabile di servizi educativi scolastici ed extrascolastici ?


    Ma io dico non potevano trovare un nome più spendibile nel mondo del lavoro???
    Psicologia delle risorse umane valutazione delle risorse umane o qualcosa del genere?

    Buongiorno sono uno psicologo delle organizzazioni e dei servizi!
    ah in effetti avevamo dei problemi col bagno!

    Saluti e buona immacolata concezioneeee!!!

  13. #13
    Postatore Compulsivo
    Data registrazione
    08-12-2001
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3,834
    Originariamente postato da lettore
    Bixio conosci qualche associazione psicologi del lavoro?
    ciao lettore

    posso dirti che ad inizio 2005 riprenderà vita un'associazione di psicologi del lavoro nata attorno agli anno 70 e fondata da Enzo Spaltro.

    Come OPs abbiamo avuto modo di costruire una rete interessante con professionisti scafati. Quest'associazione è composta da professionisti già navigati e giovani con tanto entusiasmo, rabbia e determinazione. Ovviamente Spaltro farà parte dell'associazione, anzi ne è Presidente Onorario.

    Il gruppo di lavoro sta nascendo a Roma, ma stiamo lavorando per creare un network nazionale di Psicologi del Lavoro. L'iscrizione all'associazione è gratuita, ma si richiede impegno e proattività. La sfida è quella di condividere strumenti e buone pratiche, di creare momento di incontro (on line ed off line) in cui conoscerci e ri-conoscerci come Psicologi del Lavoro, di creare un movimento di tutela e promozione di questa professionalità, che possa anche interloquire e pressare le Istituzioni...

    Insomma, se la cosa ti interessa, fammi avere un tuo cv e la tua impressione in merito ad un progetto del genere
    Lo puoi inviare a nicola.piccinini [@] opsonline.it

    un saluto e tanta Immacolata anche a te
    nicola

  14. #14
    marianna7
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da boman
    Lettore sai quale è la verità secondo me ....? Sai quanto vali SUL MERCATO....? VALI QUANTO GUADAGNI.
    Ti sembrerà triste e non vero, ma per il mercato valiamo poprio quanto guadagnamo; triste ma vero.
    Se l'omeopata guadagna più di te ed è formata meno di te, comunque sul mercato vale più di te. Naturalmente non è rivolto a te singolarmente, dico in generale, quindi non prenderla assolutamente sul personale.
    Baci
    MA CHE TRISTEZZA!! Allora non vale a niente la dignità, il rispetto di sè stessi, la preparazione...
    Boh, non mi trovi affatto daccordo. Che certe situazioni siano orride come quella che racconta lettore, è ok; ma che si vale in funzione di quanto si guadagna è una bojata assurda... a meno di non volersi per forza creare seri problemi di autostima.

  15. #15
    boman
    Ospite non registrato
    No, non dico che nella vita in generale si vale tanto quanto si guadagni, ma che sul MERCATO si vale in corrispondenza del guadagno. Sicuramente la vita ci insegna molto, e i nostri studi e percorsi ci aiutano a diventare persone migliori, quindi le esperienze e la formazione ci aiuta a crescere personalmete e professionalmente, ma non sempre questo viene calcolato sul MERCATO, altrimenti molti di noi avrebbero già trovato un eccellente posto di lavoro. La nostra purtroppo non è una soluzione facile, e neanche giusta... Quello che possiamo fare è di cercare di non abbatterci e di dare sempre del nostro meglio e la situazione avrà maggiori probabilità di migliorare a livello personale, economico e professionale...
    Un augurio di buona prouttività a tutti...
    Ultima modifica di boman : 09-12-2004 alle ore 18.18.11

Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy