• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6
  1. #1

    Terapia personale e iscrizione scuola

    Buonasera a tutti!
    All'idea di iscrivermi ad una scuola di specializzazione mi sorge un dubbio: che succede se sono già in terapia? O meglio, tutte le scuole richiedono una terapia personale con professionisti scelti dalla scuola stessa? Sarei orientata verso un approccio dinamico (che è poi lo stesso della mia terapeuta), ma mi interessa anche la scuola pubblica della Sapienza... Soprattutto per chiari motivi economici! Mi piacerebbe sentire qualche esperienza... Inutile dire che l'idea di interrompere il mio percorso mi disturba abbastanza!
    Help Grazie!

  2. #2
    Partecipante Leggendario L'avatar di Lyanne
    Data registrazione
    16-06-2007
    Residenza
    vivo a Genova
    Messaggi
    2,170

    Riferimento: Terapia personale e iscrizione scuola

    Ciao,
    non credo molto nell'efficacia delle risposte generiche .
    In linea di massima penso che dipenda dalla scuola e dal grado di vicinanza tra i criteri della scuola riguardo la terapia personale e orientamento della tua terapeuta. Capisco la tua domanda e i tuoi timori ma penso che sarebbe bello che la tua scelta fosse il più libera possibile e nel frattempo, porterei in terapia le sensazioni che provi a riguardo, in modo da poterci lavorareinsieme.
    Parallelamente cercherei di circoscrivere la domanda, orientandomi verso una massimo due scuole che ti ispirano maggiormente fiducia, magari chiedendo informazioni o partecipando alla giornata di presentazione.

  3. #3
    Partecipante Leggendario L'avatar di Lyanne
    Data registrazione
    16-06-2007
    Residenza
    vivo a Genova
    Messaggi
    2,170

    Riferimento: Terapia personale e iscrizione scuola

    (chiedo scusa, mi sono accorta ora che nel tentativo di correggere una cosa avevo mandato un messaggio doppio.)
    Più che "efficacia", parola che tra l'altro non mi piace, forse sarebbe stato più opportuno parlare di senso.. a volte non è semplice dare comunque una risposta, che non sia "tanto per dire", tenendo conto delle informazioni che una persona fornisce.
    Ultima modifica di Lyanne : 23-02-2016 alle ore 12.00.06

  4. #4

    Riferimento: Terapia personale e iscrizione scuola

    Sì mi rendo conto che la domanda è molto generica, e comunque ti ringrazio Lyanne ! Inizio solo ora a pensare alla scuola, per la verità non so neanche se farla. Vorrei confrontarmi un po' su questo argomento perché a me stupisce che alcune scuole "impongano" i loro terapeuti a prescindere... e mi fa pensare che sia, più che altro, un modo per tirare l'acqua al proprio mulino. Voglio dire, è paradossale che chi lavora già su se stesso alla fine si trovi quasi "castigato" a dover lasciare! Non mi sembra neanche professionale. È il mio punto di vista... in terapia sì, ne stiamo parlando.
    Saluti!

  5. #5
    Partecipante Leggendario L'avatar di Lyanne
    Data registrazione
    16-06-2007
    Residenza
    vivo a Genova
    Messaggi
    2,170

    Riferimento: Terapia personale e iscrizione scuola

    Approfitto della parte centrale del tuo post per fare qualche riflessione in merito.
    Perché il fatto che una scuola che segue un certo orientamento indichi alcuni professionisti che hanno una comprovata esperienza in quell'orientamento dovrebbe essere un segnale negativo? Perché non potrebbe essere invece una garanzia?
    Se mi iscrivo alla scuola A che segue il metodo X, mi aspetto di lavorare e formarmi con persone che hanno sviluppato questo metodo e lo hanno fatto proprio, in modo che anch'io possa imparare a lavorare con i pazienti secondo questo metodo.
    Se io ho fatto esperienza con il metodo X1, che magari è vicino ma non è proprio lo stesso rispetto a quello che mi propongo di sperimentare e imparare, perché stupirsi?
    L'esperienza fatta altrove, comunque, non si cancella, semmai arricchisce.
    Per quanto riguarda la professionalità, perché questo criterio, che secondo me può essere indice di coerenza, non sarebbe professionale?
    Guarda, io qualche anno fa ho seguito un psicoterapia con un'analista junghiana, in media una volta alla settimana, vìs a vìs.
    Se volessi iscrivermi ad un tipo di scuola a orientamento psicoanalitico su cui mi sono informata, di certo questo non basterebbe e se seguissi ancora la terapia con lei dovremmo pensare al "lutto" (fondamentale, non solo come futuri psicoterapeuti).
    Non ci trovo nulla di strano: anzi, per me è garanzia di serietà della scuola, che tra l'altro ho avuto modo di verificare da più parti.
    Pensando alla scelta di una scuola, decisone non obbligatoria e certamente non facile, penso sia importante riflettere sugli obiettivi a lungo termine.
    Saluti
    Ultima modifica di Lyanne : 25-02-2016 alle ore 13.50.08

  6. #6
    Partecipante Leggendario L'avatar di Lyanne
    Data registrazione
    16-06-2007
    Residenza
    vivo a Genova
    Messaggi
    2,170

    Riferimento: Terapia personale e iscrizione scuola

    (messaggio doppio cancellato)

Privacy Policy