• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4
  1. #1
    Neofita
    Data registrazione
    16-08-2014
    Residenza
    Verona
    Messaggi
    12

    Neuropsicologia. Opportunità lavorative?

    Ma buongiorno a tutti!!!

    sto per terminare l'ultimo semestre del tirocinio post-laurea. Ho fatto sei mesi in neuropsicologia e sei mesi in una clinica psichiatrica ed ho riconfermato l'amore per la neuropsicologia (non a caso alla magistrale ho scelto il percorso neuroscienze).

    Quindi il tirocinio mi è stato davvero utile per capire cosa davvero volessi fare e pensavo di frequentare un master riguardo l'aspetto nps e della riabilitazione dalla fanciullezza (con i disturbi dell'apprendimento, i ritardi mentali, ecc), all'adulto (es. traumi cranici) alla vecchiaia (demenze e così via). Questo master mi ha molto incuriosita soprattutto perchè affianca alla parte testistica quella riabilitativa, a mio avviso molto importante.

    Se decidessi di aprirmi uno studio privato (mia nonna mi ha lasciato un appartamento molto spazioso vicino al centro, quindi non avrei la spesa dell'affitto) svolgendo queste attività di diagnosi e riabilitative, potrei avere buone possibilità lavorative?
    Creando ovviamente un network con fisioterapisti e logopedisti...

  2. #2
    Moderatore OPS L'avatar di Vialibera
    Data registrazione
    08-05-2016
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    6

    Riferimento: Neuropsicologia. Opportunità lavorative?

    Certo che le opportunità lavorative ci sono. E sono molte.
    Io stessa sono nel settore. Con gli anziani si può lavorare molto visto l'alto tasso di l'invecchiamento della nostra popolazione e considerato che tutti puntano al benessere e a realizzarsi nella vita... la vita si allunga bisogna creare le giuste opportunità per godersela il più possibile.
    Idem con i bambini... adesso le richieste nell'infanzia sono aumentati per due motivi principali: 1) se ci sono deficit lievi ci si fa più caso rispetto al passato e si interviene prima; 2) esistono nuovi problemi che nascono paradossalmente da un aumentata capacità medica... si tratta di tutte le problematiche legate alla prematurità, laddove prima un bambino gravemente pretermine non aveva molte possibilità di sopravvivere, oggi è possibile salvarlo ma a volte permangono gli esiti che portano ad una qualche forma di disabilità che va affrontata.
    Credo che la concorrenza sia spietata ma definendo bene le tue competenze e sapendoti pubblicizzare puoi già da subito fare qualcosa di utile.
    Intanto possiedi lo spazio e non è poco... potresti arredare le stanze e affittarle ad altri professionisti complementari (fisioterapisti, logopedisti, ecc.) in modo da creare già il tuo network in loco e coprire le spese mensili.
    Potresti poi creare eventi gratuiti di presentazione delle attività, scrivere articoli, provare a presentare progetti in collaborazione.
    Ho imparato che le persone dimenticheranno quello che dici e quello che fai, ma non dimenticheranno mai come le hai fatte sentire. (M. Angelou)

  3. #3
    Neofita
    Data registrazione
    16-08-2014
    Residenza
    Verona
    Messaggi
    12

    Riferimento: Neuropsicologia. Opportunità lavorative?

    Grazie mille Vialibera per la risposta, sei stata molto esauriente.

    Volevo chiederti a riguardo:

    - come ti sei pubblicizzata?
    - dopo quanto ti sono arrivati i primi pazienti?
    - dopo l'esame di stato come ti sei mossa? Hai fatto master/ scuola/...?

    Grazie ancora :-) buona serata

  4. #4

    Riferimento: Neuropsicologia. Opportunità lavorative?

    Ciao,

    ti rispondo in merito alla parte adulti.

    Se vuoi lavorare privatamente nell'area neuropsicologica, è condizione imprescindibile avere buoni/ottimi contatti con gli specialisti della tua zona.

    Infatti, a differenza dello psicologo, a cui si rivolge l'utente finale di sua spontanea volontà, il neuropsicologo lavora quasi-esclusivamente su invio di altri specialisti.

    In merito a quali specialisti, il primo target è sicuramente quello dei neurologi, in secondo luogo inserirei geriatri e fisiatri, in terza battuta logopedisti e fisioterapisti.
    Quindi sarà molto utile fare un "tour promozionale" presso gli specialisti della tua zona, andando soprattutto da chi riceve (come farai tu) privatamente.

    In merito alle competenze, ti consiglio di formarti bene sulla parte riabilitativa, quello sarà il punto di forza che potrai/dovrai pubblicizzare all'esterno, perché:
    - è un'attività che non tutti i centri/ospedali offrono (ancora), a differenza delle valutazioni neuropsicologiche.
    - dal punto di vista imprenditoriale ti consentirà di progettare un percorso a medio termine con ogni paziente, che si concretizza in un guadagno piu o meno fisso, come la psicoterapia.
    - come aspetti negativi, c'è il fatto che essendo una cosa nuova, non tutti gli specialisti la conoscono o ci credono, starà a te comunicar loro il valore di questo intervento.

    Quindi il mio consiglio è continuare innanzitutto la tua formazione neuropsicologica in area riabilitativa, dopodichè dare avvio alla tua attività imprenditoriale Questo è l'unico modo per "campare" in uno studio privato occupandosi di neuropsicologia. Viceversa, basarsi solo sulle valutazioni non ha senso, ti sentirai dire "perchè devo inviarti pazienti per valutazioni neuropsicologiche quando c'è l'ospedale xxx che le fa e i pazienti non pagano nemmeno perchè esenti?".

    Per qualsiasi altra info, contattami pure in privato.
    Ciao

Privacy Policy