• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 14 di 14
  1. #1

    fare sesso è come andare a comprare il pane

    ciao a tutti sono nuovo nel forum. Mi sono iscritto in questo forum per avere uno spazio ove poter esternare alcune riflessioni che ultimamente stanno rendendo il mio rapporto con gli altri soprattutto con le ragazze alquanto incandescente. Sono fiducioso quindi di poter esternare le mie riflessioni a persone ferrate in materia non solo psicologica bensì anche filosofica visto il tema della questione. Non mi vergogno di dire che uso parecchio i social network per fare conoscenza a fini amichevoli, sentimentali e soprattutto sessuali. Riguardo al sesso ho delle idee alquanto singolari e questo mi porta a scontrarmi con molti e soprattutto molte. Sono contrario a qualsiasi forma di moralità sessuale, vuoi che di mio sono trasgressivo, folle, ironico, vuoi che di mio ho un odio verso la moralità sessuale soprattutto promossa dalle religioni che ahimè per molto tempo mi hanno privato della libertà facendomi crescere un desiderio di riscatto sproporzionato. Visto che il sesso è una cosa bellissima, giustissima e importantissima, visto che io personalmente se venissi fermato per strada da una ragazza sconosciuta che mi chiederebbe di poter fare sesso con lei, dato che accoglierei a braccia aperte la cosa, mi sono permesso di applicare questo principio quando interagisco con le ragazze che conosco sui social network. Ahimè, al momento non ho ancora avuto il coraggio di fermare una ragazza per strada chiendole di far sesso con me, lo ammetto nn ho il coraggio e me ne dispiaccio molto. Però tramite social network lo faccio. D'altra parte non mi sembra cosi assurda la cosa, poichè almeno a me basta vedere la foto di una ragazza per provare un'istinto sessuale. Ovviamente l'istinto sessuale è una cosa che si prova prima di quello sentimentale, poichè quest'ultimo richiede un percorso conoscitivo che in quanto tale richiede del tempo a differenza dell'immediatezza dell'attrazione fisica/sessuale che si prova solamente vedendo una persona nel virtuale o nel reale. Ora se consideriamo tutto questo, io ho sempre abbordato le ragazze su fb in svariati modi, sia convenzionali che non. Questo perchè siccome ho riscontrato come le metologie tradizionali non mi sono state d'aiuto, ho provato a sperimentare altri approcci più diretti e diciamo piu "stravaganti". Guardando il profilo di una ragazza e soprattutto le sue foto, certamente ritroverei i buoni motivi per accettare una sua proposta sessuale su due piedi. Credo che lo stesso valga per tutti gli uomini o quasi. Ora, visto che di recente mi si è presentata la possibilità di effettuare un provino porno per aggiudicarmi un buon posto di lavoro, e visto che non è cosi immediato il fatto di riuscire a trovare un partner con cui fare sesso sia in un contesto sentimentale che di puro divertimento, ho contattato delle ragazze esordendo con frasi tipo " ciao, tra qualche settimana verrò convocato per fare un provino porno, ho esigenza di presentarmi preparato al provino, non è che ti alleneresti con me ?"; in alcuni messaggi ho aggiunto che in cambio qualora avessi superato il provino avrei condiviso una parte del mio primo stipendio con colei che mi avesse aiutato. Le reazioni da parte delle ragazze sono state diverse nonchè catalogabili in tre classi. C'è chi si è mostrata interessata alla cosa circa 3 su 50. C'è chi ha risposto in maniera gentile e che dopo aver scambiato qualche messaggio con me mi ha congedato con frasi tipo " mi dispiace sono fidanzata" o cose simili. Inoltre c'è chi mi ha risposto in maniera offensiva minacciando addirittura di denunciarmi. Visto che io agisco in questa maniera all'insegna della giustizia e del rispetto più assoluto, ovviamente mi ritiro con educazione e discrezione quando una ragazza mi dice di non essere interessata senza insistere. Visto però che da un punto di vista logico, un approccio come il mio non può essere in alcun modo contestabile, mi chiedo come ci si può scagliare con tutta questa violenza contro di me. Per me il sesso dev'essere visto come una cosa tanto normale quanto banale al pari di andare a far la spesa e mai nessuno si vergognerebbe di essere osservato mentre fa la spesa. Alcuni miei amici virtuali e reali, sentendo le lamentele di alcune ragazze che hanno ricevuto i miei msg, si sono accaniti contro di me. L'assurdo però è che se questi ragazzi avessero ricevuto un messaggio da parte di una ragazza che proponeva loro una proposta come la mia, certamente l'avrebbero colta a braccia aperte proprio perchè non vedono nulla di male anzi di gradevole. Ora ditemi se questa non è ipocrisia. Forse sarei dovuto nascere nell'est europa dove si è veramente disinibiti sessualmente parlando. La gente si è fatta un'idea pessima su di me, catalogandomi come un maniaco, come uno sfigato o simili quando io non sono altro che l'artefice di un comportante lecito e comprensibile animato da ideali filosofici assolutamente logici. Che ne pensate del tutto ?? Nella psicologia c'è qualche tesi di qualche psicologo auterovole che ha trattato argomenti che possono giungere in mio soccorso ??

  2. #2
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    29-08-2009
    Messaggi
    166
    Blog Entries
    4

    Riferimento: fare sesso è come andare a comprare il pane

    In tuo soccorso per che cosa?
    Il mio blog: Materiali Esame di Stato, un po' di educativa e quello che incontro nella professione.

  3. #3

    Riferimento: fare sesso è come andare a comprare il pane

    perchè col mio modo di ragionare agli occhi degli altri risulto essere un pazzo ... cosi mi chiedo se davvero sono un pazzo ( non che essere pazzo sia un difetto perchè spesso i pazzi sono i più normali), oppure se il mio modo di vedere il sesso sia affine a pensatori di uno spessore piu o meno grande

  4. #4
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    29-08-2009
    Messaggi
    166
    Blog Entries
    4

    Riferimento: fare sesso è come andare a comprare il pane

    Non credo che sia per il tuo modo di ragionare che agli altri risulti un pazzo,
    ma per la volontà di voler gestire unicamente con un ragionamento di tipo logico qualcosa che la maggior parte delle persone sente come affettivo.
    Sinceramente il tuo discorso sulla sessualità ha anche il suo senso e comunque è qualcosa di tuo soggettivo. Ma la tua strategia di approccio sembra una presa in giro più che altro.
    Ad esempio tempo fa ho letto un articolo di un ragazzo che per una settimana ha deciso di essere "sincero" su fb, per vedere cosa succedeva, nel giro di poche ore non aveva più amici su fb. Non tanto perché la gente è ipocrita, ma perché certe consuetudini aiutano a star bene insieme, è un po' un limitarsi per esser sereni.
    Sinceramente però non capisco perché tu voglia trovare legittimazione in un pensatore, certe legittimazioni te le puoi dare solo tu, valutando come certi tuoi comportamenti ti fanno sentire, e come fanno sentire chi ti sta intorno, no?
    Ciao!
    Il mio blog: Materiali Esame di Stato, un po' di educativa e quello che incontro nella professione.

  5. #5
    L'avatar di claudia1976
    Data registrazione
    23-01-2005
    Residenza
    Lodi
    Messaggi
    455

    Riferimento: fare sesso è come andare a comprare il pane

    Ti cito:

    "Per me il sesso dev'essere visto come una cosa tanto normale quanto banale al pari di andare a far la spesa e mai nessuno si vergognerebbe di essere osservato mentre fa la spesa."


    Dici bene: PER TE.

    La società in cui viviamo nel corso dei secoli a torto, o ragione, ha stabilito: regole, modi di vestirsi, argomenti di conversazione...come comportarsi (anche se ahinoi, stiamo sempre più diventando menefreghisti e maleducati, evolutivamente parlando), come dirimere questioni che una volta venivano risolte solo con la spada...

    Molto fa l'educazione ricevuta, e nel tuo caso come e se sei stato educato tu alla sessualità (la repressione ha esasperato tua curiosità e voracità sul tema...).

    Il sesso per la maggior parte delle persone è qualcosa di straordinariamente intimo (NB: al di là delle religione), perciò, anche se il tuo discorso è logico e ineccepibile da un punto di vista razionale,
    nella società in cui viviamo, grazie alla neocorteccia, possiamo in qualche modo sublimare gli istinti animali (li abbiamo ancora...nel profondo del ns cervello...)
    Questo in qualche modo "complica" le relazioni, rispetto a quanto tu richiedi, ma è anche vero che dall'altro lato le arricchisce.

    Molte sono le persone che, pur nell'affettività, vivono la sessualità con grosse difficoltà (e rammarico anche...), altre non la vivono affatto, ne sono quasi completamente disinteressate...

    Altri invece, per evitare complicazioni, sfogano la propria sessualità con le prostitute: nessuna complicazione nè inviti a cena...certo anaffettivo ma funzionale (si spendono soldi comunque! Ho sentito dire ragionamento logico che non fa una piega, no? Certo se cerchi sesso..se cerchi un rapporto affettivo non funziona!).

    Bene per te, che hai trovato il tuo canale per vivere la sessualità a modo tuo (se diventi un attore porno, certo non avrai da chiedere più sui social incontri sessuali).

    Però, con tanta difficoltà della ns società anche solo a parlare della sessualità (che non è la pornografia...quello che tu proponi non è nemmeno incontro ma questo...), non trovo io logico che tu ti stupisca di venire non compreso.

    Il tuo corpo è un oggetto e anche il corpo dell'altro diventa un oggetto, in questa ottica viene criticato il tuo modus operandi, se non sono stati chiari i tuoi critici dal vivo, possiamo estrapolare così.

    Te vuoi vivere il tuo corpo così, non puoi aspettarti che a un altro/a stia bene la medesima concezione! E' molto fuori dagli schemi.
    In una curva gaussiana ad un estremo

    In tutto questo è completamente assente la componente affettiva, come diceva Amedeo, e nel momento in cui -forse- ti accadrà di innamorarti (? ti è già capitato..?), è possibile che cambi idea.
    O magari sarai esibizionista al punto che anche la tua partner diverrà oggetto di esibizione...(anzi probabile tu abbai già fatto questo tipo di exploit con una delle tue partner, ma ne eri innamorato?)
    In caso contrario, meglio che la tua partner la pensi come te, onde evitare a entrambi inutili dolori e richieste di cambiamenti non realizzabili.

    Insomma in sintesi, attenzione a come tasti il terreno con eventuali partner.

    Nella ns società, fare sesso NON è come andare a prendere il pane -dubito la cosa cambi nel corso di questo secolo-o prossimo o a venire.
    (anzi ci ridurremo a non farlo più sesso, faremo i figli in provetta...predicono coloro che fanno fantascienza...)

    Per cui, il punto di vista differente è razionalmente accettabile, ma allo stesso tempo devi adattarti al mondo IN CUI VIVI...poi chissà magari la tua idea la potrai diffondere, e qualcuno magari la vedrà come te, altri no...

    Mi auguro che ora ti sia più chiaro perché ti insultano (ineducato quanto vuoi ma il modo in cui ti poni fa la differenza):
    - una donna se si sente trattata come una prostituta, reagisce male...
    - i tuoi amici maschi, seppur magari sognanti un mondo "sessualmente più semplice", razionalizzano nel senso di quanto la società/civiltà in cui viviamo richiede.

    Se hai la certezza che all'estero non esista alcun convenevole per fare sesso..vedila così: puoi sempre trasferirti!
    "Nessuno teme l'Inquisizione spagnola" (tratto da "Sliding doors")

  6. #6

    Riferimento: fare sesso è come andare a comprare il pane

    e si ma il fatto che certe consuetidini si siano consolidate non và di pari passo col fatto che le stesse siano giuste o meno. Un altro caso che mi è capitato di recente, è che io mi sono sentito di dire a mio papà che tra i possibili impieghi lavorativi vi è anche il porno. Non ero sicuro di quale fosse la sua reazione ma mi sono pentito di averglielo detto. Lui se le presa molto soprattutto per la vergogna che proverebbe qualora i suoi conoscenti venissero a sapere una cosa cosi. Alla base di tutto vi è il fatto che lui è un codardo e in quanto tale anche se di suo pensa che una cosa sia giusta, siccome la massa non la pensa così, lui si conforma alla massa facendosi schiacciare. Nel mio caso invece, più la massa si mostra discriminante verso una mia lecita decisione, più io perseguo la mia via abbracciando l'odio che si genera nei miei riguardi. Viviamo una società di ipocriti perbenisti e io voglio combattere questa situazione e non subirla. Bisogna inoltre capire cosa voglia dire essere xxxxxxx. Sembra che questo termine si riferisca a una donna che la da via facile. E allora qual'è il problema ?? C'è qualcosa di male nell'essere cosi ?? Una xxxxx è semplicemente una persona che sà che facendo sesso gode e allora si fà trasportare dal piacere senza inserendo dei freni illogici. Anche gli uomini che trombano facile sono delle xxxxx e io personalmente essendo uno di questi ne vado fiero. Inoltre il fatto di trombare facile, senza mostrare riguardo al sentimento, almeno nel mio caso non esclude assolutamente il sentimento. Io semmai, prima inizio un rapporto di trombamicizia, poi col tempo se nascerà qualcosa ben venga. Ma siccome trovare una persona con cui coltivare il vero amore non è facile, visto che far sesso è una cosa che come requisito sostanziale esige solo l'attrazione fisica, allora che problema c'è a fare sesso lasciando in secondo piano o escludendo del tutto eventuali sviluppi sentimentali ?? Viviamo in un mondo di ipocriti, mio papà per esempio i porno li guarda con piacere, ma se tra quegli attori un giorno dovrei spuntare io allora sorgerebbero problemi. Mah
    Ultima modifica di claudia1976 : 25-06-2014 alle ore 15.43.20 Motivo: parolacce

  7. #7
    L'avatar di claudia1976
    Data registrazione
    23-01-2005
    Residenza
    Lodi
    Messaggi
    455

    Riferimento: fare sesso è come andare a comprare il pane

    Scusa se mi ripeto, ma lo avevo premesso "La società in cui viviamo nel corso dei secoli a torto, o ragione..."

    Nessuno qui vuole farti cambiare idea né tanto meno ti sta dando torto, però non puoi vivere avulso dalla realtà e cultura che ti circondano, per ipocrita (?) e falsa possa essere.
    E questo non solo sul sesso...possiamo applicare il medesimo ragionamento alle raccomandazioni, alla maleducazione, allo sfruttamento e alla violenza...
    Il risultato non cambia.

    La maggior parte delle persone necessita di binari su cui camminare, non se li costruisce da sé e vive benissimo così, non puoi pretendere di essere tu quello che glieli cambia...non come ti stai ponendo temo.

    Solo secondo te la decisione lecita è tua. C'è chi trova lecito uccidere, menomale che non la pensiamo tutti così...

    Inoltre se molti peccano di ipocrisia, tu sei perlomeno incoerente, altrimenti non utilizzeresti del gergo scurrile per dei comportamenti che tu ritieni leciti.
    Tu quoque...dai in qualche modo una connotazione negativa al fatto di essere facilmente sessualmente attivi (cioè per dirla terra terra "basta che respira").

    Ci sono comportamenti che, per assurdo ti possa sembrare, concorrono al mantenimento di sopravvivenza della specie.Sesso incluso, la promiscuità in qualche modo porta alle malattie...
    Siamo di base mammiferi, ma a differenza del regno animale dove le copulazioni sono generalmente governate dall'estro e dai periodi fecondi, noi esseri umani possiamo vivere una sessualità sganciata da questo e legata al solo principio del piacere.

    Detto questo, le tue decisioni le hai già prese.
    Forse devi solo comprendere che non tutti coloro i quali con cui ti raffronti, possono accettare condividere e seguire questo tuo pensiero.
    Affinati nel capire questo.
    Vivi meglio e non ferisci nessuno.
    Se vuoi fare il porno attore dovrai scontrarti con la tua famiglia, o tenerlo nascosto...sono scelte tue.
    Non puoi biasimare tuo padre per non condividere.

    Ti consiglio a questo punto di leggere le biografie di chi prima di te ha avuto probabilmente gli stessi pensieri, sentimenti e necessità di vita:
    http://www.ibs.it/code/9788804559955...Npai2WCEfw_wcB

    Giacché se non te ne importasse nulla non ricercheresti alcun tipo di approvazione del tuo pensiero.

    Il mondo potrebbe essere più semplice? sì
    Più facile? Sì
    Meno ingiusto? Sì

    Ma NON lo è.

    "Nessuno teme l'Inquisizione spagnola" (tratto da "Sliding doors")

  8. #8
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    29-08-2009
    Messaggi
    166
    Blog Entries
    4

    Riferimento: fare sesso è come andare a comprare il pane

    Condivido anche io quello detto da claudia


    "siccome la massa non la pensa così, lui si conforma alla massa facendosi schiacciare. Nel mio caso invece, più la massa si mostra discriminante verso una mia lecita decisione più io perseguo la mia via abbracciando l'odio che si genera nei miei riguardi."

    sai, detta così sembrerebbero due facce della stessa medaglia, entrambi influenzati dalla massa, una persona si adegua, l'altra fa sempre l'opposto, ma in entrambi i casi non si riesce a fare ciò che la propria soggettività desidera.
    Ultima modifica di Amedeo!!?? : 26-06-2014 alle ore 22.34.29
    Il mio blog: Materiali Esame di Stato, un po' di educativa e quello che incontro nella professione.

  9. #9
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    10-12-2009
    Messaggi
    187

    Riferimento: fare sesso è come andare a comprare il pane

    Domani contatto 50 ragazze su facebook che non conosco e chiedo se vogliono andare a fare la spesa con me promettendone di condividerne un pò e vedo come reagiscono

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di Morgana-z
    Data registrazione
    27-01-2008
    Residenza
    nella terra in cui lo scirocco scompiglia i capelli e arruffa i pensieri
    Messaggi
    7,777
    Blog Entries
    128

    Riferimento: fare sesso è come andare a comprare il pane

    Ti consiglio di portarti appresso un bel mazzo di banconote e un sacco di monetine per i carrelli.
    Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi era entrato.
    (Haruki Murakami)

  11. #11
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    10-12-2009
    Messaggi
    187

    Riferimento: fare sesso è come andare a comprare il pane

    Citazione Originalmente inviato da Morgana-z Visualizza messaggio
    Ti consiglio di portarti appresso un bel mazzo di banconote e un sacco di monetine per i carrelli.
    Forse era meglio il sesso,in tempo di crisi meglio andare per il risparmio

  12. #12
    Matricola L'avatar di diamanta
    Data registrazione
    02-10-2014
    Residenza
    veneto
    Messaggi
    17

    Riferimento: fare sesso è come andare a comprare il pane

    Se posso darti un consiglio spassionato, quando approcci una ragazza evita di parlarle di sesso perchè è il primo punto a tuo sfavore per non ottenere mai ciò che vuoi. Evidentemente nelle tue riflessioni filosofiche ti sei scordato di analizzare il mondo femminile. se uno mi fermasse per strada e mi chiedesse di andare con lui a fare sesso io gli direi che non faccio il mestiere e che ci sono siti apposta dove poter trovare signorine interessate a farlo. Il tuo approccio mi sembra non solo illogico ma anche infruttuoso. E' vero che il sesso, o per meglio dire il rapporto sessuale, è una cosa bellissima ma una persona non si mette a farlo col primo che incontra per strada. Anche perchè ognuno di noi ha i suoi gusti e quindi magari alle ragazze che hai contattato tu non piacevi in quel senso. C'è ancora la libertà di scelta sai? e quindi anche se contatti una tipa e le fai capire quello che vuoi è anche normale che ti dica di no. Poi così facendo, cioè parlando di sesso, si capisce benissimo che non ne fai per niente, e quindi ti prendono per sfigato. Insomma, dovresti entrare di più nella psicologia femminile se vuoi avere successo. Se tu avvicini le ragazze e gli parli del sesso loro si sentono prese per delle "ragazze facili" e non capirebbero mai il tuo ragionamento. Quindi se vuoi una chance impara a conoscere prima di tutto il loro mondo, poi a concepire le ragazze non solo come persone con cui fare sesso, e poi forse riuscirai ad ottenere qualcosa
    Nel centro del buio nero si possono trovare mille colori diversi.

  13. #13

    Riferimento: fare sesso è come andare a comprare il pane

    ciao piacere,ho seguito un po il tuo criterio(biolgarisos),parto dal presupposto che non sono un psicologo ma studio per diventarlo.ti posso dare dei consigli da un punto di vista oggettivo.partendo dall 'uso del pc troppo spontaneo per te,cerca di fare piu attivita creative e all aria aperta con altre persone in modo da riuscire ad interagire con altri su argomenti comuni e non il sesso.Apprezzo tanto che tu sia una persona RISPETTOSA e predisposta ad eseguire solo delle reazioni fisiche che forse in te sono piu presenti che in altra oppure sono piu accentuate,questo non è un male è NORMALE NON SEI l'UNICO.tutta questa trasgressione potrebbe essere causata come sostieni tu dalla restrizione religiosa che avevi in passato,pero questo non ti deve comportare che tu non abbia vita sociale solo per pensare al sesso.(ovviamente intento come vita sociale la relazione e il rapporto che intercorrono tra te e una donna quando cerchi di conoscerla di persona e no nel web).Cerca di evitare la conoscenza sul web a livello di domande cosi dirette ma interessati di piu alla persona,che come gia detto da altri nel forum qui sopra,la nostra societa non è ancora pronta o meglio dire è predisposta su di un principio di conoscenza personale reciproca e poi il sesso intimo tra due persone.le persone che ti trattano male forse si sono offese perche non condividono con te la tua stessa forma diretta e schietta di proporre un incontro sessuale,potresti invece conoscere per strada,nei bar,nelle sale da ballo le ragazze che sicuramente con un approccio piu sociale e normale non avrebbero problemi a parlare o a discutere dopo qualche oretta della cosa (sesso).ultima cosa spero che qualche dottore in psicologia ti possa aiutare sia nel comportamento di approccio e sia nel tuo istinto compresso di sesso,tranquillo sei una persona normalissima. un saluto

  14. #14
    Neofita
    Data registrazione
    19-02-2013
    Residenza
    Mirano
    Messaggi
    2

    Riferimento: fare sesso è come andare a comprare il pane

    Caro biolgarisos,

    ho il piacere di offrire il mio contributo alla domanda che poni.
    Da quanto hai scritto emerge l'esigenza, da parte tua, di trovare validazione scientifica ai tuoi pensieri, cosi da non figurare "maniaco, sfigato e simili", dico bene? Prima di trovare qualcosa di scientifico, puoi riflettere, per conto tuo, se, in questo modo (cioè esprimendo questo tuo pensiero qui e richiedendo aiuto) tu vuoi trovare giustificazione e/o approvazione al tuo modo di essere e comportarti.

    Inoltre in merito alle relazioni sentimentali mi sembra di aver compreso che le intraprendi sempre attraverso i social (facebook, badoo, meetic etc). A te però va bene così, dico bene? Se così, mi sorge spontanea una domanda: in una relazione cosa cerchi? Trasgressione? Eroticismo? Amore romantico? Amore vero (intimità, passione, impegno)?
    Capisci bene cosa cerchi e se trovi chi ha obiettivi diversi, "cambia aria", come si suole dire. Senza rimanere male per ciò che le persone ti dicono.
    Infine ti chiedo di riflettere e di rispondere ad una domanda (non qui sul forum, ma per conto tuo): cosa provi quando ti connotano con questi aggettivi?
    Dentro di te come ti senti? Cerca di individuare e riconoscere nella maniera più precisa possibile le emozioni.
    Poi puoi cercare quante tesi vuoi, anche se ciò che sostieni tu difficilmente lo si incontra.

    Buona vita!

    P. S. scrivi "io non sono altro che l'artefice di un comportante lecito e comprensibile animato da ideali filosofici assolutamente logici". Vivi nel reale ispirandoti a Ideali filosofici?
    Ogni persona si comporta come fosse uno scienziato, continuamente impegnata nel tentativo di:
    dare un senso al mondo che sperimenta
    anticipare gli eventi in cui è coinvolto
    elaborare proprie teorie
    sperimentare le proprie ipotesi
    valutare i propri lati pratici, la bontà delle sue previsioni

    "L'uomo si preoccupa del futuro, non del passato. Dalla finestra del presente, egli cerca sempre di raggiungere il futuro" (Kelly,1955,p. 44)

Tags for this Thread

Privacy Policy