• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1

    Campanelle e il suono di un piano lontano

    Salve a tutti,
    Spero che qualcuno voglia aiutarmi a chiarire questo mio sogno che mi ha lasciato al risveglio alquanto infastidita e turbata.

    Premessa: vivo in Inghilterra dove do qualche lezione privata d'italiano e studio musica, ma sto pensando di trasferirmi altrove e desidererei un grande cambiamento.

    Mi trovo a camminare/andare in bicicletta nella zone periferica di una città, non saprei dire se inglese o italiana, tardo pomeriggio. Non avendo niente da fare, gironzolo senza meta, guardandomi intorno. Ad un certo punto, sento un pianoforte suonare e inizio a seguirne il suono, incuriosita, pensando di aver scovato un concertino da qualche parte.

    Entro nel cortile interno di un'abitazione ed urto delle campanelle in ottone appese ad un albero, facendone cadere due. L'albero è verde, ricoperto di campanelle che tintinnavano al vento, molto bello. Io ne rubo una e la metto in borsa; mi giro e vedo due anziane signore che placidamente chiacchierano sedute alla finestra. Temo che mi abbiano visto rubare, mi vergogno ma loro non mi guardano e continuano le chiacchiere.Sono anche tentata di prendere l'altra campanella a terra ma rinuncio ed esco.

    Ad un certo punto entro in un condominio, salgo fino al 2-3 piano e mi ritrovo in una classe di italiano per inglesi.Ritrovo gente che conosco e spiego all'insegnante di essere lì per caso, di essere italiana e quindi non interessata alla lezione.
    Nel frattempo il mio ex (inglese) entra nella stanza, felicemente, per unirsi alla lezione. Io sono estremamente stupita e lui, appena mi vede, cambia espressione come per fingersi triste e contrito.
    Litighiamo in italiano (che lui in realtà non parla) e io lo insulto davanti a tutti mandandolo a quel paese e dicendo che me ne sarei andata.

    Esco ed una ragazza che conobbi tempo fa mi segue giù per le scale, chiacchieriamo. Le dico quanto fosse strano che fossi arrivata proprio lì seguendo le note del piano e l'avessi trovata poi, scherzando, le dico di venire alle mie lezioni d'italiano e lei mi dà un tenero bacio sul collo. La cosa mi sorprende ma mi fa anche piacere.

    Mi accorgo però di aver dimenticato il mio maglione e la mia sciarpa in classe.
    Risalgo ma stavolta il soffitto sulle scale è talmente basso che devo salirle col collo piegato di lato, ridiamo della cosa con l'altra ragazza.

    La lezione intanto è cominciata, io mi aggiro cercando il maglione tra pile di maglioni, non lo trovo, faccio un gran casino aggirandomi tra gli studenti e disturbando la lezione.
    Rinuncio ed esco. Il maglione comunque era vecchio e infeltrito, grigio e fuori faceva abbastanza caldo.

    Alcuni riferimenti sono abbastanza diretti e comprensibili, altri un po' meno. Mi aiutate?

    Grazie =)

  2. #2
    L'avatar di claudia1976
    Data registrazione
    23-01-2005
    Residenza
    Lodi
    Messaggi
    455

    Riferimento: Campanelle e il suono di un piano lontano

    Lilith ho letto, ci rifletto e ti do feedback al più presto!
    "Nessuno teme l'Inquisizione spagnola" (tratto da "Sliding doors")

  3. #3
    L'avatar di claudia1976
    Data registrazione
    23-01-2005
    Residenza
    Lodi
    Messaggi
    455

    Riferimento: Campanelle e il suono di un piano lontano

    Lo riprendo passo passo Lilith...questo sogno è molto ricco, ci sono di certo altri significati che potrebbero essere esplorati ma provo a darti una possibile "spiegazione" alla luce delle due cose che dici sul tuo stato attuale:

    Mi trovo a camminare/andare in bicicletta nella zone periferica di una città, non saprei dire se inglese o italiana, tardo pomeriggio. Non avendo niente da fare, gironzolo senza meta, guardandomi intorno. Ad un certo punto, sento un pianoforte suonare e inizio a seguirne il suono, incuriosita, pensando di aver scovato un concertino da qualche parte.

    Questa parte del sogno sembra rappresentare il tuo stato di "sospensione attuale", ti stai muovendo ma senza una meta precisa (obiettivo). E' sera...il giorno sta per finire (siglatura/chiusura).
    Essendo una musicista nel tuo sogno ci sono diversi riferimenti a questo aspetto, infatti a un certo punto quello che attira l'attenzione è proprio la musica, ossia -ovviamente prendi con le pinze tutto, perché hai fornito pochissimi dati e faccio ipotesi, che poi solo tu potrai riadattare al tuo reale vissuto- ciò che ti smuove e che "ti fa sentire viva" e ti orienta nelle scelte anche nella veglia.

    Ti auguri infatti di trovare un concertino, ma lo scenario cambia:

    Entro nel cortile interno di un'abitazione ed urto delle campanelle in ottone appese ad un albero, facendone cadere due. L'albero è verde, ricoperto di campanelle che tintinnavano al vento, molto bello. Io ne rubo una e la metto in borsa; mi giro e vedo due anziane signore che placidamente chiacchierano sedute alla finestra. Temo che mi abbiano visto rubare, mi vergogno ma loro non mi guardano e continuano le chiacchiere.Sono anche tentata di prendere l'altra campanella** a terra ma rinuncio ed esco.

    Sembra essere questo albero ciò che produce musica.
    Il simbolo è positivo, l'albero è verde, forte e suona...potrebbe rappresentare proprio te! ( il verde simboleggia la maturazione le occasioni di crescita personale*...l'oro ha una valenza spiccatamente spirituale, inoltre suonano e tu studi musica, perciò sei una musicista)

    Le campanelle possono rappresentare tutte le esperienze, relazioni, e ciò che hai imparato che hai vissuto fino ad ora in Inghilterra.
    Cadono due campanelle, una la metti nella borsa (simbolicamente è qualcosa che porti con te) l'altra** vorresti, ma c'è qualcosa che ti impedisce di farlo e devi rinunciare.

    Qui si intersecano alcuni elementi, quello esplicito del sogno:
    - da una parte il timore di essere scoperta e i sentimenti di vergogna nel portare via qualcosa che "non è tuo", che sono rappresentati dal chiacchiericcio delle "comari" e la possibilità che ti abbiano vista;
    - quello implicito: la loro conversazione non è nemmeno disturbata dalla tua presenza...quindi o loro rappresentano la tua coscienza adulta, o, semplicemente, hai superato nella realtà la necessità di "approvazione sociale" per le tue scelte (di fatto l'albero ti rappresenta, quelle campanelle sono tue di diritto!, non stai rubando nulla! Per questo non ti "richiamano").


    Ad un certo punto entro in un condominio, salgo fino al 2-3 piano e mi ritrovo in una classe di italiano per inglesi. Ritrovo gente che conosco e spiego all'insegnante di essere lì per caso, di essere italiana e quindi non interessata alla lezione.

    Questo è un modo per rielaborare il tuo vissuto in Inghilterra...e che non hai bisogno di altre lezioni*/ossia altre esperienze in questo luogo..in quanto italiana


    Nel frattempo il mio ex (inglese) entra nella stanza, felicemente, per unirsi alla lezione. Io sono estremamente stupita e lui, appena mi vede, cambia espressione come per fingersi triste e contrito.
    Litighiamo in italiano (che lui in realtà non parla) e io lo insulto davanti a tutti mandandolo a quel paese e dicendo che me ne sarei andata***.

    Questa è una rielaborazione del tuo vissuto emotivo per la chiusura della relazione, dato che lui non parla la ns lingua, avevi necessità di "dirgliene quattro" e chiarirti con lui "nel tuo territorio", simboleggiato nel tuo sogno dalla classe di persone che conosci e dal ns idioma, e di fatto il tuo inconscio fa una "siglatura", perché è come se ti comunicasse che "vi siete detti tutto!" e allo stesso tempo, dato che forse lui non è al corrente del tuo desiderio di partire vorresti "informarlo".
    E lo lasci "lì"** nella stanza della lezione.

    (Le espressioni emotive, lui prima felice, poi triste, e tu prima stupita e poi irosa sarebbero più facilmente "leggibili" avendo più dettagli, ma non voglio far troppe supposizioni..)


    Esco ed una ragazza che conobbi tempo fa mi segue giù per le scale, chiacchieriamo. Le dico quanto fosse strano che fossi arrivata proprio lì seguendo le note del piano e l'avessi trovata poi, scherzando, le dico di venire alle mie lezioni d'italiano e lei mi dà un tenero bacio sul collo. La cosa mi sorprende ma mi fa anche piacere.

    Lei è il tuo alter ego psicologico, "la nuova te", (infatti era lì ma ti segue!) quella che sei diventata a seguito di queste esperienze (l'hai trovata seguendo le note del piano / la musica...), scherzando le dici di venire alle tue (!) lezioni di italiano (siccome è il tuo alter ego probabilmente queste lezioni non le servono...e comunque sta lasciando questo posto come a dire: on ho necessità di apprendere atro!)
    Il bacio è un'altra siglatura: sei in pace e in armonia con te stessa.


    Mi accorgo però di aver dimenticato il mio maglione e la mia sciarpa in classe**.
    Risalgo ma stavolta il soffitto sulle scale è talmente basso che devo salirle col collo piegato di lato, ridiamo della cosa con l'altra ragazza.
    La lezione intanto è cominciata, io mi aggiro cercando il maglione tra pile di maglioni, non lo trovo, faccio un gran casino aggirandomi tra gli studenti e disturbando la lezione.
    Rinuncio ed esco. Il maglione comunque era vecchio e infeltrito, grigio e fuori faceva abbastanza caldo

    Ancora il tema del "lasciarsi qualcosa alle spalle", ma che si trova in un posto che per te non è più agevole raggiungere (devi piegare il collo...è il soffitto più basso o tu sei diventata + alta/cresciuta?)
    Torni in classe ma in qualche modo "disturbi", perciò di fatto è un modo come un altro di "sentirsi fuori posto" non a proprio agio", tanto che rinunci e tutto sommato, rifletti che il maglione, si è tuo ma non ti serve...è grigio, infeltrito e fuori fa caldo (quindi non solo come oggetto non ti sarebbe stato utile, ma sarebbe stato una zavorra... (il grigio rappresenta l'ansia, l'incapacità di andare avanti, i dubbi...)

    *,**, ***: ho segnato per farti notare simbologie similari e parallelismi.



    Riassumendo: hai fatto tante belle esperienze seguendo la passione per la musica, che ti hanno fatto diventare quella che sei oggi e ti piace.
    Non hai ancora chiari i tuoi obiettivi o la tua meta al momento, ma di fatto la musica potrebbe essere la chiave di tutto (è un leitmotiv sia nella vita che nella tua psiche e spiritualità, quando la segui tutto sommato arrivi sempre a te stessa: l'albero, l'altra ragazza).

    Questo sogno è molto bello, introspettivo e profondamente esaustivo delle tue risorse ed esigenze, perché si sentono forti la tua emotività (provi tanti e vari sentimenti nel sogno) le tue rappresentazioni di te stessa.
    Sono siglature, cerchi che si chiudono, perché è arrivato il momento di lasciare indietro qualcosa -pur se per te importante- (ben tre elementi: la campanella/esperienza, il tuo ex, il maglione/protezione e zavorra) e la tua psiche ti sta aiutando a finalizzare il tutto perché ti sta dicendo "è ora di chiudere questi capitoli, lascia indietro ciò che non ti occorre e di fatto davvero non ti serve, porta con te ciò che puoi e fanne tesoro" (la campanella esperienza che raccogli).

    Non mi è chiaro perché ti sei svegliata turbata...comunque chissà forse ad oggi hai già deciso quale "grande cambiamento" che anelavi, in realtà attuare

    Fammi sapere!!!
    Ultima modifica di claudia1976 : 20-08-2015 alle ore 17.28.27
    "Nessuno teme l'Inquisizione spagnola" (tratto da "Sliding doors")

Privacy Policy