• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 18

Discussione: Titolo

  1. #1
    Ospite non registrato

    Titolo

    Vorrei sapere se con la laurea triennale si otterrà il Titolo di "Dottore".
    Grazie mille!!!

  2. #2
    Con le lauree e le lauree specialistiche esisterà ancora il titolo di Dottore?


    Nel DM 509/99 la parola Dottore non viene citata. Al momento non è stato ancora approvato il regolamento che stabilisce quale titolo verrà conferito a chi consegue una laurea o una laurea specialistica.



    Dal sito


    http://www.cosp.unimi.it/riftitoli.htm

  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739
    Ma, da quanto ne so io, se dopo la laurea triennale non prosegui con il biennio specialistico,dovresti comunque poterti iscrivere all'albo,in una sezione apposita x le lauree triennali....almeno,questo è quello che hanno detto a noi...

    Bye bye

    Chiara
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  4. #4
    Il sito dell'ordine www.psy.it dice un'altra cosa

  5. #5
    Ospite non registrato

    ...

    ho scritto una e-mail al preside facendogli la stessa domanda e mi ha risposto che il titolo di dottore si ottiene solo dopo aver consegiuto la specializzazione cioè la laurea di secondo livello...cia a tutti

  6. #6
    Anche il sito dell'ordine dice la stessa cosa

  7. #7
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    Beh laurea triennale + specializzazione = vecchio ordinamento

    è anche giusto che il titolo di Dottore si abbia dopo un percorso formativo di un certo livello

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739
    E ALLORA PERCHE' ALLA BICOCCA CI DICONO 'STE C*****E??????????
    CHE POI FACCIO FIGURE DI M***A NEI FORUM...
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  9. #9
    Non ti preoccupare non ci sono figure più o meno belle da fare Solo studenti :angelico: :angelico: :angelico: che cercano di aiutarsi a capirci qualcosa nello sterminato oceano di informazioni che riguardano il mondo della psicologia italiana e non che ci circonda
    (informazioni molto spesso discordanti come hai avuto modo di vedere)
    ok?

  10. #10
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739
    Sì vabbè, scherzavo.... il problema non è questo!!! Il fatto è che la nostra università sembra essere la più disorganizzata del pianeta...
    Sai, sarà già la 2-3 volta che scopro che le informazioni dateci dal nostro preside e dai professori sono completamente false... :cry:
    Ma io dico: DOVE LE PESCANO?????? SE LE INVENTANO???? ma soprattutto: ANCHE NELLE ALTRE UNIVERSITA' C'E' COSI' TANTA DISORGANIZZAZIONE?????
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  11. #11
    [quote:e99434a3ab="arwen"]Ma io dico: DOVE LE PESCANO?????? SE LE INVENTANO???? ma soprattutto: ANCHE NELLE ALTRE UNIVERSITA' C'E' COSI' TANTA DISORGANIZZAZIONE????? [/quote:e99434a3ab]

    Sinceramente non lo so credo che più che la disorganizzazione di un ente la colpa vada cercata nella responsabilità delle persone che forniscono queste informazioni (troppo comodo prendersela con "L'organizzazione" ineffabile simulacro di tutto ciò che va male dimenticandoci di essere anche noi parte integrante del sistema università

  12. #12
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739
    Ops...credo di essermi spiegata male...io non me la prendo con l'università,nè con l'"organizzazione"... il fatto è che queste notizie sono state "messe in giro" dal preside in persona, durante l'assemblea di presentazione di facoltà... per questo mi incavolo... se non sei certo di una cosa, se il consiglio di facoltà non ha ancora deciso ecc. non dire nulla!!!!!!! Sai, io dal vecchio ordinamento sono passata al nuovo, e l'ho fatto pensando che questo mi garantisse una migliore preparazione universitaria... ma più passa il tempo più scopro che questa riforma non mi piace per niente... e non avrei mai fatto il passaggio,se solo mi avessero dato delle informazioni veritiere...ok,anch'io magari mi dovevo informare meglio... ma per farti solo un esempio, io quest'anno ho sostenuto 2 esami che non so quando e se mi saranno tenuti validi, e questo perchè prima ci hanno detto che tutti gli esami del v.o. ci sarebbero stati confermati, mentre ora si sono rimangiati tutto e in consiglio di facoltà nessuno sa che fare... il problema che qui di mezzo ci andiamo noi e la nostra carriera universitaria...
    Vabbè Ezechiele mi sa proprio che siamo andati fuori tema...lasciamo stare va'...
    Scusa lo sfogo
    Chiara
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  13. #13
    Di niente Chiara anche perchè così hai comunicato una tua esperienza che di certo potrà erssere utile per trarre utili spunti di riflessione.
    Quello che ti posso dire della mia esperienza e che io ero tentato di effettuare il cambio perchè mi dicevano che forse con le materie che avevo dato potevo già essere laureato e altre voci di corridoio (ci tengo a sottolinearlo) che adesso non ricordo ma che descrivevano la nuova riforma come l'insperata manna dal cielo.
    Che dirti forse sarò paranoico ma non credo che nessuno ti dia niente per niente e tutto quello che mi sono conquistato fino ad adesso è li a testimoniarlo e quindi ho aspettato un po,e i fatti mi hanno dato ragione: materie non convalidate, esami trimezzati in senso di lunghezza di programma) lo psicologo che diventa un conoscitore di molte più cose con un piano di studi più eclettico lo riconosco ma con un nozionismo da Readers Digest :disappunto: :disappunto: :disappunto: (è la mia personale opinione mi piacerebbe sentire qualche voce dissenziente)e altre voci che non scrivo in quanto ancora non confermate che dipingono la realtà del biennio di specializzazione tutt'altro che rosea. :disappunto: :disappunto: :disappunto:
    Che dire che Dio ce la mandi buona

  14. #14
    Ospite non registrato
    eh no!! il problema della riforma sta nell'organizzazione e nel sistema universitario stesso!!!
    è vero che l'università siamo anche noi, ma quando tu vai in facoltà a leggere l'annuncio degli orari e delle aule per sostenere gli esami, e non trovi NIENTE, perché l'elenco si ferma inesorabilmente a due giorni prima ... la responsabilità è della Segreteria!!!
    se tu vai in Segreteria a chiedere maggiori informazioni e la Segreteria è a un km e mezzo dalla facoltà, e l'impiegata ne sa meno di te perché è stata occupata finora a verificare i documenti dei candidati alla prova d'orientamento, la responsabilità è della Facoltà !!!
    se per avere informazioni sul programma d'esame, tu che lavori e non frequenti, cerchi in bacheca, e la trovi vuota... se la biblioteca non ha i testi aggiornati perché ci sono problemi di spazio fisico ...
    se per avere informazioni di una banalità impressionante come "non ho sostenuto esami il primo anno, ora posso iscrivermi al secondo" gli studenti scrivono qui, è perché la Facoltà non offre risposte!!!

    se il Preside dice quello che crede ma non quello che sa né quello che è vero, mi dispiace, non posso pensare che uno studente "se lo merita" perchè doveva non fidarsi e farsi venire lo scrupolo e chiedere in giro...
    porca miseria possibile che per prendere le tasse sono prontissimi e rigorosissimi, per rispondere ai nostri DIRITTI sono assenti e imprecisi, al limite della pericolosità (un'informazione errata può far perdere crediti, e allontanare dalla laurea... e non sto esagerando!).

    ad ezechiele dico che, d'accordo sui dubbi dell'esame a risposta multipla, il compito degli ultimi due anni è quello di approfondire nozioni che inizialmente, quando non si è ancora nè carne nè pesce, non ha senso studiare. se ci pensi, la riforma in sè non sarebbe male, il triennio ti dà una formazione di base, non ti fa "dottore" :teach: , ma al termine dovresti avere le idee meno confuse di quando eri matricola e non sapevi se fare lo psi. clinico o lo psi. di comunità; il triennio ti comincia a definire meglio; la specializzazione è necessaria per poter lavorare senza fare danni.
    ma se non c'è una struttura universitaria pronta a sostenere la riforma, succede che ti ritrovi dentro ad un serraglio, e ti viene di pensare che tra l'esame per la patente e quello di psi fisiologica in fondo non c'è differenza.
    altra chicca, e chiudo, se no divento noiosa: il n.o. al momento non può dare nessun dato preciso o indicazione sommaria sul programma del terzo anno perchè .... non esiste il terzo anno!!! l'a.a. 2002/03 è il secondo dalla riforma, il terzo addavenì, e perché dunque preoccuparsene ora? questo è quanto ti dicono in segreteria, se hai la fortuna di parlare con qualcuno che non si senta troppo "disturbato" dal tuo preoccuparti del tuo futuro.

    materia

  15. #15
    Ho letto con molto interesse le tue obiezioni e devo dire che in parte ni trovano anche d'accordo dal momento che si pagano le tasse bisognerebbe pretendere il minimo dei servizi, ma quello a cui mi riferivo io non era quel tipo di disservizi per i quali non si può sopperire in altro modo che consumando tempo e suole delle scarpe e tante volte anche a vuoto, il ftto è che ho visto tanti di quegli studenti cheb non si facevano venire più di tanto il "mal di testa" per questioni amministrative o inerenti comunque alla gestione dei servizi dell'0università con il risultato che si trovavano alla fine in condizioni di disagio che un pò di accortezza avrebbe evitato o aspettiamo ancora a 20 anni e passa che qualcuno ci faccia trovare la minestra pronta e riscaldata occorre anche agire prima o poi.
    Per quanto riguarda la riforma mi sembra che la tua visione sia troppo rosea sugli scopi della riform univesitaria.
    E' vero io non ne faccio parte ho deciso con convinzione di portare a termine la mia laurea di 5 anni quindi potrei anzi sono sicuramente di parte ma credo che finalmente l'università dovrebbe essere il luogo dove l'istruzione generalista lascia il posto alla formazione specifica e professionale.

    Ezechiele

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy