• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 13 di 13
  1. #1
    artid
    Ospite non registrato

    I sogni vanno dimenticati?

    edit edit edit
    Ultima modifica di artid : 09-02-2008 alle ore 17.09.59

  2. #2
    gianluca mattio
    Ospite non registrato
    I sogni vanno dimenticati? Ma cosa signifca per voi dimenticare? Ma il sogno cosa è: se ne parla e non si offre la spiegazione. Il sogno è un segnale di pericolo nei confrontid i un desiderio rimosso: vi sembra possibile sostenere che vanno dimenticati?...chiedo....

  3. #3
    io mordo
    Ospite non registrato
    Immagino che dimenticare consista nell'impedire che le risorse attentive possano rivolgersi ad un determinato evento che poi, per mancanza di associazioni potrebbe anche andare "perduto" effettivamente, può dipendere anche dalla effettiva difficoltà ad elaborare immediatamente l'evento per costruire delle associazioni ( come nel caso in cui il passaggio dallo stato di sonno a quello di veglia avviene bruscamente ).
    Penso che il sogno sia una MODALITA' DI PENSIERO che è tale in quanto influenzato dallo stato di sonno... voglio dire: la mente non si può spegnere con un'interruttore e durante il sonno i processi cognitivi continuano a funzionare in modo tale da "tenere occupata la mente" anche in assenza di stimoli esterni...

    ...ma non si costruiscono delle connessioni nel momento stesso in cui stiamo sognando?? Se non in un sogno normale, sicuramente nel sogno lucido, dove si ha modo di elaborare in modo piuttosto coerente e consapevole quello che stà succedendo.
    Credo invece che ricordare i sogni faccia solo bene... penso che una mente sana abbia dei meccanismi di sicurezza per evitare che si formino connessioni a casaccio, altrimenti saremmo già tutti nei guai...
    Ultima modifica di io mordo : 02-11-2004 alle ore 22.50.09

  4. #4
    artid
    Ospite non registrato
    edit edit edit
    Ultima modifica di artid : 09-02-2008 alle ore 18.47.16

  5. #5
    Partecipante Super Esperto L'avatar di bluesky
    Data registrazione
    16-07-2003
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    512
    Originariamente postato da artid
    X Gianluca Mattio: Che il sogno sia "un segnale di pericolo di fronte a un desiderio rimosso" chi lo dice?
    Comunque prima di attaccare queste teorie dovresti quantomeno documentarti a riguardo, non trovi?

    la sua è un'ipotesi,
    ma x quanto riguarda la documentazione,
    bè forse è meglio che ti guardi il profilo del tipo (con annesso sito web...)....
    e capisci

  6. #6
    Partecipante L'avatar di affa
    Data registrazione
    01-04-2004
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    42
    X Gianluca:
    Mi può spigare perchè il sogno è un segnale di "pericolo" nei confronti di un desiderio rimosso?
    e tutti i sogni esprimono questo pericolo o ci sono differenti tipologie di sogno?
    Io non penso che sià cosi, almeno non per tutti i sogni.
    Fuori come va?
    affa.

  7. #7
    Alessia1983
    Ospite non registrato
    perchè segnale di pericolo solo di desideri rimossi e non di paure o d'ansia? i miei sogni più "fastidiosi" avvengono in periodi particolarmente stressanti o giornate durissime.. soprattutto dal lato emotivo! ho visto il tuo curriculum e spero che tu possa aiutarci a comprendere meglio questo argomento poichè lo trovo molto confuso!

  8. #8
    flame81
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da gianluca mattio
    I sogni vanno dimenticati? Ma cosa signifca per voi dimenticare? Ma il sogno cosa è: se ne parla e non si offre la spiegazione. Il sogno è un segnale di pericolo nei confrontid i un desiderio rimosso: vi sembra possibile sostenere che vanno dimenticati?...chiedo....
    secondo me parlare di "dimenticanza" è errato..... secondo me i sogni vengono solamente rimossi e questo per nn sovraccaricare la nostra mente....
    Come diceva freud il sogno è "la via regia"che ci porta alla comprensione dell'inconscio e non è altro che l'appagamento di un desiderio e sono i desideri e le preoccupazioni di chi sogna ad organizzare il materiale in ingresso conferendo a quest'ultimo un senso.

  9. #9
    Partecipante Super Esperto L'avatar di bluesky
    Data registrazione
    16-07-2003
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    512
    ....visto che prima o poi tornerà qua dentro.......
    AUGURI DI BUON COMPLEANNO A GIANLUCA!!!

  10. #10
    bimand
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da bluesky

    la sua è un'ipotesi,
    ma x quanto riguarda la documentazione,
    bè forse è meglio che ti guardi il profilo del tipo (con annesso sito web...)....
    e capisci
    a proposito di documentarsi

  11. #11
    artid
    Ospite non registrato
    edit edit edit
    Ultima modifica di artid : 09-02-2008 alle ore 18.47.30

  12. #12
    Tom57
    Ospite non registrato
    Però alla fine tutti esperti ma ... io non ho capito...
    Si parla solo di ipotesi e di prove indirette sperimentali.
    Cosìè il sogno?
    Perchè si sogna?
    Perchè non se ne può fare a meno?
    infine perchè lo fanno anche gli animali? (vedi art. http://ulisse.sissa.it/SingleQuestio...onCod=62392332)

  13. #13
    gianluca mattio
    Ospite non registrato
    Scusate per l'imperdonabile ritardo con cui vi rispondo. Innanzitutto ringrazio per gli auguri (di compleanno), vi sono riconoscente. Dunque cos'è il sogno?, perchè si sogna?. Cos'è il sogno: "per me" (in base alla mia esperienza ai miei studi sul cervello) il sogno è un segnale di pericolo nei confronti di un desiderio rimosso. Segnale di pericolo vuol dire sintomo, allarme, led acceso sul cruscotto. Desiderio rimosso: il rimosso è uan forma particolare di memoria che raccoglie gli eventi paradossali, ovvero eventi dove un dolore è stato registarto e appreso come piacevole. L'epoca di formazione del rimosso è ovviamente la prima infanzia (dallo studio del riflesso di Moro in poi si riconosce la reazione paradossale) epoca in cui c'è il forte rischio di apprendimenti paradossali (ricordate il cane di Pavlov? l'infanzia è l'epoca dei riflessi condizionati paradossali), la rimozione ( a mio avviso) l'ha scoperta Pavlov e non Freud. Orbene quando si dorme si fa l'inventario del periodo di veglia antecedente al sogno (sempre e comunque) e se il cervello incontra nel suo invetario episodi paradossali li formula come sogni e da qui cos'è il sogno e cosa serve: a discrimare il paradossale, se ciò non avviene c'è la schizofrenia e la demenza. Perchè la diagnosi di tali patologie si ottiene con lo studio dell'ipnogramma e della durata della fase REM. Ma c'è dell'altro, non vorrei ingolfare......di nuovo scusa per il ritardo...

Privacy Policy