• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Psicologo clinico senza scuola di specializzazione?

    Buona sera a tutti. Volevo chiedere al popolo opsiano una cosa che da tempo mi domando circa gli sbocchi lavorativi dello psicologo clinico. Premetto che sono uno studente con idee non proprio chiarissime su queste cose... So che dopo la laurea c'e' un anno di tirocinio e poi l'esame di stato (parlo sempre del vecchio ordinamento). E poi se si vuole fare lo psicoterapeuta esistono svariate scuole di specializzazione ecc ecc e uno poi puo' esercitare la professione di psicoterapeuta a seconda del proprio indirizzo ed orientamento. La mia domanda era questa, qualora uno psicologo finito il tirocinio e sostenuto l'esame di stato non volesse fare alcuna scuola di specializzazione cosa puo' effettivamente fare da un punto di vista lavorativo?
    grazie per l'attenzione
    duccio

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di stillmad
    Data registrazione
    28-07-2004
    Residenza
    peripezie mentali
    Messaggi
    3,577
    sai Duccio credo che possa fare SOLO lo psicologo e non lo psicoterapeuta e cioè credo possa lavorare per la scuola,l'ospedale,la polizia....ecc...ma non potrebbe fare la libera professione come terapeuta.
    in realtà c sono molti psicologi che pur non avendo fatto la scuola di psicoterapia fanno ugualmente gli psicoterapeuti...e non andrebbe molto bene ciò......

  3. #3
    HT Sirri
    Ospite non registrato

    Re: Psicologo clinico senza scuola di specializzazione?

    Originariamente postato da Duccio
    Buona sera a tutti. Volevo chiedere al popolo opsiano una cosa che da tempo mi domando circa gli sbocchi lavorativi dello psicologo clinico.
    [CUT]
    La mia domanda era questa, qualora uno psicologo finito il tirocinio e sostenuto l'esame di stato non volesse fare alcuna scuola di specializzazione cosa puo' effettivamente fare da un punto di vista lavorativo?
    grazie per l'attenzione
    duccio
    Questa e' una domanda classica, ma le cose in realta' sono rovesciate, ovvero: facendo la specializzazione, cosa puo' fare uno psicologo in piu'?

    Mi spiego meglio.
    Secondo il nostro tariffario lo psicologo puo' fare 248 cose, di cui:
    La psicologia del lavoro contempla 10 voci.
    La psicologia dello sport contempla 9 voci.
    La psicologia clinica contempla ben 65 voci.
    La psicoterapia contempla solo 4 voci.

    Oltre a queste c'e' la psicologia giuridica, quella scolastica, di comunita' ecc..

    Ho preso il tariffario perche' e' in grado di darti un'idea dei possibili sbocchi (oltre ad essere uno strumento importante).

    Infatti nella realta' libero-professionale sono pochissimi i colleghi che lavorano SOLO come psicoterapeuti, mentre ci sono tantissimi colleghi che lavorano SOLO come psicologi.

    Un abbraccio,

    Stefano

  4. #4
    Partecipante Super Figo L'avatar di ikaro78
    Data registrazione
    06-07-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,975

    Re: Re: Psicologo clinico senza scuola di specializzazione?

    Originariamente postato da HT Sirri
    Questa e' una domanda classica, ma le cose in realta' sono rovesciate, ovvero: facendo la specializzazione, cosa puo' fare uno psicologo in piu'?

    Mi spiego meglio.
    Secondo il nostro tariffario lo psicologo puo' fare 248 cose, di cui:
    La psicologia del lavoro contempla 10 voci.
    La psicologia dello sport contempla 9 voci.
    La psicologia clinica contempla ben 65 voci.
    La psicoterapia contempla solo 4 voci.

    Oltre a queste c'e' la psicologia giuridica, quella scolastica, di comunita' ecc..

    Ho preso il tariffario perche' e' in grado di darti un'idea dei possibili sbocchi (oltre ad essere uno strumento importante).

    Infatti nella realta' libero-professionale sono pochissimi i colleghi che lavorano SOLO come psicoterapeuti, mentre ci sono tantissimi colleghi che lavorano SOLO come psicologi.

    Un abbraccio,

    Stefano
    Caro Stefano,
    premetto che ti leggo spesso e con piacere (fosse solo x il fatto che sei 1 dei pochi che sembra avere le idee molto chiare circa la nostra identità professionale), ti scrivo x farti 1 domanda: non ti sembra di essere 1 pò troppo ottimista sugli sbocchi professionali in ambito clinico senza specialità?
    Io, purtroppo, non vedo tutte queste grandi prospettive.
    Potresti farmi qualche esempio concreto di attività psicologico-clinica alla portata di 1 giovane psicologo (clinico? In realtà questa definizione è ambigua: chi è lo psi clinico? 1 psicologo che si è laureato in Psicologia Clinica e di Comunità? Non scherziamo...).
    A presto,

    ikaro

  5. #5
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912
    Still queste cose gia' le sapevo, la mia domanda e' piu' che altro COSA puo' fare concretamente in un ospedale, COS in una scuola e COS in altre strutture... Parliamo di copse materiali che di aria fritta ce ne e' anche troppo.
    Stefano dove si trova il tarifario in internet???

  6. #6
    HT Sirri
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Duccio
    Stefano dove si trova il tarifario in internet???
    Su internet il tariffario lo trovi facilmente: vai su google e digita "tariffario prestazioni psicologiche".

    Still queste cose gia' le sapevo, la mia domanda e' piu' che altro COSA puo' fare concretamente in un ospedale, COS in una scuola e COS in altre strutture... Parliamo di copse materiali che di aria fritta ce ne e' anche troppo.
    Lo psicologo in queste strutture puo' fare tantissime cose.

    Ci sono dei rapporti tra le persone?
    Bene, quando ci sono dei rapporti tra persone uno psicologo puo' avere delle funzioni molto importanti sulla gestione dei conflitti, delle comunicazioni, delle deleghe tra superiori e subordinati, ecc.

    Oppure, ci sono riunioni di equipe?
    Benissimo, durante una riunione si devono prendere delle decisioni (decision maker), si devono trovare nuove soluzioni ai problemi (tecniche di creativita', problem solving), si devono attuare dei progetti (gestione della comunicazione, focalizzazione sui risultati, proattivita', ecc.).

    Sottolineo: non e' quello che si propone, ma e' il modo in cui ci si propone a fare la differenza.

    Se io vado da una struttura e gli dico: "vi voglio sottoporre un progetto per le vostre riunioni di equipe".
    Loro possono pensare: "Che bello, ci voleva proprio", oppure, piu' facilmente: "Le riunioni sono gia' una perdita di tempo, e questo ci vuole far perdere altro tempo".

    Se invece gli dico: "Vorreste risparmiare tempo ed ottenere maggiori risultati?. Bene, ho il progetto che fa per voi".

    Un abbraccio,

    Stefano

  7. #7
    Neofita L'avatar di papreil85
    Data registrazione
    02-11-2004
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3
    Ragazzi, volevo chiedervi se sapete qlcsa sulle scuole di psicoterapia.
    Si vocifera che ce ne siano molte di qualita' mediocre!
    Dove posso trovare qualche info?
    THANKS!
    Pamy
    Pamy

Privacy Policy