• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4
  1. #1

    Psicologia dopo laurea in Servizio Sociale?

    Salve a tutti! Sono una studentessa di 20 anni e da sempre desideravo di iscrivermi al corso di Psicologia. Due anni fa però, non avendo passato il test di ammissione (per me, un grande fallimento), mi sono iscritta a Servizio Sociale. Fin da subito il corso mi è piaciuto molto, diverse materie a indirizzo psicologico e una prospettiva interessante. Tuttavia, durante il tirocinio, in un ente a contatto anche con psicologi, mi sto rendendo conto di sentirmi più "vicina" al loro mondo e di essere più interessata ad aspetti e questioni, che sono di competenza della psicologia e non del servizio sociale. Manca un anno circa alla laurea, ho una bella media e fatto tanti sacrifici, per cui non ci penso a cambiare ora...ma sento che manca qualcosa. Secondo la vostra esperienza cosa mi consigliate? Io pensavo, se fosse possibile, iscrivermi ad una magistrale di psicologia, integrando i (molti) crediti mancanti, ma non so se ne valga la pena. In ogni caso, anche con una triennale, diventerei un professionista ibrido, il che non mi dispiacerebbe (a differenza della professione rigida di assistente sociale), ma non so se possa essere conveniente dal punto di vista lavorativo.
    Spero che il messaggio non sia troppo confuso (come del resto è il mio stato d'animo ) e di ricevere tante risposte, con le vostre opinioni ed esperienze. Grazie!

  2. #2
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,908

    Riferimento: Psicologia dopo laurea in Servizio Sociale?

    Generalmente ti riconoscono crediti casomai per iscriverti alla triennale, devi avere per iscriverti alla magistrale molti crediti in psicologia, almeno 90 se non ricordo male ma dipende dal corso singolo.. Controlla nel sito e bando della facoltà di psicologia dove ti vorresti iscrivere i crediti necessari.. Ma non per disilluderti ma generalmente accettano i passaggi alla magistrale senza laurea triennale in psicologia solo con molti crediti in materie mpsi ... So di molte persone laureate alla quinquennale a scienze della formazione, scienze dell'educazione che sono state fatte iscrivere alla triennale con qualche esame abbonato... Controlla i bandi e i regolamenti che possono variare da ateneo ad ateneo..
    Per il resto valuta bene... il percorso per diventare psicologo è lungo, 3+2 , anno di tirocinio, esame di stato, iscrizione all'albo.. e poi comunque è necessario capire dove si vuol lavorare, formarsi ulteriormente, studiare il territorio.. E' una professione molto poco di dipendenza ma più come libera professione quindi parlare di sbocchi e possibilità... non è facile, si può dire che dipende molto da te e dalla tua proattività ma anche dal contesto .. e da una professione, quella di psicologo, non proprio facile lavorativamente parlando

  3. #3

    Riferimento: Psicologia dopo laurea in Servizio Sociale?

    Mi pare di aver capito che per accedere ad una qualsiasi magistrale di psicologia, occorre avere 88 crediti M-PSI e in caso si possono integrare i CFU mancanti, che nel mio caso sono tanti, ma sinceramente, io lo farei, proprio per passione personale. Volevo però sentire anche il vostro parere e magari quello di qualcuno che ha fatto una scelta di questo tipo. Ho iniziato anche a informarmi sul counseling ma anche qui, non mi è chiaro che professionista potrei diventare. Può essere un'aggiunta positiva una laurea in psicologia alla prima laurea o un modo per tenersi aperte più prospettive?

  4. #4
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,908

    Riferimento: Psicologia dopo laurea in Servizio Sociale?

    Questo come ti dicevo dipende dall'ateneo e dalla singola facoltà, non è una regola uguale per tutti e con l'autonomia dei singoli atenei e delle singole facoltà ognuna può decidere in maniera autonoma le sue regole.
    Per quanto riguarda il counseling è sicuramente utile imparare il counseling psicologico, è un atto tipico dello psicologo e quindi una volta laureata e abilitata potrai esercitare questa competenza.. oppure fare un percorso formativo in counselor psicologico che ti dia una formazione maggiore. Diffida da enti formativi che vendono corsi per diventare counselor APERTI a tutti.. generalmente sfruttano un vuoto legislativo facendo credere a persone delle più svariate professionalità e formazioni di poter fare counseling psicologico una volta terminato il corso. Fanno molti giri di parole per spiegare che non danno competenze esclusive della professione di psicologo ma alla fine studiano su manuali, autori, teorie propriamente psicologici.. e una volta terminato il percorso se esercitano sono a rischio denuncia di abuso professionale.
    Opsonline organizza un master in counseling psicologico ma aperto esclusivamente a psicologi o a studenti di psicologia .. ad esempio..
    In ogni caso ad oggi ci sono varie sentenze che dovrebbero frenare questa situazione di abuso piuttosto grave. Ti consiglio di prendere in considerazione questa strada solo dopo aver terminato il percorso per diventare psicologa ed essere iscritta all'albo, questo proprio per tutela delle persone la cui sofferenza merita rispetto e competenze certificate e non da un corsetto qualunque a cui può accedere dal neodiplomato alla laurea più disparata.
    Per quanto riguarda gli sbocchi o le possibilità lavorative sicuramente avere due lauree e una abilitazione alla professione non è cosa da poco.. però ecco quello che mi sento di dirti è che le possibilità professionali dipendono sia da te che dal contesto.. Sicuramente aver già una laurea, poi inizierai anche a lavorare (ipotizzo) nel frattempo e successivamente avrai anche una buona rete di contatti e potrai gestire il tuo futuro e quello che vorrai fare in modo migliore...

Privacy Policy