• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10

Discussione: Paolo Borsellino

  1. #1
    Partecipante Assiduo L'avatar di Essekra
    Data registrazione
    18-05-2002
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    178

    Paolo Borsellino

    Ciao a tutti
    probabilmente questa non è la stanza giusta per riflessioni di questo genere, ma tra le alternative ho pensato che questa potesse in un certo qualmodo ospitare i miei pensieri stasera.
    Non so chi di voi ha visto il film su canale 5 dedicato al giudice Borsellino: io si.
    Probabilmente perchè si tratta della storia della mia città e perchè ai tempi dell'accaduto ero troppo piccola per capire cose che, ammetto, ho conosciuto ed ho capito solo stasera.
    Ho visto una Palermo diversa da quella che abitualmente vivo, diversa da quella che offre pubs e locali di tendenza, spettacoli e manifestazioni interessanti, che vede sfrecciare di tanto in tanto qualche Ferrari. Ho visto la Palermo parallela a quella che io vivo e che probabilmente preferisco vivere, cercando di non vedere tutto quello che provoca dolore, disagio, paura.
    Ho visto mille volte il Palazzo di Giustizia ( lì vicino c'è un chioschetto dove fanno cornetti di tutti i gusti la notte ), ma non l'ho guardato con gli occhi con cui avrei dovuto guardarlo.
    Non mi sono mai soffermata a riflettere a quante cose accadano lì dentro, quante persone si impegnano per fare giustizia e quante dicono di far ciò ma in realtà si vendono alla mafia.
    La mafia. Ah quante volte ho sentito questa parola accanto a "Palermo": mi chiedo se un domani il vocabolario della lingua italiana finirà per indicarli come sinonimi.
    Quante volte io stessa ho scherzato con la classica cadenza che ci contraddistingue e ci ho riso sopra ( del tipo "baciamo le mani" ).
    Quante volte tra amici ci si chiama "boss"....
    Ci scherziamo, forse per non riflettere sul significato vero di tutte queste cose.
    Cose che sono state qui, vicino a noi.
    Anche le sirene delle varie scorte che sento continuamente, stasera sembrano suonare diversamente.
    Ho paura, se ci penso.
    Ho paura, se penso che il potere è nelle mani delle persone sbagliate.
    Non sono solo scenografie televisive quelle che ho visto stasera.
    Sono cose accadute.
    L'ultima volta che ho percorso la strada per l'aereoporto ho visto il monumento che è stato dedicato ai giudici ed alla scorta.
    Ho provato ad immaginare quella stessa strada ridotta in macerie.
    Ma quel pensiero era troppo crudo, ho alzato la musica dell'autoradio e mi sono messa a cantare.
    Ma stasera no.
    Stasera questi pensieri li voglio vivere interamente e condividere con voi. Non per annoiarvi o per rattristarvi ( giuro non è questo l'intento ), ma perchè è la storia della mia terra, della mia città, una storia che ha fatto e continua a fare molte vittime.
    Ed anche se è difficile e triste, mi rincuora pensare che c'è stato e forse ci sarà sempre qualcuno che onorerà il popolo siciliano e l'Italia intera.
    E pensando a questo, stasera Palermo mi sembra più GRANDE.

    Scusate davvero per lo sfogo.
    Da molto tempo non passavo da queste parti, ma ho deciso di lasciare questo messaggio perchè sapevo di trovare persone profonde, oltre che simpatiche e divertenti.
    "Tu sei una stella che riscoprirò meteora e che brillerà per sempre nel mio universo.."

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di belanda
    Data registrazione
    25-09-2002
    Residenza
    Il mondo
    Messaggi
    5,261
    Purtroppo é l'ignoranza ke fa unire il Meridione alla delinquenza..la mafia all'Italia in generale!
    Io son pugliese....anke in puglia nn siamo messi meglio di voi sicialiani..ognuno ha le proprie "gatte da pelare"..nn mi piace il modo di pensare di giù,x questo sono contenta di stare fuori da quell'ambiente..ma nn posso nascondere o vergognarmi di essere meridionale.
    W IL MERIDIONE!!!!
    E presi coscienza che la forza invincibile che ha spinto il mondo, non sono gli amori felici bensì quelli contrastati.
    (Gabriel García Márquez)

  3. #3
    johnny_freak
    Ospite non registrato
    Sono siciliano, di Messina per la precisione. Al tempo dei fatti avevo 14 anni, e li ricordo come fosse ieri. Attoniti, davanti alla tv che mostrava fumo, fuoco, lacrime, parole di cordoglio e di circostanza.
    Un paio di cose, che mi porto dentro e che non posso fare a meno di dire.
    Punto primo, su cui sono irremovibile: siamo noi i primi a farci del male. E lo dico con tristezza. Troppo spesso siamo fatalisti, ci lasciamo andare a dire " Eh, tanto va così, che ci vuoi fare". Giriamo la testa dall'altra parte, per far finta di non vedere, o trincerandoci dietro al fatto che " La Mafia è ovunque, non solo in Sicilia".
    Chiediamoci perchè Falcone e Borsellino siano morti. Chiediamoci perchè siano stati lasciati soli. Chiediamoci perchè non scendiamo ogni santo giorno in strada a dire che la mafia ci fa schifo e non la vogliamo. Chiediamoci perchè abbiamo come presidente della Regione Totò Cuffaro, e chiediamoci chi l'ha votato.
    Chiediamoci cosa possiamo fare DAVVERO, e non semplicemente piangere lacrime di coccodrillo. Perchè tutte le volte che qualcuno non rispetta la fila e non diciamo niente, perchè tutte le volte che salendo sull'autobus vediamo che la gente non ha fatto il biglietto e non diciamo niente, perchè fino a quando continueremo, anche nelle piccole cose, a dire che "tanto è così che va", rimarremo loro prigionieri. Ed è questo che vogliono. Continuare a piegare la testa. E se qualcuno osa mettersi contro, allora, la prossima volta, invece di lasciarli soli con la scorta, mettiamoci in fila, dietro di loro.
    Ricordatevi, se noi alziamo la voce, loro non esisteranno più. Esisteranno fino a quando staremo in silenzio. Vivono, del nostro silenzio.

  4. #4
    Partecipante Esperto L'avatar di ura
    Data registrazione
    07-05-2002
    Residenza
    milano
    Messaggi
    285

    Re: Paolo Borsellino

    Originariamente postato da Essekra
    Ciao a tutti
    probabilmente questa non è la stanza giusta per riflessioni di questo genere, ma tra le alternative ho pensato che questa potesse in un certo qualmodo ospitare i miei pensieri stasera.
    Non so chi di voi ha visto il film su canale 5 dedicato al giudice Borsellino: io si.
    Probabilmente perchè si tratta della storia della mia città e perchè ai tempi dell'accaduto ero troppo piccola per capire cose che, ammetto, ho conosciuto ed ho capito solo stasera.
    Ho visto una Palermo diversa da quella che abitualmente vivo, diversa da quella che offre pubs e locali di tendenza, spettacoli e manifestazioni interessanti, che vede sfrecciare di tanto in tanto qualche Ferrari. Ho visto la Palermo parallela a quella che io vivo e che probabilmente preferisco vivere, cercando di non vedere tutto quello che provoca dolore, disagio, paura.
    Ho visto mille volte il Palazzo di Giustizia ( lì vicino c'è un chioschetto dove fanno cornetti di tutti i gusti la notte ), ma non l'ho guardato con gli occhi con cui avrei dovuto guardarlo.
    Non mi sono mai soffermata a riflettere a quante cose accadano lì dentro, quante persone si impegnano per fare giustizia e quante dicono di far ciò ma in realtà si vendono alla mafia.
    La mafia. Ah quante volte ho sentito questa parola accanto a "Palermo": mi chiedo se un domani il vocabolario della lingua italiana finirà per indicarli come sinonimi.
    Quante volte io stessa ho scherzato con la classica cadenza che ci contraddistingue e ci ho riso sopra ( del tipo "baciamo le mani" ).
    Quante volte tra amici ci si chiama "boss"....
    Ci scherziamo, forse per non riflettere sul significato vero di tutte queste cose.
    Cose che sono state qui, vicino a noi.
    Anche le sirene delle varie scorte che sento continuamente, stasera sembrano suonare diversamente.
    Ho paura, se ci penso.
    Ho paura, se penso che il potere è nelle mani delle persone sbagliate.
    Non sono solo scenografie televisive quelle che ho visto stasera.
    Sono cose accadute.
    L'ultima volta che ho percorso la strada per l'aereoporto ho visto il monumento che è stato dedicato ai giudici ed alla scorta.
    Ho provato ad immaginare quella stessa strada ridotta in macerie.
    Ma quel pensiero era troppo crudo, ho alzato la musica dell'autoradio e mi sono messa a cantare.
    Ma stasera no.
    Stasera questi pensieri li voglio vivere interamente e condividere con voi. Non per annoiarvi o per rattristarvi ( giuro non è questo l'intento ), ma perchè è la storia della mia terra, della mia città, una storia che ha fatto e continua a fare molte vittime.
    Ed anche se è difficile e triste, mi rincuora pensare che c'è stato e forse ci sarà sempre qualcuno che onorerà il popolo siciliano e l'Italia intera.
    E pensando a questo, stasera Palermo mi sembra più GRANDE.

    Scusate davvero per lo sfogo.
    Da molto tempo non passavo da queste parti, ma ho deciso di lasciare questo messaggio perchè sapevo di trovare persone profonde, oltre che simpatiche e divertenti.
    Hai scritto molto bene delle cose veramente belle.
    grazie
    Sennò? Te come la vedi?

  5. #5

    Ireland Addicted
    L'avatar di arpista
    Data registrazione
    12-08-2002
    Residenza
    toscana in perenne trasferta!
    Messaggi
    5,068
    ciao essekra!hai scritto un post bellissimo, veramente io sono toscana , ma come te non ho mai riflettuto veramente a cosa c'è dietro alla mafia, che viene sempre accostata dagli stranieri insieme alla pizza e al mandolino per descrivere l'Italia.. questo telefilm, penso che nel suo piccolo abbia avuto un grande merito: quello di aprire gli occhi anche a noi, che da giovani sentiamo come estrenee vicende come queste, che fanno però parte della storia del nostro Paese...

  6. #6
    Angel83
    Ospite non registrato
    Mi sono persa questo post...
    Ma ho visto il film, mi è piaciuto tantissimo... Mi ha commosso, oltre che farmi riflettere.
    Io ho già 'vissuto' queste cose, vissuto l'ho messo tra virgolette perchè mio zio era un poliziotto... Per un periodo della sua vita ha dovuto camuffarsi e allontanarsi dalla sua casa... MAFIA.
    Eh sì, poliziotti corrotti... Storie vecchie sì, ma finchè qualcuno avrà il coraggio di mettersi contro TUTTI... Io ci voglio credere, ci spero ancora.
    Ultima modifica di Angel83 : 14-11-2004 alle ore 13.02.37

  7. #7
    goccedigiadaa
    Ospite non registrato
    Essekra e Jhonny Freak, è stato bello leggervi e ammirare la vostra presa di coscienza.
    Fate sperare che esista qualcosa di migliore, non solo in Sicilia.

  8. #8
    Partecipante Assiduo L'avatar di Essekra
    Data registrazione
    18-05-2002
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    178
    Temevo di essere stata in un certo senso fuori luogo, ma sono contenta di essere stata capita... e sono contenta di aver condiviso con alcuni di voi quello che ho provato e che provo ancora... mia nonna dice che la speranza per un futuro migliore è nelle mani di noi giovani... e credo che cominciare a "riflettere" sia gia un passo avanti.
    E sono contenta che non si rifletta solo dalle "mie parti".....

    grazie ragazzi
    "Tu sei una stella che riscoprirò meteora e che brillerà per sempre nel mio universo.."

  9. #9
    Angel83
    Ospite non registrato
    grazie a te!

  10. #10
    Hacker L'avatar di Neo
    Data registrazione
    21-06-2003
    Residenza
    Zion, Prato
    Messaggi
    985
    Bello questo thread, l'ho visto solo adesso! Volevo dire ke ank'io ai tempi dei fatti ero piccolo, me li ricordo solo vagamente, ma ho rivisto i due episodi di qualke giorno fa e mi hanno fatto molto riflettere ed anke commuovere...E' shockante vedere la barbarie di cui sono capaci e la vita d'inferno ke sono costretti a fare quei giudici, spero davvero ke le cose possano cambiare...
    " Do not try and bend the spoon.
    That's impossible.
    Instead only try to realize the truth.
    There is no spoon.
    Then you'll see that it is not the spoon that bends.
    It's only yourself "



    ____________________________________________
    Ciambellano dei Film dell'anno 2005/06
    _____________________________________________


Privacy Policy