• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4

Discussione: Psicoterapia SI o NO?

  1. #1

    Psicoterapia SI o NO?

    Salve a tutti, è la prima volta che scrivo in questo forum, mi chiamo Elisabetta e sono già abilitata da un paio di anni. Purtroppo l'abilitazione, coincisa con un anno abbastanza difficoltoso anche a livello personale, mi ha portato più confusione che altro. Il panorama lavorativo desertico contrasta con il pullulante mondo della formazione, tra corsi, master e scuole di specializzazione.. mi ha causato un caos mentale/esistenziale assurdo su cosa sarebbe "più utile" fare. Prima di iscrivermi all'Università ero sicura che avrei fatto la scuola di Psicoterapia ma adesso non ne sono più tanto sicura. Al di là di alcune difficoltà concrete di tipo personale (vivo in un paesino piuttosto distaccato dai maggiori centri abitati e non ho la possibilità di trasferirmi altrove), ho pure una marea di dubbi riguardo l'effettiva utilità in termini lavorativi di questo percorso. I costi, il tempo e la dedizione/fatica che occorrono per fare la scuola saranno poi effettivamente "compensati" un domani da qualche risultato lavorativo? Per iscriversi ad una scuola è indispensabile avere un grosso portafogli (tra costi della frequenza, spostamenti e l'investimento in un ipotetico studio) oppure "noi comuni mortali" possiamo iscriverci ugualmente? Purtroppo nessuno ha la sfera di cristallo, ma dato che non ho modo di confrontarmi con nessun collega ho pensato di scrivere qui per avere qualche feedback sulle vostre esperienze.. Se qualcuno ha avuto un periodo altrettanto di confusione come me.. oppure ha fatto la scuola e ne è soddisfatto, o al contrario pentito? Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione.

    PS. Scusate se mi sono dilungata!

  2. #2
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,938

    Riferimento: Psicoterapia SI o NO?

    Ciao Elisabetta,
    quella che riporti è una questione annosa e che credo in molti abbiano avuto prima di iscriversi ad una scuola.
    Andrei subito all'osso del problema che riguarda a mio avviso la scelta della scuola.
    La scuola di psicoterapia ha un costo, equivale ad utilizzare almeno un part time mensile, di 300,400, 500 euro mensile. Poi dipende dalla scuola, dai costi di eventuali psicoterapie personali richieste, eventuali pernottamenti e vitto se la scuola non è nella propria città. Insomma i costi ci sono e sono importanti. Partirei da qui, una persona che vive in famiglia, senza spese e con una situazione familiare tranquilla, e che ha un aiuto anche economico dalla famiglia, sicuramente può fare questa scelta in maniera più serena.. Una persona che vive senza poter contare su un supporto familiare, magari pagandosi le spese facendo uno o più lavori di sicuro fa molta più patica a mettere da parte un part time da dedicare alla scuola.
    Partirei da questo punto che secondo me è centrale. La scuola di psicoterapia costa, al di là della formazione ricevuta ha un costo importante che va a pensare anche sulle nostre scelte.

    Per quanto riguarda la scuola io credo che sia cosa buona e giusta lavorare come psicologo prima di decidere una volta terminato il percorso di studi di iniziare a formarsi per diventare psicoterapeuta. Non tanto perchè la formazione in psicoterapia sia o meno utile, ma il rischio è proprio quello di veder mancare una propria e chiara identità professionale. Molti studenti scelgono la scuola già durante l'università, durante il tirocinio, addirittura alcuni già iniziano a frequentarla durante il tirocinio e durante la scuola non esercitano, fanno lavoretti vari (questo anche per pagarsela ovviamente) e iniziano a lavorare come psicologi solo quando hanno completato la scuola. Questo favorisce l'errata convinzione di molti che si è veramente formati come psicologi con la scuola di psicoterapia aumentando il proprio senso di impotenza appresa.

    Sicuramente la scuola insegna tanto in generale, poi dipende da quale scuola (perchè come tutti i percorsi ce ne sono migliori e meno buone), ma im generale è un percorso intensivo dove impari a lavorare con le persone nella clinica. Quindi alla fine ti insegna anche a fare meglio lo psicologo , anche perchè è una specializzazione e quindi impari molto sicuramente.. Spendibilità.. Io credo che la spendibilità non sia data dal titolo, nè anche dal percorso ma sia data da te e dalla preparazione che acquisisci come professionista e anche dalla tua capacità di muoverti come libero professionista.
    Tieni conto che ogni inizio di professione comporta un rischio di impresa. Ovvero ci sono intanto dei costi importanti iniziali, anche solo l'iniziare, avere pochi pazienti per forza di cose e guadagnare meno di quello che si spende per le varie spese complessive il primo anno.. Questo è un rischio che esiste ma non solo per lo psicologo ma per chiunque si metta in proprio e inizi una nuova attività.

    Mi sembra di capire inoltre che il tuo ambito è quello clinico, quindi non ti interessa niente di relativo ad altri campi.. Psicologia del lavoro, dello sport, dell'età evolutiva, neuropsicologia ecc.. Questo sicuramente restringe il campo.. Allora ti chiedo, tu psicologa con un paio di anni di iscrizione all'albo, con un anno di tirocinio svolto, con una formazione di minimo 5 anni di studio ti sentiresti in grado di aprire uno studio e fare consulenze psicologiche e sostegno ? Ho colleghi che lavorano bene e con profitto senza essere psicoterapeuti, chiaramente si sono formati negli anni , hanno acquisito un metodo e fanno consulenza e sostegno psicologico inviando quando si trovano di fronte a problematiche che non sanno trattare, ma tu saresti in grado di iniziare una cosa di questo tipo? Hai modo di scegliere percorsi formativi brevi, o anche stage e tirocini per acquisire maggiori esperienze ?
    Insomma fra il frequentare una scuola di psicoterapia e rimanere in un limbo di incertezza ci sono tante possibilità sia di formazione che ti proposte professionali.. dal semplice stage e tirocinio all'affiancamento di qualche collega più esperto per acquisire esperienza.

  3. #3
    Super Postatore Spaziale L'avatar di Haidy2009
    Data registrazione
    14-01-2009
    Messaggi
    2,594

    Riferimento: Psicoterapia SI o NO?

    Ciao Elisabeth,
    aggiungo solo poche righe, dato che Duccio ha dato un'ampia e d esauriente risposta alla tua domanda.
    Dipende molto dalla tua motivazione innanzitutto; se sei disposta ad investire tempo, denaro e sacrifici perchè dai molta importanza a questo tipo di formazione allora ne vale la pena, altrimenti se parti con incertezze di vario tipo, tutto diventerebbe oneroso, e rischieresti di buttare via anche parecchi soldi, se ad un certo punto ti ritirassi o cammin facendo lasciassi quel percorso professionale per un altro.
    Piuttosto puoi sempre optare per un master o specializzazioni più brevi se proprio senti la necessità di formarti. Almeno richiederebbero un minor dispendio in termini di tempo e denaro, ce ne sono di un solo anno o di due.
    C'è da dire che la laurea in Psicologia qui in Italia dovrebbe essere arricchita di corsi sul marketing , perchè il lavoro di psicologo richiede la capacità di sapersi proporre all'utenza, di saper fare pubblicità del servizio che offriamo, tutte cose che all'università non insegnano (almeno ai miei tempi ) ed anche dovrebbero permetterci di fare piu' pratica e meno teoria. Se ci fossero stati più esami di psicodiagnosi per esempio in ambito clinico, non sarebbe necessario intraprendere un master in questo argomento.Invece "studiano" di darci delle nozioni senza una buona quantità di esercitazioni, proprio per spingerci ad approfondire in un secondo tempo.... e questo permette di dare lavoro ai docenti di master e corsi di vario tipo dopo la laurea , poveri noi. Purtroppo l'indirizzo di psicologia clinica è quello che attira un numero maggiore di iscritti alle scuole di specializzazione, forse va meglio per psicologia del lavoro o per l'indirizzo di ricerca.
    L'empatia dissolve l'alienazione. (C.Rogers)

  4. #4

    Riferimento: Psicoterapia SI o NO?

    Grazie per le vostre risposte. Purtroppo penso di aver realizzato troppo tardi che questa è una strada per cui o hai molti soldi da investire, o sarebbe meglio fare altro. Soprattutto per quello che offre il mercato in Italia.. sono piuttosto scoraggiata, ho la forte sensazione che sia valso tutto a niente..

Privacy Policy