• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 28

Discussione: Sui Beatles

  1. #1
    Partecipante Super Figo L'avatar di Antopsi
    Data registrazione
    26-06-2003
    Residenza
    Ribera (AG)
    Messaggi
    1,711

    Sui Beatles

    Da sempre provo a spiegare (quando mi capita di parlare di musica) perchè i Beatles sono il gruppo più sopravvalutato della storia. Secondo me non hanno fatto nulla di particolare, a parte delle belle melodie, e sono da sempre convinto che si tratti di un gruppo mediocre. Putroppo non sono un critico musicale e, anche se me ne intendo, non conosco alla perfezione la storia del Rock.

    Ebbene, finalmente ho trovato qualcuno che la pensa come me. Non solo, è un critico musicale che sa quello che dice! Qui potrete trovare una recensione ragionata di tutta la storia dei Beatles. E' un pò lungo, ma se avrete la pazienza di leggerlo tutto credo che vi si apriranno gli occhi. Se poi siete fans dei Beatles.... mi dispiace!

    Questa è una parte della recensione:

    "Nella loro carriera i Beatles, in pratica, cavalcarono tutte le mode (che provenivano in gran parte dagli USA): il rock and roll di Chuck Berry, le armonie vocali a piu` parti dei Beach Boys, la melodia romantica di Tin Pan Alley, il pop barocco di Pet Sounds (Beach Boys), la rock opera alla Absolutely Free (Frank Zappa), gli arrangiamenti psichedelici di gruppi come gli Electric Prunes, i riff duri di chitarra e il jamming collettivo del blues-rock (Cream in primis), il revival del folk e del country (lanciato dai voltafaccia di Dylan e Grateful Dead) e cosi` via. Il grande pubblico conobbe, pero`, le innovazioni apportate dai musicisti rock soltanto attraverso i dischi dei Beatles. Alla fin fine il successo dei Beatles e` uno dei massimi paradossi del secolo: non avevano capito assolutamente nulla di cio` che stava succedendo intorno a loro, ma qualunque cosa copiassero otteneva subito un successo strepitoso. Comprando i loro dischi, si comprava una scorciatoia alla musica di quell'era.

    L'influenza che i Beatles esercitarono non e` propriamente di carattere musicale. La musica rock che scaturi` da quegli anni fu tutt'altro: lunghi brani sperimentali, ballate di protesta, suite strumentali, jam improvvisate di blues. I Beatles facevano canzonette. I musicisti rock di quell'epoca facevano tutto meno che canzonette, perche' il rock era nato appunto come alternativa alla canzonetta. Le radio FM nacquero per suonare musica rock e non canzonette. Le riviste di musica rock nacquero per recensire la musica rock e non canzonette. Ad ascoltare i Beatles erano anzi proprio i giovani (e in prevalenza "le" giovani) a cui dava fastidio la musica rock.
    La loro influenza sul costume dell'epoca e` indubbia, ma sul costume in senso stretto. La loro influenza, nel bene e nel male, sui grandi fenomeni degli anni '60 fu nulla: a differenza di Bob Dylan, non causarono disordini studenteschi; a differenza di Jefferson Airplane e Grateful Dead, non causarono il fenomeno degli hippie; a differenza di Jim Morrison e Jimi Hendrix, non causarono il mito della droga; a differenza di Mick Jagger e Frank Zappa, non ebbero alcun impatto sulla rivoluzione sessuale. Anzi, i Beatles, come icone di costume, espressero proprio l'opposto: il desiderio di arginare tutti questi fenomeni. Nelle canzoni dei Beatles non c'e` la guerra del Vietnam, non c'e` la politica, non ci sono i milioni di ragazzi in strada, non ci sono promiscuita` sessuali, non ci sono drogati e non ci sono teppisti. Il mondo dei Beatles e` un mondo in cui si conservava l'ordine sociale degli anni '40-50. Al massimo furono influenti sui sogni proibiti di qualche ragazzina "ye-ye" e sulla capigliatura a caschetto di qualche ragazzino di buona famiglia"

    Aspetto commenti!
    http://s2.bitefight.it/c.php?uid=49195

    Is not dead what it can eaternal live, but in strange eaons even death may die...

    Io ne ho viste cose che vuoi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione... e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. E' tempo di morire.

    Scegliete la vita, scegliete un lavoro, scegliete una carriera, scegliete la famiglia, scegliete un maxitelevisore del cavolo, scegliete lavatrice, macchina, lettore cd e apriscatole elettrici. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza vita; scegliete mutuo a interessi fissi, scegliete una prima casa, scegliete gli amici. Scegliete una moda casual e le valigie in tinta, scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cavolo, scegliete il fai-da-te e il chiedetevi chi siete la domenica mattina. Scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz, mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare. Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio, ridotti a motivo di imbarazzo di stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi. Scegliete il futuro, scegliete la vita. Ma perché dovrei fare una cosa cosí? Io ho scelto di non scegliere la vita. Ho scelto qualcos'altro. Le ragioni? Non ci sono ragioni. Chi ha bisogno di ragioni quando ha l'eroina?

    Il mio blog... Venitemi a trovare.

    Avanguardista del F.E.R.U. e Governatore della provincia di Palermo.
    I GATTI DOMINERANNO IL MONDO!

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724

    Re: Sui Beatles

    Io sono Beatlesiana, da "piccola" sono stata pure iscritta al fan club ufficiale. Non chiedermi perchè, è una cosa che uno ha dentro oppure no

    Purtroppo di questo genere musicale non me ne intendo troppo (non potevi fare un thread "Su Bach"? )... però posso dire che certi miti hanno poco a che fare con la qualità della musica (guarda i Sex Pistols, sono l'emblema del punk ma -anzi direi "infatti"- non sapevano suonare).

    La quiestione per me è questa... I Beatles erano POP e fosse tutto così il pop!

    A parte il fatto che io trovo che le ultime canzoni dei Beatles siano veramente bellissime... alcune a livello di contenuti, altre perchè "oniriche" e particolari, altre semplicemente per la melodia o l'armonia... (non guardare love me Do, che potevamo scriverla anche io o te)... tieni conto che hanno iniziato che erano 4 teenager, con un gruppetto rock&roll. Non ne sapevano un tubo di musica, addirittura Paul McCartney non si era neanche reso conto che non riusciva a suonare perchè doveva invertire le corde del basso, essendo mancino e quanto sono cresciuti, quanto sono durati? Tanto
    Avevano capito il verso del legno, questo si... facevano i "bravi ragazzi" se questo viene considerato un punto a sfavore (e comunque le loro canzoni sono piene di riferimenti alle droghe che usavano, al sesso e alla politica).

    Ma tu consideri buona musica solo quella che "causa il fenomeno" tot?
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  3. #3
    Partecipante Super Figo L'avatar di Antopsi
    Data registrazione
    26-06-2003
    Residenza
    Ribera (AG)
    Messaggi
    1,711
    Premetto che ovviamente si fa per amore della discussione.

    Credo che qualsiasi pezzo dei Beatles avremmo potuto scriverlo io e tu. Il Problema non è, secondo me, nella qualità della musica, ma nel fatto che tutto quello che i Beatles hanno fatto nella loro storia lo aveva già fatto qualcun'altro prima e meglio! I quattro Baronetti ( scusate!) hanno avuto tutto il loro successo perchè alle spalle avevano due produttori (George Martin e Brian Epstein) che hanno saputo creare il loro sound e la loro immagine. I Beatles esistevano (sopratutto agli esordi) perchè Martin gli diceva come suonare e Epstein come vestirsi e parlare. Senza loro due non avrebbero avuto molto futuro. Infatti quando Epstein è morto e poi ruppero con Martin, il gruppo si sciolse. E da soli non fecero molte cose degne di nota. Sopratutto Lennon.

    Oh, chiariamo una cosa: per me se uno ascolta i Beatles è libero di farlo. I gusti sono gusti, e in fondo anche a me qualche pezzo mi piace.
    Io mi inc solo quando i fan sfegatati cercano di farli passare come un gruppo che ha rivoluzionato la storia della musica. Col cavolo! I Doors, i Velvet Underground, i Pink Floyd, i Led Zeppelin, i Black Sabbath, i Greatfull Dead (e aggiungeteci tutti i grandi dei '60 che a me non vengono in mente in questo momento) hanno rivoluzionato la musica! I Beatles erano un banale e mediocre gruppo che è stato lanciato bene, non degli innovatori.



    Mi sono infervorato....
    http://s2.bitefight.it/c.php?uid=49195

    Is not dead what it can eaternal live, but in strange eaons even death may die...

    Io ne ho viste cose che vuoi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione... e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. E' tempo di morire.

    Scegliete la vita, scegliete un lavoro, scegliete una carriera, scegliete la famiglia, scegliete un maxitelevisore del cavolo, scegliete lavatrice, macchina, lettore cd e apriscatole elettrici. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza vita; scegliete mutuo a interessi fissi, scegliete una prima casa, scegliete gli amici. Scegliete una moda casual e le valigie in tinta, scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cavolo, scegliete il fai-da-te e il chiedetevi chi siete la domenica mattina. Scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz, mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare. Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio, ridotti a motivo di imbarazzo di stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi. Scegliete il futuro, scegliete la vita. Ma perché dovrei fare una cosa cosí? Io ho scelto di non scegliere la vita. Ho scelto qualcos'altro. Le ragioni? Non ci sono ragioni. Chi ha bisogno di ragioni quando ha l'eroina?

    Il mio blog... Venitemi a trovare.

    Avanguardista del F.E.R.U. e Governatore della provincia di Palermo.
    I GATTI DOMINERANNO IL MONDO!

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Calma, calma... respira... bene

    Non credo che tutti possano scrivere canzoni come quelle dei Beatles anni '70 poi credo che quelle canzoni avessero un perchè, una ragione di esistere...

    Secondo me invece singolarmente sono bravissimi artisti... basta ascoltare "Flaming Pie" di Paul Mc Cartney (mi pare sia del '95), io lo trovo veramente un bell'album... (poi vabbè da qualche anno ho perso il rispetto per Paul come personaggio) e anche John Lennon ha scritto delle grandi canzoni, nel periodo Yoko Ono

    Per me ripeto, i Beatles sono innovatori per quanto riguarda il genere che poi si chiamerà pop. E sono innovatori perchè hanno creato un mondo loro... un mix di baronettaggine e trip totali un mondo psichedelico fino ad essere pacchiano a volte, ma anche sicuro e accettabile per tutti...
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  5. #5
    Hoghemaru
    Ospite non registrato
    che dire... sono felice di non essere l'unico a pensarla così!

    a conti fatti potremmo dire che i Beatles furono il primo esperimento di Boy-Band (cacchio, mi viene sempre in mente quella puntata dei Simpson... )

    non ho ancora letto l'articolo (ma presto lo farò) per cui non so se lì c'è scritto: sapete che la moda delle fan che urlano e piangono l'hanno inventata loro?

    un giorno i loro manager pagarono un gruppo di adolescenti per fare delle scenate ad un loro concerto (o qualcosa del genere) e da allora hanno cominciato a farlo tutte...

    sono stati un fenomeno mediatico prima e un discreto gruppo di musicisti poi

    la definizione di canzonette è più che calzante, poichè non erano ne più e ne meno che quello

    che poi col passare degli anni abbiano iniziato a fare qualcosa di più serio (e ci mancherebbe altro, se suoni da anni e non riesci a maturare è meglio che ti ritiri...) è un'altro discorso

    è vero, nelle loro carriere soliste Lennon e Mc Cartney hanno fatto delle belle cose, e anche tra i pezzi di quando suonavano insieme ci sono alcune "mosche bianche", ma se ci pensate bene questo discorso lo possiamo trasporre tranquillamente ad una qualsiasi delle Boy-Band ( scusate, è più forte di me...) odierne

    rispetto chi ama i Beatles (Ember, non mi odiare... ), ma anche secondo me i veri innovatori negli anni 60 e 70 sono stati altri, e quasi sempre non godevano delle luci della ribalta che meritavano
    Ultima modifica di Hoghemaru : 04-11-2004 alle ore 13.53.10

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Tranqui io non amo i Beatles per il loro "essere innovativi" mi piacciono e basta

    "Boy band" mi sembra eccessivo comunque
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  7. #7
    Hoghemaru
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Ember
    Tranqui io non amo i Beatles per il loro "essere innovativi" mi piacciono e basta

    "Boy band" mi sembra eccessivo comunque
    beh, contestualizzando il periodo storico lo spirito non è molto diverso...

    tieni conto che hanno iniziato che erano 4 teenager, con un gruppetto rock&roll. Non ne sapevano un tubo di musica, addirittura Paul McCartney non si era neanche reso conto che non riusciva a suonare perchè doveva invertire le corde del basso, essendo mancino
    credo che lo stesso valga per le odierne boy band...

    Avevano capito il verso del legno, questo si... facevano i "bravi ragazzi"
    come sopra...

    I Beatles esistevano (sopratutto agli esordi) perchè Martin gli diceva come suonare e Epstein come vestirsi e parlare.
    again...


    alla fine le differenze non sono poi molte

    col tempo sono cresciuti e maturati sia umanamente che artisticamente, ma il punto di partenza e lo stesso (e il motivo per cui sono diventati famosi pure)


    non dico che siano degli incompetenti o dei peracottari (sono definizioni che riservo a ben'altro genere di "artista"...), semplicemente che concordo sul fatto che siano sopravvalutati

  8. #8
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Veramente le boy band non nascono nelle cantine la maggior parte dei componenti di boy band sono accuratamente selezionati in base alla fighezza e altre importanti caratteristiche

    Io comunque non credo siano sopravvalutati, nel senso che per me i Beatles ormai non se li caga più nessuno
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  9. #9
    ma non è vero che non se li caga più nessuno! secondo me, stando al tipo di musica che ascolto, continuano ad avere influenza e ad essere ascoltati.
    e il paragone con le boy band mi sembra poco azzeccato...perché le loro canzoni sono rimaste, quelle delle boy band non rimarrano: e il fattore "tempo" secondo me è importante, quando si giudica un'espressione artistica.
    poi è indubbio che le rivoluzioni in musica le abbiano fatte altri gruppi, altri musicisti, e come spesso accade questi sono rimasti più nell'ombra.
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Originariamente postato da Mia_Wallace
    ma non è vero che non se li caga più nessuno! secondo me, stando al tipo di musica che ascolto, continuano ad avere influenza e ad essere ascoltati.
    Si, ok forse ho esagerato coi termini riguardo alle influenze non c'è dubbio! Però boh... io ho sempre faticato un sacco a trovare altri fan come me! Ora che c'è internet è tutto più facile però...

    Comunque non me li toccate troppo i Beatles che poi mi altero... già devo subire i miei genitori rolling-stoniani
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  11. #11
    questa discussione è identica, praticamente per ogni virgola, su una tenuta da me con un giovine qualche tempo fa. Anchio sono "beatlesiano convinto" e sottoscrivo quanto detto da Ember in ogni post. La penso esattamente allo stesso modo.
    Remy Lebeau
    Fu Moderatore Dolce Vita e Raduni

    SeeTheLifeIveHad.CanMakeAgoodManBad
    • • • • framtida självmordsoffer • • • •

    [ regolamento del forum ] * [ regolamento de "La dolce vita" ]


  12. #12
    Hoghemaru
    Ospite non registrato
    i pezzi dei beatles sono rimasti, ma tenete anche conto del fenimeno di "mitizzazione" che c'è stato alle spalle (come il già citato caso delle fan pagate per andare in delirio)

    lo stesso fenomeno oggi non è possibile perchè ora la boy band è uno stereotipo inflazionato, ma al tempo i Beatles ben pochi rivali da fronteggiare

    le boy band adesso non nascono nelle cantine, ma fanno ancora successo sfruttando un'immagine costruita ad hoc dai loro manager (esattamente come accadde ai beatles)

    ripeto, è ovvio che secondo i canoni odierni il paragone sembra incoerente, ma contestualizzandolo con quello che era il panorama musicale e sociale del tempo non lo è poi così tanto

    adesso come allora si parla di un gruppo arrivato al successo non per le sue qualità musicali (che come già detto non erano di certo eccelse), ma per le strategie di manager e discografici

    sono stati un fenomeno mediatico che ha fatto scuola

    ovviamente più passa il tempo e più la sostanza cede il passo all'immagine, ritrovandoci circondati da centinaia di ragazzini che non capiscono neanche la differenza tra un "Do di petto" e un "Do di stomaco" (e in questo la tecnologia ha dato sicuramente un contributo negatico), mentre all'epoca le tecniche di registrazione non consentivano di far registrare dischi a persone totalmente incompetenti, per questo si cercavano gruppi già "avviati" da poter lanciare

    sono diversi i metodi, ma le intenzioni sono le stesse di allora

  13. #13
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di noone
    Data registrazione
    12-09-2003
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    1,144
    allora non sno l'unico a pensare che siano stati il primo esperimento di boy band!

    in ogni caso non aggiungo altro perchè non credo ce ne sia bisogno
    noone
    Signore e padrone dello spam | Ubi maior minor cessat... aural


    *comunicazione di servizio* aggiungete un "non è cosi, ma appartengo per principio all'opposizione" ad ogni mio post. grazie.


    Maledico ancora la sorte che mi ha fatto scivolare nella gola della scimmia di pietra. Che fine avevano fatto i miei sogni di saccheggiare galeoni e ubriacarmi di grog? Mi dissero: "3 piccole prove e sarai un pirata come noi!! Tutto normale!? Se solo avessi potuto reggere il ripugnante intruglio che quei poveracci di lupi di mare tracannavano, il resto sarebbe stato uno scherzo. Come potevo immaginare che avrei incontrato una donna bella e potente con un corteggiatore molto geloso e troppo stupido per capire che era morto da parecchi anni? E come potevo attraversare la scimmia di pietra per cercare un uomo che camminasse tre pollici da terra e desse fuoco alla sua barba ogni giorno?

    ... penso, quindi... VINCO!! | ...Misantropia che passione...

  14. #14
    Partecipante Super Figo L'avatar di Antopsi
    Data registrazione
    26-06-2003
    Residenza
    Ribera (AG)
    Messaggi
    1,711
    Io ribadisco. Il problema è che i Beatles ai tempi, erano indietro rispetto al mondo musicale degli anni '60, ma la Beatlesmania (creata da Epstein) ha fatto credere al mondo di allora e di oggi che erano un gruppo innovatore. Una volta, con questo stesso discorso, uno mi disse: "Vabbè, ma devi cosiderare che in quel periodo c'era il vuoto. E loro facevano cose diverse."
    Non è vero! Non facevano nulla di diverso nei primi tempi, e nulla di innovativo sul finire della loro carriera.
    I primi album sono legati ai gruppi vocali degli anni '40/'50 e al Merseybeat (prego notare il suffisso "beat" che diventa radice in BEATles), con canzoni lunghe tre minuti e melodie alla Beach Boys e Mamas & Papas (che sono venuti prima e che George Martin conosceva benissimo!). Mentre nell'ultimo periodo cercavano di darsi un tono un pò più colto scimmiottando (per esempio con Sg. Pepper....) le prime opere Rock o le prime lunghe suite con suoni strani e strumenti esotici. A differenza di quanto credono la maggior parte dei loro fan, non sono stati i Beatles i primi ad introdurre il sitar nel Rock.

    Mi dispiace per i fans (Ember perdono! Ti preeeeeeeego! ), ma quello che è giusto è giusto. Per me sono il gruppo più sopravvalutato della storia.
    http://s2.bitefight.it/c.php?uid=49195

    Is not dead what it can eaternal live, but in strange eaons even death may die...

    Io ne ho viste cose che vuoi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione... e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. E' tempo di morire.

    Scegliete la vita, scegliete un lavoro, scegliete una carriera, scegliete la famiglia, scegliete un maxitelevisore del cavolo, scegliete lavatrice, macchina, lettore cd e apriscatole elettrici. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza vita; scegliete mutuo a interessi fissi, scegliete una prima casa, scegliete gli amici. Scegliete una moda casual e le valigie in tinta, scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cavolo, scegliete il fai-da-te e il chiedetevi chi siete la domenica mattina. Scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz, mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare. Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio, ridotti a motivo di imbarazzo di stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi. Scegliete il futuro, scegliete la vita. Ma perché dovrei fare una cosa cosí? Io ho scelto di non scegliere la vita. Ho scelto qualcos'altro. Le ragioni? Non ci sono ragioni. Chi ha bisogno di ragioni quando ha l'eroina?

    Il mio blog... Venitemi a trovare.

    Avanguardista del F.E.R.U. e Governatore della provincia di Palermo.
    I GATTI DOMINERANNO IL MONDO!

  15. #15
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Il problema è questo... che diciamo cose diverse. Io dico che mi piacciono i Beatles, non perchè innovativi, alternativi, fighi o altro... mi piacciono e basta mi piacciono le loro canzoni (e non perchè ci sono solo loro al mondo studio musica, credo di poter riconoscere un cesso da una composizione meravigliosa... naturalmente non sto paragonando i Beatles a nessuno, è solo per dire!) e mi piacciono i componenti della band, per quello che conosco di loro... è anche vero che inizialmente erano molto costruiti, tipo "tu fai il bello, tu il pazzo, tu il timido ecc", ma con l'andare del tempo non è stato più così.

    ... ah, non mi ferisce il fatto che non abbiano introdotto loro il sitar nel rock, credetemi per cui vi perdono


    Originariamente postato da Remy Lebeau
    questa discussione è identica, praticamente per ogni virgola, su una tenuta da me con un giovine qualche tempo fa. Anchio sono "beatlesiano convinto" e sottoscrivo quanto detto da Ember in ogni post. La penso esattamente allo stesso modo.
    era più che ovvio
    Ultima modifica di Ember : 05-11-2004 alle ore 13.08.12
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy