• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5
  1. #1

    Percorso di psicologia giuridica: cerco consigli

    Ciao a tutti,
    Quest'anno inizierò la magistrale e sto cercando di fare chiarezza sul percorso da intraprendere. La specializzazione che mi interessa in particolare è la psicologia giuridica, specie in ambito civile minorile. Ho chiesto il parere di una mia professoressa, la quale mi ha suggerito una specialistica più generale, in modo da approfondire le basi delle conoscenze psicologiche, seguita da master specifici e mirati. La mia domanda è: quale specialistica è consigliata in questo caso? È più indicata una magistrale clinica? O una cognitiva? Inoltre, in via preventiva, gli sbocchi lavorativi nel nostro Paese sono buoni oppure è una specializzazione troppo rischiosa? Cerco aiuti e consigli da chiunque abbia conoscenza in materia. Vi ringrazio in anticipo.

  2. #2
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    08-01-2013
    Messaggi
    71

    Riferimento: Percorso di psicologia giuridica: cerco consigli

    Citazione Originalmente inviato da micaelagi Visualizza messaggio
    Ciao a tutti,
    Quest'anno inizierò la magistrale e sto cercando di fare chiarezza sul percorso da intraprendere. La specializzazione che mi interessa in particolare è la psicologia giuridica, specie in ambito civile minorile. Ho chiesto il parere di una mia professoressa, la quale mi ha suggerito una specialistica più generale, in modo da approfondire le basi delle conoscenze psicologiche, seguita da master specifici e mirati. La mia domanda è: quale specialistica è consigliata in questo caso? È più indicata una magistrale clinica? O una cognitiva? Inoltre, in via preventiva, gli sbocchi lavorativi nel nostro Paese sono buoni oppure è una specializzazione troppo rischiosa? Cerco aiuti e consigli da chiunque abbia conoscenza in materia. Vi ringrazio in anticipo.
    Ciao, ti rispondo in base alle conoscenze che possiedo e che sono limitate solo al fatto che sto preparando un esame di Neuropsicologia Forense. Il percorso in ambito psicologico forense esiste, ed è una realtà pura e tangibile. In effetti, la tua professoressa non ha tutti i torti in quanto quello che l'esperto forense va a fare è fornire la propria esperienza e la propria competenza in tribunale, dovendo dimenarsi fra evidenze scientifiche, valutazioni neuropsicologiche, e deduzione che vanno ben oltre quelle della semplice pratica clinica. Per legge, puoi esser chiamato come tecnico solo dopo aver militato nell'albo degli psicologi per almeno tre anni. Quindi devi laurearti, fare tirocinio, fare molta pratica clinica, e solo dopo entrare nel mondo della giuridica. L'unica strada post-laurea consiste nel Master universitario. I master più accreditati in questo settore si trovano a Padova, e sono tenuti da personaggi come Sartori e Sammicheli, fra i massimi esperti del campo in Italia.
    Per l'idea che mi sono fatto, avendo visto un po' dei casi da tribunale con vari referti ed esiti processuali, ti consiglio di fare una magistrale che sia incentrata sulla valutazione clinica: quindi o un percorso in Neuropsicologia Clinica o un buon percorso in Psicologia Clinica. Gli indirizzi più cognitivi puoi anche lasciarli stare. Io personalmente consiglierei di studiare Riabilitazione Neuropsicologica a Roma o a Bologna ad esempio, poi fare tirocinio e pratica clinica in ambienti clinici e psicoterapeutici in cui è ben vista la neuropsicologia. Dopo aver fatto esperienza della riabilitazione a tutto tondo per tre anni, farei un bel master a Padova. Il percorso è lungo lo so, ma da quello che ho visto il lavoro dello psicologo forense è davvero meraviglioso. Buona fortuna.

  3. #3
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Riferimento: Percorso di psicologia giuridica: cerco consigli

    Non ti consiglio una magistrale specifica in psicologia forense.. ma ti consiglio una magistrale in clinica con esami di psicodiagnostica e testistica abbastanza solidi.
    In ambito forense si lavora come CTP (è nominato dall'avvocato e non chiedono master e certificati vari ma "solo" competenze) e come CTU (richiedono un percorso formativo specialistico di un tot di ore quantificato in accordo tra tribunale e ordine e numero di anni di iscrizione all'albo) e anche questo è nominato ma in questo caso vi è un albo al tribunale dei CTU dove ci si può iscrivere se si hanno le caratteristiche giuste.
    In entrambi i casi non conterà niente sulla carta aver fatto una magistrale inerente alla psicologia forense ma conterà solo le competenze apprese (e quelle successive per il CTU)
    Per lavorare in campo giuridico sono necessarie forti competenze di clinica e di diagnostica, è un campo davvero difficile e duro dove oltre alle competenze si deve avere qualche metro di "pelo sullo stomaco"...
    Fare una magistrale troppo specifica a mio parere di indirizza troppo precludendoti la possibilità di poter spaziare anche su altri campi successivamente.. Insomma una magistrale clinica la trovo più indicata e ti permette anche di spaziare maggiormente...

  4. #4

    Riferimento: Percorso di psicologia giuridica: cerco consigli

    Anche dalla mia esperienza ha più senso una magistrale clinica buona, ed eventualmente master successivi di giuridica o psicodiagnostica. Sicuramente sono più utili per "vendersi" sul mercato!

  5. #5

    Riferimento: Percorso di psicologia giuridica: cerco consigli

    Grazie mille a tutti!! Gentilissimi

Privacy Policy