• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5
  1. #1

    Psicologo in clinica privata

    Salve a tutti.
    Desideravo chiedere se per uno psicologo che NON sia anche psicoterapeuta sia possibile lavorare presso case di cure private, ospedali privati accreditati etc. o se sia necessario essere in possesso della specializzazione in psicoterapia come avviene nel pubblico.

    Ovviamente parlo di uno psicologo che fornisca prestazioni di consulenza, valutazione e sostegno, non psicoterapie! Insomma, è un quesito di natura soltanto "legale" sui titoli in nostro possesso.

    Grazie!

  2. #2
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Riferimento: Psicologo in clinica privata

    Interessante quesito... Non conosco la realtà della sanità privata e non ho idea di quali regole abbia... quello che è certo è che per uno psicologo senza scuola di psicoterapia non ci sarebbero problemi per lavorare in ospedale dato che in ospedale si fa soprattutto sostegno, cure palliative e cose di questo tipo.. quindi direi che il lavoro dello psicologo in ospedale è proprio non "psicoterapeutico" in senso stretto ma soprattutto di tipo supportivo su molti aspetti... quindi il fatto che nei bandi pubblici richiedano la scuola è secondo me proprio una questione di "scrematura" di partenza ma del tutto arbitraria... Per il resto sul fatto che lo psicologo curi/non curi, faccia terapia non faccia terapia (come intervento sulla psicopatologia) è questione aperta, non delimitata giuridicamente e in una zona di ombra che fa si che chi ha le competenze adatte lo faccia e chi non le abbia non le faccia...
    Detto questo vedo spesso centri medici e anche cliniche private... non ho la minima idea di come vengano "reclutati" medici e psicologi quindi per curiosità sarebbe interessante capirlo...

  3. #3
    L'avatar di crissangel
    Data registrazione
    11-09-2006
    Residenza
    Veneto [behind an unbreakable window]
    Messaggi
    2,889
    Blog Entries
    4

    Riferimento: Psicologo in clinica privata

    Citazione Originalmente inviato da Assoluti Visualizza messaggio
    Salve a tutti.
    Desideravo chiedere se per uno psicologo che NON sia anche psicoterapeuta sia possibile lavorare presso case di cure private, ospedali privati accreditati etc. o se sia necessario essere in possesso della specializzazione in psicoterapia come avviene nel pubblico.

    Ovviamente parlo di uno psicologo che fornisca prestazioni di consulenza, valutazione e sostegno, non psicoterapie! Insomma, è un quesito di natura soltanto "legale" sui titoli in nostro possesso.

    Grazie!
    Ciao Assoluti

    Si, si può lavorare in cliniche private (o private convenzionate) anche senza la specializzazione, come lo si può fare anche nel servizio pubblico. Certo, per poter diventare un dipendente a tempo indeterminato, le famose qualifiche di "dirigente psicologo" devi avere la specializzazione in psicoterapia presso una Scuola privata con riconoscimento ministeriale o specializzazione presso Scuola pubblica. Ma i concorsi in questo senso sono pochissimi, ce ne sono in maggior numero per quanto riguarda i contratti a tempo determinato a regime libero professionale o sotto forma di borse di studio...in questo caso non sei un dipendente strutturato, ma hai la possibilità di entrare e farti un bel po' di esperienza e i requisiti dipendono dal bando: spesso non richiedono la specializzazione in psicoterapia poichè l'assunzione è vincolata a specifici progetti che con la psicoterapia non hanno molto a che fare. Le borse di studio poi hanno anche un vincolo di età, in alcune delle realtà che conosco pongono il limite di 32 anni di età, quindi non è affatto detto che uno a 32 anni sia già terapeuta...e in ogni caso il contratto sotto forma di borsa implica che tu sia beneficiario di una quota per poterti formare all'interno dell'ulss (poi i borsisti sono spesso quelli che lavorano più di tutti e con mansioni anche da psicologo strutturato, ma meglio lasciar perdere, si aprirebbe un mondo...).

    Strutture e Ospedali privati convenzionati importanti emettono bandi di questo genere (più o meno trasparenti), anche in ambiti specifici come per esempio progetti di valutazione e riabilitazione neuropsicologica a favore di pazienti affetti da una particolare patologia. Io per esempio nel 2008 ho lavorato per un anno in un centro riabilitativo extra ospedaliero con una borsa comandata: avevo vinto un concorso in un Ente che mi ha mandato a svolgere l'incarico in un altro con esso gemellato per portare avanti il progetto per cui la borsa era stata erogata. Conosco diversi colleghi che hanno iniziato così e che poi sono rimasti in struttura a tempo indeterminato...poi si sono anche specializzati, ma quella è stata una scelta loro.
    Anni fa qualcuno si è inserito inviando una lettera di presentazione con cv e magari anche un progetto da sottoporre all'attenzione della Direzione Generale...oggi questa modalità la vedo molto dura: il Servizio Pubblico ha l'obbligo della trasparenza e ogni contratto, di qualsiasi tipologia, deve passare per un concorso o una selezione, a meno che non si tratti di contratti di consulenza dove viene scelto un esperto, di cui siano noti i titoli e la pluriennale esperienza nel campo, per incarichi specifici, tipo supervisionare l'intero staff di una Unità Operativa. Anche nel privato ad oggi non è molto diverso. Un altro esempio possono essere le case di riposo private, che come per le pubbliche necessitano di avere uno psicologo in pianta stabile a tempo pieno (36 ore) ogni 120 ospiti (con monte ore a scalare se gli ospiti sono di meno) e tra i requisiti non è richiesta la specializzazione

    Quindi, in sintesi, la risposta alla tua domanda è si...ma dipende sempre da due fattori: SE cercano e COSA cercano.
    Sei un professionista? Servizio Supervisioni e E-book per professionisti

    Per la tua formazione post laurea, dai un'occhiata alle proposte di Opsonline:
    Corsi d'aula
    Corsi on line
    Webinar

    Regolamento Forum



    Innanzitutto, l'uomo normale è solo un'astrazione

  4. #4
    Partecipante L'avatar di rosaria310
    Data registrazione
    10-03-2008
    Messaggi
    54

    Riferimento: Psicologo in clinica privata

    Certo che è possibile lavorare in cliniche private essendo psicologo non specializzato. Non dimentichiamo che il lavoro dello psicologo rientra nelle prestazioni sanitarie dunque si può lavorare tranquillamente nelle cliniche, senza ovviamente proporsi come psicoterapeuta.

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di qualcosadiblu
    Data registrazione
    20-01-2005
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    133

    Riferimento: Psicologo in clinica privata

    sì, certo che basta anche solo essere psicologi. Io ho lavorato per quattro anni in una clinica psichiatrica privata e sono entrata come specializzanda. Ma le mansioni che mi sono state affidate non presupponevano infatti una specializzazione (del resto come avrei potuto visto che io mi stavo formando?).Io mi occupavo infatti di psicodiagnosi e di attività riabilitative di vario tipo.
    Anche gli altri colleghi erano nelle mie condizioni e comunque non era stato esplicitato il titolo di psicoterapeuta.



    Dr.ssa Francesca Orlando
    Psicologa Psicoterapeuta

Privacy Policy