• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 15
  1. #1

    negazione delle emozioni, sentimenti, pulsioni

    Molto brevemente: soffro di disturbo di personalita ossessivo compulsivo, quindi fin ora ho sempre negato ogni emozione o semtimemto ritenendoli sempre e comunque errati, qualcosa di sbagliato. Naturalmemte tra questi rientrano ogni emozione legato alle pulsioni sesssuali. Sono seguito sia da un neurologo che da un terapeuta.sono uno studente di medicina. Sarei imteressato a testi che riguardano questo argomemto. Da quanto ho capito fin ora dovro divemtare un po pschiatra, psicoterapeuta e a quanto pare sessuologo per capire e risolvere il mio problema. Tuttii consigli sonben accetti scusate ma acrivo dal celll!!! Se non sono stato aabbastanza chiaro ditemi . Sono disponibile per maggiori info in privato per chi fosse interessato.

  2. #2
    L'avatar di claudia1976
    Data registrazione
    23-01-2005
    Residenza
    Lodi
    Messaggi
    455

    Riferimento: negazione delle emozioni, sentimenti, pulsioni

    Salve, nella sua condizione ed essendo lei seguito da un collega, Le consiglio di chiedere al collega quali testi sia per lei meglio indicato leggere...ammesso ve ne siano, poiché da quanto scrive vuole fare un po' da "autodidatta"...è lodevole che voglia interessarsi della sua patologia per capirsi e conoscersi meglio, dall'altra parte sminuisce il nostro lavoro che ci costa anni di studi dicendo che deve fare "un po' il terapeuta un po' il sessuologo" come se fosse lo stesso che spazzare per terra (cosa che notoriamente non richiede preparazione alcuna, con tutto il rispetto per gli addetti alle pulizie).

    E' come se io le chiedessi un testo di medicina perché spesso soffro di rinite e allora mi voglio curare da sola (come non esistesse un professionista otorino laringoiatra cui possa rivolgermi).

    Dobbiamo essere sì comprensivi noi Psicologi, ma non è che siamo stupidi...può rivolgersi a un ns collega nella sua zona, che sia anche psicoterapeuta con esperienza di DOC e specializzato anche in sessuologia, sono certa che esistano dei colleghi con le specializzazioni a lei necessarie.(cioè e scusi se poco 14-15 anni di studi complessivamente)

    Mi perdoni ma ritengo questa richiesta così formulata non poco sminuente, inoltre lei stesso se ritenesse il problema importante non avrebbe scritto di fretta, dal cellulare, ma avrebbe preso del tempo per esporre la sua situazione...

    Scusi la franchezza Dottore.

    Cordialità
    "Nessuno teme l'Inquisizione spagnola" (tratto da "Sliding doors")

  3. #3

    Riferimento: negazione delle emozioni, sentimenti, pulsioni

    Come darle torto? Esatto l ultima cosa per cui volevo passare era un ' paziente che soffre di rinite' che chiede al dottore ( conpiu di 10 anni di studi alle spalle ) un 'libro' su cui studiare la propria malattia e curarsi da solo. Infatti da futuro medico capisco molto bene l errore di fondo. Cerchero di essere giustamente piu chiaro : è come se lo stesso paziente, assolutamente senza volersi sostituire al medico, gli chiedesse dei testi scientifici di ottimo livello, quindi evitando di andare su wikipedia o altre fonti non affidabili ( questo lo ritengo un grave errore), per informarsi sulla propria malattia, le cause, complicanze possibili ecc... in questo caso ad es. Consiglierei col partire da un testo di anatomia ecc ecc.... spero di essere stato piu chiaro. La ringrazio della suo puntuale e franca risposta. Riformulo la mia domanda in modo chiaro e semplice: se volessi avvicinarmi al mondo della sessuologia quali sarebbero i testi consigliati? Per essere ancora piu chiaro le domamde a cui sto cercando di dare una risposta sono : in che modo le leggi morali, sociali ecc regolano le nostre pulsioni sessuali? Modificando queste leggi che ci imponiamo possiamo modificare la n8stra sessualità? La ringrazio ancora per la disponibilità.

  4. #4

    Riferimento: negazione delle emozioni, sentimenti, pulsioni

    Anzi cogliendo l occasione queste ultime 2 domande le rivolgo a lei se vuole rispondermi personalmente. Grazie o inviarmi su altre discussioni che trattano gia questo argomento.

  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di Morgana-z
    Data registrazione
    27-01-2008
    Residenza
    nella terra in cui lo scirocco scompiglia i capelli e arruffa i pensieri
    Messaggi
    7,777
    Blog Entries
    128

    Riferimento: negazione delle emozioni, sentimenti, pulsioni

    Salve, vorrei esprimere una mia opinione a riguardo.
    Sebbene le questioni del DOC e della rinite possano ottimamente servire da esempi comparativi, nel momento in cui si soffre di un disturbo dell'area psichica, conoscere il disturbo e le sue manifestazioni (leggendo e documentandosi sui testi) serve sì, ma fino ad un certo punto.
    Potrebbe scoprire le caratteristiche, tempi e manifestazioni della cosa che la fa star male, risvolti sulla vita personale e terapie consigliate, ma nessuno di questi libri potrebbe mai spiegarle come mai lei ha sviluppato questi quadri sintomatici, come mai questa combinazione e con certi risvolti sulla sua vita.
    In questo caso infatti, lei stesso diventa "il libro su cui leggere queste informazioni", e facendosi aiutare da uno specialista, e aprendosi con fiducia, potrà diventare co-ricercatore di se stesso. Lei non è una collezione di sintomi, ma una persona con dei disturbi.
    Nessun altro, se non lei quando si metterà in gioco in una psicoterapia (molto probabilmente supportata farmacologicamente) potrà avere la chiave di lettura per arrivare a scoprire tutto ciò che la riguarda.
    Buon lavoro.
    Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi era entrato.
    (Haruki Murakami)

  6. #6

    Riferimento: negazione delle emozioni, sentimenti, pulsioni

    Grazie anche della sua risposta. Sono gia seguito da un neurologo per quanto rigurda i farmaci e da uno psiterapeuta. I punti chiave che ha elencato li sto affrontando in terapia esattamente nel modo da lei indicato quindi completa apertura e fiducia nel terapeuta. Come ben saprà è differente il 'classico' DOC dal disturbo ossessivo-compulsivo di personalità. Ora le faccio un esempio per farle capire la strada che sto cercando di percorrere perché mi sembra stia risultando utile : rimanendo in tema rimarrò sul valore delle emozioni : esattamente come da manuale anche io negavo la loro utilità, cercando in ogni modo di reprimerle. Leggendo su un manuale : "lo psicoterapeuta deve aiutare il paziente con DPOC a capire che le emozioni sono normali funzioni del pensiero." Automaticamente ho capito di sbagliare su quel punto mentre il mio psicanalista cercava di farmelo capire da piu di un mese macontinuavo a negare la cosa. Probabilmente non l avrei capito manco se mi avesse urlato in faccia : sei malato hai precisamente questo disturbo e esattamente come tutti gli altri fai questo errore!!!

  7. #7

    Riferimento: negazione delle emozioni, sentimenti, pulsioni

    Per tornare alla sua risposta non crede che questa ricerca, spiegata molto bene dalle sue parole, assieme a un terapeuta che cm le ho detto sto gia facendo, non possa risultare piu utile e fruttuosa conoscendo il sigmificato di termini come io, super-io, eso la definizione di vergogna, di atteggiamento, pulsione, ossessione, comportamento e i loro rapporti?
    Dall alto della mia ignoranza le domando: non pensa che un paziente con la renite possa guarire anche non sapendo cosa sia il naso e seguendo esclusivamente le istruzioni del medico (che certo non gli spiegara cose il naso) mentre un paziente con un disturbo di personalità non possa guarire senza sapere cosa sia almeno la personalità e allo stesso modo il terapeuta non gli spieghera cosela personalità. Quindi tra i due percorsi quello che inevitabilmente comprende un percorso di acquisizione di strumenti per conoscere se stessi sia il mio.

    Grazie ogni consiglio è ben accetto.
    Ultima modifica di la leggenfa : 15-12-2014 alle ore 19.05.09

  8. #8
    Postatore Epico L'avatar di Morgana-z
    Data registrazione
    27-01-2008
    Residenza
    nella terra in cui lo scirocco scompiglia i capelli e arruffa i pensieri
    Messaggi
    7,777
    Blog Entries
    128

    Riferimento: negazione delle emozioni, sentimenti, pulsioni

    La terapia le servirà per acquisire strumenti, la lettura dei libri le permetterà di pensare di avere il controllo sui suoi disturbi.
    Una volta ho fatto un'intero colloquio sulla teoria di Freud, ma d8venne un momento speculativo piuttosto che di lavoro psicoanalitico. Ma a quel paziente piaceva molto conoscere e ragionare, a prescindere.
    Molti pazienti, a dire il vero, migliorano senza avere conoscenze dei concetti della psicologia, ma diventando profondamente consapevoli dei propri processi psichici e dinamiche. Poi è anche vero che ogmi binomio paziente e terapeuta è sempre unico....e il percorso può servirsi di molteplici strumenti. Alla prossima!
    Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi era entrato.
    (Haruki Murakami)

  9. #9

    Riferimento: negazione delle emozioni, sentimenti, pulsioni

    Citazione Originalmente inviato da Morgana-z Visualizza messaggio
    La terapia le servirà per acquisire strumenti, la lettura dei libri le permetterà di pensare di avere il controllo sui suoi disturbi.
    Una volta ho fatto un'intero colloquio sulla teoria di Freud, ma d8venne un momento speculativo piuttosto che di lavoro psicoanalitico. Ma a quel paziente piaceva molto conoscere e ragionare, a prescindere!
    Grazie ne terrò conto cmq non mi è mai capitato di togliere tempo alla psicoanalisi, questo lavoro lo faccio personalmente, e se trovo qualche termine o meccanismo che ritengo utile lo utilizzo o lo paragono alla mia situazione spiegando da dove sono partito. Ritornando al fatto che studio medicina e ho una mezza idea di fare lo psichiatra capirete che a prescindere sono temi che mi interessano quindi troverò in un altro modo testi e materiale utili a questo scopo. Grazie ancora.

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di Morgana-z
    Data registrazione
    27-01-2008
    Residenza
    nella terra in cui lo scirocco scompiglia i capelli e arruffa i pensieri
    Messaggi
    7,777
    Blog Entries
    128

    Riferimento: negazione delle emozioni, sentimenti, pulsioni

    Credo ci sia un'incomprensione. Nè io nè claudia 1976 stiamo rifiutando di rispondere alla richiesta di testi sulla sua questione come se volessimo dare poca importanza alla richiesta. Stavamo semplicemente proponendo un'altra prospettiva. Ribadisco quanto ha detto la mia collega moderatrice, e cioè che gli specialisti che la seguono sapranno benissimo consigliarle dei testi specifici, se ne fa espressa richiesta.
    Per il resto, il mio augurio è di perseguire tutti i traguardi che desidera. Mi permetto, in ultimo, di dire una cosa che altre volte ho detto agli studenti di psicologia qui nel forum e fuori: se la motivazione di diventare psicologo è di autocura, o di "salvezza" di se stessi, di chi amiamo o di tutti coloro che soffrono, forse è il caso di fermarsi. Nessuno ha il potere di salvare nessuno che non voglia essere salvato. Non possiamo aiutare nessuno senza la sua estrema collaborazione. E questo, in realtà, vale per tutte le professioni sanitarie. E' un pensiero chiaramente provocatorio, e spero lo prenda per quello che è, ossia un pungiglione.
    Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi era entrato.
    (Haruki Murakami)

  11. #11

    Riferimento: negazione delle emozioni, sentimenti, pulsioni

    A quanto pare tutto quello che esce dalla bocca di un terapeuta non è altro che un pungiglione comunque in effetti quello per cui ero venuto qua era proprio una brutale lista di testi per avvicinarsi alla sessuologia e cercare una risposta proprio a quelle domande circa il rapporto tra leggi morali e ' visione del sesso' che abbiamo. Da qui a salvare il mondo o salvare me ne passa capisco cmq che si riferiva a un discorso piu generale. Grazie ancora proseguiro la mia ricerca in qualche altro modo.

  12. #12
    L'avatar di claudia1976
    Data registrazione
    23-01-2005
    Residenza
    Lodi
    Messaggi
    455

    Riferimento: negazione delle emozioni, sentimenti, pulsioni

    Buongiorno, scusi il ritardo nel rispondere (ringrazio anche la collega che è intervenuta).
    Non è possibile fornire "una lista brutale di testi", per quanto riguarda la sessuologia, penso abbia lei gli strumenti per comprendere motivazioni e limiti (per esempio in librerie dedicate alla Psicologia, occorre mostrare il tesserino dell'ordine per acquistare i test...) però dato che lei parla di emozioni, pulsioni i eccetera, voglio consiliare qualcosa di divulgativo e allo stesso tempo che Le possa essere utile:
    Intelligenza Emotiva di Daniel Goleman, prima di tutto, c'è anche una parte che parla dei processi fisiologici e cerebrali, che senza dubbio sarà nelle sue corde.

    Non è conoscendo poi i termini di io es e super-io che potrà "risolvere", dato che questa ricerca di risposte sembra essere perfettamente in linea con i suoi tratti di personalità (...difficoltà a delegare ed a cooperare)

    Per la sessuologia le consiglio comunque di leggere testi -sempre divulgativi- di Willy Pasini, dove spesso viene fatta anche un'analisi sociale dei cambiamenti nel corso de tempo (per esempio in "Uomini da amare"...)

    Conoscere se stessi non è possibile farlo leggendo libri altrui, ma ponendo a se stessi delle domande...e mi creda le persone cercano risposte fuori da sè, quando invece le hanno DENTRO di sè.

    Le consiglio comunque vivamente Intelligenza Emotiva di Daniel Goleman, prima di tutto.
    "Nessuno teme l'Inquisizione spagnola" (tratto da "Sliding doors")

  13. #13

    Riferimento: negazione delle emozioni, sentimenti, pulsioni

    Grazie della completezza e chiarezza della risposta e dell indicazione del testo. Non so se si capisce ma diciamo che leggerò questo testo e altri appunto per cercare le domande da pormi piu che le risposte... ad esempio la domanda da cui parto tra rapporto tra 'leggi morali' e 'visione del sesso'la vedo escusivamente come una domanda teorica da cui partire poi per cercare di capire quanto queste leggi hanno importanza su questo fatto o mi dovrò interrogare su qualcos altro che ancora non ho in mente ma che magari semplicemente leggendo un termine o una frase mi darà uno spunto nuovo e interessante Da affrontare poi con il terapeuta.



    per quanto riguarda il : "corrisponde alla sua personalità". Diciamo che anche questo è un lavoro che faccio quotidianamente cioè cercare di capire dove i miei atteggiamemti sfociano nel 'disadattivo' o no. Quindi naturalmemte anche questa 'ricerca di informazioni' cerco di tenerla sulla giusta via. Ad esempio come ha sottolineato il mio errore nel dire di dover essere un po' dottore, terapeuta e sessuologo pensi che la prima volta che ho letto qualcosa sul mio disturbo mi ha colpito come era descritto esattamente la insensata ricerca della perfezione e nel conseguente porsi obiettivi irragionevolmemte alti. Ecco appena finito di leggere questo la prima cosa ho pensato è stata : leggere questo manuale di psichiatria è stato utile, come MINIMO adesso devo studiare OGNI testo esistente di psichiatriae psicologia e diventare il MIGLIOR PSICHIATRA E PSICOLOGO DEL MONDO. Anche per questo c'è il mio terapeuta anche se apprezzo tutti i consigli che lei e la sua collega mi avete dato.grazie ancora.
    Ultima modifica di la leggenfa : 18-12-2014 alle ore 03.00.29

  14. #14
    Postatore Epico L'avatar di Morgana-z
    Data registrazione
    27-01-2008
    Residenza
    nella terra in cui lo scirocco scompiglia i capelli e arruffa i pensieri
    Messaggi
    7,777
    Blog Entries
    128

    Riferimento: negazione delle emozioni, sentimenti, pulsioni

    Nel primo post ha scritto "finora ho sempre negato ogni emozione, sentimento, pulsione....".
    E' ammirevole cercare di comprendere cosa ci fa stare male, ma la sua ricerca bibliografica si attesta nell'ambito della performance, non della messa in discussione. Della competenza, non dell'elaborazione dell'esperienza. Della razionalizzazione, non del recupero delle emozioni.
    Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi era entrato.
    (Haruki Murakami)

  15. #15

    Riferimento: negazione delle emozioni, sentimenti, pulsioni

    Citazione Originalmente inviato da Morgana-z Visualizza messaggio
    Della competenza, non dell'elaborazione dell'esperienza. Della razionalizzazione, non del recupero delle emozioni.

    Non so se ho compreso bene questa risposta però credo che sia esattamente quello che intendo cioè la mia ricerca di testi verte su competenze quindi acquisire 'strumenti' poi da utilizzare anche da solo ma soprattutto in terapia, magari anche in forma sbagliata ma finora questi 'strumenti' ( per lo piu semplici meccanismi o anche solo termini) mi hanno aiutato a dare importanza a cose che prima tralasciavo jn terapia o che accennavo e basta.

Privacy Policy