• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 53
  1. #1
    saradig
    Ospite non registrato

    quale suola di specializzazione?

    ciao a tutti,volete darmi una mano?sapreste dirmi se ci sono dei libri che ti spiegano la differenza tra le varie scuole di specializzazione?
    sono in crisi,non sono sicura di quello che voglio fare!!!
    datemi consigli o le vostre esperienze e preferenze
    Grazie

  2. #2
    m.luigia
    Ospite non registrato
    la prima cosa che devi fare è chiederti quale orientamento prediligi:
    - psicoanalisi? Immaginati dietro al lettino del paziente e a fare 3 sedute la settimana;
    - terapia sistemico-relazionale? Immaginati in una stanza con specchio bidirezionale, a trattare casi di disturbi familiari;
    - terapia cognitivo-comportamentale? Immaginati con un approccio basato sulla "rieducazione" del comportamento distorto e terapie brevi;
    - terapia analista-transazionale? Immaginati seduto davanti al paziente, in poltrona, a chiedergli cosa vuole dalla terapia;
    -terapia analitica per bambini? Immaginati a lavorare con il gioco e i disturbi dei bambini.
    Chiedo scusa ai lettore per l'approccio semplicistico che ho scelto di adottare, ma mi sembra utile per capire almeno come ci si vuole orientare.
    Cara Sarading, spero di esserti stata utile, un saluto, Luigia

  3. #3
    saradig
    Ospite non registrato
    grazie Luigia,sei stata molto gentile e altrettanto preziosa.
    Chiedo scusa a tutti per aver commesso una gaffe spaventosa: volevo scrivere 'scuola' e non 'suola'.grazie Luigia e buona serata.

  4. #4
    Neofita
    Data registrazione
    27-06-2002
    Residenza
    Grecia, Atene
    Messaggi
    7
    Sarei anchio interessato ad qualche libro che spiegasse le differenze tra i vari pensieri e i preggi-diffetti di ogni terapia. Purtroppo l'università a volte offre un approccio unidirezionale e personalmente non mi sento in grado di fare la scelta giusta.

    Grazie a chi ci darà una mano.

  5. #5
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    Che io sappia non esistono testi che spieghino le differenze tra le diverse scuole. È un compito arduo, anche perché le stesse scuole si dividono poi in sottoscuole, correnti, ecc. (tanto che, ad es. in ambito cognitico-comportamentale, tra uno come Liotti ed uno come Reda sono più le differenze che le somiglianze).

    Credo che l'unico modo per capire (almeno "a spanne", come si dice da me) sia quello di leggere molto. Scritti di tutti i tipi scritti da tutti i tipi. Nel senso che, se si vanno a prendere i testi che pubblica la Cortina, ci si troverà con una buona selezione delle tecniche analitiche e derivate dalla psicoanalisi, mentre se si legge qualcosa dai cataloghi della Bollati Borignhieri e del Centro Erickson, avremo soprattutto testi che trattano della cognitivo-comportamentale.
    Quanto ai pregi e difetti, beh:
    1) Secondo le varie scuole, l'approccio presentato non ha difetti
    2) Secondo tutte le meta-analisi finora effettuate non esiste una terapia che funzioni meglio di un'altra
    3) Secondo me, dipende molto da te.
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  6. #6
    Neofita
    Data registrazione
    27-06-2002
    Residenza
    Grecia, Atene
    Messaggi
    7
    Grazie per le dritte. Cercherò di trovare il meglio possibile.

    Ciao.

  7. #7
    Eowin
    Ospite non registrato
    Ciao, posso dire come ho fatto per scegliere la mia scuola di specializzazione.
    1° - Ho stressato tutti quelli che conoscevo che già ne frequentavano una per farmi raccontare cosa facevano e non facevano, i libri di testo che dovevano studiare, le metodologie di lezione, le attività diverse che erano richieste, il numero eventuale di ore di training personale (tipo analisi) a pagamento richieste per anno e quello di supervisione, ecc.
    2° - Ho cercato in internet i siti delle scuole su cui mi ero orientata e ho letto per bene quella che presentavano come loro offerta formativa, richieste in termini di tempo e di denaro.
    3° - Ho rielaborato le informazioni che mi ero procurata con i due sistemi precedenti e ho cominciato a fissare un colloquio con il responsabile di una delle scuole che mi sembrava "papabile".
    Alla fine è stata "buona la prima" e adesso ho già frequentato due mesi e sono davvero contenta della scelta fatta, come d'altronde mi pare anche i miei 14 compagni di classe.
    Spero di aver dato un suggerimento alternativo utile almeno un po' da un punto di vista operativo.
    Ciao ciao.

  8. #8
    Neofita
    Data registrazione
    27-06-2002
    Residenza
    Grecia, Atene
    Messaggi
    7
    Qualsiasi esperienza è utile. Ringrazio anche te per il contributo

  9. #9
    Partecipante Affezionato L'avatar di dina
    Data registrazione
    14-09-2004
    Residenza
    macerata
    Messaggi
    65
    c'è un libro della mcgraw-hill di Dumont e corsini tradotto in italiano da Carli che si intitola psicoterapie a confronto: lo stesso caso affrontato da sei psicoterapeuti con approcci diversi: inpoterapia eriksoniana, rebt; multimodale, adleriana, centrata sulla persona e cognitivo-comportamentale..penso che ti possa aiutare a chiarirti le idee, per lo meno così è stato per me.

  10. #10
    Partecipante Esperto L'avatar di Santiago
    Data registrazione
    27-03-2004
    Messaggi
    471
    Psicoterapie, ed Carocci, L.Cionini
    "Soltanto i pesci non sanno che è acqua quella in cui nuotano, così gli uomini sono incapaci di vedere i sistemi di relazione che li sostengono" L. Hoffmann

  11. #11
    Postatore Compulsivo
    Data registrazione
    08-12-2001
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3,834
    ecco altri due libri:

    Orientamento e psicoterapia (Volume 1)
    Per un linguaggio clinico "comune" agli indirizzi della psicoterapia nella prospettiva dell'orientamento dell'allievo racchiude il senso della posssibile definizione di una mappa paridgmatica...
    http://www.opsonline.it/store/librer...gia=1&idCat=18


    Orientamento e psicoterapia (Volume 2)
    In questo libro vengono presentati 2 Test-Questionari per l'Orientamento in Psicoterapia, necessari per una prassi orientativa vera e propria.
    http://www.opsonline.it/store/librer...gia=1&idCat=18

    Al di là dei libri, è comunque interessante che i colleghi specializzandi riportino la loro esperienza ed i loro "criteri di scelta". Sarebbe carino farne uscire poi un elaborato più strutturato ad utilità di tutti
    Che dite?!?

    nico

  12. #12
    demetra
    Ospite non registrato
    ciao vorrei suggerire a saradig di andare a vedere tra i siti delle scuole io sto facendo così, ho appena visto quello della coirag e quello dell'irrpi.scuolapsicoterapia.it!!!

  13. #13
    saradig
    Ospite non registrato
    io vorrei davvero ringraziare tutti,non mi aspettavo una così grande disponibilità....perchè non mi parlate delle scuole di specializzazioni che avete scelto voi?così ci conosciamo un pò di più...se non ci sentiamo buon natale a tutti. un abbraccio forte

  14. #14
    Neofita
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    1
    Leggiti questo ragazza: "Psicoterapie - modelli a confronto" a cura di Lorenzo Cionini. Carocci Editore. Febbraio 2004. 13,80 euro...

    Buon Natale 2004 e felice 2005

    Giuliano C.
    Giuliano V.

  15. #15
    lulia
    Ospite non registrato
    ciao a tutti credo che in effetti la scelta della scuola di specializzazione nn sia molto semplice anche perchè l'università non ci chiarisce di certo le idee. io per curiosità ho visitato il sito di "psychomedia" nel quale ho trovato i siti delle varie scuole di specializzazione..ce ne sono tante però........ buona fortuna

Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy