• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 21 12311 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 309

Discussione: Poesie

  1. #1
    Partecipante Leggendario L'avatar di Haidy2009
    Data registrazione
    14-01-2009
    Messaggi
    2,408

    Poesie

    Uno spazio per le poesie, versi, brani che ci illuminano, aiutano, o rispecchiano le nostre emozioni del momento (...)


    AMICIZIA

    ...nella solitudine, nella malattia, nella confusione, la semplice conoscenza dell'amicizia rende possibile resistere, anche se l'amico non ha il potere di aiutarci. È sufficiente che esista. L'amicizia non è diminuita dalla distanza o dal tempo, dalla prigionia o dalla guerra, dalla sofferenza o dal silenzio. È in queste cose che essa mette più profonde radici. È da queste cose che essa fiorisce....

    Pam Brown
    "Non importa se vai avanti piano, l'importante è che non ti fermi". Confucio

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di riripane93
    Data registrazione
    26-02-2014
    Residenza
    in un mio personale universo!!!
    Messaggi
    1,086

    Riferimento: Poesie

    Haidyyyyyyyyy mi piace tantissimo questa pagina adoro le poesie!! bravissima

    Se saprai starmi vicino,
    e potremo essere diversi,
    se il sole illuminerà entrambi
    senza che le nostre ombre si sovrappongano,
    se riusciremo ad essere “noi” in mezzo al mondo
    e insieme al mondo, piangere, ridere, vivere.

    Se ogni giorno sarà scoprire quello che siamo
    e non il ricordo di come eravamo,
    se sapremo darci l’un l’altro
    senza sapere chi sarà il primo e chi l’ultimo
    se il tuo corpo canterà con il mio perchè insieme è gioia…

    Allora sarà amore
    e non sarà stato vano aspettarsi tanto.

    [Pablo Neruda]

    Bisogna avere un caos dentro di sè, per generare una stella danzante

  3. #3
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Poesie

    NAZIM HIKMET Ti ho sognata

    Ti ho sognata
    mi sei apparsa sopra i rami
    passando vicino alla luna
    tra una nuvola e l'altra
    andavi, e io ti seguivo
    ti fermavi e io mi fermavo,
    mi fermavo, e tu ti fermavi,
    mi guardavi e io ti guardavo
    ti guardavo e tu mi guardavi
    poi tutto è finito. Ti ho sognata.




    NAZIM HIKMET I giorni sono sempre più brevi

    I giorni sono sempre più brevi
    le piogge cominceranno.
    La mia porta, spalancata, ti ha atteso.
    Perchè hai tardato tanto?

    Sul mio tavolo, dei peperoni verdi, del sale, del pane.
    Il vino che avevo conservato nella brocca
    l'ho bevuto a metà, da solo, aspettando.
    Perchè hai tardato tanto?

    Ma ecco sui rami, maturi, profondi
    dei frutti carichi di miele.
    Stavano per cadere senza essere colti
    se tu avessi tardato ancora un poco.
    Ultima modifica di Johnny : 16-07-2014 alle ore 22.02.29

  4. #4
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    10-12-2009
    Messaggi
    187

    Riferimento: Poesie

    MATTINA /G.Ungaretti

    M’illumino
    D’immenso.

  5. #5
    Riccioli di Cioccolato L'avatar di nadirinha
    Data registrazione
    12-09-2008
    Residenza
    qui e ora
    Messaggi
    12,412
    Blog Entries
    22

    Riferimento: Poesie

    Lascio a te queste impronte sulla terra
    tenere dolci, che si possa dire:
    qui è passata una gemma o una tempesta,
    una donna che avida di dire
    disse cose notturne e delicate,
    una donna che non fu mai amata.
    Qui passò forse una furiosa bestia
    avida sete che dette tempesta
    alla terra, a ogni clima, al firmamento,
    ma qui passò soltanto il mio tormento.

    Alda Merini

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di riripane93
    Data registrazione
    26-02-2014
    Residenza
    in un mio personale universo!!!
    Messaggi
    1,086

    Riferimento: Poesie

    Farò della mia anima uno scrigno
    per la tua anima,
    del mio cuore una dimora
    per la tua bellezza,
    del mio petto un sepolcro
    per le tue pene.
    Ti amerò come le praterie amano la primavera,
    e vivrò in te la vita di un fiore
    sotto i raggi del sole.
    Canterò il tuo nome come la valle
    canta l'eco delle campane;
    ascolterò il linguaggio della tua anima
    come la spiaggia ascolta
    la storia delle onde.

    Kahlil Gibran

    Bisogna avere un caos dentro di sè, per generare una stella danzante

  7. #7
    Partecipante Leggendario L'avatar di Haidy2009
    Data registrazione
    14-01-2009
    Messaggi
    2,408

    Riferimento: Poesie

    L’amore non è già fatto. Si fa. Michael Quoist

    L'amore non è già fatto.Si fa.
    Non è un vestito già confezionato,
    ma stoffa da tagliare, cucire.
    Non è un appartamento ‘chiavi in mano’,
    ma una casa da concepire, costriure,
    conservare e spesso riparare.
    Non è vetta conquistata, ma partenza dalla valle,
    scalate appassionanti,
    cadute dolorose nel freddo della notte
    o nel calore del sole che scoppia.
    Non è solido ancoraggio nel porto della felicità
    ma è un levar l’ancora, è un viaggio in pieno Mare,
    sotto la brezza o la tempesta.
    Non è un “sì” trionfale,
    enorme punto fermo che si segna fra le musiche,
    i sorrisi e gli applausi, ma è una moltitudine di “sì”
    che punteggiano la Vita,
    fra una moltitudine di “no”
    che si cancellano strada facendo.
    Non è l’apparizione improvvisa di una nuova Vita,
    perfetta fin dalla nascita,
    ma sgorgare di sorgente
    e lungo tragitto di fiume dai molteplici meandri,
    qualche volta in secca, altre volte traboccante,
    ma sempre in cammino verso il Mare infinito.
    "Non importa se vai avanti piano, l'importante è che non ti fermi". Confucio

  8. #8
    Riccioli di Cioccolato L'avatar di nadirinha
    Data registrazione
    12-09-2008
    Residenza
    qui e ora
    Messaggi
    12,412
    Blog Entries
    22

    Riferimento: Poesie

    Ritratto di donna

    Deve essere a scelta.
    Cambiare, purché niente cambi.
    È facile, impossibile, difficile, ne vale la pena.
    Ha gli occhi, se occorre, ora azzurri, ora grigi,
    neri, allegri, senza motivo pieni di lacrime.
    Dorme con lui come la prima venuta, l'unica al mondo.
    Gli darà quattro figli, nessuno, uno.
    Ingenua, ma ottima consigliera.
    Debole, ma sosterrà.


    Non ha la testa sulle spalle, però l'avrà.
    Legge Jaspers e le riviste femminili.
    Non sa a che serve questa vite, e costruirà un ponte.
    Giovane, come al solito giovane, sempre ancora giovane.
    Tiene nelle mani un passero con l'ala spezzata,
    soldi suoi per un viaggio lungo e lontano,
    una mezzaluna, un impacco e un bicchierino di vodka.
    Dove è che corre, non sarà stanca?
    Ma no, solo un poco, molto, non importa.
    O lo ama, o si è intestardita.
    Nel bene, nel male, e per l'amor del cielo.

    Wislawa Szymborska

  9. #9
    La vita sognata L'avatar di Antonia
    Data registrazione
    31-12-2009
    Messaggi
    2,130

    Riferimento: Poesie

    Haiku giapponesi.

    1)Breve notte-
    un fiore scarlatto
    sulla cima della vite.

    2)Prendiamo
    il sentiero paludoso
    per arrivare alle nuvole.

    3)La prima cicala:
    la vita è
    crudele, crudele, crudele.

    4)Che mondo,
    dove i fiori di loto
    vengono arati e trasformati in campo.

    5)Più vicino, più vicino
    al paradiso-
    che freddo.

    6)Non bisogna
    attaccarsi alle cose-
    rana che galleggia.

    7)Dopo il sogno,
    com'è reale
    l'iris.
    Mi fanno male i capelli. (Amelia Rosselli)

  10. #10
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Poesie

    EX VOTO

    Accade
    che le affinità d'anima non giungano
    ai gesti e alle parole ma rimangano
    effuse come un magnetismo. È raro
    ma accade.

    Può darsi
    che sia vera soltanto la lontananza,
    vero l'oblio, vera la foglia secca
    più del fresco germoglio. Tanto e altro
    può darsi o dirsi.
    Comprendo
    la tua caparbia volontà di essere sempre assente
    perché solo così si manifesta
    la tua magia. Innumeri le astuzie
    che intendo.
    Insisto
    nel ricercarti nel fuscello
    e mai nell'albero spiegato, mai nel pieno, sempre
    nel vuoto: in quello che anche al trapano
    resiste.
    Era o non era
    la volontà dei numi che presidiano
    il tuo lontano focolare, strani
    multiformi multanimi animali domestici;
    fors'era così come mi pareva
    o non era.
    Ignoro
    se la mia inesistenza appaga il tuo destino,
    se la tua colma il mio che ne trabocca,
    se l'innocenza è una colpa oppure
    si coglie sulla soglia dei tuoi lari. Di me,
    di te tutto conosco, tutto
    ignoro.

    (Eugenio Montale, Satura, 1971)


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  11. #11
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Poesie

    POESIA
    (Giuseppe Ungaretti, Sagrado il 28 novembre 1916)


    I giorni e le notti

    suonano
    in questi miei nervi
    di arpa
    vivo di questa gioia
    malata di universo
    e soffro
    di non saperla
    accendere
    nelle mie
    parole.
    Ultima modifica di Hermes Ankh : 13-09-2014 alle ore 17.38.32


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  12. #12
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Poesie

    RINGRAZIAMENTO
    (Wislawa Szymborska,
    da Vista con granello di sabbia)

    Devo molto
    a quelli che non amo.
    Il sollievo con cui accetto
    che siano più vicini a un altro.
    La gioia di non essere io
    il lupo dei loro agnelli.

    Mi sento in pace con loro
    e in libertà con loro,
    e questo l'amore non può darlo,
    nè riesce a toglierlo.

    Non li aspetto
    dalla porta alla finestra.
    Paziente
    quasi come un orologio solare,
    capisco
    ciò che l'amore non capisce,
    perdono
    ciò che l'amore non perdonerebbe mai.

    Da un incontro a una lettera
    passa non un'eternità,
    ma solo qualche giorno o settimana.

    I viaggi con loro vanno sempre bene,
    i concerti sono ascoltati fino in fondo,
    le cattedrali visitate,
    i paesaggi nitidi.

    E quando ci separano
    sette monti e fiumi,
    sono monti e fiumi
    che si trovano in ogni atlante.

    E' merito loro
    se vivo in tre dimensioni,
    in uno spazio non lirico e non retorico,
    con un orizzonte vero, perchè mobile.

    Loro stessi non sanno
    quanto portano nelle mani vuote.

    Non devo loro nulla
    direbbe l'amore
    su questa questione aperta.


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  13. #13
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di riripane93
    Data registrazione
    26-02-2014
    Residenza
    in un mio personale universo!!!
    Messaggi
    1,086

    Riferimento: Poesie

    O animal grazïoso e benigno
    che visitando vai per l'aere perso
    noi che tignemmo il mondo di sanguigno,

    se fosse amico il re de l'universo,
    noi pregheremmo lui de la tua pace,
    poi c'hai pietà del nostro mal perverso.

    Di quel che udire e che parlar vi piace,
    noi udiremo e parleremo a voi,
    mentre che 'l vento, come fa, ci tace.

    Siede la terra dove nata fui
    su la marina dove 'l Po discende
    per aver pace cò seguaci sui.

    Amor, ch'al cor gentil ratto s'apprende,
    prese costui de la bella persona
    che mi fu tolta; e 'l modo ancor m'offende.

    Amor, ch'a nullo amato amar perdona,
    mi prese del costui piacer sì forte,
    che, come vedi, ancor non m'abbandona.

    Amor condusse noi ad una morte.
    Caina attende chi a vita ci spense.

    Dante Alighieri (V canto, Inferno)

    Bisogna avere un caos dentro di sè, per generare una stella danzante

  14. #14
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Poesie

    Brutte abitudini
    (Joumana Haddad)

    Diceva che l'amore assomiglia al gioco
    E che lei perde sempre
    Diceva che era una brutta abitudine
    Che non si azzardava a curare.

    Diceva di temere la luce
    Nonostante avesse sacrificato molte notti
    Si accontentava della sua solitudine
    Non curava le amicizie
    Ma cadeva dalla sua nube
    Ogni volta che la pioggia la conduceva a terra.

    Diceva che la sua gioventù era invano
    Di essere dolce suo malgrado
    Ma poi si mostrava crudele
    Perché la tenerezza è come l'amore
    Una brutta abitudine
    Ed anche quel silenzio
    Di cui non potrà mai fare a meno.

    Diceva di essere una donna lassa
    Inadatta al sonno
    Ma dormiva per diventare un embrione
    E sprofondare negli abissi,
    Una donna esaurita
    Svuotata ogni giorno dai suoi vizi
    Ma che non voleva guarire.

    Diceva di essere una perdente di natura
    Perdente per meritare la vittoria
    Diceva infine che la vita è una brutta abitudine
    Dalla quale forse non guarirà
    Con un po' di determinazione
    E molto oblio.


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  15. #15
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Poesie

    Albero azzurro
    (Joumana Haddad)

    Quando i tuoi occhi incontrano la mia solitudine
    il silenzio diventa frutto
    e il sonno tempesta
    si socchiudono porte proibite
    e l'acqua impara a soffrire.

    Quando la mia solitudine incontra i tuoi occhi
    il desiderio sale e si spande
    a volte marea insolente
    onda che corre senza fine
    nettare che cola goccia a goccia
    nettare piu ardente che un tormento
    inizio che non si compie mai.

    Quando i tuoi occhi e la mia solitudine si incontrano
    mi arrendo nuda come la pioggia
    e nuda come un seno sognato
    tenera come la vite che matura il sole
    molteplice mi arrendo
    finché nasca l'albero del tuo amore
    Tanto alto e ribelle
    Tanto alto e tanto mio
    Freccia che ritorna all'arco
    Palma azzurra piantata nelle mie nuvole
    Cielo crescente che niente fermerà.
    Ultima modifica di Hermes Ankh : 15-09-2014 alle ore 00.46.13


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

Pagina 1 di 21 12311 ... UltimoUltimo

Privacy Policy