• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 13 di 13

Discussione: ospedale/albergo

  1. #1
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739

    ospedale/albergo

    stanotte ho fatto un sogno che m'ha lasciato agitatissima

    ero in una specie di ospedale, ma in realtà le stanze erano quelle di un albergo dove sono stata quest'estate
    in questo posto c'erano infermiere e malati, am io non ero lì perchè stavo male sembrava più che altro che alloggiassi lì o come infermiera o come "aiutante" di qualcuno
    comunque ad un certo punto arriva un'infermiera e mi dice che ho il permesso di andare a casa allora io entro nella mia camera e inizio a radunare le mie cose, ma improvvisamente suona una sirena, e io so che dopo questa sirena nessuno può più uscire dall'ospedale allora inizio freneticamente a tirare fuori le mie cose e a cacciarle dentro alla rinfusa nelle valigie, ma ovunque mi volto ho roba dappertutto, tantissime cose, vestiti, cd, cose per la toilette, è come se la mia camera non fosse una sistemazione temporanea ma sia improvvisamente diventata una specie di appartamento in cui ho vissuto per tantissimo tempo e ho accumulato tantissime cose e io continuo a cacciarle dentro in tutte le valigie che ho a disposizione, ma lo stesso continua ad sserci tantissima roba in giro.... ad un certo punto mi affaccio alla porta, perchè so che fuori ci sono i miei genitori venuti a prendermi per portarmi a casa, e voglio dire loro che mi aspettino, e insieme a loro c'è l'infermiera di prima che appena mi vede fa questa faccia --> e mi dice "ma come sei ancora qui? fai presto!!!", e io ritorno dentro ma ho ancora tutti i cd da mettere via

    ...e qui mi sono svegliata completamente agitata
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di Acqua
    Data registrazione
    05-09-2003
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    268
    Be certo te lo credo che ti sei svegliata agitata.. , ok, le sparo a ruota libera, almeno vi fate tutti 4 risate.. io per primo

    C'è nella tua vita una situazione dove senti che per non perdere "pezzettini di te" (la tua roba che metti freneticamente nelle valigie) non riesci a star dietro ad una determinata situazione che magari vorresti ?

    (scusa ma ora come ora nn mi viene niente di meglio.. .. )

  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739
    sempre, ovunque e per tantissime cose
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  4. #4
    La valigia con i miei oggetti personali é un tormentone anche dei miei sogni! Non ricordo se alea o Amus mi dissero che la valigia é una parte di noi stessi alla quale siamo molto legati! Del resto, é anche ciò che ha detto Acqua, più o meno, e che mi trova d'accordo!

    La tua personalità sparsa per tutta la stanza e tu che cerchi di rimmeterla a posto nella speranza di ritrovare una tua identità specifica!

    Che ne pensi???

    Fatevi 4 risate anche con le mie baggianate...

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739
    no no anzi mi sembrano molto sensate le tue osservazioni, Ivan
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  6. #6
    Tarix
    Ospite non registrato
    ciao! senti, posso provare..??

    "ero in una specie di ospedale, ma in realtà le stanze erano quelle di un albergo dove sono stata quest'estate
    in questo posto c'erano infermiere e malati, am io non ero lì perchè stavo male sembrava più che altro che alloggiassi lì o come infermiera o come "aiutante" di qualcuno "

    Puo' darsi che dentro di te senta il bisogno di ricoprire il ruolo di "infermiera", forse ti dai sostegno in prima persona o saei capace di automotivarti in modo molto forte tra varie difficoltà (infermiere e malati)

    "comunque ad un certo punto arriva un'infermiera e mi dice che ho il permesso di andare a casa allora io entro nella mia camera e inizio a radunare le mie cose, ma improvvisamente suona una sirena, e io so che dopo questa sirena nessuno può più uscire dall'ospedale
    allora inizio freneticamente a tirare fuori le mie cose e a cacciarle dentro alla rinfusa nelle valigie, ma ovunque mi volto ho roba dappertutto, tantissime cose, vestiti, cd, cose per la toilette, è come se la mia camera non fosse una sistemazione temporanea ma sia improvvisamente diventata una specie di appartamento in cui ho vissuto per tantissimo tempo e ho accumulato tantissime cose "

    Probabilmente vivi una situazione conflittuale in cui una parte di te ti rende libera di esprimere ogni lato del tuo carattere (l'infermiera che ti da il permesso) ma tu non sai bene come fare (la valigia alla rinfusa, oggetti dovunque).
    Ti senti forse arrivata ad un punto in cui sai che devi uscire dal ruolo che ti sei data finora (l'appartamento) e devi darti una mossa (la sirena) affinchè possa realizzarti per come sei


    "e io continuo a cacciarle dentro in tutte le valigie che ho a disposizione, ma lo stesso continua ad esserci tantissima roba in giro.... ad un certo punto mi affaccio alla porta, perchè so che fuori ci sono i miei genitori venuti a prendermi per portarmi a casa, e voglio dire loro che mi aspettino, e insieme a loro c'è l'infermiera di prima che appena mi vede fa questa faccia --> e mi dice "ma come sei ancora qui? fai presto!!!", e io ritorno dentro ma ho ancora tutti i cd da mettere via "

    ti senti comunque forte delle tue convinzioni, sai di poter arrivare ad una situazione confortevole (casa) ma sai anche che non devi perderti in dettagli nè sprecare tempo prezioso (l'infermiera che sollecita)


    ...uhm...com'è??
    ciao!!

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739
    ciao Tarix
    non male come interpretazione ci devo pensare un po'

    scusa ma non avevo visto il tuo reply
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  8. #8
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253

    Re: ospedale/albergo

    Originariamente postato da arwen
    ma ho ancora tutti i cd da mettere via

    i cd?????
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  9. #9
    Partecipante Super Esperto L'avatar di bluesky
    Data registrazione
    16-07-2003
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    512
    Ehi spegni la playstation, questo è silent hill !!

  10. #10
    gianluca mattio
    Ospite non registrato
    Scusa posso provarci anch'io? Ma il giorno prima della notte che hai fatto il sogno cosa diavolo hai combinato? Perchè dal sogno sembrerebbe che a te piace dare le "sole", (a Roma non sono le suole delle scarpe) ma le fregature, le beffe, insomma ci provi gusto a metterti nei guai......stacci attenta.....

  11. #11
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739

    Re: Re: ospedale/albergo

    Originariamente postato da alea
    i cd?????
    ma sai che non mi ero proprio accorta di questo tuo reply??
    comunque intendevo i cd musicali, ne ho un po' e probabilmente il fatto di non sapere più dove metterli mi ha influenzato e li ho inseriti nel sogno
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  12. #12
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739
    Originariamente postato da gianluca mattio
    Scusa posso provarci anch'io? Ma il giorno prima della notte che hai fatto il sogno cosa diavolo hai combinato? Perchè dal sogno sembrerebbe che a te piace dare le "sole", (a Roma non sono le suole delle scarpe) ma le fregature, le beffe, insomma ci provi gusto a metterti nei guai......stacci attenta.....
    prego? non ho capito cosa centra... .dunno:
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  13. #13
    flame81
    Ospite non registrato
    io lo interpreto come un modo di cercare di porre ordine al termine di una situazione che ti ha lasciata in "disordine" e cmq è come se tu avessi fretta nel voler mettere "a posto" questi sentimenti e quindi cerchi, come nel sogno con i vestiti e le tue cose, di farlo in maniera molto affrettata...... senza prenderti del tempo..... e sta cosa ti fa provare ansia....
    Boh io la vedo così..... nn sono molto brava nell'interpretare dei sogni...

Privacy Policy