• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4
  1. #1

    Omosessualità e genitori

    Spesso si sente parlare dell'omosessuale con un passato caratterizzato dalla presenza "invadente" della madre e dalla contemporanea assenza del padre.
    Si tratta di uno stereotipo o ha qualche fondamento questa immagine?

  2. #2
    L'avatar di claudia1976
    Data registrazione
    23-01-2005
    Residenza
    Lodi
    Messaggi
    455

    Riferimento: Omosessualità e genitori

    Nella pratica personale ho riscontrato talvolta questo binomio: assenza del padre / figura della madre più forte rispetto a quella del padre /figura del padre invisa od ostile (ossia da prendere a modello -il punto è più il "modellamento", qualcun da imitare, di cui essere specchio, che l'assenza).

    Però in realtà questo modella più il modo di essere che l'orientamento e il gusto sessuale.

    I fattori che possono incidere sono variabili (come anche è possibile che il papà "debole", sia in realtà esso stesso omosessuale?)

    Non so se siano state fatte ricerche o statistiche in merito, ricordiamoci sempre che la sessuologia è nata da meno di mezzo secolo (ahi noi...), non sono specializzata sulle tematiche LGBT, se può interessarti comunque trovi sicuramente delle fonti di approfondimento...

    Come ciascuno di noi sviluppa dei tratti caratteriali in combinazione al proprio modo di essere e al modo in cui reagisce ai vissuti...
    non esistono sostanzialmente assiomi, ma dati -statisticamente- più frequenti (cioè evitiamo di pensare allora questa persone con una famiglia così strutturata--->avrà questa conseguenza)

    Ma perché ti interessa?

    Ciao
    "Nessuno teme l'Inquisizione spagnola" (tratto da "Sliding doors")

  3. #3

    Riferimento: Omosessualità e genitori

    Citazione Originalmente inviato da claudia1976 Visualizza messaggio
    Nella pratica personale ho riscontrato talvolta questo binomio: assenza del padre / figura della madre più forte rispetto a quella del padre /figura del padre invisa od ostile (ossia da prendere a modello -il punto è più il "modellamento", qualcun da imitare, di cui essere specchio, che l'assenza).

    Però in realtà questo modella più il modo di essere che l'orientamento e il gusto sessuale.

    I fattori che possono incidere sono variabili (come anche è possibile che il papà "debole", sia in realtà esso stesso omosessuale?)

    Non so se siano state fatte ricerche o statistiche in merito, ricordiamoci sempre che la sessuologia è nata da meno di mezzo secolo (ahi noi...), non sono specializzata sulle tematiche LGBT, se può interessarti comunque trovi sicuramente delle fonti di approfondimento...

    Come ciascuno di noi sviluppa dei tratti caratteriali in combinazione al proprio modo di essere e al modo in cui reagisce ai vissuti...
    non esistono sostanzialmente assiomi, ma dati -statisticamente- più frequenti (cioè evitiamo di pensare allora questa persone con una famiglia così strutturata--->avrà questa conseguenza)

    Ma perché ti interessa?

    Ciao
    Non ho capito quale sarebbe il binomio, visto che utilizzi tre frasi separate, potresti spiegare meglio per cortesia?
    Mi interessa la questione perché l'ho vissuta.
    Ciao

  4. #4
    L'avatar di claudia1976
    Data registrazione
    23-01-2005
    Residenza
    Lodi
    Messaggi
    455

    Riferimento: Omosessualità e genitori

    il binomio era riferito al "mancanza/assenza del padre-madre forte.." ossia quando in qualche modo non c'è un riferimento maschile positivo o è assente
    Con mancanza intendevo presenza fisica ma non emotiva e pregnante.

    Anche la presenza di molte donne (madre e sorelle) con una predominanza maschile inferiore (ossia papà che lavora molto / poco presente per il figlio...)...
    "Nessuno teme l'Inquisizione spagnola" (tratto da "Sliding doors")

Privacy Policy