• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9
  1. #1

    Magistrale in psicologia clinica o neuropsicologia? In quale universit

    Salve a tutti! Mi sono appena laureata in scienze e tecniche psicologiche e a settembre ho intenzione di iniziare la specialistica. I miei dubbi sono due: in termini lavorativi è piu consigliabile psicologia clinica o neuropsicologia? Mi piacciono entrambe quindi nella scelta mi aiuterò con gli eventuali sbocchi lavorativi che prevedono. L'altro mio dubbio è in quale Università? Sicuramente farò domanda a Padova ma gli iscritti sono parecchi quindi vorrei scegliere qualche altra Università nel caso in cui non entrerò a Padova. Grazie a tutti in anticipoo 😊

  2. #2
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,889

    Riferimento: Magistrale in psicologia clinica o neuropsicologia? In qu

    Ragionare in termini lavorativi è già un errore in sè...
    Lo psicologo una volta abilitato e iscritto all'ordine può proporsi in ogni ambito a prescindere dall'indirizzo della propria magistrale.. Ovviamente avrà competenze di un certo tipo che direzionerà poi con corsi, master, tirocini e varie esperienze e studio da autodidatta..
    Quindi il consiglio è quello di fare la magistrale che più ti interessa e ti appassiona e poi successivamente magari correggere il tiro con esperienze ulteriori.. Non dimentichiamoci che avrai anche un intero anno di tirocinio che equivale ad un anno di formazione gratuita che avrai l'opportunità di fare...
    Quindi ragionare in termini lavorativi inerentemente alla scelta della magistrale per questi motivi non ha molto senso.. Avrai una base teorica maggiore in uno o nell'altro campo.. ma poi starà a te e alla tua capacità muoverti successivamente in maniera efficace.
    Padova è ottima in particolare per l'area neuropsicologica.. ma per la clinica so che ha un orientamento dinamico, la magistrale è clinica dinamica infatti.. se piace è ok ma basta esserne consapevoli.
    Sennò sia clinica che neuropsicologia e cognitiva sono ottime anche a cesena/bologna...
    Direi di dare un'occhiata anche ai vari piani formativi nei vari atenei per avere delle dritte..

  3. #3
    L'avatar di crissangel
    Data registrazione
    11-09-2006
    Residenza
    Veneto [behind an unbreakable window]
    Messaggi
    2,871
    Blog Entries
    4

    Riferimento: Magistrale in psicologia clinica o neuropsicologia? In qu

    Citazione Originalmente inviato da Duccio Visualizza messaggio
    Padova è ottima in particolare per l'area neuropsicologica.. ma per la clinica so che ha un orientamento dinamico, la magistrale è clinica dinamica infatti.. se piace è ok ma basta esserne consapevoli.
    Non è assolutamente vero! C'è anche la magistrale in clinica e quella in psicologia cognitiva applicata che hanno una forte impronta cognitivo comportamentale. Dai tempi del vecchio ordinamento (quando ho frequentato io) per chi sceglieva l'indirizzo clinico gli scaglioni di suddivisione per iniziale dei cognomi erano contraddistinti da docenti diversi ognuno col proprio filone: la tradizione psicodinamica è molto forte ma lo è altrettanto quella cognitivo comportamentale e anche quella costruttivista
    Sei un professionista? Servizio Supervisioni e E-book per professionisti

    Per la tua formazione post laurea, dai un'occhiata alle proposte di Opsonline:
    Corsi d'aula
    Corsi on line
    Webinar

    Regolamento Forum



    Innanzitutto, l'uomo normale è solo un'astrazione

  4. #4
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,889

    Riferimento: Magistrale in psicologia clinica o neuropsicologia? In qu

    Ah ecco, grazie per la correzione, effettivamente mi aveva colpito l'indirizzo "psicologia clinica dinamica" ma non avevo visto che c'erano anche ulteriori indirizzi di clinica differentemente centrati.

  5. #5
    L'avatar di crissangel
    Data registrazione
    11-09-2006
    Residenza
    Veneto [behind an unbreakable window]
    Messaggi
    2,871
    Blog Entries
    4

    Riferimento: Magistrale in psicologia clinica o neuropsicologia? In qu

    Si beh, porto un po' OT il discorso: nel vecchio ordinamento quinquennale è vero che la maggior parte degli esami fondamentali dell'indirizzo clinico erano di stampo psicodinamico con docenti di elevatissimo calibro che avevano una formazione strettamente dinamica/psicoanalitica Poi con l'arrivo del nuovo ordinamento ho un pochino l'impressione che tutte le triennali e le magistrali con cui Padova ha frammentato l'offerta formativa rispondano (almeno in parte) ad una questione relativa ad equilibri politici interni e di potere per cui ogni docente ordinario si sia potuto ritagliare uno spazio di insegnamento con possibilità di implementare linee di ricerca e di lavoro clinico sia attraverso un CDL preciso sia attraverso i laboratori di ricerca.
    Io sono un vecchio decrepito della "vecchia guardia" ma rimango dell'idea che sarebbe bene avere una conoscenza anche a livello di infarinatura un po' di tutto per andare poi a focalizzare su ciò che piace e appassiona maggiormente, creandosi poi il proprio substrato come dicevi tu nel post precedente.
    A parte tutto, di sicuro Padova è buona per il filone psicodinamico, scegliendo quindi appositamente la magistrale clinico dinamica e rimane molto buona anche per gli aspetti neuropsicologici...Cesena molto buona, anche a livello di organizzazione e di vivibilità per lo studente
    Sei un professionista? Servizio Supervisioni e E-book per professionisti

    Per la tua formazione post laurea, dai un'occhiata alle proposte di Opsonline:
    Corsi d'aula
    Corsi on line
    Webinar

    Regolamento Forum



    Innanzitutto, l'uomo normale è solo un'astrazione

  6. #6

    Riferimento: Magistrale in psicologia clinica o neuropsicologia? In qu

    [QUOTE=Duccio;2773100]Ragionare in termini lavorativi è già un errore in sè...
    Lo psicologo una volta abilitato e iscritto all'ordine può proporsi in ogni ambito a prescindere dall'indirizzo della propria magistrale.. Ovviamente avrà competenze di un certo tipo che direzionerà poi con corsi, master, tirocini e varie esperienze e studio da autodidatta..
    Quindi il consiglio è quello di fare la magistrale che più ti interessa e ti appassiona e poi successivamente magari correggere il tiro con esperienze ulteriori.. Non dimentichiamoci che avrai anche un intero anno di tirocinio che equivale ad un anno di formazione gratuita che avrai l'opportunità di fare...
    Quindi ragionare in termini lavorativi inerentemente alla scelta della magistrale per questi motivi non ha molto senso.. Avrai una base teorica maggiore in uno o nell'altro campo.. ma poi starà a te e alla tua capacità muoverti successivamente in maniera efficace.
    Padova è ottima in particolare per l'area neuropsicologica.. ma per la clinica so che ha un orientamento dinamico, la magistrale è clinica dinamica infatti.. se piace è ok ma basta esserne consapevoli.
    Sennò sia clinica che neuropsicologia e cognitiva sono ottime anche a cesena/bologna...
    Direi di dare un'occhiata anche ai vari piani formativi nei vari atenei per avere


    Ciao! Il mio problema è che mi piacciono sia neuropsicologia che clinica e quindi per effettuare la scelta cerco di seguire il ramo con più sbocchi lavorativi. Tra l'altro non ho ancora ben capito se la figura del neuropsicologo sia affermata in ambito lavorativo tanto quanto il clinico e volevo capire un pò meglio il suo ruolo.

  7. #7

    Riferimento: Magistrale in psicologia clinica o neuropsicologia? In qu

    Mi sapreste indicare inoltre qualche altro ateneo diverso da Padova? Gli iscritti sono troppi ed ho paura di non rientrarci. Avevo visto anche Pavia ma non ho pareri in merito ��

  8. #8
    L'avatar di crissangel
    Data registrazione
    11-09-2006
    Residenza
    Veneto [behind an unbreakable window]
    Messaggi
    2,871
    Blog Entries
    4

    Riferimento: Magistrale in psicologia clinica o neuropsicologia? In qu

    I titoli riconosciuti e normati con relativo albo sono quelli di Psicologo (indipendentemente dall'indirizzo scelto) e Psicoterapeuta (una specifica del primo), tutti gli altri sono titoli che specificano l'acquisizione di una specifica competenza e che servono ad approfondire dal punto di vista pratico e teorico ambiti di intervento di fatto già previsti e presenti nel tariffario dello Psicologo.
    Gli sbocchi lavorativi attualmente dipendono in buona misura dalle richieste del territorio in cui vivi e operi e dalla capacità di leggere e intercettare tali bisogni offrendo servizi mirati supportati dalla costruzione di una rete tra colleghi e servizi che ti permetta di essere conosciuta e di fare e ricevere invii...a questo ovviamente si accompagna una buona propensione al marketing e alla diffusione e sensibilizzazione di tematiche inerenti la professione e i servizi che offri/proponi. Tutti aspetti tutt'altro che immediati e semplici da implementare visto anche il fatto che l'Università offre una formazione teorica cui affiancare la parte pratica nel corso del tirocinio ma non insegna a "fare" i liberi professionisti.
    Ad oggi la clinica (specialmente la psicoterapia) è un ambito abbastanza saturo; la neuropsicologia fuori dai servizi è un costo che spesso le persone non si concedono, soprattutto per quanto riguarda la parte della riabilitazione.
    Conviene secondo me che tu segua le tue inclinazioni e predisposizioni e utilizzi i tuoi crediti liberi per integrare con esami che ti permettano di avere una preparazione teorica il più possibile ricca e bilanciata tra la parte propriamente clinica e quella neuropsicologica. Forse in questo senso la specialistica di clinica di Padova è una delle scelte migliori poiché, caratterizzata da un approccio cognitivo comportamentale, ingloba gli aspetti neuropsicologici riabilitativi e neurobiologici alla clinica in senso stretto.
    In alternativa oltre a Cesena ci sarebbe anche Trieste che è buona rispetto al filone neuropsicologico sia per il dipartimento interno all'Università sia per la presenza della SISSA, scuola superiore di ricerca internazionale dove si svolgono Dottorati di ricerca ottimi (e molto impegnativi)
    Sei un professionista? Servizio Supervisioni e E-book per professionisti

    Per la tua formazione post laurea, dai un'occhiata alle proposte di Opsonline:
    Corsi d'aula
    Corsi on line
    Webinar

    Regolamento Forum



    Innanzitutto, l'uomo normale è solo un'astrazione

  9. #9

    Riferimento: Magistrale in psicologia clinica o neuropsicologia? In qu

    Se vuoi studiare clinica ci sono parecchie università che hanno questo corso di studi ma visto che sono tutte a numero chiuso occorre fare piu tentativi e se posso darti un parere personale è meglio provare le facoltà con test di ammissione scritto e non con la graduatoria. Mi sono laureato qualche mese fa alla triennale e ora mi accingo a provare clinica a torino , palermo e cesena ma purtroppo non ho garanzie di passare in nessuna di queste tre e ti dico sinceramente che se avessi riflettuto di piu prima di prenotare voli e quant'altro avrai provato Pisa e Firenze che sono meno conosciute , probabilmente peggiori rispetto a Torino e cesena, ma sicuramente ci sono maggiori possibilità di entrare.

Privacy Policy