• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6
  1. #1
    Partecipante
    Data registrazione
    17-11-2008
    Residenza
    London
    Messaggi
    43

    Trattamento di pazienti con disturbi da dipendenza

    Salve a tutti,

    mi chiedevo, come comportarsi con un paziente con dipendenza (da alcol o gioco d'azzardo) ?
    Vi sono delle attività di gruppo che possono beneficiare ai pazienti?

    E dunque, è preferibile una terapia di gruppo oppure è bene trattare il singolo individualmente?

    Attendo vostre notizie,


    GRazie,
    Francesca

  2. #2
    L'avatar di claudia1976
    Data registrazione
    23-01-2005
    Residenza
    Lodi
    Messaggi
    455

    Riferimento: Come trattare i pazienti con dipendenza da gioco d'azzard

    Citazione Originalmente inviato da puntidifuga Visualizza messaggio
    Salve a tutti,

    mi chiedevo, come comportarsi con un paziente con dipendenza (da alcol o gioco d'azzardo) ?
    Vi sono delle attività di gruppo che possono beneficiare ai pazienti?

    E dunque, è preferibile una terapia di gruppo oppure è bene trattare il singolo individualmente?

    Attendo vostre notizie,


    GRazie,
    Francesca
    Ciao Francesca, dipende molto da che tipo di dipendenza (cioè in quale grado di intensità) si sia instaurata e perché.

    Spesso suggeriscono di fare frequentare a chi a questo tipo di dipendenza dei gruppi di auto-aiuto, ma all'inizio dovrebbe essere un aggiunta alla terapia per il singolo individuo.

    Inoltre se la dipendenza l'ha un paziente con disturbo ossessivo-compulsivo, in concomitanza ad altri tratti è possibile dovere intervenire con psicoterapia specifica oppure fare un invio ad uno Psichiatra.

    Insomma dipende da caso a caso...
    "Nessuno teme l'Inquisizione spagnola" (tratto da "Sliding doors")

  3. #3
    Partecipante
    Data registrazione
    17-11-2008
    Residenza
    London
    Messaggi
    43

    Riferimento: Come trattare i pazienti con dipendenza da gioco d'azzard

    Grazie e Buona Serata!

    F.

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di Morgana-z
    Data registrazione
    27-01-2008
    Residenza
    nella terra in cui lo scirocco scompiglia i capelli e arruffa i pensieri
    Messaggi
    7,777
    Blog Entries
    128

    Riferimento: Trattamento di pazienti con disturbi da dipendenza

    Ciao puntidifuga,
    ho seguito pazienti con dipendenze al tirocinio, e queste persone si iscrivevano al Ser.T (servizio tossicodipendenze), seguivano una terapia farmacologica per smaltire via via la dipendenza fisica da queste sostanze e in più-necessariamente-una psicoterapia o cmq un percorso di sostegno psicologico, perchè primariamente le dinamiche di dipendenza vanno ben oltre il consumo di sostanze.
    E quindi, come ti ha già scritto Claudia1976, percorsi individuali (presso i centri accoglienza delle comunità, servizi della sanità pubblica o privati) o ancora meglio di gruppo....e se posso aggiungere, l'optimum è anche un lavoro con le famiglie.
    Perchè la dinamica di dipendenza deriva da situazioni relazionali molto complesse. I gruppi di autoaiuto come la AA (alcolisti anonimi) non so quanto siano in vigore in Italia, perchè è sempre necessario che vi sia un "anziano" della tossicomania capace di sgamare i tentativi di fuga e di dinamiche di dipendenza dei partecipanti al gruppo.
    La dipendenza da gioco d'azzardo, che ultimamente è stata riconosciuta come patologia, si presenta spesso insieme ad altre dipendenze con le quali si crea un circolo vizioso di "stimolazione-rilassamento".
    Spero di averti dato qualche altra informazione utile. A presto!
    Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi era entrato.
    (Haruki Murakami)

  5. #5
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    29-08-2009
    Messaggi
    166
    Blog Entries
    4

    Counseling/colloquio motivazionale con tossicodipendenti

    Ciao a tutti, ho iniziato a lavorare in comunità e stavo cercando un testo per il colloquio, che non è di stampo terapeutico, ma più motivazionale nel seguire il percorso e chiarificatore di alcune difficoltà che si possono incontrare con i compagni e la permanenza in comunità.
    Mi chiedevo se qualcuno conosceva un testo che poteva darmi qualche spunto.
    Grazie!
    Il mio blog: Materiali Esame di Stato, un po' di educativa e quello che incontro nella professione.

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di Morgana-z
    Data registrazione
    27-01-2008
    Residenza
    nella terra in cui lo scirocco scompiglia i capelli e arruffa i pensieri
    Messaggi
    7,777
    Blog Entries
    128

    Riferimento: Trattamento di pazienti con disturbi da dipendenza

    Io ti consiglierei "il caso clinico. Dal colloquio alla diagnosi" di Nancy Mc Williams. Anche se va fuori dalla tua richiesta, è un testo molto bello, scritto in modo chiaro e con spunti di riflessione interessanti, che a me ha aiutato molto in tutte le occasioni.
    Se trovo altro te lo posto. Se poi vuoi darci qualche indicazione più specifica sulla comunità potrai ricevere ancora più informazioni!!!
    Ciao e auguri per il nuovo lavoro!
    Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi era entrato.
    (Haruki Murakami)

Privacy Policy