• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4

Discussione: La carrozza e i tre

  1. #1
    Postatore Epico L'avatar di Morgana-z
    Data registrazione
    27-01-2008
    Residenza
    nella terra in cui lo scirocco scompiglia i capelli e arruffa i pensieri
    Messaggi
    7,777
    Blog Entries
    128

    La carrozza e i tre

    Una mia amica mi ha raccontato un sogno, curioso, che voglio trascrivervi. Io non riesco a darle delle interpretazioni più di una che le ho già comunicato, ma sono certa che col vostro aiuto uscirà qualcosa di fruttuoso.
    La mia amica ha circa 50 anni, è un medico, innamorata del suo lavoro, amante dello studio e della ricerca medica. Rimasta vedova da qualche mese, ha due figli, lavora in uno studio con 4 colleghi.
    Il sogno è questo


    "Ero nel mio ambulatorio e d'un tratto dalla finestra scorgevo una grande folla e un'allegra baraonda, come se ci fosse qualche gara o qualche sfilata che stesse passando. Incuriosita uscivo, e scoprivo che invece la folla attendeva degli importanti personaggi che dovevano passare di lì (la strada è secondaria, non principale). Arrivavano questi personaggi ed erano tre uomini, abbigliati con abiti sontuosi del 700, bellissimi e dall'aria signorile, in una carrozza enorme e bellissima, ed io mi accostavo alla carrozza come per chiedere loro qualcosa"

    (non mi ha detto se i tre erano i passeggeri della carrozza o erano seduti a cassetta, ma posso chiedere).
    Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi era entrato.
    (Haruki Murakami)

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: La carrozza e i tre

    Citazione Originalmente inviato da Morgana-z Visualizza messaggio
    "Ero nel mio ambulatorio e d'un tratto dalla finestra scorgevo una grande folla e un'allegra baraonda, come se ci fosse qualche gara o qualche sfilata che stesse passando. Incuriosita uscivo, e scoprivo che invece la folla attendeva degli importanti personaggi che dovevano passare di lì (la strada è secondaria, non principale). Arrivavano questi personaggi ed erano tre uomini, abbigliati con abiti sontuosi del 700, bellissimi e dall'aria signorile, in una carrozza enorme e bellissima, ed io mi accostavo alla carrozza come per chiedere loro qualcosa"
    "Il cuore umano e' come
    un uccello notturno.
    Attende in silenzio qualcosa e,
    quando avviene il momento,
    vola dritto in quella direzione."

    Haruki Murakami
    (da "L'incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio")


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di Morgana-z
    Data registrazione
    27-01-2008
    Residenza
    nella terra in cui lo scirocco scompiglia i capelli e arruffa i pensieri
    Messaggi
    7,777
    Blog Entries
    128

    Riferimento: La carrozza e i tre

    Criptico e chiarissimo nello stesso tempo!
    Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi era entrato.
    (Haruki Murakami)

  4. #4
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: La carrozza e i tre

    Citazione Originalmente inviato da Morgana-z Visualizza messaggio
    Criptico e chiarissimo nello stesso tempo!
    Nel caso specifico, l'elemento "nuovo" che "attrae" l'attenzione sembra avere a che che fare con il passato ("erano tre uomini, abbigliati con abiti sontuosi del 700"), con figure reali del passato personale (o con figure maschili del presente che hanno modalità di comportamento "signorile", che possono ricordare modalità del passato storico) o con aspetti "maschili" della propria personalità, vissuti come risorse "del passato", forse non completamente sviluppate (si parla di una strada secondaria...) che, ora vengono "riscoperte"...
    La carrozza è, contemporaneamente, un mezzo per "procedere" in maniera "comoda", senza porsi troppo il problema della velocità, e, nello stesso tempo, un luogo in cui conservare, portandolo con sé, qualcosa del proprio "passato" (non da ultimo, la carrozza, a volte, può richiamare anche il "funerale").

    Fuori di metafora, possono essere date diverse interpretazioni simboliche:

    • in una prima possibile interpretazione, i 3 uomini e la carrozza, rappresentano, per la persona che sogna, un modo per mantenersi in contatto, in maniera interiorizzata e simbolica, con quella figura, ormai, del "passato" che è costituita dal marito morto;
    • in una seconda interpretazione, possono rappresentare figure maschili reali (del proprio passato personale o del presente, ma "antiche", nei modi di fare attraenti e "signorili") che, in questo momento, vengono ad assumere (realmente o in fantasia), per la persona, un'importanza (e, forse, un'attrattiva) particolare;
    • infine (non in alternativa con la prima interpretazione), possono rappresentare parti "maschili" di sé, che vengono "riscoperte" e/o prese maggiormente in considerazione, forse proprio in relazione all'elaborazione del lutto; parti di sé che collegano, per la sognatrice, il suo passato al presente e le consentono di "andare avanti", portando con sé il ricordo, cioè l'immagine interiorizzata e positiva, della figura maschile.
    Ultima modifica di Hermes Ankh : 24-10-2014 alle ore 13.50.50


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

Privacy Policy