• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    08-01-2013
    Messaggi
    71

    Media dei Voti e Percorso post-laurea in Neuroscienze

    Magari sarà un pochino off-topic, però posto qui poiché sicuramente ci sarà qualche dottorando, tirocinante, emigrato all'estero, o qualunque altro tipo di atleta post-laurea (in ambito neuroscientifico).

    La domanda è semplice:
    La media con cui esci dalla specialistica grava sulle possibilità di:
    - tirocinio all'estero con Borsa di Studio
    - dottorato in qualsivoglia ateneo
    - ogni altro concorso post-laurea
    ???

    Mi sono preoccupato proprio oggi a seguito di un esame odioso che mi ha abbassato di qualche punto la media. Non sono un fanatico della media universitaria e non lo sono mai stato, però temo, e non ne sono sicuro, sia indispensabile ahimè per accedere a vari settori.

    Grazie a voi per la disponibilità.

  2. #2
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Riferimento: Media dei Voti e Percorso post-laurea in Neuroscienze

    La media fa punteggio nei concorsi pubblici ... ma dato che i concorsi pubblici sono spesso e volentieri "pilotati"... è quasi inutile concorrere.. generalmente fanno un concorso per un posto di psicologo a cui concorrono 6mila persone con curricula lunghi 30 pagine.. e alla fine quello che entra guarda caso... o vi lavora già dentro o ha agganci di vario tipo... succede spesso così e diciamo che ci sono non poche ombre sui criteri di selezione reali dei concorsi pubblici.. quindi ecco... direi che tanto vale non prestarci troppa attenzione...
    Non viene tenuta in considerazione per i tirocini.. o almeno magari potrebbero guardarla ma ufficialmente non ne tengono di conto.. Per le borse di studio credo di si insieme alla fascia di reddito ma i tirocini post lauream non prevedono mai borse... magari se fai dei tirocini tipo il progetto leonardo e simili forse si..
    Ped il dottorato anche lì è un punteggio ma secondo me basta avere un buon punteggio.. almeno 105.. non è necessario il 110 e lode per forza e direi che più importante ancora è avere un docente sponsor che ti faccia fare il dottorato per cui il concorso diventa un proforma (come succede molto spesso).
    Ovviamente il voto di laurea è un valore che rientra nelle graduatorie per molti concorsi... ma date le possibilità. soprattutto per i concorsi nel pubblico.. ma date anche le scarsissime possibilità quasi più dello 0 per cento.. conviene finire prima che finire dopo con il massimo...
    Ai colloqui di lavoro del voto non importa a nessuno.. e anzi preferiscono generalmente una persona che finisce in pari anche con un voto discreto o non alto.. che una con 110 e lode ma laureata in 10 anni... quindi fregatene dei voti e punta al traguardo

  3. #3
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    08-01-2013
    Messaggi
    71

    Riferimento: Media dei Voti e Percorso post-laurea in Neuroscienze

    Grazie Duccio. Mi premeva avere una ulteriore informazione. Si può concorrere per il Dottorato di ricerca solo se si è fatto il tirocinio post-laurea e ci si è iscritti all'albo? Tu personalmente conosci dottorandi non iscritti all'albo? Di diventare "psicologo" a me non interessa, vorrei perdere il minor tempo possibile e dedicarmi ad ottenere un dottorato. Quindi meno cose dopo la laurea devo fare e meglio è. Grazie.

  4. #4
    Partecipante Leggendario L'avatar di Lyanne
    Data registrazione
    16-06-2007
    Residenza
    vivo a Genova
    Messaggi
    2,170

    Riferimento: Media dei Voti e Percorso post-laurea in Neuroscienze

    Ciao,
    non credo c'entri nulla l'iscrizione all'albo, dal momento che si può essere laureati in una disciplina e non avere intenzione di esercitare la professione ma essere interessati alla ricerca, come mi pare sia il tuo caso. Pertanto anche il discorso del tirocinio segue questa linea (essendo tirocinio professionalizzante per l'esercizio della professione): si può partecipare al concorso per il dottorato anche se il tirocinio non è stato svolto o non è stato ancora terminato. Comunque conviene leggere bene il bando dell'Università presso la quale si intende presentare la domanda. E' inoltre possibile che nel bando ci sia un punto riguardante la possibilità di accedere al concorso anche se non si è ancora conseguita la laurea, con l'indicazione del termine entro il quale deve essere conseguita, che non deve essere troppo in là (ad es. ottobre se il termine per l'invio della documentazione è settembre e le prove sono a novembre).
    Ultima modifica di Lyanne : 18-07-2015 alle ore 11.25.29

  5. #5
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    08-01-2013
    Messaggi
    71

    Riferimento: Media dei Voti e Percorso post-laurea in Neuroscienze

    Citazione Originalmente inviato da Lyanne Visualizza messaggio
    Ciao,
    non credo c'entri nulla l'iscrizione all'albo, dal momento che si può essere laureati in una disciplina e non avere intenzione di esercitare la professione ma essere interessati alla ricerca, come mi pare sia il tuo caso. Pertanto anche il discorso del tirocinio segue questa linea (essendo tirocinio professionalizzante per l'esercizio della professione): si può partecipare al concorso per il dottorato anche se il tirocinio non è stato svolto o non è stato ancora terminato. Comunque conviene leggere bene il bando dell'Università presso la quale si intende presentare la domanda. E' inoltre possibile che nel bando ci sia un punto riguardante la possibilità di accedere al concorso anche se non si è ancora conseguita la laurea, con l'indicazione del termine entro il quale deve essere conseguita, che non deve essere troppo in là (ad es. ottobre se il termine per l'invio della documentazione è settembre e le prove sono a novembre).
    Ciao Lyanne, grazie della risposta. Quindi potresti confermare che il tirocinio non è d'obbligo dopo il conseguimento della laurea, e che è a discrezione dello studente laurato cominciare un siffatto percorso professionalizzante? Oppure può dipendere dall'università?

  6. #6
    Partecipante Leggendario L'avatar di Lyanne
    Data registrazione
    16-06-2007
    Residenza
    vivo a Genova
    Messaggi
    2,170

    Riferimento: Media dei Voti e Percorso post-laurea in Neuroscienze

    Il tirocinio professionalizzante e il superamento dell'Esame di Stato sono necessari (e quindi obbligatori) per l'esercizio della professione di psicologo.
    Ultima modifica di Lyanne : 18-07-2015 alle ore 15.32.06

  7. #7
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Riferimento: Media dei Voti e Percorso post-laurea in Neuroscienze

    Citazione Originalmente inviato da IoSonoMarco Visualizza messaggio
    Grazie Duccio. Mi premeva avere una ulteriore informazione. Si può concorrere per il Dottorato di ricerca solo se si è fatto il tirocinio post-laurea e ci si è iscritti all'albo? Tu personalmente conosci dottorandi non iscritti all'albo? Di diventare "psicologo" a me non interessa, vorrei perdere il minor tempo possibile e dedicarmi ad ottenere un dottorato. Quindi meno cose dopo la laurea devo fare e meglio è. Grazie.
    Certo che puoi farlo, ci sono fior fior di docenti universitari che hanno fatto psicologia, dottorato e insegnano... non sono abilitati ...possono o meno aver fatto il tirocinio ed esame di stato... ma non si sono mai iscritti all'albo oppure non essendo di loro interesse il lavoro da psicologo... semplicemente avevano interesse alla carriera accademica o ad un lavoro da ricercatore e quindi non hanno preso l'abilitazione.. che comunque comporta una tassa annuale quindi se non vuoi fare lo psicologo puoi evitare di iscriverti.

Privacy Policy